Come Avere una Bella Firma

Che tu abbia intenzione di diventare famoso o che tu voglia semplicemente ammazzare il tempo, può essere molto divertente sperimentare nel tentativo di acquisire una bella firma. Affinché sia bella, segui i consigli e le tecniche presentati in questo articolo.

Parte 1 di 3:
Analizzare la Propria Firma

  1. 1
    Esamina attentamente la tua attuale firma. Chiediti che cosa ti piace del tuo stile e che cosa dovresti migliorare. Osserva le lettere che compongono il nome e pensa a come potresti farle spiccare meglio: nota quelle più interessanti (dotate di curve, punti e incroci, come G, X o B) e quelle più semplici (soprattutto quelle che sembrano simili quando sono sia maiuscole sia minuscole, come S oppure O). Cerca i passaggi che potrebbero diventare i punti focali della tua firma.
  2. 2
    Considera che cosa la tua firma dovrebbe dire di te. Una firma semplice e chiara sarà più facile da leggere per gli altri, mentre una più complessa potrebbe comunicare un estro maggiore. Più fronzoli contiene, più appariscente sembrerai. Considera quanto il tuo modo di firmare indica che non hai fretta. Spesso, quando un medico è pieno di impegni, scarabocchia frettolosamente una firma illeggibile, mentre gli scrittori famosi perdono tempo ad abbozzare forme intricate.
    • Quando la firma include solo le iniziali (con o senza l'iniziale del secondo nome), di solito è considerata più formale e professionale rispetto a una completa.
    • Se temi che venga falsificata, considera di renderla più lunga e leggibile, includendo sia il nome sia il cognome e scrivendoli chiaramente. È molto più facile contraffare degli scarabocchi piuttosto che copiare le sfumature di una firma leggibile e consolidata nel tempo.
  3. 3
    Pensa a quali parti del tuo nome desideri includere. Alcune persone firmano col nome completo, mentre altri solo con il nome o il cognome. Per alcuni è sufficiente usare le iniziali. Se ti conoscono solo per nome – come Beyonce o Ronaldo – allora potresti considerare di utilizzare solo il nome di battesimo. Se sei un professore che normalmente viene chiamato per cognome, puoi firmare soltanto con quest'ultimo.
  4. 4
    Trai ispirazione da altre firme. Osserva le firme di alcuni personaggi famosi e considera se ti piacerebbe imitarne qualcuna. Kurt Vonnegut, Walt Disney, Salvador Dalì, Pablo Picasso e John Hancock (fra tanti altri) sono tutti noti per il loro stile originale di firmare. Non avere paura di adottare elementi accattivanti e aggiungerli nella tua firma.[1]
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Rielaborare la Firma

  1. 1
    Fai qualche prova. Riscrivi la tua firma più volte per sperimentare varie possibilità. Cerca anche di divertirti. Gioca con diversi stili ed elementi decorativi. Fai attenzione a ciò che non hai difficoltà a scrivere, a ciò che si sposa col tuo nome e a ciò che non risulta troppo complicato da ricopiare più volte. Utilizza uno strumento comodo da tenere in mano. Prova a usare una matita, se desideri cancellare e rielaborare la tua firma.
  2. 2
    Metti in risalto alcune lettere. Se preferisci far spiccare qualche lettera, ingrandiscila oppure rimpiccioliscila affinché si confonda con le altre. In questo modo puoi offrire alla firma un carattere più originale senza scrivere lentamente come se strisciassi. Prova a dare enfasi alla prima lettera o alla prima sillaba del nome e del cognome.[2]
    • Se la firma è disordinata o arricciata, prova a mettere in risalto una lettera, rendendola più nitida e chiara. Allo stesso modo, scrivi una sola lettera in modo sciatto o fantasioso se vuoi che si differenzi rispetto all'armonia generale della firma.
  3. 3
    Sottolinea la firma per dare enfasi. È il classico modo per abbellire un nome. Questo accorgimento potrebbe costarti più tempo per scriverla rispetto a uno stile più semplice, perciò valuta se ne vale la pena.
    • Trasforma una delle tue lettere in una sottolineatura. Si fa comunemente con l'ultima lettera, ma sentiti libero di aggiungere un elemento decorativo a qualsiasi lettera si presti a questo stile. Quelle che contengono una coda (p, g) sono perfette. Allunga la coda sotto la firma.
    • Sottolinea la firma con qualche voluta. È un modo molto decorativo e fluido per arricchire la firma.[3]
    • Sottolineala facendo uno zig-zag. È un tratto simile a una voluta, ma più spigoloso e asciutto.
  4. 4
    Usa le lettere "antiche". Raddoppiale laddove vi sono incroci orizzontali e termina quelle rotonde con agganci ed elementi decorativi. Se puoi, utilizza una penna stilografica. Trai ispirazione dagli stili calligrafici, da vecchie firme e dai caratteri gotici. Darai un tocco artistico persino a una firma molto semplice.
  5. 5
    Aggiungi elementi decorativi per impreziosire la firma. Può essere un ottimo metodo per rendere più originale il tuo stile. Individua quali lettere si prestano ad aggrovigliarsi in maniera interessante e sperimenta finché non sembrano più elaborate. Prova i seguenti suggerimenti:
    • Utilizza elementi ripetitivi. Tre forme grandi e ovali creano un effetto di ripetizione e contribuiscono ad armonizzare l'insieme.
    • Fai in modo che le maiuscole circondino le minuscole. È un accorgimento piuttosto utile per impreziosire un nome che non ha volute sottostanti (g, p e altre lettere) con cui giocare.
    • Cingi la firma con le volute. Le darai un aspetto ufficiale, molto regale.
    • Ingrandisci la parte inferiore delle lettere. È uno dei modi più semplici e comuni per abbellire la firma.
  6. 6
    Aggiungi numeri o simboli. Tra i simboli puoi scegliere il tuo numero di maglia – se giochi in una squadra sportiva – un semplice schizzo o l'anno della tua laurea. Se associ un numero o un simbolo particolare alla tua identità (per esempio, se sei conosciuto per il tuo ruolo all'interno della tua squadra), potrebbe essere un ottimo modo per distinguerti pubblicamente da chi ha un nome simile al tuo. Se hai intenzione di seguire questa strada, è meglio che il resto della firma sia semplice per non sprecare troppo tempo quando l'apponi. Troppi simboli possono appesantire l'aspetto e rallentarti quando firmi.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Scegliere la Firma

  1. 1
    Combina i tuoi elementi preferiti in una sola firma. Trova pezzi di firme che ti piacciono. Considera che cosa potrebbe andare bene, che cosa non funziona e che cosa si avvicina alla tua personalità. Quando ti eserciti a firmare, modifica piccoli dettagli ed elementi decorativi finché non troverai qualcosa che ti sembra adatto.
  2. 2
    Renditi conto quando ti sembra perfetta. Non scegliere una firma solo perché ha un bell'aspetto: scegline una che abbia stile ma che sia anche pratica.
    • Dovrebbe essere facile da scrivere e riprodurre, ma anche dare una bella impressione mentre la scrivi ed essere abbastanza semplice da apporre in pochi secondi.
    • Inoltre dovrebbe soddisfare il tuo obiettivo e sposarsi con la tua personalità. Se intendi mostrare il tuo lato più drammatico, firma in modo estroso. Se vuoi comunicare alla gente che sei preciso e ordinato, la tua firma dovrebbe riflettere questa caratteristica.
    • Dovrebbe essere identificabile. Non deve somigliare a uno scarabocchio tracciato sulla pagina, a meno che non si tratti di qualcosa di riconoscibile e sempre uguale. Fai in modo che la tua firma sia unica affinché la gente sappia che appartiene a te.
  3. 3
    Allenati a scrivere la tua nuova firma finché non ti sembrerà naturale. Ricorda che puoi sempre modificarla, entro un certo limite. Se utilizzi una determinata firma su tutti i tuoi documenti legali (patente di guida, passaporto, carta di credito, documenti bancari ecc.), allora potrebbe essere complicato cambiarla. In alcuni casi, serve realmente a identificarti e potrebbe destare qualche sospetto se è diversa da quella usata nei tuoi documenti.
  4. 4
    Assicurati di riuscire a riprodurre facilmente la nuova firma. La firma più bella e complicata del mondo è inutile se non è possibile apporla rapidamente sui nuovi documenti. Quando ti eserciti, pensa agli aspetti pratici: considera la velocità con cui firmi, se hai bisogno di strumenti particolari per scriverla e se è uguale ogni volta che l'apponi. Se non riesci a riprodurla facilmente, sarebbe opportuno semplificarla.
    • Tieni conto che tutto questo non si applica alle firme digitali. La maggior parte delle applicazioni per apporre firme digitali sui documenti salvano la firma personalizzata per poterla usare successivamente. Adoperala solo una volta e in futuro sarai in grado di copiarla su qualsiasi documento. Tuttavia sarebbe saggio mantenere una certa coerenza tra la firma digitale e quella autografa.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Fai attenzione alla frequenza con cui modifichi la tua firma. Rischi di avere difficoltà a dimostrare la tua identità se la nuova firma non corrisponde a quella apposta sulla carta di identità, sulla patente di guida, sui documenti bancari o persino sulla tessera della biblioteca.
  • Fai in modo che la firma ufficiale sia abbastanza semplice. Se sei costretto a riprodurre un disegno piuttosto elaborato, che ti porta via un'infinità di tempo ogni volta che firmi lo scontrino della carta di credito, rischi di invecchiare anzitempo!
  • Pensaci due volte prima di creare una firma intricata. Anche se è divertente, considera con attenzione fino a che punto è pratico firmare in modo illeggibile.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 257 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Scrittura

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità