Come Alleviare il Dolore Causato dalla Mastite

Oltre a doversi preoccupare di non produrre abbastanza latte e a seguire accuratamente una dieta ben bilanciata, le mamme che allattano devono pensare alle potenziali complicazioni che possono svilupparsi nel seno, come la mastite. La mastite è un'infiammazione della mammella che può presentarsi quando un dotto del latte viene ostruito o se si sviluppa un'infezione al seno. Può essere una malattia molto dolorosa, specialmente se viene ignorata e non trattata troppo a lungo. Durante il trattamento, la preoccupazione principale è alleviare il dolore. Ecco come farlo.

Metodo 1 di 3:
Riconoscere i Sintomi della Mastite

  1. 1
    Devi innanzitutto sapere quali segnali osservare nel seno. Conoscendo i sintomi della mastite, puoi cominciare prima il trattamento.
    • Qualsiasi disagio, dolore, crampo o indurimento o rossore eccessivo è indice di un possibile problema.
    • Una sensazione di formicolio al capezzolo al principio di una sessione di allattamento può convertirsi in dolore mentre il bambino succhia, e questo potrebbe essere l'inizio della mastite.
  2. 2
    Esamina spesso i seni e controlla per vedere se ci sono eventuali rigonfiamenti, bozzi o aree calde. Se noti questi segnali, prendi delle precauzioni apposite per assicurarti di ricevere una cura corretta.
    • Continua a monitorare i sintomi e, se non noti alcun miglioramento durante i primi giorni o se i sintomi dovessero peggiorare, mettiti immediatamente in contatto con il tuo medico.
  3. 3
    Prendi nota se ti senti almeno un po' indisposta. Sentirti insolitamente stanca e dolorante, sperimentare brividi e avere un mal di testa o la febbre sono tutti segnali del fatto che è più che probabile la presenza di un'infezione.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Alleviare il Dolore

Ci sono diversi metodi che possono assistere nella riduzione dei sintomi dolorosi che accompagnano la mastite. Fare uno sforzo extra sin dal primo momento potrebbe prevenire ulteriori complicazioni più in avanti.

  1. 1
    Prova a usare sia le compresse calde sia fredde per ridurre il rigonfiamento e alleviare il dolore.
    • Usa degli asciugamani tiepidi appena usciti dall'asciugabiancheria per applicare del calore, il che aiuterà a ridurre una parte del rigonfiamento e permetterà al sangue di fluire più liberamente. Inoltre, prova a usare spugne tiepide e bagnate.
    • Utilizza degli impacchi di ghiaccio avvolti con un asciugamano sottile per applicare il freddo, il che darà una mano ad alleviare il fastidio.
  2. 2
    Fai frequentemente delle docce o dei bagni tiepidi nel corso della giornata e massaggia il seno interessato mentre sei sotto l'acqua.
    • Mettiti in piedi direttamente sotto il flusso della doccia, con l'acqua che colpisce l'area interessata del seno.
    • Imposta la temperatura dell'acqua in modo che non sia troppo calda, bensì piacevole.
  3. 3
    Massaggia il seno prima di allattare il bambino. Questo aiuterà a far incrementare la circolazione e assisterà il riflesso di emissione del latte, il che gli permetterà di fluire più liberamente. Assicurati di massaggiare delicatamente. Palpeggiare in maniera brusca il seno può far aumentare il gonfiore.
  4. 4
    Consenti al bambino di succhiare il più spesso possibile dal seno interessato. Questo all'inizio potrebbe essere un po' più doloroso, ma, svuotando il più possibile il seno, allevierai temporaneamente una parte del disagio e migliorerai il processo di guarigione.
  5. 5
    Allatta il bambino più spesso del solito. Svuotare frequentemente il seno è il modo migliore per accelerare la guarigione.
    • Sveglia il bambino nel corso della notte e fai in modo che schiacci sonnellini lunghi per incrementare le sessioni di allattamento.
    • Evita di dare al bambino il biberon. Se il bebè è riluttante all'allattamento, continua a provarci periodicamente. Non permetterti di scoraggiarti se tuo figlio non vuole. Fai dei tentativi costanti e offrigli spesso il seno.
  6. 6
    Sperimenta con una varietà di posizioni di allattamento per trovarne una più adatta e comoda sia per te sia per il neonato. Incorpora dei cuscini durante le poppate per un comfort extra e per alleviare il dolore.
  7. 7
    Pompa il latte tra le poppate se il bambino non verrà allattato tanto spesso quanto vorresti o se non svuota completamente il seno.
  8. 8
    Disponi alcune foglie crude e fredde di cavolo nella parte della coppa del reggiseno a contatto con la mammella. Questa pratica è raccomandata dagli erboristi come rimedio tutto naturale con il fine di alleviare l'infiammazione e assistere nell'eliminazione dell'infezione dal dotto del latte.
  9. 9
    Prova a mangiare dell'aglio crudo quotidianamente finché i sintomi non se ne saranno andati. Gli erboristi pensano che l'aglio crudo sia uno degli antibiotici più potenti che ci siano in natura. Presta attenzione alla reazione che il consumo di aglio potrebbe avere sul bambino. Potrebbe non piacergli l'aroma o il sapore che dà al latte. Osserva se crea dei problemi al suo stomaco; in tal caso, non usarlo più.
  10. 10
    Prendi l'echinacea se il tuo medico pensa che sia sicuro fare in questo modo. Gli erboristi sostengono che l'echinacea agisce come stimolatore del sistema immunitario, dunque aiuterà il corpo a combattere l'infezione.
  11. 11
    Parla con il tuo medico riguardo all'assunzione di farmaci per contrastare il dolore. L'ibuprofene e il paracetamolo vengono considerati sicuri per le mamme che allattano e potrebbero essere utili per ridurre il disagio.
  12. 12
    Evita di comprimere il seno con vestiti restrittivi.
    • Prova a eliminare i vestiti stretti per qualche tempo.
    • Porta il reggiseno il meno spesso possibile.
    • Prova a dormire sulla schiena o di lato invece che sulla pancia.
    • Non dormire con il reggiseno addosso.
  13. 13
    Prova a incrementare il tempo che dedichi al riposo. Dormire farà aumentare il potere del corpo di lottare contro l'infezione. Chiedi aiuto agli altri se per te è difficile trovare del tempo per riposare di più.
  14. 14
    Fai il tentativo di seguire un'alimentazione nutrizionalmente bilanciata allo scopo di fornire le sostanze necessarie al tuo corpo per combattere velocemente l'infezione. Pensa in modo sano ed evita il cibo spazzatura. Continua a prendere le vitamine per dare la carica al tuo sistema immunitario.
  15. 15
    Incrementa l'assunzione di liquidi e incorpora più vitamina C nella tua dieta per migliorare la forza del tuo sistema immunitario.
  16. 16
    Tieniti alla larga dalle situazioni stressanti. Trova dei metodi di rilassamento ogni volta che puoi. Sfoglia una rivista o completa un progetto di artigianato.
  17. 17
    Cerca assistenza presso un medico per determinare se gli antibiotici sono necessari. Diversi antibiotici sono ritenuti sicuri da assumere durante l'allattamento.
    • Continua a prendere tutte le medicine anche quando inizi a sentirti meglio. Qualora smettessi di prendere gli antibiotici prima che l'infezione venga interamente curata, la mastite può ritornare.
  18. 18
    Non provare a svezzare il bambino a questo punto. Il seno ha bisogno di essere svuotato spesso, e svezzarlo può portare a un peggioramento dell'infezione o a un ascesso, che richiederà il drenaggio o la rimozione chirurgica.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Ricercare la Cura per il Seno Corretta

  1. 1
    Informati il più possibile riguardo alle tecniche adeguate di cura del seno quando allatti parlando con uno specialista. Consulta il tuo medico o individua un esperto in allattamento se necessario.
  2. 2
    Consulta i numerosi siti web sulla gravidanza e sui neonati. Queste pagine hanno sezioni rivolte alle mamme che allattano e ai problemi che potrebbero verificarsi in questo momento, inclusa la mastite. Raccogli il maggior numero possibile di informazioni da queste fonti.
  3. 3
    Identifica i disturbi che possono condurre alla mastite. Sebbene questa infezione a volte possa svilupparsi in assenza dei seguenti problemi, eliminare questi fattori a rischio può aiutare a far diminuire la probabilità di soffrirne, ma anche a farla passare molto più rapidamente.

    • I capezzoli spaccati o sanguinanti possono permettere ai batteri di entrare nel seno. Questo può succedere quando il bambino non riesce ad attaccarsi propriamente al seno.
    • Gli allattamenti mancati o un intervallo di tempo tra una poppata e l'altra più lungo del solito può causare un “ingorgo” nel seno. Se dovesse succedere, i dotti del latte possono essere ostruiti, il che incrementa il rischio di contrarre la mastite.
    • Lo stress, una nutrizione di scarsa qualità o la mancanza di sonno sono tutte variabili che possono far abbassare l'abilità del corpo di combattere l'infezione.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Se il problema dovesse peggiorare nel corso del trattamento, mettiti immediatamente in contatto con il tuo medico. La situazione potrebbe richiedere un corso di azione differente, come l'utilizzo di un nuovo antibiotico, il drenaggio o la rimozione chirurgica di un ascesso che si è formato.
  • Visita il tuo medico non appena sospetti di avere la mastite.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Salute Donna

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità