Come Ammorbidire la Gomma

Se ti è capitato qualche volta di trovare un elastico duro come il legno dopo che si è staccato da solo da un mazzo di figurine, è uscito dal vecchio paio di scarpe da tennis preferite oppure hai mai trovato la tua aspirapolvere in pezzi perché una piccola guarnizione, cinghia o fascia si è rotta, allora sai che la gomma, con il tempo, diventa dura. La gomma naturale si indurisce e si degrada a causa delle reazioni chimiche che avvengono con il calore, gli oli o anche con il semplice ossigeno. Quindi, se riesci a limitare l'esposizione del materiale a questi agenti naturali, puoi rimandare il processo di indurimento; allo stesso tempo, usando adeguatamente il calore e l'olio, puoi ammorbidire alcuni oggetti, anche se, in parecchi casi, potrebbe rivelarsi una battaglia persa.

Metodo 1 di 3:
Ritardare il Processo di Indurimento

  1. 1
    Controlla regolarmente lo stato dei tuoi oggetti in gomma. Tutto quello che è fatto con questo materiale, dalle guarnizioni dei tergicristalli all'elastico dei pantaloni del tuo pigiama preferito, con il tempo, diventa lentamente e inesorabilmente duro. La prova che questa reazione chimica sta avvenendo è la presenza di sostanze bianche o colorate sulla superficie della gomma.
    • Il caucciù è poco resistente sia all'ozono sia ai raggi UV, oltre che agli oli derivati dal petrolio. Le temperature inferiori a 15 °C e superiori a 105 °C accelerano il processo di degrado, mentre, in linea generale, le temperature estreme facilitano l'indurimento e l'invecchiamento di questo materiale.
    • La gomma si allunga e si piega perché è costituita da lunghe catene di molecole annodate fra loro, che possono stirarsi quando sono sottoposte a una certa tensione. Queste catene molecolari si rovinano a causa di una eccessiva e ripetuta tensione (pensa a un elastico sfilacciato o troppo teso) o per l'esposizione agli elementi descritti in precedenza.
  2. 2
    Controlla l'elastico alla ricerca di danni. Un pezzo di gomma crepato rimarrà tale anche se lo ammorbidisci. Una volta che si forma una spaccatura, l'unico tentativo possibile è quello di provare a riparare l'oggetto con un kit che contiene delle toppe oppure rassegnarti e sostituirlo. Con dei danni di questo tipo non si possono fare miracoli.
    • Vale la pena sottolineare che i comuni metodi per ammorbidire la gomma – il calore e l'olio – in realtà danneggiano il materiale durante il processo. Quindi, ogni volta che tratti una guarnizione indurita o la suola delle scarpe, contribuisci anche ad accelerare l'invecchiamento della gomma.
  3. 3
    Mantieni puliti gli oggetti in gomma. C'è un limite a quello che puoi fare per impedire il contatto fra la gomma e l'ossigeno, le variazioni di temperatura e la luce ma, se la pulisci regolarmente da ogni residuo, allora puoi limitare i danni delle sostanze oleose.
    • Pulisci i tuoi oggetti solo con acqua calda e un panno pulito, quando possibile. Se necessario, usa un sapone delicato e risciacqua con cura.
    • I solventi che si trovano nei detergenti possono rovinare e persino sciogliere la gomma.
  4. 4
    Riponi il materiale in un contenitore ermetico per ritardare il processo di indurimento. Se possibile, elimina l'aria dal contenitore (e quindi anche l'ossigeno) prima di chiuderlo.
    • Metti gli oggetti di gomma in un sacchetto con chiusura a pressione e usa una cannuccia per risucchiare la maggior parte dell'aria. In questo modo ritardi il processo di indurimento. Se confronti gli elastici conservati nel sacchetto con quelli che hai lasciato in disordine nel cassetto, potrai accorgerti della differenza.
    • Il caucciù, in particolare, è molto suscettibile all'ossidazione a causa dello zolfo che viene aggiunto durante la produzione di oggetti come gli elastici. L'ossigeno reagisce con lo zolfo, sostanzialmente rimuovendolo dalla gomma e rendendola quindi più fragile.
  5. 5
    Riponi il contenitore in un luogo fresco, asciutto e buio. Puoi mettere le tue scarpe da tennis, opportunamente imballate, nel sacchetto, nello stesso posto dove conservi le mele e le patate.
    • La temperatura ideale di conservazione della gomma è compresa fra 20 e 25 °C, anche se puoi permetterti qualche grado in meno.
    • Puoi valutare di mettere gli oggetti in gomma nei sacchetti sigillati e poi in frigorifero. Il freddo e l'umidità eccessiva del congelatore, invece, rendono quest'ultimo un luogo poco indicato al tuo scopo.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Ammorbidire la Gomma con il Calore

  1. 1
    Scegli la fonte di calore che preferisci. Il forno o l'asciugacapelli sono gli strumenti più utilizzati, anche se alcune persone decidono di esporre le suole in gomma delle scarpe al calore del calorifero, per esempio. Controlla che la resistenza elettrica del forno possa essere riscaldata al minimo e che l'asciugacapelli, invece, possa essere impostato al massimo, così che raggiungano temperature simili.
    • Un'alternativa è quella di usare l'asciugatrice impostandola a una temperatura molto alta, soprattutto per le scarpe da tennis.
    • In pratica, il tuo dispositivo deve raggiungere i 93-104 °C; le temperature superiori potrebbero causare più danni che benefici.
    • Ricorda di lavare gli oggetti in gomma, meglio se con acqua, prima di scaldarli.
  2. 2
    Metti il materiale in forno a bassa temperatura. Appoggialo su un tegame adatto all'uso in forno (o un altro contenitore che non usi per il cibo), nel caso l'elettrodomestico surriscaldasse e fondesse la gomma.
    • Se stai scaldando delle scarpe, ricorda che le suole devono essere rivolte verso l'alto, per ridurre il rischio che si fondano sul ripiano o sulla teglia.
    • Lascia l'oggetto o gli oggetti in forno per 5-10 minuti. Se possiedi un termometro a infrarossi, puoi usarlo per controllare che la gomma raggiunga una temperatura compresa nell'intervallo ottimale.
    • Presta attenzione a non surriscaldare il materiale, altrimenti si degraderà; inoltre non è affatto divertente pulire il forno dalla gomma fusa.
  3. 3
    In alternativa, scalda l'oggetto con un asciugacapelli. Per quanto riguarda le suole delle scarpe, imposta il phon alla massima potenza e attivalo per 7-10 minuti (come minimo). Molti affermano che questo metodo sia efficace.
    • Non puntare il flusso di calore su un'unica zona della suola e controlla regolarmente la gomma, per individuare precocemente dei segni di deterioramento o fusione.
    • Fai molta attenzione, però, perché la gomma è molto calda. Anche in questo caso, se possiedi un termometro a infrarossi, dovresti usarlo.
  4. 4
    Aspetta che la gomma si raffreddi per 10 minuti. In seguito, prova a maneggiarla. Se sei fortunato, il materiale dovrebbe restare più morbido e flessibile anche dopo essere tornato a temperatura ambiente.
    • Tieni presente, però, che ci sono gomme preparate con diverse formule e alcune rispondono meglio di altre al calore. Inoltre, questa non è una cura miracolosa e certi materiali induriti, semplicemente, sono troppo rovinati per essere recuperati. C'è anche il rischio che, nel tentativo di ammorbidirla, la gomma si rovini e dovrai gettarla.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Ammorbidire la Gomma con l'Ammollo

  1. 1
    Separa le parti in gomma dal resto dell'oggetto, in modo da poterle mettere separatamente in ammollo. Questo metodo è indicato per i componenti industriali o meccanici che possono essere rimontati in sede in un secondo momento.
    • A meno che tu non abbia un modello le cui suole si staccano e riattaccano con facilità, questa tecnica non è adatta per le scarpe. Il liquido di ammollo potrebbe danneggiare o scolorire le zone in pelle o tessuto.
    • Ricordati che, come prima cosa, devi pulire accuratamente l'oggetto, meglio se con semplice acqua calda e un panno pulito.
  2. 2
    Prepara una soluzione con tre parti di alcol denaturato e una parte di oli del tè del Canada. Fai in modo che il liquido sia sufficiente per sommergere completamente l'oggetto in gomma, quando verrà messo nel contenitore.
    • Anche se questi liquidi, in piccole quantità, possono essere maneggiati in maniera sicura, vale la pena indossare dei guanti e usare delle pinze quando metti e togli l'elemento dalla soluzione. Perlomeno eviterai che le mani odorino di tè del Canada.
  3. 3
    Immergi l'oggetto di gomma nel liquido, chiudi il contenitore e controlla regolarmente che si ammorbidisca. È importante chiudere il contenitore per limitare l'evaporazione del liquido, con conseguente parziale esposizione della gomma all'aria.
    • Potrebbero bastare solo poche ore prima di notare i risultati, anche se, in certi casi, ci vorranno diversi giorni. Sii paziente e continua a monitorare il processo. È improbabile, però, che prolungando l'ammollo oltre alcuni giorni i risultati possano migliorare ulteriormente.
  4. 4
    Togli la gomma dal liquido e tamponala con un panno pulito. Aspetta che si asciughi completamente all'aria. Anche se avrà un forte odore di tè del Canada, è meglio non usare l'acqua per risciacquarla.
    • Se lasci l'olio a contatto con la gomma, il processo di ammorbidimento continuerà.
    • Ovviamente, tieni presente che il residuo oleoso danneggia lentamente la gomma mentre la ammorbidisce, quindi usa il buon senso per capire se è meglio risciacquare o meno l'oggetto con l'acqua. Evita comunque di usare detergenti aggressivi.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Forno
  • Asciugacapelli
  • Alcol denaturato
  • Olio del tè del Canada
  • Contenitore ermetico


Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 9 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Fai da Te

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità