Come Affrontare i Genitori Omofobi

Accettare la propria identità sessuale può essere difficile, ma lo è ancora di più quando sai che i tuoi genitori reagiranno male. Se in passato i tuoi genitori hanno dimostrato atteggiamenti omofobi, potresti voler nascondere e non condividere questo aspetto della tua vita con loro - e alcune persone scelgono infatti di farlo. Se però questo non è il tuo caso e vuoi uscire allo scoperto, ecco alcuni suggerimenti per affrontare i tuoi genitori omofobi.

Passaggi

  1. 1
    Sii consapevole delle conseguenze della tua onestà. Se sei minorenne e vivi sotto lo stesso tetto con dei genitori omofobi, può diventare molto più difficile di quanto immagini. I genitori omofobi tendono a reagire abbastanza drammaticamente alla notizia che il loro figlio è gay, quindi preparati a una o a tutte queste reazioni:
    • Possono limitarti le attività in modo da non farti influenzare da "cattive compagnie" (vale a dire i tuoi amici che sono tolleranti e accettano).
    • Possono iscriverti contro la tua volontà a "programmi educativi" o organizzazioni religiose che sostengono di essere in grado di cambiare l’orientamento sessuale. Possono verificarsi una qualsiasi o tutte queste cose. L’importante è che tu sia consapevole di ciò, e valutare se aspettare a informarli finché ti avvicini all’età in cui sei in grado di uscire dalla loro casa.
    • Anche se non sei un minorenne, la tua onesta rivelazione può significare che potrai vederli piangere, perché saranno arrabbiati e potranno dirti cose anche crudeli, come ad esempio, "tu non sei mio figlio", o "ti rinneghiamo", o "non vogliamo che tu vada all'inferno". E questo potrà essere snervante e molto doloroso per te.
  2. 2
    Renditi conto che la tua vita è solo tua. È una tua responsabilità alzare la testa e viverla a modo tuo, e di nessun altro. Se scegli di condividere la notizia del tuo orientamento sessuale con i tuoi genitori, le loro reazioni, non importa quanto drammatiche o intense saranno, non dovrebbero suggestionarti o portarti ad agire nello stesso modo drammatico ed esagerato. Ricorda tranquillamente, a fronte di tutti gli sconvolgimenti che potrebbero risultare, che sei tu la persona che deve vivere questa vita, e anche se i tuoi genitori sono infelici o addirittura arrabbiati, è la tua vita che stai vivendo, e loro non possono certo impedirtelo, a meno che non glielo consenti. Tuttavia, finché vivi sotto il loro tetto, hanno voce in capitolo nelle tue attività, quindi sii preparato a questo; in ogni caso potrebbe essere il momento per te di uscire di casa. Se non sei pronto a vivere solo, forse non sei pronto per questa rivelazione.
  3. 3
    Sii gentile e compassionevole. I tuoi genitori possono reagire male, oppure con dolore o sentirsi confusi. Potrebbero decidere di negare la realtà. Qualunque cosa facciano, ricorda che ti amano e vogliono il meglio per te. Per loro, la tua notizia può essere devastante, dato che si trovano ad affrontare un futuro in cui loro non sono in grado di pianificare il tuo matrimonio o immaginare dei nipoti da te. Possono vivere un momento molto difficile immaginando un futuro in cui queste cose sono possibili – ma devono farne i conti. Prova a consolarli e ad aiutarli a rendersi conto che le cose hanno un aspetto molto più brillante su entrambi i fronti, e le coppie gay possono sposarsi e avere figli in molti paesi, al giorno d’oggi.
  4. 4
    Rispetta le loro opinioni religiose. Se il loro disappunto o il dolore è dovuto a motivi religiosi, capisci che non puoi convincerli o ottenere la loro approvazione. Credono di agire nel tuo interesse prendendo una posizione contro il tuo "stile di vita". Non riuscirai a cambiare le loro opinioni, e attaccare la loro fede non ti aiuterà. Loro possono contestare la tua fede.
  5. 5
    Non aspettarti di ottenere la loro approvazione, ma metti in chiaro che non chiedi il loro permesso. Possono chiederti cosa consideri come "approvazione" da loro, e alla tua risposta sicuramente si renderanno conto che è una cosa che non potranno mai darti. A volte, può essere utile dire: "A meno che non mi dici espressamente che approvi, io penserò sempre che non lo fai." Eppure, i tuoi genitori possono tentare di vietarti di essere gay. Non litigare o discutere con loro, non funzionerà. Invece, dì cose come: "Non sto chiedendo il vostro permesso qui. Non mi aspetto la vostra approvazione. Spero solo che possiate accettare ed essere tolleranti." Ricordati, però, che se dipendi ancora da loro, hanno voce in capitolo, in quanto ti mantengono. Forse non ti serve il loro permesso, ma possono ritirarti il loro sostegno.
  6. 6
    Accetta che abbiano le loro reazioni e risposte. Ascolta con rispetto come reagiscono alla notizia che sei omosessuale. Rispondi con attenzione e compassione, ma con fermezza - non mostrarti incerto o vacillante. Va bene piangere, ma devi rimanere risoluto. Se sembri vacillante, potresti dare loro la speranza che puoi "cambiare". Vari studi hanno dimostrato che il comportamento omosessuale può essere ridotto, ma l'omosessualità non può davvero essere cambiata o eliminata. Dare loro una falsa speranza sarebbe crudele e renderebbe il loro processo di accettazione un percorso molto più lungo. Se sei determinato ora, sapranno cosa aspettarsi in futuro; se si aspettano che sei gay senza alcun dubbio, l'accettazione arriverà molto presto.
  7. 7
    Sappi quando hai detto abbastanza. Quando hai detto loro quanto dovevi dire, e hai lasciato che anche loro esprimessero la loro opinione, hai fatto quanto dovevi per quel giorno. Lasciali soli affinché discutano tra loro, e abbi fiducia che alla fine tornerete ad avere un buon rapporto tra voi. L’importante è che sei stato onesto.
  8. 8
    Renditi conto che potrebbero avere bisogno di tempo. A volte, ci vuole solo un po' di tempo perché le persone possano adattarsi a una nuova realtà. Non aspettarti che le cose saranno perfette la prossima volta che li vedrai – potranno sentirsi a disagio o tesi per qualche tempo. Se l’atmosfera è molto tesa quando li vedi di persona, prova a dare loro un po' di spazio limitandoti a chiamarli, o inviando loro una e-mail. Cerca di non parlare di questo argomento ogni volta che comunichi con loro, nel tentativo di ottenere la loro accettazione. Sii invece disposto a permettere loro di parlare del più e del meno con te, di parlare di cose innocue come le previsioni del tempo, o cosa sta facendo in questi giorni zia Teresa. Questo dà ai tuoi genitori la speranza di potere fare una semplice chiacchierata con te, e che le cose possono tornare di nuovo normali. Ciò non significa che puoi ignorare o permettere loro di fingere. Significa solo che sei disposto a dare loro un periodo di pausa, mentre si adattano.
  9. 9
    Sii preparato al peggio. Se davvero puntano i piedi e ti danno un ultimatum ("Se hai intenzione di rimanere gay, non possiamo più avere a che fare con te"), devi essere consapevole di quale potrà essere la tua risposta. Se hai intenzione di fingere, o di chiuderti con loro, potrà essere il modo per andare d'accordo d’ora in poi. Se hai intenzione di far credere loro che puoi cambiare, preparati a pianificare nuove strade per esplorare la tua vera natura. Se invece vuoi rimanere semplicemente coerente col tuo progetto di vivere una vita autentica, potrebbe rendersi necessario dire addio ai tuoi genitori, almeno per il momento. Se questo è il caso, sentiti libero di continuare a inviare loro dei biglietti, delle e-mail, e anche chiamarli per dire quanto vuoi loro bene. Loro sono liberi di gettare i tuoi messaggi prima ancora di leggerli o di agganciare il telefono. Possono cercare di trovare altri familiari che si uniscono alla loro causa.
  10. 10
    Non rinunciare a loro. Se li ami e vuoi che restino nella tua vita, devi lasciare che prendano qualsiasi decisione vogliono. Se continui a cercare di raggiungerli, è probabile che alla fine risponderanno. Basta non rinunciare a cercare o sperare.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 14 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Famiglia

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità