Come Aiutare un Alcolizzato a Smettere di Bere

Scritto in collaborazione con: Paul Chernyak, LPC

Vedere che la vita di un amico o un familiare viene distrutta dall'alcool è profondamente frustrante e doloroso. Quando una persona diventa alcolista, deve seguire un programma di riabilitazione per poter uscire da questa dipendenza. Se intendi offrire il tuo aiuto, devi capire innanzitutto se ha veramente problemi con l'alcool, dopodiché potrai aiutarla a ricevere le cure di cui ha bisogno.

Parte 1 di 2:
Chiedere all'Alcolizzato di Smettere di Bere

  1. 1
    Individua i sintomi dell'alcolismo. Non è detto che chi ha problemi con l'alcool abbia oltrepassato la soglia dell'alcolismo completo. Potrebbe affrontare e superare da solo questa dipendenza, ma bisogna considerare che la sua è una malattia che non può essere curata e richiede un intervento esterno per essere tenuta sotto controllo.[1] Sovente gli alcolisti presentano i seguenti sintomi:[2]
    • Problemi al lavoro e a scuola, ad esempio ritardi o assenze a causa dei postumi della sbornia;
    • Frequente perdita dei sensi dopo aver bevuto molto;
    • Problemi legali dovuti al consumo di alcool, come arresto per ubriachezza molesta o guida in stato di ebbrezza;
    • Tendenza a vuotare il bicchiere e incapacità di trattenersi dal consumo di alcolici quando sono a portata di mano;
    • Tendenza a programmare gli impegni in base al consumo dell'alcool e ai postumi che ne conseguono;
    • Problemi relazionali dovuti al consumo di alcool;
    • Desiderio di bere al mattino e sintomi di astinenza in mancanza dell'alcool.
  2. 2
    Esercitati a fare il tuo discorso. Una volta che hai deciso di parlare con la persona in questione delle sue abitudini relative al consumo dell'alcool, devi sapere esattamente che cosa andrai a dire. Cerca di essere chiaro e conciso, senza esprimere giudizi. In questo modo, sarà meno propensa a distrarsi – cosa che potrebbe accadere se parlassi a lungo – e sentirsi attaccata.
    • Prova a memorizzare un paio di frasi fondamentali e piuttosto importanti per te. Per esempio, potresti dire: "Ti voglio bene e temo che, per come stai bevendo nei fine settimana, ti stia rovinando la salute. Ti sosterrò nel cercare l'aiuto che ti occorre".[3]
    • Potrebbe essere utile avere anche un gruppo di amici fidati che ti aiutino a parlare con il tuo caro. Assicurati comunque che non si senta aggredito.
  3. 3
    Parla con questa persona. Se hai notato in lei alcuni sintomi dell'alcolismo, parlale dicendo che sei preoccupato.[4] Spiega che il suo comportamento sta avendo ripercussioni su altre persone e che è il momento di smettere di bere per il suo bene e quello della sua famiglia. Menziona i problemi che l'abuso dell'alcol sta causando nella sua vita.[5]
    • Trova un momento per fare una chiacchierata quando non ha bevuto. Solitamente la mattina è meglio. Non preoccuparti se è ancora sotto i postumi della sbornia. Falle presente che sta danneggiando il suo organismo, facendolo ammalare giorno dopo giorno.
    • Sii preparato al rifiuto. Gli alcolisti spesso negano di avere problemi con la quantità di alcool che consumano. È molto probabile che questa persona non ti prenderà sul serio finché non si sente davvero pronta. Sebbene tu debba comunque provare a confrontare questa persona con quella che è la realtà, devi anche comprendere che è molto improbabile che tu abbia successo proprio quel giorno.
  4. 4
    Evita di litigare, di giudicare o di redarguire. Quando discuti delle sue abitudini legate al consumo dell'alcool, non cominciare ad accusarlo o a esprimere giudizi. Non tormentarlo continuamente col suo problema, dal momento che rischi solo di peggiorare la situazione. Se litigate, sarà più difficile che si apra con te riguardo a quali possano essere le sue ragioni per bere.[6]
    • Tieni a mente che questa discussione può avere come reazione un suo attacco personale nei tuoi confronti. Parte della difesa di un alcolista, invece di riconoscere gli effetti negativi del suo comportamento, è spesso quella di dare la colpa agli altri, facendone la ragione del suo bere.
    • Cerca di ascoltare onestamente e di essere ragionevole. Questo è ovviamente più facile a parole, ma è obiettivamente più difficile arrabbiarsi con una persona onesta, gradevole e ben disposta.
    • Non devi accettare colpe o abusi. Quando hai a che fare con un alcolista mettere dei sani paletti è importante, dal momento che spesso questi mancano quando una persona ha problemi con il bere. Anche se ci sono dei problemi che hanno contribuito ai problemi con l'alcool (rapporto di coppia, per esempio), non sei tu la causa del suo alcolismo. Né tantomeno è accettabile comportarsi in maniera crudele, irresponsabile o manipolatoria.
      • Hai tutto il diritto di voltare le spalle e andare via o almeno di smettere di discutere con un alcolista che si comporta in questa maniera.
      • Questo non è essere crudele, né significa abbandonarlo. Se l'alcolista non deve confrontarsi con l'impatto negativo che questo tuo rifiuto ha nella sua vita, è probabile che continuerà a bere.
  5. 5
    Cerca di comprendere la situazione. Quando affronti il discorso sull'alcol, non trascurare di chiedere a chi ne fa abuso se ha problemi o altri motivi che lo stressano e lo portano a bere. Inoltre, dovresti scoprire se è circondato da una valida rete di sostegno. In caso contrario, potresti suggerirgli di ricorrere all'aiuto di un gruppo di persone.[7]
    • Forse eviterà di discutere del problema che lo porta a fare uso dell'alcool o potrebbe addirittura negare c'è un problema;[8]
    • Comprendi comunque che il consumo dell'alcool cambia fondamentalmente una persona, spesso fino al punto che è difficile sapere ciò che è dovuto al bere e quello che un individuo è realmente;
    • L'alcool può causare comportamenti irrazionali, influisce negativamente sull'abilità di prendere decisioni e intorbidisce la mente. Tutto questo continua anche quando la persona non sta effettivamente bevendo un drink. Chiedere a un alcolizzato domande come "Perché l'hai fatto?" potrebbe non avere risposte utili. La "risposta" potrebbe semplicemente essere "perché sono alcolizzato".
    • È normale se continui a non comprendere. Potresti non esserne in grado e potresti anche non essere nella posizione migliore per farlo. Semplicemente amare una persona non significa che puoi risolvere il suo problema. Per esempio:
    • Un quattordicenne potrebbe non essere capace di comprendere la vita nella maniera in cui lo fa un quarantenne;
    • Una persona che non è mai stata in combattimento non può comprendere pienamente che cosa si prova a veder morire un commilitone durante la battaglia.
  6. 6
    Non provare a forzare l'alcolizzato a smettere di bere. L'alcolismo è una malattia piuttosto complessa, perciò obbligando a interrompere questa dipendenza o umiliando chi fa uso di alcool, è improbabile che si ottenga qualche risultato.[9] In realtà, c'è il rischio che beva persino di più.
    • Devi renderti conto che non puoi impedire a un alcolizzato di bere, ma puoi dargli consigli e assisterlo nella ricerca di un aiuto.[10]
    • Questo comunque non significa che tu debba aiutarlo a procurarsi l'alcool o tollerare che ne faccia abuso.
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Dare il proprio Sostegno

  1. 1
    Evita di bere in sua compagnia. Se bevi con lui, sarà molto più difficile che riduca il consumo dell'alcol.[11] Inoltre, corri il rischio di introdurre abitudini poco sane all'interno della tua stessa vita. Puoi aiutare l'alcolizzato uscendo con lui e frequentando posti in cui non viene servito nessun tipo di alcolico. In questo modo sarà più facile che smetta di bere.
  2. 2
    Parla con altre persone. Chiedi ai suoi familiari e agli amici più stretti se hanno notato comportamenti allarmanti o se pensano che la persona in questione abbia un problema. Evita di definirla come un alcolizzato e fai molta attenzione a chi ti rivolgi: non parlare con individui che non dovrebbero conoscere la sua situazione. Non mettere a rischio la sua privacy.
    • Se ritieni che abbia una dipendenza dall'alcol, è giunto il momento di coinvolgere altre persone. Il problema è troppo grande perché tu possa affrontarlo da solo e, quindi, devi cercare il prima possibile un aiuto esterno.[12]
  3. 3
    Parla con la persona interessata. Ricordale che sei preoccupato, che tieni a lei e che vuoi che si faccia aiutare. Esterna quello che pensi riguardo a ciò che hai notato e chiedile che cosa puoi fare per darle una mano. Preparati al fatto che forse non desidererà alcun aiuto da parte tua o che ti eviterà per qualche periodo.
    • Se ha intenzione di farsi aiutare, offriti di metterla in contatto con un professionista. Tieni un elenco di possibilità a portata di mano, nel quale includere le informazioni di contatto del gruppo degli Alcolisti Anonimi presente dalle tue parti, i nomi di psicoterapeuti e psicologi specializzati nell'aiuto degli alcolisti e una lista dei centri di riabilitazione.[13]
  4. 4
    Prova a coinvolgere un professionista. Se l'alcolista rifiuta trattamenti di qualsiasi genere o non li prende nemmeno in considerazione, cerca di coinvolgere uno psicoterapeuta.[14] Avrà l'esperienza per gestire diverse tipologie di alcolisti e collaborerà con te per stabilire un programma di recupero.
    • Uno psicoterapeuta saprà gestire gli atteggiamenti di difesa e altri comportamenti che possono turbare o confondere i familiari più stretti.
  5. 5
    Incoraggia l'alcolizzato durante l'intero periodo della terapia. Se è d'accordo a intraprendere un percorso di psicoterapia e a prendere tutte le misure necessarie per disintossicarsi, metti in chiaro che gli offrirai il tuo sostegno e che ha fatto la scelta migliore. Tieni a bada i suoi sensi di colpa o il suo disagio dimostrando che sei orgoglioso di lui per il fatto che abbia accettato di farsi aiutare.
  6. 6
    Sii pronto a sostenerlo durante le ricadute.[15] Se ha frequentato un centro di riabilitazione e ha completato un ciclo di terapie, probabilmente sarà vulnerabile quando uscirà. Per la maggior parte delle persone le cure non terminano mai, in quanto l'alcolismo rappresenta qualcosa con cui devono fare costantemente i conti. Pertanto, la famiglia e gli amici dovrebbero continuare a sostenerlo, malgrado le ricadute, che tra l'altro capitano a quasi tutti gli alcolisti.
    • Proponigli di fare insieme qualcosa di rilassante che non preveda il consumo di bevande alcoliche. Andate in bicicletta. Giocate a carte. Fingete che piova e rintanatevi in casa. Preparate dei biscotti. Uscite e godetevi le cose più belle della vita. Visitate musei. Organizzate un picnic in campagna.
    • Incoraggialo a partecipare alle riunioni degli Alcolisti Anonimi e di rivolgersi a uno psicoterapeuta in caso di necessità. Fagli sapere che sei disponibile a parlare, se ha bisogno di te.
  7. 7
    Prenditi cura di te.[16] È faticoso essere amico o familiare di un alcolista, dal momento che una simile situazione potrebbe generare un senso di impotenza e disperazione. Spesso l'alcolismo viene definito come una "malattia familiare", in quanto i suoi effetti vanno ben oltre la vita della persona che presenta problemi di alcol. Pertanto, durante questo periodo prenditi tutto il tempo che ti occorre per impegnarti in qualsiasi cosa che alimenti il tuo benessere, la fiducia in te stesso e la tua autostima.
    • Valuta l'idea di andare in terapia. Potrebbe essere utile avere qualcuno con cui parlare di ciò che stai provando in questo periodo così difficile dal punto di vista emotivo.
  8. 8
    Trascorri un po' di tempo con altri amici e familiari. Ogni tanto dovresti concederti una pausa dai problemi riguardanti la persona che fa abuso di alcol. Anche se resti concentrato sul suo benessere, passando un po' di tempo con il resto delle persone che fanno parte della tua vita, avrai la possibilità di distrarti e recuperare le energie.
    • Cerca di dedicarti ai tuoi problemi personali durante questo periodo. Evita di pensare continuamente alla persona che fa abuso di alcol, altrimenti rischi di mandare in rovina le altre relazioni che hai nella tua vita o di sviluppare, a tua volta, problemi di dipendenza.[17]
    Pubblicità

Consigli

  • Se il tuo amico non è disposto ad ammettere di avere un problema, non puoi fare molto. Non prenderla come un fatto personale e non sentirti responsabile della sua dipendenza.
  • Se si tratta di una persona che fa parte della tua vita, è quasi inevitabile che il suo problema si ripercuota su di te. Prova ad andare a qualche riunione degli Alcolisti Anonimi oppure a leggere articoli, saggi e libri scritti da loro. Potrebbero darti numerosi consigli su come affrontare questa situazione.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Counselor Professionale Matricolato
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Paul Chernyak, LPC. Paul Chernyak lavora come Counselor Professionista Matricolato a Chicago. Si è laureato all'American School of Professional Psychology nel 2011.
Categorie: Dipendenza

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità