Come Affilare la Lama del Tagliaerba

La lama del tagliaerba, con il tempo e l’uso, può perdere il filo e diventare smussata. Dopo anni di onorato servizio, le lame rotanti di questo strumento possono diventare meno efficaci. Puoi notare gli effetti di questo fenomeno sulla qualità del taglio: l’erba viene strappata piuttosto che recisa, il prato assume un aspetto irregolare e diventa più suscettibile a malattie. Per fortuna, a meno che la lama sia gravemente danneggiata, puoi affilarla con pochi, semplici strumenti e un po’ d’olio di gomito.

Parte 1 di 3:
Preparazione

  1. 1
    Prima di procedere, scollega la candela di accensione.
    • Potresti ferirti gravemente, se il tosaerba si rimettesse in moto improvvisamente durante la manutenzione. Sebbene rari, gli incidenti con il tagliaerba richiedono un ricovero ospedaliero e, in alcuni casi, anche un intervento chirurgico. Per tutte queste ragioni, la sicurezza deve essere la tua priorità. Per evitare brutte sorprese, per prima cosa scollega la candela.
    • Per effettuare questa operazione, di solito, basta staccare il cavo che spunta sul lato o sulla parte superiore della macchina dal suo supporto in metallo. Una volta scollegato il cavo, il tosaerba non è in grado di avviarsi.
    • È vivamente consigliato, comunque, indossare quanti di protezione e occhiali antinfortunistici durante questo tipo di lavoro, anche se sei più che certo di aver staccato la candela.
  2. 2
    Appoggia la macchina sul fianco con il carburatore rivolto verso l’alto.
    • Per accedere alle lame, devi inclinare il tosaerba. Tuttavia, a causa del sistema di costruzione di queste macchine a motore, l’operazione causa dei travasi imprevedibili di olio nel carburatore e nel filtro dell’aria. Per evitare che ciò accada, ricordati di inclinare il tagliaerba sul lato specifico in modo che questi elementi siano rivolti verso l’alto e non verso il basso.
    • Sulle macchine moderne, in genere il carburatore e il filtro dell’aria sono collocati in un carter di plastica su un fianco della scocca. Se hai dei dubbi su come è assemblato il tuo modello, consulta il manuale d'uso e manutenzione o contatta il fabbricante.
  3. 3
    Traccia un segno di riconoscimento sul lato inferiore della lama.
    • Uno degli errori più comuni che viene commesso da chi si appresta a questo tipo di manutenzione è quello di rimontare le lame al contrario. Se questo dovesse accadere, sappi che la lama non riuscirà a tagliare l’erba, a prescindere da quanto sia affilata. Per evitare il lavoro in più di smontare e rimontare le lame una seconda volta, vale la pena tracciare un segno ben evidente prima di procedere con le fasi successive.
    • Esistono molti modi per riconoscere il lato inferiore della lama. Puoi tracciare un punto di colore con la vernice spray, scrivere le tue iniziali con un pennarello a cera oppure appiccicare un pezzo di nastro adesivo di carta al centro della lama stessa.
  4. 4
    Blocca la lama e allenta il bullone di serraggio.
    • La maggior parte delle lame dei tosaerba è fissata al centro con un bullone. Non è facile, in genere, svitare questo bullone con una chiave inglese o a bussola, perché la lama ruota con lo strumento. Per tale ragione devi bloccare la lama rotante prima di svitare il bullone.
    • Anche in questo caso, ci sono molte possibilità per procedere. Fra i metodi più semplici c’è quello di inserire un blocco resistente di legno fra la lama e la scocca del tosaerba, così da bloccarne la rotazione mentre allenti il dado o il bullone. Se ti è più comodo, puoi avvalerti anche di una morsa o una ganascia.
  5. 5
    Pulisci la lama dai residui erbosi e dalla ruggine.
    • Una volta che la lama è stata immobilizzata, non dovrebbe essere difficile allentare il dado centrale e smontare la lama stessa. A questo punto, approfittane per pulirla; se hai usato spesso il tagliaerba, ci saranno molti residui di terra, erba e altro sudiciume.
    • Per una pulizia ordinaria, tutto ciò di cui hai bisogno è uno straccio asciutto o un paio di guanti. Tuttavia, se è passato molto tempo dall’ultima volta che hai pulito l'attrezzo, ti servirà un po’ di acqua saponata per eliminare il materiale vegetale accumulato e la sporcizia. In tal caso, ricorda di asciugare perfettamente la lama con uno straccio quando hai finito.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Affilatura

A Mano

  1. 1
    Blocca la lama a una morsa in maniera sicura sul tuo tavolo di lavoro.
    • Prendi una morsa o una ganascia robusta e fissa la lama al suo interno nella posizione più comoda per lavorare. Ad esempio puoi inserirla in modo che il filo della lama spunti oltre il bordo del tavolo di lavoro, più o meno all’altezza della tua vita, così puoi affilarlo da seduto.
    • Sarebbe opportuno appoggiare a terra e sul tavolo dei fogli di giornale per raccogliere la limatura di metallo e rendere più semplici le operazioni di pulizia.
  2. 2
    Affila la lama con una lima.
    • Fai scorrere la lima sul filo tagliente. Dirigi i colpi dal bordo interno della lama verso l’esterno finché il metallo diventa lucido e pulito.
    • Successivamente, gira la lama e ripeti il procedimento sull’altro bordo.
    • La quantità di polvere metallica che produci con questa operazione manuale è decisamente inferiore rispetto a quella generata da altri lavori meccanici. Tuttavia, è sempre opportuno indossare una mascherina o un respiratore per proteggere i polmoni dalla polvere in sospensione e dalle particelle di metallo, proprio come faresti per i grandi progetti di smerigliatura.
  3. 3
    Segui l’angolo della bisellatura di fabbrica mentre procedi all’affilatura.
    • Tieni la lima allo stesso angolo del bisello della lama man mano che lavori. Spesso, questo angolo è di circa 40°-45°, anche se non si tratta di una regola fissa. Per tale ragione, controlla il manuale di istruzioni del tuo modello per conoscere l’inclinazione esatta.
    • In teoria, una volta terminato il lavoro, la lama dovrebbe essere affilata quanto un coltello da burro. Le lame dei tosaerba, infatti, non devono essere taglienti come rasoi; la loro velocità di rotazione è sufficiente per tagliare.
  4. 4
    Una volta affilata, rimonta la lama.
    • Spruzza del WD-40 (o un lubrificante simile) sul dado principale, per essere sicuro che non arrugginisca, successivamente inserisci la lama seguita dalle rondelle e poi il bullone principale. Alla fine stringi il bullone.
    • Verifica che la lama sia orientata in modo corretto mentre la monti; non dovrebbe essere un grande problema, se hai tracciato un segno di riconoscimento sulla faccia inferiore del pezzo, come consigliato all’inizio di questo tutorial. Il filo tagliente dovrebbe essere rivolto verso la direzione di rotazione e/o verso il cestello di raccolta dell’erba.
    • Non usare il martello per stringere il bullone. Il più delle volte è sufficiente una buona stretta con la chiave inglese o quella a bussola. Dovresti essere in grado di percepire quanto è chiuso il bullone attraverso la resistenza della chiave.
    Pubblicità

Con una Macchina Utensile

  1. 1
    Quando lavori con dei macchinari elettrici, rispetta le norme di sicurezza di buon senso.
    • Se non stai già indossando delle protezioni per gli occhi, guanti e abiti a maniche lunghe, questo è il momento per farlo. Le molatrici da banco e gli altri macchinari per l’affilatura possono lanciare nell’aria piccole scintille e sottili schegge di metallo a velocità davvero elevata. Queste si trasformano in "proiettili" che possono diventare molto pericolosi, se non indossi le protezioni adeguate.
  2. 2
    Usa una molatrice da banco.
    • Se non vuoi affilare la lama a mano con l’ausilio di una lima oppure sono presenti delle imperfezioni o ammaccature che non riesci a eliminare, devi affidarti a una macchina utensile. Per affilare le lame dei comuni tosaerba, una molatrice da banco va più che bene.
    • Per eseguire il lavoro, muovi il filo della lama avanti e indietro contro la ruota della molatrice. Proprio come per l’affilatura manuale, devi mantenere l’angolo originale del bisello.
  3. 3
    In alternativa, usa una smerigliatrice a nastro.
    • Anche questa è una soluzione molto comune per le lame smussate. Il principio è sempre lo stesso: fai in modo che l’elemento abrasivo entri in contatto con il bordo della lama, in modo che l’attrito la affili gradatamente.
    • Per usare una smerigliatrice a nastro, devi capovolgerla in modo che il nastro sia rivolto verso l’alto. Inoltre devi bloccare il grilletto di accensione in posizione "on".
  4. 4
    Bagna la lama per evitare che si surriscaldi.
    • Il forte attrito che si crea usando una macchina per affilare la lama del tosaerba rende quest’ultima davvero molto calda. Il calore può arrivare a deformare il metallo o a indebolirlo anche se torna tagliente. Per evitare che questo accada, è importante temprare spesso la lama nell'acqua, durante il processo di lavorazione.
    • Per raffreddare la lama, tieni un secchio pieno di acqua vicino alla postazione di lavoro. Quando la lama diventa calda, immergila nell'acqua per temprarla e raffreddarla. Prima di riprendere l’affilatura, ricorda di asciugare il metallo.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Manutenzione nel Lungo Periodo

  1. 1
    Affila la lama circa due volte in ogni stagione di crescita del prato.
    • Un’affilatura regolare è una buona abitudine da prendere. Se usi molto spesso questa macchina, dovresti affilarne la lama almeno due volte durante la stagione in cui ti prendi cura del prato – o anche con maggior frequenza, se falci l’erba molto spesso.
    • Controlla l’erba dopo averla tagliata. Se mostra un bordo liscio, tagliato di netto, allora le lame sono affilate. Se ti sembra strappata o sfilacciata, allora con molta probabilità la lama è smussata e deve essere affilata.
  2. 2
    Equilibra regolarmente la lama.
    • Se non è bilanciata correttamente, mentre gira la lama genera delle vibrazioni che possono danneggiare i componenti interni della macchina. Vale la pena effettuare questa operazione quando è stata smontata per l’affilatura, quindi il consiglio è quello di equilibrarla a ogni sessione di manutenzione.
    • Per equilibrare la lama, puoi avvalerti di un dispositivo speciale detto equilibratore, che puoi acquistare nei centri per il giardinaggio e nelle ferramenta.
    • Se non possiedi lo strumento specifico, puoi comunque mettere in atto questo passaggio. Appoggia la lama su una spinetta di legno. Se un lato si alza molto più dell’altro, lima quello opposto e poi ripeti il test finché i due lati sono perfettamente piani.
  3. 3
    Sostituisci le lame rotte o che presentano delle ammaccature.
    • Sebbene l’affilatura ti permetta di ripristinare le buone condizioni di una lama con un’usura normale, in certi casi non è possibile procedere. Se il tuo pezzo è piegato, gravemente usurato, ammaccato o rotto, allora non basterà affilarlo per risolvere tali problemi. In questi casi, la soluzione migliore e più rapida è quella di sostituire la lama.
  4. 4
    Se hai dei dubbi, rivolgiti a un meccanico.
    • Se incontri delle difficoltà con una qualunque delle fasi di affilatura o bilanciatura, se hai la sensazione di non poter svolgere il lavoro in sicurezza o di non avere le capacità per procedere, allora non rischiare di rovinare le lame o di ferirti. Al contrario, contatta un tecnico esperto. Praticamente qualunque tecnico che ripara tosaerba è in grado di affilarne le lame a un prezzo ragionevole.
    • Ad esempio, puoi aspettarti di spendere circa 10-15 euro per una affilatura presso un negozio che vende e ripara tosaerba.
    Pubblicità

Consigli

  • Proteggi gli occhi dalle scintille e dai detriti usando una maschera antinfortunistica, se hai deciso di usare la smerigliatrice.
  • Una volta che la lama è smontata e il tagliaerba inclinato su un lato, approfittane per pulire la macchina dai vecchi accumuli di erba e dagli altri residui che si sono ammucchiati sotto la scocca, prima di collegare nuovamente la lama.
  • Se devi falciare un prato di grandi dimensioni oppure usare il tosaerba più di una volta a settimana, dovrai ripetere le procedure descritte in questo tutorial ogni 2-3 settimane, durante la stagione di crescita dell’erba.
  • Indossa dei guanti protettivi quando fai manutenzione al tosaerba.
  • Applica un po’ di olio sbloccante sul dado e sul bullone della lama. In questo modo la sua rimozione sarà più semplice.
  • Puoi affilare la lama solo 3-4 volte, dopodiché dovrai sostituirla.
Pubblicità

Avvertenze

  • Quando usi la smerigliatrice non applicare troppa pressione. Se spingi la lama contro lo strumento fai surriscaldare il metallo compromettendone la durezza.
  • Non cambiare la lama subito dopo aver falciato il prato. L’olio uscirà dal motore. Accertati di aver scollegato le candele di avviamento e che il tagliaerba si sia raffreddato. Non fumare quando lavori in prossimità della macchina, dato che i fumi della benzina al suo interno sono altamente infiammabili. Segui le indicazioni del libretto d’istruzioni del tosaerba prima di tentare qualunque operazione di manutenzione. Se il tagliaerba funziona in modo irregolare o brusco dopo aver colpito un sasso o un altro oggetto duro, sappi che il motore potrebbe essersi danneggiato, che l’albero a gomiti potrebbe essersi incurvato oppure la lama potrebbe aver subito rotture o deformazioni. In ogni caso dovresti rivolgerti a un tecnico professionista o acquistare un nuovo tosaerba.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Chiave inglese regolabile o a bussola
  • Morsa
  • Pezzo di legno
  • Lima per metallo
  • Molatrice (se necessaria)
  • Olio sbloccante (se necessario)
  • Guanti di protezione
  • Maschera o occhiali protettivi


Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 13 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Giardinaggio

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità