Come Alleviare la Nausea durante un Attacco di Emicrania

Scritto in collaborazione con: Diana Lee, MD

Circa il 75% delle persone che soffrono di emicrania manifesta anche sintomi di nausea e a volte vomito.[1] In effetti, la presenza di questo sintomo permette ai medici di distinguere l'emicrania dalla cefalea muscolo-tensiva, che non è molto diversa per quanto riguarda il dolore e altri sintomi. Per combattere in maniera efficace la nausea associata all'emicrania, devi sapere come ridurre il dolore durante gli attacchi, oltre a prendere delle iniziative nel lungo periodo per individuare e gestire i fattori che la scatenano, in modo da ridurne la frequenza.

Metodo 1 di 2:
Seguire Trattamenti Immediati per Alleviare Dolore e Nausea

  1. 1
    Bevi acqua. La disidratazione può aggravare i sintomi e rende più difficile lenire il disagio con altri metodi.[2] Cerca di bere acqua anche a piccoli sorsi, per non peggiorare la sensazione della nausea.
    • Molti pazienti presentano quella che viene chiamata fase prodromica dell'emicrania, ossia quando si manifestano i sintomi prima che si verifichi il vero e proprio attacco doloroso. In questa fase, possono provare un aumento della sensibilità alle luci e ai rumori, oltre a una sensazione di annebbiamento o alterazione della visione, conosciuto come "aura" visiva. Per ottenere i migliori risultati, dovresti iniziare a bere non appena percepisci i segnali della fase prodromica dell'emicrania imminente.
  2. 2
    Allenta gli indumenti. La pressione sulla zona addominale può aumentare la percezione della nausea.[3] Se puoi, dovresti togliere i vestiti troppo costrittivi e indossare qualcosa di più comodo e largo.
    • Se ti trovi al lavoro o in qualche luogo in cui non ti è possibile cambiarti, togli (o almeno allenta) la cintura e apri il primo bottone dei pantaloni.
  3. 3
    Spegni le luci. Riducendo alcuni sintomi del mal di testa, puoi alleviare anche la nausea e il disagio correlati. Uno dei malesseri più comuni associati a tale disturbo è la sensibilità alla luce e ai rumori.[4] Prova a isolarti in una stanza buia lontana dai rumori esterni.[5]
    • Se però il silenzio ti induce a concentrarti troppo sulla nausea e sull'emicrania pulsante, prova ad ascoltare della musica rilassante a volume molto basso.
  4. 4
    Prendi degli antidolorifici da banco. Molti di questi farmaci (come la Tachipirina, l'Efferalgan o altri) vengono venduti anche in formulazione specifica per i problemi di emicrania.[6] Assumili in base al dosaggio raccomandato dal bugiardino e non superare mai la quantità giornaliera indicata sulla confezione.
    • La maggior parte dei farmaci da banco formulati per il mal di testa è più efficace rispetto a quelli in formulazione normale, perché contiene una combinazione di paracetamolo e FANS (antinfiammatori non steroidei), che generalmente sono venduti singolarmente.[7] Tuttavia, le due sostanze sono presenti in quantità equilibrata e sicura per la salute. Molti di questi farmaci contengono inoltre anche la caffeina; fai attenzione però a non mescolare di tua iniziativa i vari farmaci da banco.
  5. 5
    Consuma bevande caffeinate. La caffeina può aiutarti ad alleviare il dolore dell'emicrania.[8] Puoi bere una tazza di caffè o una bibita contenente questa sostanza per cercare di lenire il malessere.
    • In questo modo, gli effetti antidolorifici dei farmaci spesso vengono rafforzati, soprattutto se hai preso il paracetamolo.[9]
    • Sii comunque consapevole che la caffeina è una sostanza che a volte scatena il mal di testa in alcune persone.[10] Smetti di bere liquidi che la contengono se ti sembra che in realtà aggravino o prolunghino il dolore e la nausea.
  6. 6
    Applica un impacco caldo o freddo. Prova ad appoggiare entrambi i tipi di impacchi sulla testa e sulla nuca.[11] Alcuni pazienti hanno riscontrato che entrambi i metodi possono dare sollievo, ma gli effetti sono diversi per ogni singola persona. Nel tuo caso potrebbe risultare più efficace l'impacco caldo rispetto a quello freddo; fai delle prove e vedi quale funziona meglio per te.
    • L'impacco di ghiaccio intorpidisce dal dolore, mentre quello caldo allevia le tensioni muscolari.[12]
    • Avvolgi sempre l'impacco freddo in un panno e non tenerlo sulla pelle per più di 15 minuti, dopodiché toglilo per evitare il rischio di danneggiare i tessuti e di soffrire di geloni.
  7. 7
    Mangi cibi leggeri ed evita pasti abbondanti. A volte fare pasti delicati aiuta a ristabilire lo stomaco. Cerca di mangiare piccole quantità di alimenti leggeri, come cracker secchi o yogurt naturali. Mangia in modo calmo e rilassato, facendo piccoli bocconi per evitare di appesantire lo stomaco.[13]
    • Quando fai pasti pesanti, aumenti la pressione nello stomaco, aggravando la sensazione di nausea che può anche portarti a vomitare.
  8. 8
    Rilassati. Dato che lo stress e lo sforzo sono due tipici fattori scatenanti per il mal di testa, il semplice fatto di rilassarti dovrebbe aiutarti ad alleviare i sintomi.[14] Per ottenere i migliori risultati, cerca di individuare l'arrivo dell'emicrania quando ancora si trova nella sua fase prodromica, prima che si manifesti il dolore. Fai una pausa e allontanati dalla situazione o dall'ambiente che ti crea tensione emotiva, prima che il mal di testa possa peggiorare.
    • Lo yoga o altre forme di meditazione possono aiutarti a rilassarti e ridurre i sintomi.[15]
  9. 9
    Prova il rilassamento muscolare progressivo. Si tratta di una tecnica piuttosto diffusa che aiuta a gestire i sintomi di questo disturbo.[16] Inizia dalle dita dei piedi e muoviti fino alla testa, contraendo ogni singolo gruppo muscolare per cinque secondi, prima di rilassarlo gradualmente per trenta secondi.[17] Dopo avere lavorato su un singolo gruppo muscolare, passa a quello successivo in ordine ascendente.
    • Questa tecnica aiuta a focalizzarti sulla contrazione muscolare e sul rilassamento di tutto il corpo.[18] Oltre agli effetti benefici del rilassamento, il fatto di concentrarti su altre parti del corpo ti aiuta a distrarti dai sintomi dell'emicrania.
    • Presta un'attenzione particolare al rilassamento dei muscoli addominali, dato che la tensione in quest'area aumenta la sensazione di nausea.
  10. 10
    Mantieni l'alito fresco. Il senso di nausea può creare un circolo vizioso, soprattutto se hai appena vomitato e la nausea persiste a causa del sapore aspro in bocca. Risciacqua la bocca o spazzola i denti e la lingua per evitare di aggravare la situazione o almeno per non prolungarla più del necessario.
  11. 11
    Bevi una tisana di zenzero. Si ritiene che questa radice sia in grado di alleviare la nausea e prevenire l'emicrania; si sono inoltre riscontrati casi in cui assumendo lo zenzero il dolore si è affievolito e si è ridotta la frequenza degli attacchi.[19] Il modo più comune di consumarlo è di preparare una tisana con lo zenzero fresco o in polvere, sebbene sia da preferire fresco, quando è disponibile.
    • Puoi anche semplicemente mangiare la radice fresca. Tuttavia, il suo sapore a volte può essere troppo forte, perché i sensi del gusto e dell'olfatto sono acuiti dall'emicrania e possono peggiorare la nausea.
  12. 12
    Usa l'aromaterapia. Diversi odori o profumi possono avere effetti benefici o dannosi per i sintomi della nausea. Quelli che vengono considerati più rilassanti sono la lavanda e la menta.[20] Applica due o tre gocce di olio essenziale su un batuffolo di cotone e vedi se la fragranza aiuta a calmare gli spasmi gastrointestinali responsabili della nausea.
  13. 13
    Prova a usare la menta. Questa pianta contiene il mentolo che risulta efficace nel trattamento del dolore dovuto all'emicrania, così come nell'alleviare la nausea che ne consegue. La menta offre sollievo al rivestimento dello stomaco, tenendo il tal modo sotto controllo il malessere.[21]
    • Prendi un cucchiaino di foglie di menta e aggiungilo a 250 ml di acqua calda; copri la tazza e lascia in infusione per circa cinque minuti. Aggiungi del miele per arricchirne il sapore.
  14. 14
    Prova l'agopressione. Si tratta di una pratica basata sugli stessi principi dell'agopuntura, ad esclusione del fatto che viene praticata pressione con le dita anziché con gli aghi. Agendo sui punti di pressione, si allenta la tensione muscolare e si favorisce la circolazione del sangue nell'area.[22]
    • In particolare, il punto di pressione P6 (o porta interna) si trova all'interno del braccio e aiuta ad alleviare la nausea e il vomito. Metti la mano con le dita rivolte verso l'alto e il palmo verso di te. Metti le prime tre dita dell'altra mano attorno al polso, in modo che siano trasversali alla lunghezza del braccio. Metti il pollice appena sotto il dito più vicino al gomito, dovresti sentire due grossi tendini. Premi in quel punto preciso facendo dei movimenti circolari per due o tre minuti; non dovresti provare alcun dolore. Ripeti poi sull'altro braccio.[23]
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Prendere altre Iniziative per Ridurre l'Emicrania

  1. 1
    Affronta i fattori scatenanti. Molte volte le persone riescono ad avere il controllo dei fattori che inducono l'emicrania e i relativi sintomi – compresa la nausea – e possono ridurne l'esposizione.[24] Per un po' di tempo prendi nota di cosa stavi facendo poco prima che si manifestasse un attacco di emicrania e verifica se trovi delle correlazioni. I fattori scatenanti più comuni sono:[25]
    • Affaticamento emotivo o fisico a causa di stress o sforzi;
    • Cambiamenti improvvisi del clima;
    • Altitudine;
    • Movimento, come un viaggio;
    • Carenza di sonno;
    • Digiuno;
    • Determinati odori;
    • Cambiamenti ormonali, come le mestruazioni nelle donne;
    • Alimenti e bevande specifici, compresi il formaggio stagionato, il cioccolato, il vino rosso, il caffè, la birra e così via (inoltre, anche alcuni additivi presenti nei cibi, come il glutammato monosodico e i nitrati).
  2. 2
    Recati dal medico. Potrà prescriverti diversi tipi di farmaci che si sono dimostrati efficaci nel gestire la nausea e altri sintomi correlati all'emicrania. Spesso è necessario provarne diversi finché non si trova la combinazione in grado di risolvere il problema specifico.
    • Se presenti almeno tre episodi di vomito al giorno, devi farti visitare dal medico; quando avviene troppo spesso infatti si crea uno squilibrio nei fluidi e negli elettroliti presenti nell'organismo.
    • Devi rivolgerti assolutamente al medico se il mal di testa si aggrava, dato che la causa potrebbe essere da attribuire a un'emorragia di un vaso sanguigno.
    • Fatti visitare anche quando l'emicrania è accompagnata da febbre, rigidità nucale, convulsioni, visione doppia, intorpidimento, difficoltà a parlare e altri sintomi insoliti.[26]
  3. 3
    Informati in merito ai triptani. Si tratta dei farmaci principali che vengono prescritti per trattare questo tipo di mal di testa. Agiscono costringendo i vasi sanguigni e bloccando il messaggio di dolore al cervello, in modo da ridurre diversi sintomi.[27] Sono disponibili in forme differenti – compresse, spray nasali, iniezioni – e tra questi puoi trovare:[28]
    • Sumatriptan;
    • Rizatriptan;
    • Almotriptan;
    • Naratriptan;
    • Zolmitriptan;
    • Frovatriptan (Auradol);
    • Eletriptan (Relpax).
  4. 4
    Informati in merito ai farmaci antiemetici. Se vuoi gestire direttamente la nausea dovuta all'emicrania, puoi chiedere al medico di prescriverti questa classe di medicinali. Egli potrà prescrivertene uno in combinazione ad altri più adatti a gestire ulteriori sintomi. Tra gli antiemetici più comuni e usati ci sono:[29]
    • Clorpromazina (Prozin);
    • Metoclopramide (Plasil);
    • Proclorperazina (Stemetil);
    • Ondansetron (Zofran).
    Pubblicità

Consigli

  • Se hai costanti attacchi di emicrania e nausea, dovresti parlarne con il medico. Valuta anche di farti visitare da un neurologo, che è specializzato nel trattare le emicranie.
  • Acquisisci il maggior numero possibile di informazioni in merito a questo disturbo e ai sintomi a esso correlati. Con una maggiore conoscenza dell'argomento, potrai gestire la malattia in maniera più efficace.
  • Se il primo sintomo dell'emicrania è la nausea, valuta di rivolgerti a un gastroenterologo, in quanto esiste anche una cefalea digestiva.
Pubblicità

Avvertenze

  • Se assumi farmaci antidolorifici in quantità eccessive puoi arrivare a soffrire dell'effetto rebound.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Medico di Medicina Generale
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Diana Lee, MD. La Dottoressa Lee lavora come Medico di Medicina Generale in California. Si è laureata presso la Georgetown University nel 2015.
  1. http://umm.edu/health/medical/reports/articles/migraine-headaches
  2. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/migraine-headache/in-depth/migraines/art-20047242
  3. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/migraine-headache/in-depth/migraines/art-20047242
  4. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/ency/patientinstructions/000122.htm
  5. http://umm.edu/health/medical/reports/articles/migraine-headaches
  6. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/migraine-headache/basics/lifestyle-home-remedies/con-20026358
  7. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/migraine-headache/basics/lifestyle-home-remedies/con-20026358
  8. http://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/stress-management/in-depth/relaxation-technique/art-20045368?pg=2
  9. http://www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/stress-management/in-depth/relaxation-technique/art-20045368?pg=2
  10. http://umm.edu/health/medical/reports/articles/migraine-headaches
  11. http://www.cancer.gov/about-cancer/treatment/cam/hp/aromatherapy-pdq#section/_1
  12. http://www.nlm.nih.gov/medlineplus/druginfo/natural/705.html
  13. https://www.mskcc.org/cancer-care/patient-education/acupressure-nausea-and-vomiting
  14. https://www.mskcc.org/cancer-care/patient-education/acupressure-nausea-and-vomiting
  15. http://umm.edu/health/medical/reports/articles/migraine-headaches
  16. http://umm.edu/health/medical/reports/articles/migraine-headaches
  17. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/migraine-headache/basics/symptoms/con-20026358
  18. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/migraine-headache/basics/treatment/con-20026358
  19. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/migraine-headache/basics/treatment/con-20026358
  20. http://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/migraine-headache/basics/treatment/con-20026358

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità