Come Aggiustare le Luci Anabbaglianti della tua Macchina

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Un faro anabbagliante rotto rende difficile vedere bene di notte; inoltre, guidare costantemente con le luci abbaglianti è pericoloso e impedisce agli altri automobilisti di avere una buona visibilità. Per fortuna, non è complicato riparare un faro rotto e la maggior parte delle persone può svolgere questo lavoro su quasi tutti i veicoli, usando solo qualche attrezzo manuale. Se sostituire a lampadina non risolve il problema, potrebbe esserci un malfunzionamento nell'impianto elettrico che deve essere valutato da un professionista.

Parte 1 di 3:
Prepararsi a Sostituire la Lampadina di un Faro Anabbagliante

  1. 1
    Individua la lampadina bruciata. Molte volte, puoi capire che un faro non funziona semplicemente guidando la vettura, ma lascia le luci accese e scendi dalla macchina per determinare direttamente quale dei due è rotto. In seguito, torna in auto e accendi i fari abbaglianti. Alcuni modelli usano una sola lampadina per entrambi i tipi di luci, mentre altri sono dotati di sistemi separati. Se anche il faro abbagliante dello stesso lato non si accende, potrebbe esserci un'unica lampadina.[1]
    • Non devi comprare una lampadina specifica per ogni lato, ma sapere qual è il faro danneggiato ti permette di provvedere alla riparazione senza dover avviare di nuovo il motore.
    • Se gli abbaglianti e gli anabbaglianti dello stesso lato non funzionano, potrebbe anche esserci un problema all'impianto elettrico che interrompe il flusso di energia alle lampadine.
  2. 2
    Acquista la lampadina di ricambio. È importante comprare il tipo corretto in base alla marca, modello e anno di produzione della vettura. Chiedi al commesso del negozio di autoricambi di fare una ricerca nel suo sistema informatico oppure consulta il sito web della casa automobilistica, per sapere il codice della lampadina giusta da usare.[2]
    • I codici per i fari anteriori sono in genere composti da lettere e numeri, ad esempio H11B o D3S.
    • Puoi trovare il codice esatto per le lampadine della tua macchina su siti specializzati e forum dedicati all'automobilismo.
  3. 3
    Riunisci gli attrezzi necessari. Sostituire la lampadina del faro anabbagliante può richiedere una mole di lavoro variabile. Anche se in certi casi non serve alcuno strumento, su altre vetture potrebbe essere necessario utilizzare degli attrezzi speciali per smontare le varie parti dell'alloggiamento sotto il cofano o addirittura il paraurti e la griglia. Consulta il manuale d'uso e manutenzione della macchina per conoscere la lista completa degli attrezzi necessari. Per la maggior parte dei veicoli non devi usare alcuno strumento o al massimo un cacciavite per accedere al vano della lampadina.[3]
    • Dopo aver letto il manuale di manutenzione, ispeziona visivamente l'area circostante il faro, per accertarti che abbia lo stesso aspetto di quello riportato sulle istruzioni.
    • Se hai acquistato un veicolo usato, sappi che le viti con testa a taglio potrebbero essere state sostituite con quelle a croce o che alcuni componenti potrebbero essere stati cambiati con altri durante le varie riparazioni effettuate dal proprietario precedente.
  4. 4
    Scollega la batteria. Fai in modo di ricordare quale faro è danneggiato prima di staccare la batteria. Per procedere a questa operazione usa una mano o una chiave a bussola della misura corretta per allentare il dado che fissa il cavo di messa a terra sul terminale negativo della batteria. Non è necessario rimuovere il dado, basta allentarlo quanto basta per sfilare il cavo e incastrarlo poi su un lato della batteria stessa.[4]
    • Incastrando il cavo eviti che si muova accidentalmente e che entri in contatto con il terminale negativo della batteria.
    • Non è necessario scollegare il terminale positivo.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Togliere la Lampadina Vecchia

  1. 1
    Smonta ogni pezzo dell'alloggiamento che deve essere tolto. Su parecchie automobili è necessario rimuovere un carter che separa il faro dal resto del vano motore. Si tratta di un elemento di plastica che si estende per tutta la larghezza della vettura, ma in certi casi puoi trovare due pezzi singoli, uno per ciascun faro. Per alcuni nuovi modelli GM viene richiesto di smontare il paraurti frontale per poter accedere al vano dei fari.[5]
    • Consulta il manuale d'uso e manutenzione specifico per il veicolo che stai riparando, in modo da capire meglio quali elementi devi togliere per poter cambiare la lampadina.
    • Fai attenzione a non rompere i ganci o le clip di plastica che fissano i vari pezzi del carter.
    • I ganci e le clip di ricambio della maggior parte dei veicoli possono essere acquistati nei negozi specializzati.
  2. 2
    Individua la staffa o il supporto del faro. Molte automobili nuove sono dotate di un portalampada in plastica che fissa la lampadina, mentre su altri modelli esiste una staffa in plastica o in metallo. Consulta il manuale di manutenzione per individuare queste strutture e rimuovi successivamente il faro con il suo cablaggio. In molti casi, è sufficiente ruotare il faro di un quarto di giro in senso antiorario e tirarlo in linea retta per riuscire a smontarlo.[6]
    • Se devi togliere dei bulloni dalla staffa del faro, riponili in un luogo sicuro finché non rimonti quella porzione di auto.
    • Su certe macchine devi svitare tutto il faro ed estrarlo dal suo vano per poter accedere alla lampadina che si trova sul retro.
  3. 3
    Scollega i cavi elettrici che alimentano il faro. La lampadina dovrebbe trovarsi ancora nell'alloggiamento connesso ai cavi che provengono dalla macchina. Stacca il cablaggio aprendo la clip che si trova sulla base dell'alloggiamento della lampadina e tiralo delicatamente. Ricorda di tirare lo spinotto di plastica e non i cavi stessi, perché potresti strapparli accidentalmente dal portalampada danneggiando il faro.[7]
    • Fai attenzione quando sganci la clip. Questo elemento è spesso realizzato con della plastica fragile che si spezza facilmente.
    • Se rompi la clip, puoi fissarla al suo posto con un pezzo di nastro isolante oppure acquistarne una di ricambio da saldare al posto di quella vecchia.
  4. 4
    Togli la lampadina dal suo alloggiamento. Appoggia il dito indice e medio nel punto più basso possibile, alla base della lampadina, e tirala per estrarla dalla sua sede. Non afferrarla per la porzione apicale più ampia, perché potresti romperla e rischieresti di tagliarti. È molto complicato togliere una lampadina rotta.[8]
    • Se la rompi, utilizza un paio di pinze per rimuovere i residui dal portalampada.
    • Al termine, butta la lampadina bruciata nella spazzatura.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Montare la Nuova Lampadina

  1. 1
    Togli la nuova lampadina dalla confezione usando un paio di guanti o un fazzoletto. Il sebo presente sulle mani può comprometterne la qualità e ridurne la durata; proteggila indossando dei guanti o utilizzando un fazzoletto ogni volta che devi toccare la parte in vetro. Fai attenzione a non lasciarla cadere mentre la togli dalla confezione.[9]
    • Se tocchi la lampadina, usa dell'alcol denaturato e un panno di carta o uno straccio per pulirla.
  2. 2
    Inserisci la nuova lampadina nel suo alloggiamento. Continua a indossare i guanti o ad afferrare la lampadina con il fazzoletto mentre procedi a questa operazione. Evita di applicare troppa pressione nella parte superiore mentre la monti, per evitare di crepare o spezzare il vetro. Accertati che sia saldamente inserita nel suo alloggiamento, in modo che la connessione elettrica sia sicura.[10]
    • Potrebbe essere necessario premere la parte alta della lampadina per incastrarla correttamente, fai solo attenzione a non usare troppa forza.
    • Se hai la sensazione di dover forzare la lampadina in sede, potrebbe non essere il modello adatto per il tuo veicolo.
  3. 3
    Collega i cavi al portalampada. Afferra il cablaggio che avevi staccato in precedenza e fissalo nuovamente alla parte posteriore dell'alloggiamento della lampadina. Controlla che la clip "scatti" in posizione di chiusura e che blocchi i cablaggi in maniera sicura. Se i fili si allentano mentre guidi, il faro si spegne.[11]
    • A questo punto, sia la lampadina sia tutto il faro dovrebbero essere collegati nuovamente all'impianto elettrico.
    • Fai attenzione a non strattonare il faro una volta collegato ai cavi, altrimenti potresti strappare questi ultimi dalla struttura.
  4. 4
    Rimetti il faro all'interno del suo alloggiamento. Pulisci la lampadina ancora una volta con alcol denaturato, se temi di averla toccata con la pelle nuda, e rimonta tutto l'elemento al suo posto. Ruota il faro di un quarto di giro in senso orario per fissarlo oppure installa la staffa che lo tiene in posizione.[12]
    • Prova a muovere il faro dopo averlo installato per assicurarti che sia posizionato saldamente.
    • Per fissare la staffa, se presente, ricorda di usare gli stessi bulloni che hai rimosso in precedenza.
  5. 5
    Rimonta i pezzi del carter e riconnetti la batteria. Una volta inserito il faro nel suo alloggiamento, posiziona nuovamente i pezzi del carter che avevi smontato, seguendo l'ordine inverso che hai rispettato in precedenza. Alcuni elementi devono sovrapporsi, è quindi importante seguire un ordine specifico.[13]
    • Collega la batteria quando il carter è stato chiuso.
    • Accendi i fari e controlla che la nuova lampadina funzioni.
    Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement