Come Aiutare Qualcuno a Superare la Perdita di un Parente

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Prima o poi una perdita colpisce tutti, e spesso ci si affida all'appoggio dei propri amici per superarla. Se vuoi essere davvero presente per una persona che sta affrontando un lutto, dovresti ascoltare pazientemente, mostrarti affidabile e offrire il tuo sostegno. Non puoi fare niente per accorciare la sofferenza, puoi però essere una fonte di ottimismo e positività che aiuterà il tuo amico a far fronte ai momenti più cupi. Continua a leggere per sapere che cosa fare e dire.

Metodo 1 di 2:
Sapere Che Cosa Dire

  1. 1
    Prendi di petto l'accaduto. Non è facile parlare della morte, e molti hanno difficoltà a sollevare l'argomento. Tuttavia, evitare la questione solo perché è scomoda non sarà di alcun aiuto per il tuo amico. Magari pensi che discutere di altre tematiche sia una buona distrazione, ma una persona che soffre non troverà affatto semplice ridere alle tue battute o chiacchierare di argomenti frivoli. Ignorare il problema più grande della sua vita non è il modo giusto per sostenerlo, quindi sii abbastanza coraggioso da tirare in ballo la tematica, invece di comportarti inopportunamente come se niente fosse.
    • Non aver paura di dire la parola "morto". Non dire: "Ho saputo quello che è successo". Afferma: "Ho saputo che tua nonna è morta". Quando dici la verità, anche se dolorosa, dimostri al tuo amico che sei disposto a parlare degli aspetti più duri della vita. Ha bisogno di qualcuno che lo capisca e che sia capace di discuterne.
    • Nomina la persona che è morta. Dire il nome del defunto potrebbe farlo piangere, ma lo aiuterà a capire che, nonostante la dipartita, è ancora importante per altra gente [1].
  2. 2
    Esprimi preoccupazione. Spiega al tuo amico che sei dispiaciuto per la morte di questo suo parente. Dimostragli il tuo dispiacere e digli che gli vuoi bene, per confortarlo. Anche abbracciarlo o appoggiare una mano sulla sua spalla può consentirti di comunicare il tuo rammarico per quello che sta affrontando. Afferma: "Mi dispiace".
    • Se conoscevi la persona che è scomparsa, condividi dei ricordi con il tuo amico e fai una lista delle sue qualità migliori. Parlare di tutto quello che rendeva speciale il defunto può aiutare il tuo amico a sentirsi un po' meglio nonostante la perdita subita.
    • Se tu e il tuo amico siete religiosi, offriti di pregare per lui e la sua famiglia. Se non lo è, digli che pensi a lui e che sei profondamente dispiaciuto per la sua perdita.
  3. 3
    Sii onesto. Dal momento che parlare della morte risulta difficile, può essere complesso esprimere i tuoi sentimenti più sinceri di fronte al tuo amico. Tuttavia, usare uno dei tanti stereotipi che la gente sfodera per facilitare le conversazioni sulla morte effettivamente non sarà molto utile. Se esterni le tue emozioni più oneste sembrerai più sincero, e il tuo amico sarà più predisposto a rivolgersi a te quando avrà bisogno di qualcuno che lo ascolti.
    • Evita di fare affermazioni come "Si trova in un posto migliore" o "Vorrebbe che tu fossi felice in questo momento". In fondo non sai se sia la verità, giusto? Ascoltare queste frasi vuote non è molto utile.
    • Se hai difficoltà a esprimere i tuoi sentimenti a parole, puoi provare a dire una frase come: "Sono rimasto senza parole. Non riesco a esprimere il rammarico che sento".
  4. 4
    Chiedigli come sta. Magari presumi che sia una domanda banale, ma molte persone temono di porla, oppure non vogliono affatto affrontare la risposta. Quando il tuo amico va al lavoro o è in presenza di conoscenti, probabilmente fa finta che vada tutto bene. È per questo che, se sei un buon amico, dargli abbastanza spazio per parlare può essere piuttosto utile. Devi essere pronto ad accettare la sua risposta, anche se fosse difficile da ascoltare.
    • Qualcuno potrebbe non voler ricevere una domanda del genere. Se ti sembra che il tuo amico non desideri parlarne, non insistere affinché lo faccia.
    • Se il tuo amico decide invece di aprirsi, incoraggialo a parlare per tutto il tempo necessario. Non provare a cambiare argomento o rallegrare il tono della conversazione. Lascia semplicemente che esprima il proprio stato d'animo e faccia emergere tutte le emozioni che solitamente deve tenere per sé.
  5. 5
    Non giudicare. Lascia che sia se stesso, qualunque cosa significhi. Tutti reagiscono diversamente di fronte alla perdita di un parente, e non esiste una risposta univocamente giusta o sbagliata. Certo, magari il tuo amico ha una reazione che non ti saresti mai aspettato, ma è importante permettergli di esprimere i propri sentimenti senza giudizi.
    • Preparati a conoscere il tuo amico più approfonditamente e assistere a comportamenti ai quali forse non sei abituato. La disperazione e il dolore possono affiorare in tanti modi diversi. Potrebbe trovarsi in uno stato di negazione, rabbia, torpore o sentire un altro milione di emozioni a causa della perdita.
  6. 6
    Non dire "Il tempo risana le ferite". Il tempo potrà anche attenuare il dolore iniziale, ma, quando muore una persona cara, la vita non è più la stessa. I sostenitori di questa idea sembrano quasi suggerire che esista una data di scadenza per il dolore: al termine, le persone dovrebbero sentirsi nuovamente "normali". Tuttavia, per molti questo non succede. Invece di canalizzare le energie per aiutare il tuo amico a "voltare pagina", cerca di essere una fonte di supporto e felicità nella sua vita. Mai fargli pressione affinché superi il lutto il più velocemente possibile.[2]
    • Dimentica le "cinque fasi del dolore". Non esiste una vera sequenza temporale per affrontare la sofferenza, e tutti la gestiscono diversamente. Pensare che affrontare il dolore significhi superare una serie di stadi può essere utile per qualcuno, ma per tanti altri non è una teoria valida. Non pretendere che il tuo amico la segua.
  7. 7
    Non dire: "Sei così coraggioso". È una frase semplice e apparentemente gentile, ma può far sentire peggio le persone che soffrono. Perché? Se dici a qualcuno che è coraggioso, questa persona può pensare che ti aspetti una certa forza da parte sua nonostante la sofferenza. Quando qualcuno perde un proprio caro, potrebbe avere dei momenti difficili, inciampare e cadere. Se vuoi bene al tuo amico, sai che il suo mondo è sottosopra, quindi non dovresti aspettarti che si comporti sempre coraggiosamente.[3]
    Advertisement

Metodo 2 di 2:
Sapere Che Cosa Fare

  1. 1
    Affronta con garbo le lacrime. Le persone sono molto vulnerabili, quando piangono. Se il tuo amico scoppia in lacrime, la tua reazione potrebbe risultare piuttosto utile o estremamente dannosa. In questo momento, devi comportarti dimostrando tolleranza e affetto, non imbarazzo o disgusto. Devi sapere che il tuo amico piangerà, di tanto in tanto, quindi preparati a far fronte alle sue lacrime in un modo positivo e cooperativo, senza farlo sentire peggio.
    • Pensa alla tua reazione con largo anticipo, così non verrai colto alla sprovvista se il tuo amico dovesse scoppiare a piangere in tua presenza. Preparati ad abbracciarlo, a guardarlo negli occhi e stargli accanto per tutto il tempo necessario.
    • Andare via, distogliere lo sguardo, fare una battuta o interrompere la conversazione in un modo o nell'altro può farlo sentire a disagio per la sua reazione.
  2. 2
    Rispondi ai suoi messaggi. Quando un amico affronta la perdita di un parente, essere affidabile è più importante che mai. Rispondere alle telefonate o richiamarlo è fondamentale. Assicurati di rispondere agli SMS e a qualsiasi altro messaggio che ti manda in questo periodo di lutto. Se generalmente non sei particolarmente attento da questo punto di vista, sforzati più del solito per dimostrarti presente.
  3. 3
    Aiutalo. Nei primi mesi dopo la morte del suo parente, chiedi al tuo amico come puoi semplificargli la vita. Non dire solo: "Fammi sapere se posso fare qualcosa per aiutarti". Molti dicono questa frase, ma il problema è che solitamente non intendono davvero essere coinvolti. Se vuoi fare veramente la differenza, chiedi quali sono le azioni concrete che puoi mettere in atto per facilitare questo momento al tuo amico e alla sua famiglia. Ecco alcune idee:
    • Cucina per il tuo amico e la sua famiglia (puoi farlo a casa tua o nella sua). Se non ci sai fare ai fornelli, potresti portargli del cibo da asporto.
    • Dai passaggi in macchina alle persone.
    • Fai le faccende domestiche.
    • Prenditi cura dei suoi animali domestici.
    • Informati sui compiti che sono stati assegnati a scuola.
    • Fai telefonate per informare la gente della sua perdita.
  4. 4
    Cerca di mostrarti premuroso, anche se dovesse trattarsi di piccoli gesti. Un buon metodo per esprimergli il tuo appoggio è dimostrargli che pensi a lui. Fatti in quattro per essere più attento di quanto lo saresti abitualmente. Bastano piccoli accorgimenti per fargli capire che ci tieni. Per esempio, una lunga conversazione privata può essere piuttosto significativa. Prova a fare quanto segue:
    • Prepara dei biscotti o una torta.
    • Portalo al cinema o a fare una passeggiata al parco.
    • Spediscigli un bigliettino affettuoso per posta.
    • Mandagli più spesso delle e-mail.
    • Coinvolgilo in più attività sociali.
    • Ogni tanto, fagli dei regali.
  5. 5
    Sii paziente e comprensivo. Magari il tuo amico non sarà lo stesso per molto tempo. Potrebbe sembrare triste, distratto o un po' meno energico per mesi o addirittura anni, in seguito alla morte della persona cara. Essere un buon amico significa coltivare l'amicizia anche quando qualcuno affronta grandi cambiamenti. Se gli vuoi bene, non pretenderai che torni tutto come prima, gli starai accanto nonostante le avversità.
    • Non insistere affinché faccia attività che non trova più divertenti.
    • Cerca di capire che il tuo amico probabilmente sta affrontando problemi seri in seguito alla morte del suo caro. A volte le persone ricorrono ad alcool o droghe e ne diventano dipendenti, oppure affrontano una grave depressione a causa del dolore e del trauma. Se temi che il tuo amico possa fare del male a se stesso, dagli una mano a chiedere aiuto [4].
  6. 6
    Cerca di essere una presenza stabile. Dopo qualche mese, la maggior parte delle persone viene riassorbita dalla propria vita frenetica e smette di pensare alla perdita del proprio amico. Ciononostante, dopo questa esperienza, avrà bisogno di appoggio per più di qualche mese. Sii presente per tutto il tempo necessario allo scopo di aiutarlo più del solito e prenderti cura di lui.
    • Chiamalo in occasione dell'anniversario della morte del suo parente. Chiedigli come sta.
    • La cosa migliore che tu possa fare per il tuo amico è stargli accanto. Se ti chiama, parla con lui o proponi dei piani per vedervi. Se non lo fa, mandagli un messaggio per ricordargli che pensi a lui. L'ideale è aiutarlo ad affrontare il lutto offrendogli appoggio e affetto.
    Advertisement

Consigli

  • Le piccole attenzioni vengono sempre apprezzate e non risultano invadenti.
  • Ricorda che, a volte, tutto quello di cui ha bisogno una persona è un amico.
  • Aiutalo a fare un po' di tutto. Lascia che riposi e vai a fare la spesa al posto suo, oppure prepara la cena. Se ha dei figli puoi proporti come babysitter, dimostrando rispetto e affetto nei confronti dei bambini.
Advertisement

Avvertenze

  • Mai obbligare un amico a parlarti. Lascia che si apra quando è pronto.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Famiglia

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement