Come Affrontare le Persone Sgradevoli

Scritto in collaborazione con: Trudi Griffin, LPC

A volte le persone non sono gentili come dovrebbero. Potresti dover avere a che fare con persone sgradevoli al lavoro, a scuola o persino nell'ambito familiare. Il modo migliore per affrontare coloro che si comportano in modo meschino è mantenere la calma, evitando qualunque tipo di conflitto. Tuttavia, se ti trovi a discutere con una persona che ti tratta in modo sgarbato, puoi provare a migliorare la situazione in diversi modi.

Parte 1 di 3:
Mantenere la Calma

  1. 1
    Cerca di mostrarti comprensivo. Anche se non è facile, mostrare empatia verso la persona che ti sta trattando in modo scortese può aiutarti a trasformare un potenziale conflitto in una discussione più amichevole. Invece di farle capire che sei arrabbiato o infastidito, prova a mostrare interesse ponendo delle domande in modo paziente. La tua attenzione nei suoi confronti potrebbe spiazzarla e indurla a pensare che finalmente ha trovato qualcuno con cui parlare anziché inveire.[1]
    • Ecco un esempio. Forse al lavoro c'è qualcuno che ti si rivolge sempre in modo sgarbato e tagliente; questo suo comportamento sgradevole potrebbe essere rivolto a te, ma anche ad altri. Anziché sentirti arrabbiato o turbato, potresti prenderlo da parte e chiedergli "Stai bene?" o "Che cosa ti succede?". Ricevere attenzioni e un interesse sincero da parte di qualcuno potrebbe essere ciò di cui ha bisogno per aprirsi e dimostrarsi meno aggressivo o meschino.
  2. 2
    Fai dei respiri profondi e rimani calmo. Se ti trovi spesso a contatto con una persona che ti tratta sempre in modo sgradevole, cerca di apprendere delle tecniche che ti aiutino a rimanere tranquillo. Quando inizi a sentirti infastidito o frustrato, fai dei lunghi respiri profondi. Rimani concentrato sull'obiettivo di mantenere la calma, perché mostrando rabbia o turbamento potresti motivare l'altro a essere ancora più aggressivo.[2]
    • Puoi cercare un luogo tranquillo in cui provare a meditare per cinque minuti per riuscire a calmarti e a rilassarti.
    • In alternativa, puoi usare la tecnica della respirazione profonda. Chiudi gli occhi e fai dei respiri lenti e profondi usando il diaframma. Inspira ed espira piano contando ogni volta fino a cinque. Ripeti l'esercizio diverse volte fino a sentirti calmo e ristorato.
  3. 3
    Cerca di mantenere un linguaggio del corpo rilassato. Quando ti trovi vicino a una persona sgradevole, è importante cercare di mostrarti calmo anche attraverso il linguaggio del corpo. Farle capire che sei inquieto e turbato a causa della sua presenza ti farebbe sentire ancora più a disagio.[3]
    • Tieni le mani sui fianchi e le spalle aperte, rivolte all'indietro. Cerca di mantenere il contatto visivo con la persona senza tuttavia fissarla o mostrare un'attenzione eccessiva. In alcuni casi mantenendo il contatto visivo potresti invogliare l'altro a prolungare la vostra interazione.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Evitare il Conflitto

  1. 1
    Entro un certo limite, è bene cercare di essere un buon ascoltatore. Sforzati di prestare ascolto a ciò che ha da dire la persona che ti infastidisce. Farle capire che ha la tua attenzione e che sei interessato a quello che ha da dire potrebbe aiutarti a evitare un conflitto. Ciononostante, se continua a comportarsi in modo sgarbato, nei confronti tuoi o di qualcun altro, puoi decidere di prendere le distanze e dirigere la tua attenzione altrove.[4]
    • Per esempio, se la persona in questione fa un commento scortese nei riguardi di qualcuno o si lamenta della propria giornata, potresti chiederle "Come mai la pensi così?" o "È accaduto qualcosa di positivo nella tua giornata? Raccontamelo".
    • Stabilisci dei limiti temporali che ti impediscano di frequentare o di ascoltare troppo spesso una persona sgradevole. Potresti essere particolarmente sensibile riguardo a un particolare argomento e decidere di abbandonare la conversazione, se la persona in questione inizia a mostrarsi scortese o meschina riguardo a quel tema. Oppure potresti scegliere di allontanarti ogni volta che inizia a fare dei commenti antipatici riguardo a qualcuno che conosci.
  2. 2
    Stai lontano dalle persone che ti trattano male. A volte il modo migliore per evitare di discutere con una persona sgradevole è cercare di starle alla larga. Potresti evitarla trascorrendo la pausa pranzo altrove o percorrendo una strada diversa per andare a scuola. Se la persona che ti tratta in malo modo vive con te, puoi tenere chiusa la porta della tua camera.[5][6]
    • Se sei comunque costretto a vedere quella persona ogni giorno, fai il possibile per mantenerti a distanza. Porre dello spazio tra voi può aiutarti a ridurre le probabilità di dover interagire.
  3. 3
    Seleziona le tue battaglie. In ogni situazione, dovresti fermarti a riflettere per qualche istante per valutare se vale realmente la pena sopportare una discussione. Evitare di farti trascinare dall'impeto, selezionando con attenzione gli argomenti che intendi difendere, serve a garantirti che, se dovessi trovarti in un litigio, sarà perché ne vale la pena.[7]
    • Chiediti che peso ha la maleducazione di quella persona sulla tua vita intera. Credi che valga davvero la pena discutere in merito a questo argomento? Se la risposta a questa domanda è un "no", la cosa migliore da fare è evitare il conflitto.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Attenuare il Conflitto

  1. 1
    Usa l'umorismo. Il tuo senso dello humor può aiutarti a placare un conflitto con una persona sgradevole. Fare una battuta per alleggerire i toni può forzare l'altro a fare una pausa e a riconsiderare le sue azioni. Inoltre, può ridurre la tensione nella stanza causata dalla presenza di qualcuno che ti tratta in modo maleducato.[8]
    • Puoi provare a raccontare una barzelletta per rispondere all'altro in modo leggero e spiritoso. Oppure, se la persona ti pone una domanda meschina o ti si rivolge in modo sgarbato davanti ad altri, puoi ribattere raccontando una storia divertente. L'umorismo può servire a distrarre o ad alterare l'attenzione, in special modo nelle situazioni che ti mettono a disagio.
    • La persona in questione potrebbe aver fatto un commento maligno o sgarbato riguardo a un collega in comune. In tal caso potresti ricorrere all'umorismo per scusare il suo atteggiamento, dicendo per esempio "Beh, capita a tutti di essere di malumore il lunedì mattina", oppure potresti cercare di allentare la tensione facendo una battuta spiritosa su di te: "Lo so, anch'io ho difficoltà a gestire i clienti, soprattutto quelli pacati!".
    • Fai attenzione a non essere sarcastico nei confronti della persona che ti tratta male. In caso contrario, potrebbe sentirsi minacciata e decidere di attaccarti nuovamente.
  2. 2
    Cambia argomento. Un modo sempre efficace per attenuare un conflitto consiste nel modificare rapidamente il soggetto della discussione. Evita di metterti sulla difensiva o di mostrarti arrabbiato a causa delle parole sgarbate dell'altro; tutto quello che devi fare è introdurre un nuovo argomento di conversazione o ignorare la persona con cui stavi parlando per discutere di qualcosa d'altro con qualcun altro. Ignorare il soggetto sgradevole ti consente di privarlo dell'attenzione di cui ha bisogno, comunicandogli al contempo che il suo comportamento non è ben accetto.[9]
    • Per esempio, se il maleducato in questione ti rivolge una domanda o un commento maligno, come "Che cosa è successo ai tuoi capelli oggi?" o "Come mai sei vestito da Arlecchino?", puoi ignorarlo e girarti verso la persona più vicina. La tua reazione gli indicherà che non apprezzi il suo comportamento e che non desideri venire coinvolto in una discussione.
  3. 3
    Reagisci con consapevolezza anziché lasciarti guidare dall'istinto. Invece di mostrare la tua rabbia o il tuo turbamento, cerca di pensare e agire in modo consapevole e adatto alla situazione in corso. Rispondere in modo proattivo anziché reattivo ti aiuta ad acquisire maggiore potere, dimostrando all'altro che non ti senti irritato a causa del suo comportamento. Puoi reagire in modo proattivo sostenendo le tue ragioni in una discussione mentre lasci intendere che non accetti quei toni o quell'atteggiamento nei tuoi confronti.[10]
    • Per esempio, se la persona in questione inizia a trattarti in modo meschino attraverso domande o commenti maleducati, puoi rispondere dicendo: "Non ho intenzione di tollerare il tuo tono di voce o il tuo atteggiamento. Non mi piacciono le tue insinuazioni maligne. Fammi sapere quando ti senti pronto a essere cortese, solo allora potremmo riprendere la nostra discussione".
  4. 4
    Se le cose sembrano andare fuori controllo, chiedi aiuto a qualcuno. Se la persona continua a trattarti in modo malvagio o sgarbato, o se fa lo stesso con altri, è meglio chiedere aiuto a qualcuno. Potresti aver bisogno di coinvolgere colleghi, studenti o familiari, in base alla situazione che stai affrontando. Potresti ricorrere anche a un aiuto qualificato, per esempio a un esperto di terapia familiare o a un tutor scolastico. Ottenere l'appoggio di altre persone serve ad affrontare il conflitto senza rischiare di metterti in pericolo.[11]
    • Per esempio, potresti decidere di parlare con i colleghi di un collaboratore che si comporta in modo meschino o maleducato. In questo caso potresti dire: "Avete notato tutti che Giorgio si comporta in modo inappropriato?".
    • Un altro modo per ottenere il supporto necessario ad affrontare la persona che si comporta in modo sgradevole consiste nel presentare un reclamo all'ufficio del personale della tua azienda.
    Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Counselor Professionale Registrata
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Trudi Griffin, LPC. Trudi Griffin lavora come Counselor Professionale Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Counseling Psicologico Clinico alla Marquette University nel 2011.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement