Come Applicare un Fondotinta in Stick

Scritto in collaborazione con: Katya Gudaeva

Il fondotinta in stick è diventato uno dei prodotti preferiti fra viaggiatrici e donne che non vogliono perdere troppo tempo a truccarsi. Garantisce infatti un'applicazione veloce, che può essere realizzata senza l'aggiunta di altri strumenti (come pennelli o spugnette). Inoltre, può fare da correttore, quindi ha una doppia funzione. Il fondotinta in stick permette di ottenere una coprenza medio-alta, fra l'altro ne basta poco per avere un risultato soddisfacente. Questo articolo ti spiegherà come trovare un prodotto adatto alla tua pelle e applicarlo alla perfezione.

Parte 1 di 3:
Scegliere un Fondotinta

  1. 1
    Cerca un fondotinta adatto alla tua carnagione, ovvero al colore della tua pelle, che può cambiare a causa dell'esposizione al sole o di un disturbo cutaneo. Un fondotinta deve sempre essere provato per assicurarsi che vada bene per il proprio incarnato. Applicane uno che sembra adatto a te sulla guancia o vicino alla mandibola ed esaminalo alla luce naturale. Il prodotto giusto scomparirà, confondendosi alla perfezione con la pelle [1].
    • Se non riesci a trovare un fondotinta adatto, prova a scegliere due toni vicini (uno leggermente più scuro e uno leggermente più chiaro) e mescolali per ottenere la colorazione perfetta [2].
    • Puoi anche comprare quello più chiaro e aggiungere del bronzer in polvere per riscaldarlo [3].

    "Il fondotinta uniforma il colore della pelle, quindi non si vedono chiazze e occhiaie, e la pelle appare sana."

    Katya Gudaeva

    Katya Gudaeva

    Truccatrice Professionista
    Katya Gudaeva è una truccatrice professionale che vive a Seattle, nel Washington. Ha lavorato nel settore della bellezza per quasi 10 anni e collaborato con clienti quali Microsoft, Amazon, Amy Schumer e Barneys New York.
    Katya Gudaeva
    Katya Gudaeva
    Truccatrice Professionista
  2. 2
    Cerca un fondotinta adatto al tuo sottotono. Il prodotto non deve adattarsi solo alla carnagione, ma anche al sottotono. Generalmente suddiviso in caldo, neutro e freddo, il sottotono non cambia mai (contrariamente alla carnagione, che può subire delle variazioni con l'esposizione al sole). Il fondotinta sbagliato per il proprio sottotono creerà un risultato artificiale, anche se dovesse essere perfetto per la carnagione [4].
    • Cerca di capire qual è il tuo sottotono osservando le vene dell'interno polso. Se sono verdi, hai un sottotono caldo (giallo). Se sono viola o blu, freddo (blu o rosa). Se non riesci a distinguere chiaramente il colore, è neutro (una combinazione di giallo, dorato, rosa o blu) [5].
    • Cerca fondotinta specifici per il tuo sottotono, con un'etichetta che indichi se sono adatti a quello caldo, freddo o neutro.
    • Se la marca del fondotinta non fa riferimento al sottotono, cerca di trovarne un'altra. Se è caldo, cerca un prodotto dal sottotono giallo o dorato. Se è fredda, opta per un sottotono rosa, rosso o blu. Se è neutra, puoi sperimentare con fondotinta che abbiano entrambi i toni dello spettro freddo e caldo [6].
  3. 3
    Determina il tuo tipo di pelle. Anche questo fattore può influire sulla scelta del fondotinta giusto. Quelli in stick possono essere realizzati per tutti i tipi di pelle (controlla l'etichetta), ma nella maggior parte dei casi sono preferibili per quelle grasse o miste. Se non sei sicura che la tua sia secca, oleosa, normale o mista, lava il viso con un detergente delicato e osservalo dopo 15-20 minuti [7].
    • Se la pelle appare umida o grassa, è oleosa [8].
    • Se tira, pizzica o sembra disidratata, è secca [9].
    • Se appare morbida e pulita, è normale [10].
    • Se appare grassa sulla zona T (fronte, naso e mento), è mista [11].
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Preparare il Viso

  1. 1
    Per iniziare, il viso deve essere pulito. Prima di truccarsi è particolarmente importante lavarlo con un detergente delicato formulato per il proprio tipo di pelle. Eliminare sporco e sebo in eccesso aiuterà a tenere i pori liberi e a diminuire il rischio che si formino punti neri.
    • Assicurati che anche le mani siano pulite: dovrai toccare il viso, quindi evita di contaminarlo con sporco o batteri.
  2. 2
    Applica una crema idratante leggera su viso e collo. Farà in modo che il fondotinta non disidrati la pelle. Inoltre, faciliterà la stesura del prodotto. Ricorda che ha una consistenza solida, quindi, rispetto ai fondotinta liquidi, è più difficile da applicare in maniera uniforme [12].
    • Evita le creme idratanti troppo ricche. Una crema da notte o da giorno pesante che rende la pelle oleosa farà ossidare il fondotinta, con il rischio che diventi più scuro o viri all'arancione [13].
  3. 3
    Applica un primer per chiudere i pori, appianare le rughette e far durare più a lungo il fondotinta. È un passaggio facoltativo, ma quasi tutti gli esperti di bellezza pensano che ne valga la pena. Il primer permette al fondotinta di fissarsi bene e di rimanere al suo posto per tutto il giorno. Inoltre, liscia le pelle, quindi il prodotto non si accumulerà nelle pieghette e non si fisserà sui punti secchi [14].
    • Scegli un primer adatto al tuo tipo di pelle (grassa, normale, secca).
    • Se vivi in un posto umido o hai intenzione di visitarne uno, usa il primer, in modo da evitare che il trucco sbavi e si sciolga [15].
    • Alcuni fondotinta in stick sono dotati di un primer integrato.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Applicare il Fondotinta

  1. 1
    Ruota il tubetto affinché fuoriesca una piccolissima parte dello stick. Non deve fuoriuscire come se fosse un rossetto. Se esageri, è più facile che si spezzi o si rompa durante l'applicazione.
    • Se temi che l'estremità dello stick sia stata contaminata da batteri, passaci un dischetto di cotone imbevuto di alcol o una salvietta struccante.
  2. 2
    Applica il fondotinta trascinando lo stick sul viso o picchiettandolo. Passalo sulla fronte, sul ponte del naso, sotto gli occhi, sul mento e sulle guance. Puoi anche metterne un po' sulla mandibola, in modo da sfumarlo sul collo [16].
    • Il fondotinta non è una maschera: il suo obiettivo è quello di uniformare l'incarnato. Applicarlo su questi punti specifici ti permetterà di avere abbastanza prodotto per tutto il viso, garantendoti comunque un risultato naturale.
    • Se decidi di picchiettare il fondotinta, ne userai di meno e la coprenza sarà più leggera. Se non sai bene quanto prodotto utilizzare, prima prova a picchiettarlo. È più facile aggiungerne di più che eliminarlo.
    • Se non vuoi applicarlo direttamente sul viso, usa le dita. Il calore dei polpastrelli lo riscalderà e ne faciliterà l'applicazione.
    • Cerca di non applicarlo con una spugnetta, in quanto assorbe molto prodotto e rischi di sprecarlo [17].
  3. 3
    Sfuma il fondotinta con le dita pulite. Non strofinarlo, devi massaggiarlo delicatamente e picchiettarlo. La parte centrale del viso tende ad avere più discromie, quindi assicurati di coprirla bene [18]. Il fondotinta va sempre sfumato verso l'esterno, verso i bordi del viso.
    • Sfumalo bene. Questo passaggio è fondamentale per ottenere un effetto naturale. Controlla l'attaccatura dei capelli e assicurati che non si formi una linea netta.
    • Sfumalo con l'anulare: è il dito più debole, quindi sarai sicura di non tirare troppo la pelle.
    • Se preferisci non usare le dita, puoi aiutarti con una spugnetta o un pennello.
    • Se hai occhiaie o imperfezioni e preferisci un po' di coprenza in più, picchietta una maggiore quantità di prodotto sulle zone interessate e sfuma delicatamente.
  4. 4
    Fissa il fondotinta con la cipria e trucca il resto del viso. Alcuni fondotinta in stick sono matte, quindi dovrebbero rimanere al proprio posto senza l'aiuto di altri prodotti [19]. In caso contrario, un velo di cipria traslucida lo fisserà e assorbirà il sebo in eccesso, che può causare l'ossidazione del fondotinta, rendendolo più scuro o facendolo virare all'arancione [20].
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Truccatrice Professionista
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Katya Gudaeva. Katya Gudaeva è una truccatrice professionale che vive a Seattle, nel Washington. Ha lavorato nel settore della bellezza per quasi 10 anni e collaborato con clienti quali Microsoft, Amazon, Amy Schumer e Barneys New York.
Categorie: Truccarsi

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità