Come Assorbire Meglio gli Integratori di Vitamina D

La vitamina D è un nutriente necessario per regolare il calcio e il fosforo. L’organismo produce vitamina D attraverso una reazione chimica dopo 5 / 15 minuti di esposizione diretta alla luce solare. Persone che soggiornano in ambienti chiusi e persone che vivono nel Nord sono a rischio per una carenza di vitamina D, che può portare a rachitismo e osteoporosi. La vitamina D inoltre rinforza il sistema immunitario e, secondo alcuni, può prevenire alcune forme di cancro e di malattie autoimmuni. La vitamina D si trova in pochissimi alimenti e gli integratori possono essere necessari in alcuni casi per aumentare i livelli di vitamina D. Questo articolo ti dirà qual è il modo migliore per assorbire la vitamina D.

Passaggi

  1. 1
    Fissa un appuntamento con il medico se pensi di avere una carenza o insufficienza di vitamina D. Il dottore ti prescriverà un’analisi del sangue chiamata 25-idrossi vitamina D.
    • Questo test è una buona scelta per chiunque vive in casa, ha la pelle scura o è a rischio di osteoporosi. La pelle chiara produce più vitamina D dopo l'esposizione prolungata alla luce solare. Le pelli più scure hanno bisogno da 5 a 10 volte più luce solare per produrre livelli di vitamina D salutari.
    • Per gli adulti, il valore giornaliero raccomandato di vitamina D è di 600 unità internazionali (IU) o 15 microgrammi (mcg). È probabile che un medico ti consigli tra 400 e 1.000 IU al giorno per integrare la tua dieta per un breve periodo di tempo.
  2. 2
    Controlla di non essere a rischio di malattie renali o d’indurimento delle arterie. L’assorbimento di supplementi di vitamina D può potenzialmente essere anche pericoloso per persone con linfoma, sarcoidosi o istoplasmosi.
  3. 3
    Cerca di integrare la vitamina D attraverso il cibo, se possibile. Una tazza (237 ml) di latte arricchito fornisce circa il 30 per cento del fabbisogno quotidiano. 85 g di salmone o di sgombro forniscono circa il 100 per cento del fabbisogno quotidiano. 85 g di tonno in scatola forniscono circa il 40 per cento. Uova, fegato e cereali arricchiti possono fornire circa il 10 per cento.
  4. 4
    Scegli il supplemento di vitamina D corretto. I tipi più comuni sono la vitamina D2 (ergocalciferolo) e la vitamina D3 (Colecalciferolo). D3 è consigliato più spesso perché è il corrispondente naturale di vitamina D nell’organismo.
    • Altri nomi possibili per gli integratori di vitamina D includono: Alfacalcidolo, Calcifediol, Calcifediolo, Calcipotriene, Calcipotrione, Calcipotriol, Calcitriol, Colecalciferolo, Dihydrotachysterol, Ergocalciferolo e Paricalcitol.
  5. 5
    Esamina i tuoi farmaci. Alcuni farmaci interagiscono con l'assorbimento degli integratori di vitamina D e ne impediscono l'assorbimento salutare. Questi farmaci comprendono antiacidi, Lipitor, Dovonex, Lanoxin, Cardizem, Dilacor, Tiazac, Citocromo P450 3A4 (CYP 3A4) substrati, Verapamil ecc.
  6. 6
    Interrompi o limita eventuali integratori di magnesio. La vitamina D può aumentare il livello di magnesio nel tuo organismo, durante l'assunzione di integratori.
  7. 7
    Prendi i supplementi di vitamina D con il pasto più importante della giornata. Uno studio ha scoperto che prenderli con un pasto abbondante può eventualmente aumentare l’assorbimento di vitamina D fino al 50 per cento.
    Pubblicità

Consigli

  • Il tuo organismo immagazzina vitamina D dalla luce solare molto bene. Se ottieni una casuale esposizione al sole per almeno 15 minuti per 6 giorni di fila, questo può fornire all’organismo abbastanza vitamina D per 49 giorni senza luce solare.
  • Consulta sempre il medico prima di iniziare un trattamento supplementare. La dose deve essere adattata alle necessità del tuo organismo.
  • I neonati e gli anziani hanno il più alto rischio di carenza di vitamina D. Entrambi i gruppi evitano l'esposizione alla luce solare, e quando si invecchia la pelle crea meno vitamina D attraverso la luce solare. Tuttavia, le persone anziane sono ad alto rischio per l'osteoporosi e dovresti parlarne al tuo medico per vedere se hai bisogno di supplementi di vitamina D.
Pubblicità

Avvertenze

  • Le persone che assumono integratori di vitamina D corrono il rischio di tossicità della vitamina D che può causare un livello pericoloso di calcio nel sangue. Non è consigliabile prendere più di 4.000 unità di vitamina D al giorno per un periodo prolungato di tempo, e la dose necessaria può essere molto meno.
  • Fai attenzione se stai assumendo oli di pesce, come olio di fegato di merluzzo. Anche se questi contengono fino al 300 per cento del fabbisogno giornaliero di vitamina D, contengono vitamina A. La carenza di vitamina A è rara, ed è presente principalmente nei paesi in via di sviluppo. Dosi eccessive di vitamina A possono causare danni al fegato o fratture.
  • L'esposizione diretta al sole per lunghi periodi di tempo può causare forme di cancro della pelle. Alcuni esperti raccomandano l'uso di protezioni solari dopo un'esposizione di 5 10 minuti, per produrre vitamina D e proteggersi dai raggi dannosi.


Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 11 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità