Come Automassaggiarti

Il tuo corpo è rigido e indolenzito dopo una lunga giornata di lavoro? Non è necessario pagare un sacco di soldi per un massaggio professionale per eliminare la tensione e migliorare la circolazione. Puoi invece dedicare qualche minuto del tuo tempo a massaggiarti da solo, e sentirai che il dolore e la pressione abbandonano i tuoi muscoli. Se vuoi imparare a mettere in pratica qualche tecnica efficace di auto-massaggio, continua a leggere.

Parte 1 di 3:
Preparare il Corpo al Massaggio
Modifica

  1. 1
    Fai un bagno caldo. In questo modo rilassi i muscoli e li prepari a ricevere il massaggio. Se desideri alleviare l’indolenzimento, usa solo dei sali di Epsom nell’acqua.
  2. 2
    Asciugati con un panno caldo. Metti l’asciugamano in asciugatrice per scaldarlo mentre sei nella vasca. Quando avrai finito il bagno, proverai sollievo nell’asciugarti con un panno piacevolmente caldo.
  3. 3
    Valuta di spogliarti. Massaggiare una parte del corpo con un contatto diretto sulla pelle è sicuramente più efficace che attraverso i vestiti. Comunque, se usi un rullo in gommapiuma per massaggiarti, o in casa non riesci ad avere molta privacy, rimani vestito.
  4. 4
    Spalma dell’olio per massaggi. Questo prodotto aiuta a scaldare il corpo e rende il massaggio più efficace. Tutti i tipi di oli per massaggi, lozioni o balsami per lo sport aiutano a sciogliere i nodi e a rilassare i muscoli. Mettine qualche goccia sul palmo di una mano e poi strofinalo con l’altro per almeno 15 secondi, fino a quando avrai scaldato l’olio.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Massaggiare la Parte Superiore del Corpo
Modifica

  1. 1
    Massaggiati il collo e le spalle. Può essere un buon modo per alleviare il mal di testa. Usa la mano sinistra sulla spalla e sul lato del collo sinistro e viceversa. Con delicatezza ma decisione muovi le dita con dei piccoli movimenti circolari, cominciando dalla base del cranio e scendendo poi verso le spalle. Quando senti un nodo o una tensione, massaggialo sempre con movimenti rotatori, sia in senso orario che antiorario. Ecco qualche altra tecnica che puoi provare:
    • Chiudi la mano a pugno e strofina la zona della colonna vertebrale con movimenti circolari.
    • Metti le punta delle dita sulle orecchie e con delicatezza massaggia verso il basso seguendo la linea della mandibola, finché le mani si incontrano sul mento.
    • Quando hai disteso tutte le tensioni, allunga le scapole abbracciandoti da solo.
  2. 2
    Massaggia l’addome. Si rivela perfetto per lenire i crampi mestruali, ed è in grado di migliorare la digestione. Appoggia il palmo di una mano sull’addome e con delicatezza esegui dei movimenti circolari. Poi usa le dita di entrambe le mani per massaggiare tutta la pancia. Alla fine, sempre con i polpastrelli, continua con movimenti circolari nella parte del basso ventre. Se desideri trattare anche la muscolatura addominale laterale, sdraiati prima su un fianco e poi sull’altro per potere accedere a tutta la zona.
    • Se stai in piedi, piega le ginocchia verso sinistra quando massaggi il fianco destro della pancia.
    • Con le dita, applica pressione su tutta l’area addominale, quindi rilasciala dopo pochi secondi.
  3. 3
    Usa una palla per massaggiare la schiena. Puoi usare un pallone qualsiasi, dalla pallina da tennis a quello da basket, l’importante è che ti appoggi con la schiena a un muro interponendo la palla. Muoviti avanti e indietro con delle rotazioni, aumentando e diminuendo la pressione sulla palla. Sposta il pallone in vari punti della schiena, comincia dal basso e muoviti verso l’alto per rilassare tutta la zona.
    • Per diversificare il massaggio, puoi alternare palline di diverse dimensioni durante la stessa sessione di massaggio.
  4. 4
    Tratta la parte inferiore della schiena con un tubo in gommapiuma. Con questa tecnica puoi tenere gli abiti; lo strumento migliore è un tubo di gommapiuma, ma puoi sostituirlo con una coperta, asciugamano o tappetino yoga arrotolati. Metti il tubo a terra e sdraiati sopra, supino. Il tubo deve trovarsi nella parte bassa della schiena (perpendicolare al tuo corpo) ma sia le spalle che il bacino devono appoggiare a terra.
    • Aiutati con i piedi per muoverti verso l’alto e verso il basso, rotolando sul tubo lentamente in modo da sentire un massaggio su ogni vertebra.
    • Continua questo movimento finché non trovi il punto o l’area che genera il dolore. Insisti con delicatezza sul questa zona per almeno 30 secondi. Farà un po’ male, ma la tensione sparirà dopo poco tempo.
    • Se devi trattare piccole zone della schiena, usa un mattarello al posto di una coperta.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Massaggiare le Braccia e le Gambe
Modifica

  1. 1
    Massaggia le braccia. Comincia con movimenti lunghi e fluidi di una mano sul braccio opposto, partendo dal polso verso la spalla per riscaldare l’arto. Continua così finché non percepisci del calore al braccio. Poi inizia con dei piccoli movimenti rotatori su tutto l’avambraccio e il braccio.
    • Continua ad alternare i movimenti circolari con quelli lunghi finché l’arto non è caldo e rilassato.
  2. 2
    Massaggia le mani. Con delicatezza premi il palmo di una mano tra il pollice e le dita dell’altra. Poi passa alle dita e con il pollice dell’altra mano fai dei piccoli movimenti rotatori sulle giunture. Afferra ogni dito alla base e tiralo delicatamente per allungarlo verso l’alto. Con il pollice massaggia i tendini del dorso della mano.
    • Sempre con i pollici applica un po’ di pressione sul palmo e sul polso, con un’azione rotatoria.
    • Per completare il massaggio, lavora sull’intero palmo dalle dita al polso. Se stai usando un olio, strofina le mani tra loro e continua a massaggiarle. Puoi completare questa sequenza anche se non usi l’olio.
  3. 3
    Massaggia le gambe. Fai scivolare le dita sulle gambe partendo dai piedi e risalendo verso la vita. Massaggia il polpaccio, la tibia, i quadricipiti e la parte posteriore delle cosce. Comincia con movimenti delicati e poi usa tutto il palmo delle mani per premere con movimenti circolari decisi. Puoi cominciare a schiacciare i muscoli con una mano, puoi massaggiarli con il pugno o anche premerli con il gomito.
    • Prova a tamburellare le gambe. Usa le mani di taglio per colpire delicatamente i muscoli e trovare sollievo dai crampi e dal dolore.
  4. 4
    Massaggia i piedi. Usa il pollice per premere in profondità la pianta dei piedi e la base delle dita. Fai sempre dei movimenti circolari. Puoi anche iniziare lavorando sulle caviglie e poi strofinare il pollice sul dorso del piede fino alle dita. Durante il massaggio puoi sostenere il piede con una mano e lavorare con l’altra. Massaggia ogni articolazione e giuntura con il pollice. Puoi provare anche queste tecniche:
    • Massaggia le piante dei piedi con movimenti circolari del pollice o con la mano chiusa a pugno.
    • Con i polpastrelli massaggia dal basso verso l’alto la caviglia.
    • Schiaccia diverse volte il tendine di Achille.
    • Finisci il massaggio con qualche colpo leggero sui piedi.
    Advertisement

ConsigliModifica

  • Prova a fare un movimento leggero con le dita per provare una sensazione di leggero e rilassante solletico.
  • Una musica gradevole aiuta a creare un'atmosfera rilassata per l'auto-massaggio.
  • Puoi usare anche l'aroma-terapia durante l'auto-massaggio, per migliorare i benefici.
Advertisement

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement