Come Accettare le Scuse

Scritto in collaborazione con: Trudi Griffin, LPC

Quando una persona ti chiede scusa per aver fatto o detto qualcosa di sbagliato, potrebbe risultare difficile perdonarla, perché temi che le sue scuse non siano sincere oppure hai bisogno di tempo per valutare e riflettere. Dopo che avrai deciso di accettare le sue scuse, puoi comunicarle la tua decisione con le parole o con i gesti. Se le scuse ti sembrano sincere e spontanee, dovresti cercare di accettarle e successivamente lavorare sull’accettazione praticando il perdono.

Parte 1 di 3:
Valutare le Scuse

  1. 1
    Presta attenzione al modo in cui sono formulate le scuse. Prenditi tempo per analizzare l’enunciazione della frase quando una persona ti chiede scusa. Nota se utilizza affermazioni in prima persona, come “Mi rendo conto di aver commesso un errore e mi dispiace per ciò che ho fatto”. Dovresti anche prestare attenzione al tono della sua voce e interpretare la sua gestualità. Se stabilisce il contatto visivo e la sua voce ti sembra sincera, probabilmente è pentita delle sue azioni. Se non ti guarda negli occhi e usa un tono sarcastico o piatto, probabilmente non è convinta di ciò che sta dicendo.[1]
    • Le scuse vere dovrebbero essere dirette e venire dal profondo del cuore. Per esempio: “Mi rendo conto di aver sbagliato e mi dispiace per ciò che ho fatto. Mi scuso per il mio comportamento e spero che tu possa riuscire a perdonarmi”.
    • Un soggetto timido, socialmente ansioso o autistico potrebbe evitare il contatto visivo, nonostante le sue scuse siano sincere.
  2. 2
    Nota un eventuale approccio passivo-aggressivo. Questo potrebbe essere un segnale che le scuse non siano sincere. Potrebbe usare affermazioni in prima persona, ma anche farti notare i tuoi errori o come il tuo comportamento l’abbia indotta ad agire in un determinato modo. Ciò probabilmente denota che le sue scuse non sono sentite e sono strumentalizzate per scaricarti la responsabilità del suo comportamento o per evitare di subire le conseguenze delle sue azioni.[2]
    • Per esempio, delle scuse passivo-aggressive potrebbero essere: “Ti ho chiesto di accompagnarmi alla festa, ma tu ti sei rifiutato, pertanto ho deciso di andarci da sola e di mentirti. Se tu avessi accettato, non sarei stata costretta a mentire. A parte questo, mi dispiace”. In tal caso le scuse non sono sincere e quella persona probabilmente ha soltanto il brutto vizio di inventarsi delle scuse per tirarsi fuori da situazioni scomode.
  3. 3
    Affidati al tuo istinto. Per quanto tu possa analizzare razionalmente le intenzioni di una persona, spesso il tuo sesto senso potrebbe rivelarsi un ottimo strumento di valutazione per capire se puoi fidarti e accettare le sue scuse o meno. Concediti un momento per vagliare le scuse e presta ascolto a che cosa ti dice l’istinto a proposito di quella persona. Ti suggerisce che è onesta e sincera? Hai dubbi o incertezze su di lei e sulle sue scuse?
  4. 4
    Valuta se sei pronto ad accettare le sue scuse. Prima di accettarle, dovresti valutare tutta la situazione e chiederti fino a che punto conosci questa persona. Se un tuo amico intimo si scusa per aver agito male nei tuoi confronti e il suo comportamento ha dei precedenti, dovresti cercare di capire se si serve delle scuse per giustificare il suo modo di fare. Se la tua partner o un familiare si scusano per qualcosa che non è nel loro stile, dovresti essere più propenso a perdonarli.[3]
    • Le persone commettono degli errori e mentono o feriscono gli altri per molteplici ragioni. È importante che tu sia disposto a chiudere un occhio sull’errore di questa persona, specialmente se le sue scuse sono sincere. Nel caso in cui ti stia ancora chiedendo se credere o meno al suo tono dispiaciuto, dovresti esporle meglio le tue preoccupazioni. Sarebbe preferibile adottare questo approccio, anziché accettare delle scuse che non consideri sincere e continuare a essere risentito e indignato, nonostante tu dica che sia tutto a posto.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Accettare le Scuse

  1. 1
    Ringrazia per le scuse ricevute. Inizia dicendo a questa persona che apprezzi le sue scuse e la sua volontà di farsi perdonare. Potresti limitarti a dire un semplice “Grazie per esserti scusata” o “Apprezzo le tue scuse, grazie.”[4]
    • Evita di sottovalutare le sua scuse dicendo: “Va bene” o “Non è successo niente”. Se risponderai con tono superficiale, finirai col ferire i suoi sentimenti e lasciare la situazione irrisolta. Dimostrale la tua gratitudine per aver avuto il coraggio di scusarsi e di ammettere il suo errore.
  2. 2
    Spiegale che ha ferito i tuoi sentimenti. Dopo aver ringraziato questa persona per le sue scuse, dovresti dirle esplicitamente che ha ferito i tuoi sentimenti e specificare in che modo. In tal modo, dimostrerai di essere onesto sui tuoi sentimenti e che non sottovaluti la situazione. Potresti dire: “Grazie per le tue scuse. Mi hai veramente ferito quando mi hai mentito” oppure “Apprezzo le tue scuse, grazie. Hai ferito i miei sentimenti quando mi hai urlato contro in presenza dei miei genitori”.[5]
    • Sii chiaro e diretto su come ti sei sentito quando questa persona si è comportata male, ma evita di usare un tono passivo-aggressivo. Cerca di essere sincero e onesto al pari dell’altra persona quando si è scusata con te.
  3. 3
    Afferma: “Capisco”, anziché “Va bene”. Termina l’accettazione delle scuse dicendo che comprendi il motivo per cui si sia comportata in un determinato modo e che sei disposto ad accettare le sue scuse per voltare pagina. Potresti dire: “Capisco il motivo per cui hai dovuto mentirmi e accetto le tue scuse”.[6]
    • Liquidare questa persona dicendo “Va bene” o “Dimentichiamo tutto” non le farà capire chiaramente che accetti le sue scuse. Potrebbe anche sembrare irriverente, specialmente se le sue scuse sono serie.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Mettere in Pratica la Tua Accettazione

  1. 1
    Scrivi una lettera a questa persona sull’accettazione delle scuse e sul perdono. Una volta che avrai accettato le sue scuse, potrebbe essere difficile mettere in pratica l’accettazione e il perdono. Potresti nutrire risentimento, essere ferito, indignato dalle sue parole o dal suo comportamento e fare fatica a perdonarla realmente. Un sistema efficace per elaborare le tue emozioni è quello di scriverle una lettera che si concentri sia sul come e sul perché ti ha ferito, sia in che modo ti impegnerai per perdonarla veramente.
    • Sii specifico nella tua lettera e non esitare a dire la verità. Potresti esporle il motivo per cui sei ancora ferito e risentito nei suoi confronti, facendole notare che ti ci vorrà un po’ di tempo per poter dimenticare le sue parole o il suo gesto. Per esempio potresti scrivere: “Sono ancora turbato per ciò che hai fatto, ma farò del mio meglio per perdonarti. Penso che la nostra amicizia sia talmente solida da poter superare l’accaduto, pertanto mi impegnerò per elaborare le mie emozioni e liberarmi dei miei sentimenti feriti”.
    • Potresti anche decidere di non consegnarle la lettera, poiché potrebbe contenere informazioni che non vuoi che legga, ma il semplice gesto di mettere per iscritto le tue emozioni e di rivolgerti direttamente a lei può aiutarti a risanare le tue ferite e ad andare avanti.
  2. 2
    Proponi a questa persona di trascorrere dei momenti piacevoli insieme. Un altro sistema per mettere in pratica il tuo perdono è quello di dimostrarle che accetti le sue scuse. Suggeriscile di passare un po’ di tempo insieme per farle capire che gradisci ancora la sua compagnia e che vuoi continuare a essere suo amico . [7]
    • Potreste organizzare un’uscita o un’attività in cui dovete collaborare e sostenervi a vicenda, come un corso d’arte che richiede collaborazione o uno sport. Ciò le dimostrerà che sei disposto a ricostruire la fiducia e a rinnovare il rapporto tra di voi. Potresti anche proporle di dedicarvi a qualcosa che piaceva a entrambi in passato per dimostrarle che vuoi superare qualsiasi problema e ricordare i bei tempi passati insieme.
  3. 3
    Preparati al caso in cui sorgano nuovamente problemi tra di voi. Sebbene tu debba impegnarti per cercare di riacquistare fiducia in questa persona, specialmente se le sue scuse sono sincere e se tu le accetti, dovresti anche prestare attenzione a eventuali campanelli di allarme. Questi indicano che la persona potrebbe commettere nuovamente lo stesso errore o ricadere in cattive abitudini che causerebbero ulteriori problemi, con il conseguente bisogno di altre scuse. Cerca di evitare che l’altra persona sbagli o ti ferisca nuovamente come in passato.
    • Per esempio potresti notare che sta iniziando di nuovo a presentarsi sempre più in ritardo agli appuntamenti che avete fissato, quindi sei preoccupato che stia ricadendo nelle sue vecchie e cattive abitudini. Dovresti dirle con molta disinvoltura che hai notato questo suo atteggiamento e che ti secca notevolmente. Ricordale che ha già dovuto scusarsi una volta per il suo ritardo agli appuntamenti e che ti ferisce quando si comporta in questo modo. Ciò potrebbe metterla in guardia dall’arrivare in ritardo e aiutare entrambi a evitare un’altra situazione in cui sarebbe costretta a scusarsi con te ancora una volta.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Counselor Professionale Registrata
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Trudi Griffin, LPC. Trudi Griffin lavora come Counselor Professionale Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Counseling Psicologico Clinico alla Marquette University nel 2011.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità