Come Abbassare i Globuli Bianchi

Scritto in collaborazione con: Jurdy Dugdale, RN

L'aumento dei globuli bianchi (o leucocitosi) potrebbe dipendere da vari motivi. Non è affatto piacevole apprendere che i valori delle analisi non sono nella norma, ma il medico può aiutarti a individuare la causa. Riferiscigli i tuoi sintomi e chiedigli se può prescriverti ulteriori esami diagnostici. La leucocitosi è causata da diversi fattori, quindi la ricerca della terapia migliore dipende dal problema che sta all'origine di questa alterazione.

Parte 1 di 3:
Diagnosticare la Causa Sottostante

  1. 1
    Esegui la conta leucocitaria. Se è superiore a 11.000 per microlitro di sangue, è alta. Tuttavia, molte possono essere le cause, e di solito un valore leggermente alto non deve destare alcuna preoccupazione.[1]
    • Intorno a 30.000, può essere dovuta a stress fisico, lesioni, reazioni allergiche, infezioni o assunzione di farmaci. Ad esempio, potresti avere l'influenza.
    • Tra 50.000 e 100.000, indica una grave infezione, come una polmonite in fase avanzata. Se il paziente è stato sottoposto a un trapianto d'organo, potrebbe indicare un rigetto. Inoltre, la leucocitosi è sintomo di alcuni tumori, cancerogeni o benigni.
    • Oltre 100.000, indica un problema di salute piuttosto serio che deve essere diagnosticato dal medico. Potrebbe trattarsi di una bronchite grave o, in rari casi, di leucemia.
    • Molte donne in gravidanza hanno una conta leucocitaria che sfiora i 15.000 globuli bianchi per microlitro di sangue nel terzo trimestre e dopo il parto, ma è normale.
  2. 2
    Esegui un emocromo completo. Per ottenere una diagnosi precisa, devi sottoporti all'esame emocromocitometrico completo. Se rivela che la conta leucocitaria è tornata nella norma, significa che sei in perfetta salute. Se è ancora alta dopo diversi giorni, saranno necessarie ulteriori indagini.[2]
    • A seconda dei risultati del primo esame e dei sintomi, il medico ti prescriverà l'emocromo completo dopo qualche giorno o un paio di settimane.
    • Potrebbe anche prescriverti lo striscio di sangue per l'analisi al microscopio. Indica lo stadio di maturazione dei globuli bianchi, eventuali anomalie o altre caratteristiche che possono aiutare a elaborare una diagnosi accurata.
  3. 3
    Informa il medico di qualsiasi sintomo. La febbre e la tosse sono segni evidenti di infezione. In questi casi, ti prescriverà un esame colturale dell'espettorato per identificare l'agente patogeno. Dal momento che la sindrome dell'intestino irritabile e l'artrite reumatoide possono aumentare la conta leucocitaria, riferiscigli se hai problemi di digestione o dolori articolari. Inoltre, affinché possa emettere una diagnosi definitiva, mettilo al corrente di altri sintomi, tra cui sudorazione notturna, spossatezza, perdita di peso, ecchimosi o emorragie.[3]
    • La leucocitosi è asintomatica. Tutti i sintomi che si manifestano sono dovuti a una causa sottostante e possono aiutare il medico a individuare la terapia da seguire.[4]
  4. 4
    Parlagli dei farmaci che stai assumendo e del tuo stile di vita. I corticosteroidi, il litio e altri medicinali possono aumentare il numero di globuli bianchi nel sangue, quindi informa il medico delle tue terapie farmacologiche. Anche il fumo può essere all'origine della leucocitosi,[5] così come l'attività fisica intensa, il sovraffaticamento e lo stress fisico.[6]
    • Spiegagli onestamente che genere di vita conduci. Il suo compito è quello di aiutarti, quindi non temere di essere giudicato.
  5. 5
    Scopri quale tipo di globuli bianchi presenta un indice elevato. Esistono 5 tipi di globuli bianchi e, quando un gruppo aumenta, può indicare particolari problemi di salute. Ad esempio, due tipi di leucocitosi sono meno comuni e di solito dipendono da asma o reazioni allergiche.[7]
    • Il medico potrebbe consigliarti di fare una visita presso uno specialista o sottoporti alle prove allergiche. L'allergologo ti darà una mano a evitare determinati allergeni o prescrivere un farmaco adatto.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Adottare Cambiamenti nello Stile di Vita

  1. 1
    Smetti di fumare. Oltre ad apportare numerosi benefici per la salute, la scelta di smettere di fumare ti permetterà di riportare la conta leucocitaria nella norma. Chiedi al medico di aiutarti a scegliere un piano per disintossicarti dalla nicotina.[8]
  2. 2
    Cerca di ridurre lo stress. Se sei appena uscito da una situazione di stress temporaneo, i globuli bianchi dovrebbero ritornare nei valori normali entro poche ore o qualche giorno. Tuttavia, lo stress prolungato può indebolire il sistema immunitario, quindi cerca di rilassarti.[9]
    • Evita di prendere troppi impegni e non mortificarti se devi esprimere un diniego.
    • Quando ti senti stressato, prova a meditare, ascoltare un po' di musica rilassante o respirare lentamente per 20-30 minuti.
  3. 3
    Fai defaticamento dopo un duro allenamento. Se ti eri allenato poco prima delle analisi del sangue, è probabile che il valore dei globuli bianchi sia stato influenzato dall'attività fisica. Un allenamento faticoso, uno sport intenso e altre forme di movimento che richiedono un certo impegno possono aumentare il numero dei globuli bianchi del 200-300%. Di solito, scende rapidamente nel giro di poche ore.[10]
    • Non esistono prove che simili alterazioni nella conta leucocitaria siano pericolose, ma 15 minuti di recupero attivo dopo un esercizio intenso possono limitare i picchi.[11]
    • Il recupero attivo è un esercizio meno intenso che ti aiuta a defaticarti, come una camminata a passo svelto dopo una corsa veloce.
  4. 4
    Prova a dimagrire. La leucocitosi può essere legata all'obesità in quanto l'aumento eccessivo di peso provoca un'infiammazione diffusa nel corpo, che aumenta i livelli dei globuli bianchi. Quindi, dimagrendo, potrai alleviare i processi infiammatori in atto nell'organismo e far scendere i valori ematici elevati. Mangiando in modo sano e praticando almeno 30 minuti di esercizio fisico al giorno, sarai in grado di eliminare i chili di troppo.[12]
  5. 5
    Non sospendere e non sostituire i farmaci senza il parere del medico. Se riesci a escludere altre cause e la terapia farmacologica sta funzionando, il medico ti sconsiglierà di modificarla.[13]
    • In alcuni casi, può essere complicato trovare un buon farmaco e stabilire la posologia adatta, quindi non è detto che un'alternativa con meno effetti collaterali sia una scelta efficace.
    • Non interrompere l'assunzione dei farmaci senza il consenso del medico.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Sottoporti a Cure Mediche

  1. 1
    Cura qualsiasi infezione di natura virale, batterica o micotica. Se un esame colturale o un altro accertamento ha rilevato un'infezione, probabilmente il medico ti prescriverà un farmaco antivirale o un antibiotico. Prendilo seguendo le sue istruzioni. Torna a controllo se non migliori dopo qualche giorno.[14]
  2. 2
    Consulta uno specialista per curare l'artrite o un problema digestivo. Se il medico di base sospetta che la leucocitosi sia dovuta all'artrite o a un disturbo digestivo, ti consiglierà una visita presso uno specialista. Quest'ultimo ti prescriverà farmaci o cambiamenti alimentari per permetterti di gestire la patologia sottostante.[15]
  3. 3
    Chiedi al medico se devi sottoporti ad altre indagini per rilevare patologie maligne. Se la conta leucocitaria è superiore a 100.000, potrebbe raccomandarti ulteriori accertamenti, come lo striscio di sangue o un esame del midollo osseo.[16]
  4. 4
    Consulta uno specialista per sviluppare un piano di trattamento, se necessario. Nella rara eventualità in cui ti venga diagnosticato un tumore, un equipe di medici sarà pronta a elaborare un piano terapeutico. È sconfortante ricevere una diagnosi di leucemia, ma è una malattia che si può curare. Il medico ti indicherà il trattamento migliore.[17]
    Advertisement


Informazioni su questo wikiHow

Comitato di Revisione Medica
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Jurdy Dugdale, RN. Jurdy Dugdale lavora come Infermiera Registrata in Florida. Ha ricevuto la Licenza Infermieristica dal Florida Board Nursing nel 1989.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement