Come Addensare il Chili

Se il tuo chili, a fine cottura, appare ancora troppo liquido, sappi che esistono molti modi per farlo addensare, conferendogli la consistenza che desideri. Alcuni di loro possono modificarne leggermente il sapore, seppur non in modo drammatico. In alternativa lascia la scelta ai tuoi ospiti così che, dopo averglielo servito, decidano come e quanto far addensare la loro porzione di chili. Vediamo insieme come procedere.

Metodo 1 di 3:
Metodi comunemente usati per addensare i cibi

  1. 1
    Utilizza la farina. In una piccola zuppiera amalgama 60 ml di acqua fredda a 2 cucchiai (30 g) di farina.
    • Mescola l'acqua e la farina in un contenitore e poi incorporale al composto da addensare, in questo modo eviterai la formazione di fastidiosi grumi.
    • Ora aggiungi la miscela di acqua e farina al tuo chili, e scaldalo un fuoco medio, mentre continui a mescolare fin quando il liquido non inizierà a bollire leggermente, addensandosi progressivamente. L'intero processo non dovrebbe impiegare più di qualche minuto.
    • Continua a cuocere mescolando per un altro minuto, dopo che il chili si sarà addensato, accertandoti che la farina cuocia completamente amalgamandosi al chili. In caso contrario, potresti percepirne il sapore degustando il tuo favoloso chili.
    • Se stai preparando una grande quantità di chili, il cui eccesso di liquido sia di 500 ml o addirittura superiore, puoi raddoppiare le quantità di farina ed acqua.
    • Sebbene la farina sia un addensante privo di sapore, per alcuni un'eccessiva quantità di farina e di acqua potrebbero ridurre o appiattire il sapore del chili.
  2. 2
    Usa l'amido di mais (maizena). Mescola 1 cucchiaio di amido di mais (15 g) con 1 cucchiaio di acqua (15 ml) ed aggiungili al tuo chili.
    • Mescola l'acqua e la maizena in un contenitore separato per poi incorporarli al composto da addensare, in questo modo eviterai la formazione di fastidiosi grumi.
    • Versa il composto nel chili caldo e cuocilo usando un fuoco medio, finché non raggiungerà un leggero bollore iniziando ad addensarsi. Otterrai il risultato desiderato in pochissimi minuti.
    • Se necessario, aumenta le dosi di acqua e di amido. Se il chili non si addensa, fino a raggiungere la consistenza che desideri, aggiungi altra miscela di acqua ed amido di mais. Se stai preparando una grande quantità di chili, in cui l'eccesso di liquido sia di 500 ml o addirittura superiore, puoi pensare di raddoppiare le quantità di amido ed acqua, se non addirittura di triplicarle.
    • Cuoci il tuo chili per altri 2 minuti quando avrà raggiunto la consistenza desiderata. In questo modo l'amido di mais si scioglierà completamente, senza modificare il sapore della tua preparazione.
    • L'amido di mais, oltre ad addensare, conferirà anche una leggera lucentezza alle tue preparazioni.
    • Sappi che l'amido di mais è privo di sapore e non altererà in nessun modo il tuo chili. Ovviamente però, utilizzando una quantità eccessiva di acqua ed amido di mais, smorzerai il sapore della tua preparazione.
  3. 3
    Prova ad utilizzare la farina di mais o masa. Aggiungi alla tua preparazione 2-3 cucchiai (30-45 g) di farina di mais o di masa e falla addensare.
    • Aggiungi uno di questi due addensanti senza miscelarli all'acqua. Mescola con cura, per incorporarlo alla tua preparazione addensandola velocemente.
    • Cuoci lentamente il tuo chili per altri 5-7 minuti, dopo aver aggiunto l'agente addensante.
    • La farina di mais assomiglia alla farina comune, ma ha un forte sapore di mais, poiché si ottiene dalla sua macinazione. Anche la masa ha un suo sapore, essendo ottenuta dalla macinazione di un prodotto della lavorazione del mais (hominy).
    • Usando la farina di mais, o la masa, modificherai il sapore finale del tuo chili. Entrambi questi elementi possono infatti conferire alla tua preparazione un sapore simile a quello della polenta o delle tortillas.
    • Sebbene alcune persone pensino che il sapore del mais completi quello del chili, altre sostengono che il sapore del mais 'inquini' quello naturale del chili.
  4. 4
    Prova ad usare la radice di maranta. Miscela un cucchiaino di maranta (5 g) in circa 5 ml di acqua, aggiungilo al tuo chili a fallo addensare.
    • Miscela la maranta e l'acqua in una piccola zuppiera, prima di incorporare il composto alla tua preparazione.
    • Dopo aver aggiunto la miscela al chili, portalo ad un leggero bollore, continuando a mescolare costantemente. Il chili dovrebbe addensarsi molto velocemente.
    • La maranta viene ricavata dall'amido che si ottiene dalla pianta di maranta.
    • La maranta è un potente addensante, privo di sapore, di cui bastano piccole quantità per ottenere i risultati desiderati. Non modificando in modo sensibile il sapore del chili, la maranta è uno degli agenti addensanti preferiti dai fan di questo piatto.
    • Come accade per gli altri amidi, anche la maranta conferirà alla tua preparazione una leggera lucentezza.
  5. 5
    Riduci il tuo chili in modo naturale. Rimuovi il coperchio dalla pentola e fai sobbollire il chili per 30-60 minuti, o finché non avrà raggiunto la consistenza desiderata.
    • Se vuoi ridurre il tempo di riduzione, cercando di stare il più vicino possibile ai 30 minuti, puoi aumentare la temperatura di cottura. In ogni caso, non lasciare che il chili inizi a bollire. Se propendi per una cottura a fuoco basso, saranno necessari circa 60 minuti per ottenere dei risultati significativi.
    • Con questo approccio, sfrutterai l'evaporazione del liquido per addensare il chili; rimuovendo il coperchio della pentola massimizzerai l'effetto del processo, permettendo al vapore di lasciare la pentola.
    • Quando il tuo chili si sarà ridotto alla consistenza desiderata, avrà anche acquisito un sapore più intenso e concentrato.
    Advertisement

Metodo 2 di 3:
Addensare usando gli ingredienti del chili stesso

  1. 1
    Aggiungi altro concentrato di pomodoro. Versa nel chili 180 grammi di concentrato di pomodori nei 30 minuti finali di cottura e mescola con cura per amalgamare.
    • Dato che la maggior parte dei chili ha una base di pomodoro, aggiungendone un'ulteriore quantità non modificherai il gusto finale, come invece accadrebbe introducendo un nuovo ingrediente. In ogni caso, potrebbe essere necessario bilanciare l'aggiunta utilizzando i condimenti abitualmente usati per preparare il tuo chili.
    • Poiché il concentrato di pomodoro può essere leggermente amaro, se lo desideri, aggiungi 1 cucchiaio (15 g) di zucchero. Il tuo chili acquisirà una piacevole nota dolciastra.
    • Se il tuo obiettivo è solo quello di addensare il chili, incorpora il concentrato di pomodoro lentamente, in piccole dosi, ogni 10 minuti circa. Dopo ogni aggiunta, mescola con cura per amalgamarlo alla tua preparazione. In questo modo, potrai controllare con più efficacia il grado di densità che vuoi raggiungere.
  2. 2
    Frulla i fagioli fino a renderli una purea. Se il tuo chili contiene dei fagioli, scolane una quantità pari a circa 125 grammi e frullali completamente usando un robot da cucina o un frullatore. Adesso versa in pentola il purè di fagioli ottenuto, mescolando con cura, e cuoci per altri 15-30 minuti, o finché non avrai ottenuto la consistenza desiderata.
    • Fai molta attenzione quando frulli dei cibi caldi, soprattutto se usi un frullatore, potresti ustionarti con degli schizzi di cibo. Per sicurezza, tieni sempre premuto il coperchio del frullatore con uno strofinaccio da cucina molto spesso.
    • Se fin dall'inizio della sua preparazione credi che otterrai un chili poco denso, frulla 125 grammi di fagioli prima di aggiungerli al chili, in questo modo sarà molto più semplice ottenere la consistenza che desideri.
    • Se ti piacciono i fagioli e non ti dispiace che il loro sapore sia dominante nel tuo chili, aggiungi ulteriori 125 grammi di fagioli neri frullati, anziché scolarli dal chili trasformandoli in una purea.
  3. 3
    Aggiungi altri ingredienti solidi. Può succedere che il 'sugo' del tuo chili sia già abbastanza denso, seppure la carenza di componenti solide lo faccia apparire troppo liquido. In questo caso, sentiti libero di modificare la ricetta originaria aggiungendo altri ingredienti secchi che possano sposarsi con il sapore del chili.
    • Aggiungi altri fagioli. Non dovranno necessariamente essere frullati per ottenere un effetto addensante. Puoi aggiungere un'altra lattina di fagioli neri e cuocere a fuoco lento per 10-15 minuti, per scaldarli adeguatamente.
    • Aggiungi dei pomodori a pezzi. Se il tuo chili è a base di pomodori, aggiungi una lattina di pelati dopo averla scolati dal liquido di conservazione. Cuoci a fuoco basso per altri 10 minuti o finché il tuo chili non sarà caldo a sufficienza.
    • Aggiungi dei peperoni a pezzi. Usa un peperone intero, o una metà, e taglialo in pezzi per ottenere un sapore soave e leggermente dolce. Utilizza un peperoncino tritato se vuoi un chili 'caliente'. Cuoci a fuoco lento per altri 5-10 minuti.
    Advertisement

Metodo 3 di 3:
Addensa il tuo chili mentre lo servi

  1. 1
    Usa dei cracker. Sbriciola qualche pezzo di cracker e mescolalo alle singole porzioni prima di servirle in tavola. Inizia usando 3-4 cracker per ogni porzione ed aumenta le dosi se desideri una densità maggiore.
    • Usa i salatini, ma ricorda di sbriciolarli, altrimenti assorbiranno troppo liquido, addensando il chili in modo eccessivo.
    • Per un ulteriore tocco di sapore utilizza dei cracker aromatizzati. Prova quelli alle erbe aromatiche, al pomodoro o al formaggio.
  2. 2
    Prova ad usare le patatine di mais. Versa nel piatto da portata uno strato di patatine di mais sbriciolate prima del chili, poi mescola con cura.
    • Anche se le patatine di mais non hanno lo stesso potere addensante dei cracker, molte persone ne preferiscono il sapore. Sebbene non addensino il liquido, renderanno la consistenza generale più compatta, aggiungendo un tocco croccante alla tua preparazione.
  3. 3
    Aggiungi la fecola di patate. Usane 1-2 cucchiai (15-30 g) per ogni porzione abbondante di chili e servilo ancora ben caldo.
    • La fecola di patate schiarirà leggermente il colore del chili e potrebbe alterarne il sapore, rendendolo lievemente 'terroso'.
  4. 4
    Aggiungi del pane di mais. Sbriciola un panino di mais intero o qualche fetta nel piatto da portata. Mescola perché il pane assorba parte del liquido e servilo in tavola ancora ben caldo.
  5. 5
    Finito.
    Advertisement

Cose che ti Serviranno

  • Piccola zuppiera
  • Forchetta
  • Cucchiaio
  • Fornelli
  • Pentola
  • Piatti

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Ricette

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement