Come Aumentare l'Autostima dopo la Fine di una Relazione

Scritto in collaborazione con: Trudi Griffin, LPC

È risaputo che le separazioni possono portare a un peggioramento del benessere e allo sviluppo di sentimenti di tristezza o rabbia. Sfortunatamente, la fine di una relazione importante può anche rappresentare la perdita di alcuni benefici, quali sostegno sociale, compagnia, amore e intimità sessuale con un'altra persona.[1] La fine di una storia d'amore può senza dubbio provocare una riduzione dell'autostima e portare alla depressione, ma può anche essere un'eccellente occasione di riflessione, miglioramento personale e, soprattutto, un'esperienza formativa dalla quale imparare per avere più successo in futuro.

Metodo 1 di 3:
Gestire le Proprie Emozioni

  1. 1
    Impara quando chiedere aiuto. A causa del rischio di depressione, è importante sapere come riconoscere le tendenze suicide in se stessi e negli altri. Il numero del pronto intervento contro i suicidi può metterti in contatto con il più vicino servizio di igiene mentale e di prevenzione dei suicidi se:[2]
    • Pensi al suicidio.
    • Hai problemi a mangiare e a dormire.
    • Noti cambiamenti profondi nel tuo comportamento.
    • Eviti tutte le attività sociali e i contatti con gli amici.
    • Perdi interesse nella scuola, nel lavoro o nei tuoi hobby.
    • Pensi a fare testamento o a preparare il tuo funerale.
    • Prendi rischi non necessari.
    • Sei preoccupato dalla morte o dalla possibilità di morire.
    • Fai abuso di alcol o di sostanze stupefacenti.
    • Hai già tentato il suicidio.
  2. 2
    Valuta la tua relazione in modo realistico. I rapporti davvero sani non finiscono quasi mai in modo improvviso, perciò può esserti utile riflettere sulla natura della tua storia d'amore, per capire perché non ha funzionato.
    • Magari la relazione non era giusta per te sin dall'inizio. Forse non desideravi le stesse cose del tuo partner o magari il vostro rapporto presentava deficienze continue.
  3. 3
    Impara quali sono le caratteristiche di una storia d'amore sana. Molte persone decidono di separarsi perché non riescono a creare un rapporto salutare. Gli elementi seguenti sono necessari e devono essere mantenuti perché una relazione possa essere soddisfacente per entrambi i partner:[3]
    • Rispetto reciproco: trattare il partner con il rispetto che merita e ricevere lo stesso trattamento.
    • Compassione: preoccupazione sincera per la persona amata.
    • Empatia: apertura verso i sentimenti del partner.
    • Comprensione: comprendere i sentimenti e le azioni del partner.
    • Accettazione: accettare il proprio partner per quello che è e accettare se stessi.
    • Onestà: le relazioni devono essere fondate sulla sincerità.
    • Fiducia: disponibilità a far conoscere al partner i propri pensieri, sentimenti e aspetti della vita privata.
    • Comunicazione: capacità di parlare liberamente all'interno della coppia; capire come esporre le proprie preoccupazioni al partner.
    • Considerazione: consapevolezza delle esigenze della persona amata e delle proprie.
    • Compatibilità e interessi comuni: apprezzare e dare valore alle stesse cose; rispettare i disaccordi.
    • Integrità personale: capacità di mantenere le proprie convinzioni e il senso di sé; offrire il proprio tempo e le proprie attenzioni alla coppia.
    • Vulnerabilità: non avere barriere; essere in grado di mostrare il proprio lato umano al partner e i propri errori senza paura delle conseguenze.
  4. 4
    Ricorda i momenti di disaccordo. Per capire meglio la tua separazione, pensa se tu e il tuo partner vi trovavate spesso in disaccordo riguardo a questi argomenti importanti:[4]
    • Finanze comuni.
    • Attività ricreative e interessi comuni.
    • Credenze religiose.
    • Dimostrazioni di affetto.
    • Amicizie.
    • Rapporti sessuali.
    • Comportamenti.
    • Filosofie di vita.
    • Rapporti familiari.
    • Obiettivi della vita.
    • Tempo passato insieme.
    • Processi decisionali.
    • Responsabilità della gestione della casa.
    • Obiettivi e prospettive per la carriera.
  5. 5
    Affronta il lutto per la perdita della tua relazione. Ricorda che superare una separazione significa affrontare un lutto.[5] Il cordoglio è una reazione naturale a qualunque tipo di perdita. Una separazione è particolarmente dolorosa, perché rappresenta non solo la fine di una storia d'amore, ma anche di tutti gli impegni e le speranze a essa legati. Quando ti trovi ad affrontare un futuro incerto è perfettamente normale provare tristezza, rabbia, stanchezza, confusione o ansia.
  6. 6
    Affronta le tue emozioni in modo appropriato. Non indugiare troppo sui sentimenti di sofferenza, ma non cercare neppure di ignorarli. Concediti di non vivere al meglio delle tue possibilità per qualche tempo; potresti sentirti meno produttiva al lavoro, oppure potresti non riuscire a dare più molte attenzioni al prossimo.
    • Passa del tempo a riconoscere i tuoi sentimenti e affrontali in toto.
    • Anche se è difficile, cerca di parlare con altre persone dei tuoi sentimenti, così da non sentirti sola con il tuo dolore.
    • Ricordati sempre che andare avanti è il tuo obiettivo finale e che hai ancora un futuro pieno di speranza, con nuovi sogni che rimpiazzeranno quelli vecchi.
  7. 7
    Fai tacere il critico che è in te. Se la tua autostima è calata dopo la separazione, probabilmente è responsabilità della tua voce interiore che critica troppo duramente il tuo ruolo nella vicenda.[6] Ricorda che è possibile compiere errori e non essere perfetti senza per questo doversi flagellare.
    • Se ti accorgi che inconsciamente hai un'opinione di te molto negativa, cerca di fermare i tuoi pensieri e scrivere tutti i commenti negativi. Poi cancellali e riscrivili come critiche costruttive.
    • Ad esempio, dovresti sostituire "Ero troppo appiccicosa" con "Lavorerò per diventare più sicura di me e per fidarmi di più del mio compagno".
    • Ad esempio, dovresti sostituire "Alla fine rovino ogni relazione" con "Continuerò a cercare la persona giusta con cui formare una rapporto forte e sano".
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Guarire Scrivendo un Diario

  1. 1
    Usa un diario per comprendere meglio la tua relazione e la sua fine. È stato dimostrato che riflettere su una separazione attraverso la scrittura ha aiutato molte persone a superare il periodo di crisi. Scrivere un racconto della tua storia d'amore può aiutarti a capire meglio perché non ha funzionato e può esserti utile per comunicare questa consapevolezza a te stessa e agli altri.[7]
    • Può anche aiutarti a capire meglio cosa cerchi nelle relazioni future.
  2. 2
    Valuta la tua situazione, mentre scrivi il diario. Perché questo consiglio sia efficace, devi valutare l'esperienza della separazione mentre cerchi di raccontarla. È importante includere una struttura narrativa completa, che preveda un inizio, una parte centrale e una conclusione. Questo ti aiuta a ordinare gli eventi in un formato concettualmente gestibile e ti permette di interpretare la fine della relazione come il risultato di cause ben definite.[8]
    • Scrivere un diario con una struttura può aiutarti a raggiungere un senso di conclusione e ad andare avanti con la tua vita, migliorando il tuo controllo sul recupero dalla separazione. Inoltre, ti permette di affrontare la sofferenza emotiva e, di conseguenza, di migliorare la tua autostima quando riuscirai a dare un senso a ciò che è accaduto.
  3. 3
    Inizia il tuo diario. Ora che conosci i motivi per cui dovresti tenere un diario, è il momento di iniziare a scrivere. Puoi scrivere il tuo diario al computer se preferisci farlo con una tastiera anziché a mano.
  4. 4
    Descrivi gli eventi della tua relazione in ordine cronologico. Assicurati che la tua narrazione sia coerente.[9]
    • Per capire i motivi per cui la tua relazione non ha funzionato, la storia deve essere chiara e una persona estranea dovrebbe essere in grado di capire la tua situazione dalla lettura (questo non significa che dovresti condividere il tuo diario con qualcuno).
  5. 5
    Individua le cause e gli effetti. Ordina gli eventi della tua narrazione, in modo che le cause e le conseguenze di ogni azione siano evidenti. Descrivi degli esempi specifici che illustrino i motivi alla base della vostra separazione. Questo ti aiuterà a capire perché la relazione è finita.[10]
  6. 6
    Pensa a te e al tuo ex come ai personaggi di una storia. Descrivi i personaggi principali in relazione alle cause e alle conseguenze degli eventi che sono accaduti durante il tuo rapporto di coppia.[11]
    • Prova a trovare il senso dei sentimenti e dei comportamenti dei personaggi in relazione agli eventi e tenta di capire il significato di ogni azione nel rapporto appena concluso.
  7. 7
    Cerca di capire cosa desideri da una relazione. In una parte diversa del tuo diario, scrivi quella che consideri una storia d'amore perfetta. Sii specifica, pensa a cosa sei disposta a dare in una coppia e a cosa ti piacerebbe ricevere in cambio.
  8. 8
    Confronta la narrazione della tua separazione con ciò che desideri dalle tue relazioni romantiche future. La storia d'amore che si è appena conclusa era sana e gratificante? Eravate spesso in disaccordo su argomenti importanti? In che modo cambieresti i tuoi rapporti futuri? Quali particolari vorresti che restassero uguali?[12]
  9. 9
    Rifletti sulla tua separazione. Scrivere un diario sulla tua separazione può aiutarti a raggiungere un senso di controllo sugli eventi accaduti. Questo può permetterti di capire meglio la fine della relazione, di prenderne possesso e di migliorare la tua autostima.[13]
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Prenderti Cura di Te

  1. 1
    Cerca delle attività che ti facciano sentire competente e di successo. Qual è il tuo talento? C'è una persona cara che ha bisogno del tuo aiuto in alcuni ambiti? Partecipare ad attività in cui hai successo può aiutarti a sentirti accettata, riconosciuta e sostenuta. Facendo qualcosa che sviluppa o sfrutta i tuoi punti di forza, la tua autostima migliorerà molto e il risultato sarà un maggiore benessere emotivo, sociale e fisico.[14]
  2. 2
    Fai volontariato per un ente benefico. Questa attività ha molteplici benefici: ti distrae dalla separazione, ti fa stare bene e aiuta gli altri. Rendi l'esperienza ancora più gratificante convincendo un amico o due a fare volontariato con te.[15]
  3. 3
    Fai attività fisica. Fare esercizio fisico regolare fa sentire le persone più felici. Fisicamente ti sentirai meglio, avrai più energie e motivazioni. L'allenamento ha il beneficio ulteriore di migliorare la tua forma fisica, permettendoti di portare meglio i tuoi vestiti e accrescendo la tua autostima grazie alla perdita di peso.
    • Il tuo programma di allenamento non deve essere intenso o svolto necessariamente in palestra per essere efficace. Ti basta camminare all'aperto per 30 minuti al giorno o trovare un corso che ti interessi, come la danza, lo yoga o lo spinning.
  4. 4
    Mangia cibi sani e nutrienti. Scegliere degli alimenti ricchi di fibre e poveri di ingredienti e zuccheri lavorati può aiutarti a sentirti più sana e ad avere un aspetto migliore.[16] Non sei una grande cuoca? Trova un corso di cucina ed esplora la libertà di seguire solo le tue preferenze in fatto di cibo.
    • Ricorda che una dieta bilanciata include abbondanti porzioni di frutta e verdura, una piccola porzione di proteine (carni magre) e una piccola porzione di cereali e latticini.[17]
  5. 5
    Dedica del tempo al tuo aspetto. Mantenere un aspetto pulito e curato è sempre utile per migliorare la tua autostima.[18] In effetti, è molto comune per le persone trovare un nuovo look (o almeno un nuovo taglio di capelli) alla fine di una lunga relazione. Non serve cambiare del tutto il tuo stile per essere presentabile. Lascia la tuta a casa e vestiti bene tutti i giorni – incluse le scarpe: evita le ciabatte – finché sei sulla strada del recupero.
  6. 6
    Circondati con una rete di supporto. Anche se nessun altro può migliorare la tua autostima al tuo posto, circondarti di amici e familiari pronti a darti il loro sostegno, che si prendono cura di te e ti ascoltano, può aiutarti molto per superare la separazione e trovare più fiducia in te stessa.[19]
    Pubblicità

Consigli

  • Prova a scrivere una lista di tutte le tue qualità migliori e a rileggerla di tanto in tanto per sentirti fiera di te.
  • Vai in palestra o corri con un amico. L'allenamento è molto più divertente se svolto con una persona con la quale passi il tempo volentieri e può distrarti dalle tue preoccupazioni.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Counselor Professionale Registrata
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Trudi Griffin, LPC. Trudi Griffin lavora come Counselor Professionale Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Counseling Psicologico Clinico alla Marquette University nel 2011.
Categorie: Sviluppo Personale

Riferimenti

  1. Rhoades, G., Kamp Dush, C., Atkins, D., Stanley, S., & Markman, H. (2011). Breaking up is hard to do: The impact of unmarried relationship dissolution on mental health and life satisfaction. Journal of Family Psychology, 25(3), 366-374.
  2. http://www.apa.org/topics/suicide/signs.aspx
  3. http://www.campbell.edu/pdf/counseling-services/characteristics-of-healthy-romantic-relationships.pdf
  4. Spanier, G. (1976). Measuring dyadic adjustment: New scales for assessing the quality of marriage and similar dyads. Journal of Marriage and Family, 38(1), 15-28.
  5. http://www.helpguide.org/articles/family-divorce/coping-with-a-breakup-or-divorce.htm
  6. http://cmhc.utexas.edu/selfesteem.html
  7. Koenig Kellas, J., & Manusov, V. (2003). What's in a story: The relationship between narrative completeness and adjustment to relationship dissolution. Journal of Social and Personal Relationships, 20(3), 285-307.
  8. Koenig Kellas, J., & Manusov, V. (2003). What's in a story: The relationship between narrative completeness and adjustment to relationship dissolution. Journal of Social and Personal Relationships, 20(3), 285-307.
  9. Koenig Kellas, J., & Manusov, V. (2003). What's in a story: The relationship between narrative completeness and adjustment to relationship dissolution. Journal of Social and Personal Relationships, 20(3), 285-307.
  1. Koenig Kellas, J., & Manusov, V. (2003). What's in a story: The relationship between narrative completeness and adjustment to relationship dissolution. Journal of Social and Personal Relationships, 20(3), 285-307.
  2. Koenig Kellas, J., & Manusov, V. (2003). What's in a story: The relationship between narrative completeness and adjustment to relationship dissolution. Journal of Social and Personal Relationships, 20(3), 285-307.
  3. Koenig Kellas, J., & Manusov, V. (2003). What's in a story: The relationship between narrative completeness and adjustment to relationship dissolution. Journal of Social and Personal Relationships, 20(3), 285-307.
  4. Koenig Kellas, J., & Manusov, V. (2003). What's in a story: The relationship between narrative completeness and adjustment to relationship dissolution. Journal of Social and Personal Relationships, 20(3), 285-307.
  5. Dubois, D., & Flay, B. (2004). The healthy pursuit of self-esteem: Comment on and alternative to the crocker and park (2004) formulation. Psychological Bulletin, 130(3), 415-420.
  6. http://psychcentral.com/lib/self-esteem-struggles-and-strategies-that-can-help/0006320
  7. http://www.mayoclinic.org/healthy-living/nutrition-and-healthy-eating/in-depth/how-to-eat-healthy/art-20046590
  8. http://www.choosemyplate.gov/
  9. http://store.samhsa.gov/shin/content//SMA-3715/SMA-3715.pdf
  10. http://www.huffingtonpost.com/2014/07/20/low-self-esteem-what-not-to-say_n_5564397.html

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità