Come Accordare un Dulcimer

Se prima d'ora non hai mai accordato un dulcimer potresti pensare che si tratta di un lavoro da professionisti, invece puoi farlo a casa senza bisogno di un aiuto professionale. Accordare lo strumento secondo il modo ionico è il metodo attualmente più utilizzato, ma esistono anche altre opzioni.

Passaggi

Imparare a Conoscere il tuo Dulcimer

  1. 1
    Osserva il numero delle corde. I dulcimer possono avere da 3 a 12 corde, ma la maggior parte ne ha 3, 4 o 5.[1] Il processo d'accordatura per i dulcimer più comuni è piuttosto simile, ma esistono alcune differenze degne di nota.
    • Un dulcimer a tre corde ha una corda di basso, una mediana e una per la melodia.
    • Un dulcimer a quattro corde ha una corda di basso, una mediana e due per la melodia.
    • Un dulcimer a cinque corde ha due corde di basso, una mediana e due per la melodia.
    • In un set di corde (due di basso e due per la melodia), devono essere tutte accordate alla stessa maniera.
    • Se hai un dulcimer con più di cinque corde, per l'accordatura conviene portarlo da un professionista essendoci parecchie variazioni di posizione e di suono delle corde.
  2. 2
    Esamina la posizione delle corde. Prima di intonare una corda, devi sapere quale chiave regola una determinata corda e dove si trova ogni corda.
    • Con il dulcimer posto frontalmente davanti a te, le chiavi poste a sinistra regolano generalmente le corde mediane. La chiave in basso a destra di solito è la corda di basso, in alto si trovano invece quelle per la melodia.
    • Se hai dei dubbi, muovi le meccaniche e osserva quale corda si allenta o si tende. Se proprio non riesci a capire quale chiave sia collegata ad una corda, fatti aiutare da un esperto.
    • Solitamente ci si riferisce alla corda di basso come alla “terza” corda, anche se la accorderai per prima. In maniera simile, la corda per la melodia viene detta “prima” corda anche se verrà accordata per ultima. Ciò perché la corda di basso è la più distante da te, e viceversa quella della melodia.
    Pubblicità

Metodo 1 di 4:
Ionico (Re-La-La)

  1. 1
    Accorda la corda di basso in Re sotto al Do centrale. Pizzica la corda a vuoto e ascolta il suono prodotto. Suona il Re su una chitarra, un piano o un diapason, poi muovi la chiave corrispondente alla corda di basso del dulcimer fino a che il suono pizzicato non sarà identico al Re suonato sull'altro strumento.[2]
    • Sulla chitarra, il Re sottostante al Do centrale corrisponde alla quarta corda a vuoto.
    • Se non hai alcuno strumento per intonare la corda di basso, emetti un suono con la voce che sia il più possibile naturale e spontaneo. Questo potrebbe non essere un Re, ma si avvicinerà abbastanza allo scopo.
    • Il modo ionico è quello più comune e viene chiamato anche “naturale maggiore”. Moltissime canzoni americane tradizionali sono in questa scala.
  2. 2
    Regola la corda mediana. Sul dulcimer premi il quarto tasto della corda di basso. Pizzica la corda così da produrre la nota di La, poi, muovendo la giusta chiave, regola la corda mediana in modo tale che il suono della corda a vuoto corrisponda al La appena pizzicato.[3]
    • Questo passaggio, così come il precedente, sono essenziali a prescindere dal metodo d'accordatura che scegli di utilizzare.
  3. 3
    Intona la corda della melodia alla stessa nota della corda mediana. Pizzica la corda della melodia a vuoto e muovi la chiave corrispondente fino a che il suono non risulta identico a quello della corda mediana a vuoto.
    • Questa nota è un La, ed è lo stesso suono prodotto pizzicando la corda di basso premuta al quarto tasto.
    • La scala del metodo ionico inizia al terzo tasto e arriva fino al decimo tasto. Sul tuo dulcimer avrai a disposizione altre note sia al di sotto che al di sopra dell'ottava.
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Misolidio (Re-La-Re)

  1. 1
    Intona la corda di basso in Re sotto il Do centrale. Pizzica la corda di basso a vuoto e ascolta il suono risultante. Poi, suona il Re con una chitarra, un piano o un diapason e regola l'accordatura della corda di basso finché il suono risultante non sarà lo stesso.
    • Se usi una chitarra, pizzica la quarta corda a vuoto per sentire la nota corretta.
    • Quando non hai un diapason o un altro strumento da tenere come riferimento, puoi informalmente accordare il dulcimer emettendo con la voce un suono che risulti naturale e spontaneo. Fai corrispondere la nota che suoni al tuo “huumm”...
    • Il modo misolidio è noto anche come modo “ibrido”. Di solito, questa scala viene utilizzata nella musica neo-celtica per violino irlandese.
  2. 2
    Intona la corda mediana. Pizzica la corda di basso, premendo il quarto tasto. La nota risultante sarà, come già visto, un La. Usa la chiave appropriata per accordare la corda mediana a vuoto finché non otterrai un La.
    • Nota che questo passaggio e quello precedente sono identici per qualunque metodo d'accordatura, quindi se padroneggi questi due passaggi, potrai accordare in qualunque modo.
  3. 3
    Intona la corda della melodia aiutandoti con la corda mediana. Premi la mediana al terzo tasto e pizzicala, in modo da produrre un Re acuto. Regola la corda della melodia di conseguenza, usando la chiave corrispondente, finché la corda a vuoto non produrrà il medesimo Re.
    • Questo Re acuto sarà un'ottava superiore rispetto a quello suonato sulla corda di basso a vuoto.
    • Accordare in Re-La-Re (o con il metodo misolidio) provocherà un aumento della tensione sulla corda della melodia.
    • La scala del metodo misolidio ha inizio sulla corda della melodia a vuoto (chiamata anche “tasto zero”) e arriva fino al settimo tasto. Non esistono note al di sotto dell'ottava sul tuo dulcimer, ma vi sono al di sopra.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Dorico (Re-La-Sol)

  1. 1
    Intona la corda di basso in Re sotto al Do centrale. Pizzica la corda di basso a vuoto e ascolta il suono risultante. Poi, suona il Re con una chitarra, un piano o un diapason e regola l'accordatura della corda di basso finché il suono risultante non sarà lo stesso.
    • Come già detto, la quarta corda a vuoto della chitarra corrisponde a un Re.
    • Di nuovo, quando non hai un diapason o un altro strumento da usare come riferimento, puoi accordare il dulcimer emettendo un suono che suoni naturale e comodo. Fai corrispondere la nota con il suono emesso dalla tua voce. Questo metodo per accordare non è esatto, ma porta comunque a risultati accettabili.
    • Il modo dorico è ha tonalità minori rispetto al misolidio, ma maggiori se paragonato all'eolico. Viene usato per una varietà di intonazioni, fra cui Scarborough Fair e Greensleeves.
  2. 2
    Intona la corda mediana. Pizzica la corda di basso, premendo il quarto tasto. La nota risultante sarà un La. Usa la chiave appropriata per accordare la corda mediana a vuoto finché non otterrai un La.
    • Questo passaggio e quello precedente sono identici in qualunque metodo d'accordatura descritto qui, dunque padroneggiare questi due passaggi rappresenta uno sforzo cruciale.
  3. 3
    Intona la corda della melodia aiutandoti con la corda di basso. Premi la corda di basso al terzo tasto e pizzicala, in modo da produrre un Sol. Regola la corda della melodia di conseguenza (usando la chiave corrispondente) finché la corda a vuoto non produrrà la medesima nota.
    • Dovrai allentare la tensione della corda della melodia per abbassare l'intonazione.
    • La scala del modo dorico ha inizio sul quarto tasto e arriva fino all'undicesimo. Sul dulcimer ci sono ulteriori note al di sotto dell'ottava e alcune al di sopra.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Eolico (Re-La-Do)

  1. 1
    Intona la corda di basso in Re sotto al Do centrale. Pizzica la corda di basso a vuoto e ascolta il suono risultante. Poi, suona il Re con una chitarra, un piano o un diapason e regola l'accordatura della corda di basso finché il suono risultante non sarà lo stesso.
    • Come già detto, la quarta corda a vuoto della chitarra corrisponde a un Re.
    • Quando non hai un diapason o un altro strumento da usare come riferimento, usa la tua voce (sempre emettendo un suono spontaneo). Il risultato non sarà comunque precisissimo.
    • Il modo eolico è noto anche come “naturale minore”. Ha sonorità “lamentose” e viene utilizzato spesso nelle canzoni tradizionali scozzesi e irlandesi.
  2. 2
    Intona la corda mediana. Pizzica la corda di basso, premendo il quarto tasto. La nota risultante sarà, di nuovo, un La. Usa la chiave appropriata per accordare la corda mediana a vuoto finché non otterrai un La.
    • Questo passaggio e quello per accordare il basso sono essenzialmente gli stessi per ogni metodo descritto in questo articolo.
  3. 3
    Intona la corda della melodia aiutandoti con la corda di basso. Premi la corda di basso al sesto tasto e pizzicala, in modo da produrre un Do. Regola la corda della melodia di conseguenza, usando la chiave corrispondente, finché la corda a vuoto non produrrà la medesima nota.
    • Dovrai allentare la tensione della corda della melodia per abbassare l'intonazione.
    • La scala del modo eolico ha inizio al primo tasto e arriva fino all'ottavo. Sul dulcimer puoi trovare un'altra nota al di sotto dell'ottava e molte al di sopra.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Dulcimer
  • Chitarra, piano o diapason

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Strumenti Musicali

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità