Come Arrampicarsi su un Albero

Arrampicarsi sugli alberi è un fantastico passatempo dell'infanzia. Tuttavia, non sempre riesce in modo naturale, soprattutto per coloro che hanno paura dell'altezza o che non sono sicuri della stabilità dell'albero. Inoltre, ci sono persone che fanno dell'arrampicata sull'albero uno sport o anche parte del proprio lavoro; questo tutorial descriverà anche questi casi. Non importa il livello di professionalità che possiedi, sicuramente c'è un albero pronto per essere scalato. Sei pronto?

Parte 1 di 3:
Per Divertimento

  1. 1
    Trova un grande albero robusto e ispezionalo. Devi verificare che abbia dei grandi rami resistenti che possano supportare il tuo peso. Quelli che hanno un diametro di 20 cm sono perfetti. Evita le piante con molti rami inferiori a questa misura, perché l'albero potrebbe essere morto o marcio.
    • Se noti dei rami morenti verso terra, allora non c'è problema; questi non riescono semplicemente a ricevere sufficiente sole. Devi invece accertarti che quelli in alto non stiano marcendo dalle punte e che non ce ne siano ammucchiati a terra.
    • Se l'albero presenta dei rami bassi con un buon diametro, allora sarà più facile arrampicarti. Una volta salito sui primi, la parte difficile è stata fatta: più sono bassi i rami e più rapidamente supererai il passaggio più arduo!
    • Se hai dei dubbi, documentati in merito alla vegetazione locale consultando dei testi in biblioteca, in internet, chiedendo al tuo insegnante, a un botanico o a un altro "scalatore".
  2. 2
    Controlla l'area circostante. Solo perché l'albero sembra abbastanza resistente e grande da poterti arrampicare, non significa che sia sicuro. Ecco altri fattori da considerare:
    • Ci sono dei cavi elettrici? Se la risposta è affermativa, non è un buon albero. Potresti venire folgorato.
    • Ci sono zone in cui manca la corteccia? L'albero potrebbe essere infettato da un virus o un fungo e quindi indebolito.
    • Ci sono degli animali o dei nidi? Allora scegli un'altra pianta. Potrebbero sorgere non pochi problemi, se tu violassi il territorio degli animali.
  3. 3
    Indossa un paio di vecchi pantaloni, dei guanti con una buona presa e delle scarpe da ginnastica. Arrampicarsi sugli alberi non è certo un'attività da svolgere con l'abito della domenica. Un paio di vecchi pantaloni proteggerà la pelle dai graffi e abrasioni e, se si strappassero, non ci sarebbero problemi. I guanti ti consentono una buona presa, mentre proteggono le mani, e le scarpe da ginnastica sono l'ideale per non perdere aderenza sulla corteccia.
    • Se non ti muovi in fretta sul tronco, i guanti potrebbero anche non servire; se hai delle mani robuste, allora i guanti sono facoltativi. Alcune persone li trovano anche d'impiccio e preferiscono la presa a mani nude.
  4. 4
    Comincia facendo un po' di stretching. In questa maniera eviterai di infortunarti o di avere qualche strappo muscolare. L'arrampicata prevede che la muscolatura si distenda parecchio e che venga messa sotto pressione per supportare il peso del corpo, quindi vale sempre la pena fare un po' di riscaldamento.
    • Se pensi di fare sul serio, allora sciogli i muscoli con una corsa leggera e qualche saltello sul posto. Se pensi di mettere a dura prova il tuo fisico, lo stretching a freddo non è l'ideale.
  5. 5
    Inizia a salire. Cerca un punto robusto dove appoggiare il piede e la mano. Gli alberi hanno delle protuberanze, dei nodi e dei fori nella corteccia, senza contare dei rami piccoli che puoi usare come appigli. Stai solo attento ai punti troppo sottili o friabili!
    • Sull'altro lato del tronco avvinghiati con un braccio e una gamba e sollevati alternando l'appoggio di mani e piedi. Fai presa sull'albero con i polpacci e le cosce per alleggerire il lavoro delle braccia.
    • Se hai anche solo il minimo dubbio sulla resistenza di un appiglio, fai prima una prova. Premilo con la mano o il piede per verificare che sia abbastanza robusto. Se ti sembra stabile, continua lungo la direzione che hai scelto, altrimenti cambiala.
  6. 6
    Pensa a come si muovono gli animali che si arrampicano. Cerca di ricordare come salgono sugli alberi le scimmie e i koala. In questo modo avrai un'idea dell'agilità e resterai concentrato sull'azione. Cerca di mantenere un ritmo costante e deciso all'inizio, man mano che imparerai a concentrarti, sarai in grado di aumentare la velocità.
    • Ogni albero è diverso. Su una pianta, potresti essere in grado di arrampicarti su un ramo che penzola in basso e sollevarti. Su un altro, dovrai abbracciare il tronco per salire, usando ogni nodo come appiglio. Con l'esperienza imparerai come muoverti sempre più agilmente.
  7. 7
    Cerca di andare nel punto più alto in base alle tue capacità. Non salire dove ti senti insicuro o in pericolo; resta al tuo livello di comfort. L'obiettivo è quello di divertirti, non di spaventarti. Guardati intorno, vedi altri rami che potrebbero reggere il tuo peso?
    • Resta alla base di ogni ramo, dato che è la zona più robusta. Inoltre, in questo modo è anche più semplice arrampicarsi. Ricorda anche che vicino al tronco ci sono più rami e quindi più possibilità per appoggiare i piedi.
  8. 8
    Goditi la vista dall'albero. Cerca degli animali nelle vicinanze dell'albero. Osserva le nuvole che si muovono nel cielo. Se ne hai il coraggio, guarda giù quanto è piccolo il mondo sotto i tuoi piedi. Che aspetto ha dall'alto?
    • Ci sono persone che passano ore intere sugli alberi crogiolandosi con una sensazione di libertà e tranquillità. Se trovi un buon albero, la prossima volta, portati un libro e una coperta e resta sulla cima per un po'.
  9. 9
    Scendi lentamente e con attenzione. Ricorda di prenderti tutto il tempo necessario e di muoverti con calma, altrimenti potresti ferirti gravemente. Spesso è più semplice scendere con il viso rivolto al tronco dell'albero che verso l'esterno.
    • Cerca di seguire lo stesso percorso che hai intrapreso per salire, se puoi; in questo modo sei certo che sia abbastanza sicuro e robusto.
    • Anche nella fase di discesa cerca di stare vicino alla base del ramo, così hai più opzioni di appiglio e ti trovi nel punto più resistente della pianta.
    • Se puoi, cerca un albero ancora più difficile da scalare!
    • Inoltre, accertati di indossare degli abiti che non ti dispiace rovinare, come dei jeans o dei vecchi pantaloni. La corteccia degli alberi è abbastanza ruvida da ferirti. Non andare a piedi nudi o con le infradito.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Per Sport

  1. 1
    Procurati l'equipaggiamento corretto. Se vuoi arrampicarti per sport o per lavoro (ad esempio per ripulire una zona dopo una forte tempesta), allora devi avere tutta l'attrezzatura di sicurezza. Ecco di che cosa hai bisogno:
    • Corda da lancio. Si tratta di una fune sottile, dai colori accesi che viene letteralmente lanciata oltre un ramo. È fissata a un peso detto "sacca da lancio".
    • Fune statica. Questa è una corda non elastica (come quella che si usa per arrampicarsi sulla roccia).
    • Imbracatura e casco. Dovresti usare un elmetto come quello che si usa nell'arrampicata su roccia. Tuttavia, hai bisogno di una imbracatura specifica per salire sugli alberi, dato che quella da roccia potrebbe fermare la circolazione agli arti inferiori.
    • Una fune con nodo prusik. Ti aiuta a salire perché si fissa alla fune di ascesa e all'imbracatura per mezzo di un moschettone. In alternativa, puoi usare gli ancoraggi mobili per i piedi.
    • Protettori per rami. Si tratta di fasce e guaine che proteggono l'albero dalla frizione con le corde e prolungano anche la vita delle funi. Quelli di metallo, che assomigliano a dei canalini, sono più comodi di quelli in cuoio.
  2. 2
    Scegli un albero sicuro. Se vuoi lanciare la fune oltre un ramo, scegline uno che abbia come minimo un diametro di 15 cm. Sotto questo livello potrebbe rompersi. Più il ramo è grosso e meglio è. Ecco altri fattori che devi considerare:
    • Verifica che si tratti di un albero sano. Se è vecchio, malato o morente, evitalo.
    • La pianta deve essere lontana da pericoli come linee elettriche, animali e nidi.
    • Assicurati che sia abbastanza grande. Gli alberi che si aprono a ombrello sono i più indicati per grandi gruppi di arrampicatori. Le conifere possono sostenere solo una o due persone.
    • Controlla che sia consentito arrampicarsi. L'ultima cosa che vorresti sono guai giudiziari per violazione di proprietà privata.
    • Infine considera il posto in generale. È facile da raggiungere? Il panorama sarà bello? Che fauna potresti vedere?
  3. 3
    Una volta scelto l'albero, ispezionalo con grande attenzione. Solo perché è grande e robusto e la location è ottima, non significa che sia adatto all'arrampicata. Devi verificare quattro aspetti:
    • L'ampiezza dell'angolo di ispezione. Spesso è meglio osservare gli alberi da lontano, così riesci a vedere una strana inclinazione o un ramo instabile oltre ai cavi elettrici nascosti.
    • Il terreno. È importante sapere anche dove metti i piedi. Evita di scegliere un albero con molti nodi alla base, un nido di calabroni, radici marce ed edera velenosa.
    • Il tronco. Delle zone senza corteccia potrebbero indicare che l'albero sta marcendo oppure che ha una malattia in corso, entrambe condizioni che minano la stabilità e la forza della pianta. Se l'albero ha due o tre tronchi, osserva il punto in cui si separano alla base, potresti notare segni di instabilità.
    • La cima. I rami bassi morti sono abbastanza normali (non hanno ricevuto sole a sufficienza); tuttavia, dei rami morti sulla cima indicano che l'albero è alla conclusione della sua vita. Ogni pianta con molti rami secchi (soprattutto alti) andrebbe evitata.
  4. 4
    Una volta che hai trovato l'albero giusto, prepara il tuo sistema di salita. Nei passaggi successivi verrà descritta la tecnica a doppia fune, che è la più sicura e semplice per i principianti. Questo metodo è molto comune per la scalata di querce, pioppi, aceri e pini (alberi che crescono oltre i 30 m di altezza). Ecco come iniziare:
    • Avvolgi la corda da lancio attorno al ramo robusto che hai scelto. Dovrai usare una speciale fionda, se il ramo è piuttosto lontano.
    • Successivamente, fissa la corda di lancio alla fune statica così si avvolge attorno al ramo. A questo punto, i protettori per il ramo dovrebbero essere messi sulla fune.
    • Lega una serie di nodi, il principale deve essere quello bellunese. Anche un doppio nodo inglese è perfetto attorno al moschettone, in quanto ti aiuta a salire sull'albero.
  5. 5
    Indossa l'imbracatura, il casco e attaccati al sistema di arrampicata. Assicurati che l'imbracatura sia ben chiusa e aderente al corpo. Poi legala al sistema di funi; per fare ciò esistono molti sistemi che dipendono solo dalle tue preferenze. Ora sei pronto per salire! Quando non ti muovi, il nodo principale ti tiene fermo. Tieni comunque presente che più sei pesante e più difficile sarà la salita (i bambini, in genere, trovano questa tecnica semplice). Ma tutti possono farlo!
    • Alcuni scalatori scelgono di usare solo le braccia per salire. Altri preferiscono fare un anello di corda per sorreggere un piede o si avvalgono di altre tecniche per usare anche gli arti inferiori e spingersi in alto. Gli ancoraggi mobili per i piedi sono molto comuni.
    • Tecnicamente non ti stai arrampicando sull'albero, bensì sulle funi. Con questa tecnica, l'albero è un punto di ancoraggio o una linea guida. Quando sei stanco, puoi fermarti e ricominciare a salire quando te la senti.
  6. 6
    Sali in alto quanto vuoi. Se desideri fare una pausa e ammirare il panorama, allora l'unica cosa che devi fare è lasciarti andare (sei in tutta sicurezza). Questo è uno dei momenti in cui si provano parecchi brividi. Una volta che hai raggiunto il ramo a cui ti sei ancorato, puoi scendere quando vuoi.
    • Se non sei pronto a scendere e vuoi un'altra sfida, allora puoi sempre assicurarti al ramo e trovarne un altro più alto da raggiungere. Questo significa usare un'altra fune da fissare ai rami sopra di te. Tuttavia, si tratta di una cosa da scalatori esperti di alberi.
  7. 7
    Comincia a scendere. Questa è la parte più facile: tutto quello che devi fare è afferrare il nodo bellunese e tirarlo delicatamente verso il basso. Non muoverti troppo in fretta! Una discesa sicura è lenta!
    • Molti scalatori esperti spesso aggiungono dei nodi scorsoi di sicurezza alla fune per evitare di scendere troppo velocemente. Ricorda che nel momento in cui lasci il nodo, ti fermi. Il nodo bellunese ti impedisce di cadere nel caso, per qualunque ragione, dovessi lasciarlo andare.
  8. 8
    Quando sarai un professionista, potrai provare la tecnica a corda singola. Come il nome stesso suggerisce, si tratta di una tecnica che prevede l'uso di una sola fune ancorata al ramo o alla base dell'albero. Potrai salire dall'altro capo della fune grazie a un dispositivo meccanico, come un bloccante, che ti permette di risalire la corda con un movimento simile a "quello di un bruco".
    • Per questa tecnica è più facile usare le gambe, quindi il metodo diventa meno faticoso. Detto questo, sappi che hai bisogno di un altro tipo di equipaggiamento. Per salire devi avere degli strumenti meccanici specifici e altri per scendere. Esistono anche dei bloccanti che svolgono la doppia funzione, ma sono più costosi e rari da reperire.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Restare in Sicurezza

  1. 1
    Prendi delle lezioni. Nessun libro e nessuna guida online possono veramente insegnarti a salire sugli alberi in maniera sicura e con una certa tecnica. Se vuoi davvero diventare un professionista di questa disciplina, iscriviti a un corso. Alcune città e regioni li organizzano, dato che si tratta di uno sport che sta crescendo di popolarità.
    • Ricorda che procedere per tentativi ed errori, in questo caso, è una pessima idea. Un istruttore qualificato dovrebbe essere sempre al tuo fianco, mentre impari. L'arrampicata sugli alberi è una disciplina piuttosto pericolosa, quindi è fondamentale sapere cosa stai facendo.
  2. 2
    Assicurati sempre a una fune. Una volta comprese le basi, potresti desiderare di toglierti la fune per evitare un ostacolo o raggiungere un particolare punto. Non farlo! Potresti essere colpito da una folata di vento e perdere l'equilibrio e potrebbero accadere un sacco di altri eventi fortuiti e pericolosi. Che tu sia un principiante o un arrampicatore esperto, resta sempre in sicurezza.
    • Sebbene non debba essere necessario sottolinearlo, indossa sempre il casco. È facile incorrere nella falsa convinzione che la testa sia al sicuro e che l'albero non cederà, ma puoi sempre cadere da un ramo o un oggetto più in alto potrebbe caderti sul capo con gravi conseguenze.
  3. 3
    Non arrampicarti mai in prossimità delle linee elettriche. Se la tua fune dovesse toccare un cavo attivo, potresti restare folgorato, cosa che renderebbe la tua esperienza a dir poco spiacevole. Quando ispezioni la zona di arrampicata, non prendere neppure in considerazione un albero vicino ai cavi dell'alta tensione.
  4. 4
    Ispeziona l'albero prima di salire. Ci sono molte cose che devi considerare prima di lanciarti in un'arrampicata e le più importanti sono quelle inerenti alla sicurezza. Se trovi un albero che ti sembra adatto, controllane la base, il tronco e i rami. Se ti sembra delle dimensioni giuste, robusto, sano e non ci sono altri pericoli, allora potrebbe essere un buon candidato.
    • Sii particolarmente vigile con gli alberi vecchi. È sempre possibile che un esemplare vecchio sia morente senza che tu te ne accorga; controlla i rami che stanno morendo sulla punta e quelli che sono in alto.
    • Non avvicinarti agli animali e ai nidi. Arrampicarsi sugli alberi è un'attività divertente e gradevole finché uno sciame di api arrabbiate non ti attacca. Verifica la presenza di animali o insetti prima di salire.
  5. 5
    Non indossare mai dei ramponi. L'utilizzo di questi accessori è particolarmente mal visto dalla comunità di arrampicatori (i ramponi ti permettono di scalare un albero come se fosse una scala). Questo perché le ferite aperte che causano nella corteccia possono rendere l'albero suscettibile a infezioni batteriche, virali, fungine e parassitarie. Pensa che i ramponi pugnalano costantemente l'albero, man mano che sali. Ricorda che non vengono mai usati per potare, ma solo per rimuovere gli alberi morti.
    • Se, per qualche ragione, dovessi per forza usare i ramponi, assicurati di lavarli bene con l'alcol per evitare di diffondere malattie fra gli alberi.
    Pubblicità

Consigli

  • Il punto in cui il ramo è collegato al tronco è anche quello più robusto dove appoggiare i piedi. Sfrutta queste zone a tuo vantaggio.
  • Cerca di mantenere il maggior numero di punti di ancoraggio sull'albero. Se il ramo sotto i tuoi piedi si dovesse spezzare, potrai sorreggerti con le mani.
  • Una buona tecnica per accertarti che il ramo possa sostenere il tuo peso, è quella di confrontarne il diametro con quello del tuo braccio. Se è spesso almeno quanto il tuo bicipite, allora il ramo non dovrebbe aver problemi a sorreggerti. Ovviamente, la forza di un ramo dipende anche da altre caratteristiche della pianta, quindi fai sempre una prova prima di caricare tutto il tuo peso, per essere certo che la superficie sia robusta. Questa è una norma generale di sicurezza.
  • Verifica che l'albero su cui ti stai arrampicando sia asciutto, altrimenti potresti scivolare facilmente e cadere.
  • I rami sono più robusti vicino al tronco.
  • Arrampicarsi su un albero non è come salire una scala a pioli. Devi essere un po' creativo per raggiungere il ramo successivo, puoi avvinghiarti con le ginocchia e le braccia ai rami oppure usare le mani per sollevarti fino alla cima.
  • Se nel tuo giardino hai un albero sicuro e solido, allora puoi pensare di arrampicarti con delle funi e magari costruire una casetta sull'albero per rendere l'esperienza più divertente. Con il tempo, l'albero diventerà come un vecchio amico e conoscerai tutti gli anfratti e tutte le sporgenze a cui appigliarti senza nemmeno pensarci.
  • Inizia da un albero consigliato da qualcuno che si è già arrampicato. Se un albero non è mai stato "scalato", probabilmente c'è una valida ragione.
  • Stai attento alla resina appiccicosa, soprattutto sugli alberi di pino.
  • Guarda sempre in alto mentre ti arrampichi.
  • Presta attenzione per evitare che un piede resti incastrato fra i rami.
  • Ricorda di proteggerti i palmi delle mani e la pianta dei piedi; queste parti possono ferirsi facilmente con la corteccia ruvida.
  • Sfrutta maggiormente la forza delle gambe rispetto a quella delle braccia, così ti stancherai meno.
  • Indossa i guanti per evitare le schegge.
  • Ricorda sempre che, se sei capace di salire, sei anche capace di scendere.
Pubblicità

Avvertenze

  • Verifica la resistenza dei rami prima di appoggiarvi il tuo peso.
  • Stai attento agli insetti che potrebbero mordere e che si nascondono nella corteccia; fai attenzione soprattutto nella zona del tronco, potrebbero esserci delle formiche.
  • Prima di arrampicarti su un ramo difficile da raggiungere, accertati di essere capace di scendere in modo sicuro.
  • Se devi saltare dall'albero, ricorda di rotolare a terra, a prescindere dall'altezza a cui ti trovi. Potresti infortunarti gravemente alle caviglie e alle ginocchia anche con un salto di poco più di un metro, se non ammortizzi bene l'impatto.
  • Stai attento all'edera velenosa.
  • Ricorda che i rami troppo sottili e marci non sono in grado di sostenere il tuo peso.
  • Non disturbare gli animali!
  • Non arrampicarti da solo. Fallo solo quando sei con un amico o un'altra persona che resta a terra e che ti controlla. In caso estremo, accertati che l'albero sia abbastanza vicino, in modo da essere udito da amici e familiari, nel caso gridassi aiuto.
  • Non saltare mai dall'albero. Se hai bisogno di aiuto, chiedi al tuo compagno di arrampicata di andare a chiamare i soccorsi.
  • Se ti trovi negli Stati Uniti, sappi che nella maggior parte delle città e dei parchi statali è vietato arrampicarsi sugli alberi.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Un albero alto e robusto
  • Un paio di guanti resistenti e scarpe da ginnastica
  • Forza
  • Flessibilità
  • Attrezzatura da arrampicata sugli alberi (se lo fai come sport)

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 75 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità