Come Aprire un Negozio Online

Avere un e-store ti permette di evitare numerosi costi. Potrai presentare i tuoi prodotti su un blog o un sito, aggiungendo prezzi e tariffe di spedizione, e farti pagare tramite PayPal o in contrassegno. Se non ti senti ancora pronto per aprire una pagina personale, fai una prova su eBay.

Passaggi

  1. 1
    Decidi che cosa venderai. Solo così potrai iniziare a organizzarti:
    • Si tratta di un prodotto fisico che dovrai inviare per posta o per corriere o di un prodotto digitale, da mandare su internet?
    • Avrai un inventario per ogni prodotto o ogni prodotto sarà unico (per esempio, oggetti vintage o di artigianato)?
    • Venderai un'ampia varietà di prodotti o ti specializzerai in una sola tipologia (t-shirt o libri)?
    • Hai un interesse genuino e una passione per un prodotto specifico? In tal caso, potrai occuparti di una determinata nicchia di mercato ed avere un vantaggio competitivo sulla concorrenza che, magari, ha una copertura più generica. Scegliendo una categoria che ti appassiona, avrai più chance di divertirti nella gestione del negozio on-line, che, in effetti, richiede molta pazienza e l'abilità di superare le avversità. In un certo senso, aprire un e-store dedicato ad un tuo hobby ti permette di riallocare produttivamente il tempo che dedicheresti comunque a questa attività.
  2. 2
    Esamina la concorrenza, analizzandone i siti, le strategie e le tecniche pubblicitarie.
  3. 3
    Testa il terreno vendendo il tuo prodotto su piccola scala. Nel mondo reale, è sempre più saggio provare a vendere il prodotto tramite mercatini e fiere dell'artigianato prima di aprire un vero e proprio negozio. Lo stesso avviene con gli e-store. Proponi i tuoi oggetti individualmente su eBay per capire:
    • Chi compra il prodotto? Offri un coupon o un regalo se il cliente risponde ad una breve ricerca di mercato. Cerca di capire cos'altro comprano le persone interessate ai tuoi articoli.
    • Quanto è disposto a pagare? Fai esperimenti con prezzi diversi.
    • Il cliente è soddisfatto? Stai usando un buon packaging? Il metodo di spedizione è affidabile? Hai descritto bene il prodotto?
  4. 4
    Considera le tue opzioni. Se disponi di un buon budget, puoi assumere qualcuno che si occupi di tutto. Nel caso in cui invece tu parta da zero, come la maggior parte di noi, devi sapere che esistono tante opzioni che potrebbero tornarti utili. Se il tuo negozio non è specializzato, compara i fornitori di servizi generici di e-commerce:
    • I fornitori di servizi generici di e-commerce ti consentiranno di dare al negozio un aspetto professionale. Tra i siti di e-commerce generico, Flying Cart e Yahoo!
    • Soluzioni di e-commerce in hosting. Questi servizi si occupano del design della vetrina, della sicurezza del pagamento, delle mailing list, delle statistiche di vendita e del supporto clienti. Si tratta di un'ottima scelta per coloro che non hanno familiarità con la programmazione. Alcuni esempi: Miscake Stores [1], Volusion [2], Shopify [3], Amazon Webstore[4].
    • Servizi di affiliazione, come Amazon eStores o Zilo. Quest'ultimo ti permette di rivendere i prodotti importati da buy.com e da altri commercianti scrivendo recensioni e focalizzando l'attenzione su un tema che faciliti la vita dei consumatori. I negozi di Amazon eStores e di Zilo ti danno la possibilità di entrare subito in gioco ma non ti consentono di avere il tuo proprio inventario fisico.
    • Vendi su eBay. Se già hai esperienza con questo strumento, puoi aprire un tuo eBay store per risparmiare denaro sulle tariffe di listing. I tuoi clienti dovranno, però, avere familiarità con eBay. Ricorda che il sito tende ad attrarre chi è alla ricerca di buoni affari e di oggetti unici (e, spesso, di entrambe le cose).
    • Notemote, un mercato online dove è possibile pubblicare gratuitamente un oggetto o creare un intero catalogo. Non dovrai fare altro che caricare alcune foto, descrivere i prodotti ed inserire il prezzo di vendita. Pubblicare beni per mesi senza dover aggiornare la lista è gratis. Se vendi un articolo che costa meno di 35 dollari, dovrai pagare un 5% di commissione. Se il prodotto costa più di 35 dollari, la commissione sarà del 3%. Potrai, inoltre, aggiungere video, bloggare sui tuoi prodotti e servizi e connettere gratuitamente il tuo account Twitter al sito.
    • CafePress è un servizio da prendere in considerazione se vendi t-shirt ed altri oggetti sui quali è possibile stampare (tazze, adesivi, spille). I clienti navigano nel tuo negozio ed ordinano quello che vogliono, mentre CafePress si occupa degli ordini e degli articoli per te. Puoi avviare uno shop di base gratis e pagare una quota mensile di iscrizione per aggiungere altre funzioni.
    • Vendi oggetti d'artigianato su Etsy, opzione popolare per coloro che vendono quello che fanno con le proprie mani. È prevista una commissione di 20 centesimi di dollaro per ogni articolo in lista e, se il prodotto viene venduto, Etsy si tiene il 3.5% del prezzo totale di vendita. Poi dovrai occuparti tu della spedizione. Le commissioni vengono versate ad Etsy una volta al mese.
  5. 5
    Promuovi il tuo negozio. Non ti serve un buon negozio che nessuno conosce. Avere uno store di utilizzo intuitivo è importante, ma quello che conta di più è rappresentato dal marketing, dal proporre buoni prodotti e dalla qualità del servizio clienti.
  6. 6
    Massimizza i tuoi profitti. Una volta che avrai capito cosa funziona, agisci di conseguenza. I test di mercato split ti aiuteranno a prendere la decisione giusta.
    Pubblicità

Consigli

  • Usa Google Analytics per gestire il traffico del tuo sito e controllarlo. Una volta che il negozio sarà pronto, vorrai sapere quanto traffico genera e conoscerne la provenienza. Potrai, inoltre, ricevere informazioni sui tuoi visitatori e sulla popolarità dello store.
Pubblicità

Avvertenze

  • Occhio al dropshipping, ovvero al modello di commercializzazione che prevede la vendita di prodotti che non possiedi materialmente. Se alcuni fornitori di questo servizio sono legittimi, altri sono una truffa. Inoltre, persino quelli autentici hanno basse probabilità di successo, dal momento che venderai cose che qualcun altro probabilmente sta già offrendo. Avrai bisogno di straordinarie abilità di marketing per farlo funzionare. Tuttavia, se disponi di grandi capacità, perché non applicarle direttamente ai tuoi articoli?
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 35 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Business

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità