Come Alzare i Livelli di Potassio nel Corpo

Il potassio è un elettrolita importante per le funzioni del corpo. Aiuta a trasportare le cariche elettriche in tutto il corpo. Quando viene a mancare, si installa una condizione chiamata ipocalemia che può portare a battito irregolare, debolezza muscolare, crampi, dolori in tutto il corpo e costipazione. Se ti manca il potassio continua a leggere e scopri come alzare i livelli.

Metodo 1 di 2:
Mangiare Cibi Ricchi di Potassio

La maggior parte dei casi di ipocalemia è causata da malattie di breve decorso come vomito e diarrea. Rifornire le scorte di potassio è il modo più semplice ed efficace per trattarne la perdita.

  1. 1
    Assumi frutta. Come tutti sanno, le banane ne sono molto ricche. Ogni banana contiene infatti 594 mg di potassio. Tuttavia, esistono altri frutti che possono aiutarti ad alzare i livelli. Ad esempio:[1]:
    • Pomodori (un pomodoro piccolo può contenere anche 900 mg di potassio), arance, melone, fragole, kiwi e albicocche, pesche, prugne e uva secche.
  2. 2
    Consuma alcune verdure ricche di potassio. La frutta non è l'unica fonte di potassio. Le verdure possono dare ai tuoi livelli di potassio una bella spinta verso l'alto. Quelle che ti aiutano comprendono:[2]:
    • Carote (una tazza di carote crude -689 mg), patate, spinaci e altre verdure a foglia scura, funghi e zucca turbinata.
  3. 3
    Proteine. Il salmone è una delle fonti proteiche più ricche di potassio. 100 gr di salmone solitamente ne contengono 319 mg. Il manzo magro e i fagioli bianchi sono due esempi di proteine altrettanto ricche di potassio.[3]
  4. 4
    Mescola alcuni di questi ingredienti per un pasto ad alto livello di potassio. Mangiarli separatamente va benissimo, ma mescolarli è meglio. Prova a comporre i tuoi pasti per renderli pieni di potassio. Ad esempio puoi provare:[4]:
    • Yogurt (altrettanto ricco di potassio) con banane e uvette.
    • Salmone cotto con funghi saltati e insalata di spinaci.
    • Uno spuntino a base di albicocche e carote crude.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Usare Supplementi

  1. 1
    Consulta il medico prima di assumerli. Se il tuo livello di potassio è blandamente basso, assumere cibi ricchi dovrebbe aiutarti. Una volta acquistati i supplementi, assumine solo la dose prescritta -- cercare di eccedere potrebbe portare a diarrea, irritazione allo stomaco e nausea oltre a debolezza, battito debole e ritmo cardiaco anormale.
  2. 2
    Assumi i supplementi sotto forma di pillole. Le tavolette a rilascio prolungato sono fatte per non sciogliersi nello stomaco ma nell'intestino. Questo rilascio aiuta a evitare l'irritazione della mucosa gastrica. Le compresse di potassio andrebbero assunte con un bicchiere d'acqua.[5]
    • Non ridurle in polvere e non masticarle perché vanificheresti le loro peculiarità.
  3. 3
    Prova il potassio in forma liquida o in polvere. Puoi scioglierlo o diluirlo in acqua e berlo. Per un dosaggio corretto, segui le istruzioni del medico. Di solito, il potassio in polvere o liquido va sciolto o diluito in mezzo bicchiere di acqua. Se ne consumi troppo porterà a disturbi gastrici.[6]
  4. 4
    Endovena di potassio. Assumere potassio endovena è una pratica riservata solo a casi gravi e va fatto sotto strettissimo controllo medico. Se pensi che i tuoi livelli siano a rischio, parlane con il medico. Non provare a somministrarti il potassio endovena da solo. Un'infusione veloce potrebbe alterare il ritmo cardiaco.[7]
    Pubblicità

Consigli

  • I supplementi di potassio vanno assunti dopo i pasti. In questo modo si riduce la probabilità di diarrea e mal di stomaco.
  • Il metodo più sicuro per fare il pieno di potassio è consumarlo attraverso i cibi.
Pubblicità

Avvertenze

  • È di vitale importanza seguire le prescrizioni mediche per quanto riguarda il dosaggio. Non eccedere nel consumo del potassio. In alcuni casi potresti ritrovarti a dover tenere conto di alcune discriminanti, specie se stai assumendo altre medicine o hai determinate patologie.
  • Se il potassio viene somministrato via endovena e avverti una sensazione di bruciore alle vene, dillo subito al medico o all'infermiera che ti segue. Stai all'erta per eventuali effetti collaterali come tachicardia, sudorazione, freddo, dispnea e intontimento. L'endovena va somministrata a goccia lenta.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Salute

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità