Come Bollire il Pollo

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Se stai cercando un altro metodo semplice per cucinare il pollo, prova a bollirlo. Decidi se vuoi cuocerlo intero o a pezzi. Puoi personalizzare il gusto della carne lessandola per esempio nel brodo o nel sidro. Aggiungi delle verdure saporite, qualche erba aromatica e le spezie per rendere il pollo più gustoso e lascialo bollire finché non diventa tenero.

Ingredienti

  • Pollo intero o a pezzi
  • Liquido (per esempio acqua, brodo o sidro di mele)
  • Verdure (come cipolle, sedano e carote)
  • Erbe aromatiche fresche (come timo, aneto, origano o prezzemolo)
  • Spezie (come cumino, zenzero e paprika)

Parte 1 di 3:
Insaporire la Carne

  1. 1
    Metti il pollo in una grossa pentola. Se preferisci cuocere il pollo intero, mettilo al centro di un pentolone capiente almeno 8 litri. Se intendi bollire il pollo a pezzi, usa una pentola grande e riempila al massimo per ¾ della sua capienza.[1]
    • Calcola un paio di pezzi di pollo per ogni commensale. Per esempio ogni porzione potrebbe essere composta da una coscia e una sovracoscia.
    • Generalmente da un pollo intero si possono ottenere 4-6 porzioni.
    • Se vuoi risparmiare tempo, puoi acquistare le cosce o i petti di pollo già tagliati e disossati. Tuttavia, tieni presente che le ossa e la pelle rendono più saporiti la carne e il brodo.
  2. 2
    Sommergi il pollo con l'acqua fredda. Usa una quantità di liquido sufficiente a coprire interamente il pollo. Il quantitativo può variare in base alle dimensioni della pentola e del pollo. Se vuoi rendere la carne più saporita, usa il brodo (di pollo o di verdure) al posto dell'acqua.[2]
    • Un'altra opzione eccellente per rendere la carne leggermente più saporita è quella di usare il succo o il sidro di mele.

    Suggerimento: puoi utilizzare anche il vino bianco o rosso come liquido di cottura, ma in tal caso è meglio che il pollo cuocia a fuoco lento. Se lo fai bollire, rischi di farlo diventare stopposo e di distruggere gli aromi delicati del vino.

  3. 3
    Aggiungi una manciata di erbe aromatiche fresche. Pensa a come intendi servire il pollo e insaporisci il liquido a piacere. Lava le erbe aromatiche e metti i rametti interi nella pentola senza tritarli. Per esempio puoi usare il prezzemolo, l'origano, il timo o l'alloro. La dose necessaria è di circa una manciata di erbe ogni chilo e mezzo di carne.[3]
    • Per esempio, se intendi usare il pollo lesso in un'insalata, puoi usare il dragoncello.
    • Usa una combinazione di erbe aromatiche in modo che la carne assuma una complessità di sapori maggiore.
  4. 4
    Aggiungi le verdure per arricchire il gusto del piatto. Puoi usarne un paio per ogni chilo di carne. Se occorre, pelale e tagliale a spicchi prima di metterle in pentola. Le opzioni includono:[4]
    • Aglio;
    • Cipolla;
    • Sedano.

    Variante: puoi aggiungere anche una mela o la scorza di un limone, a seconda del tipo di liquido e del piatto finale. La mela darà un sapore leggermente dolciastro alla carne, mentre la scorza di limone le conferirà una nota leggermente acidula.

  5. 5
    Personalizza la ricetta con le spezie. Sala abbondantemente il liquido in modo che la carne si intenerisca durante la cottura. Se intendi bollire solo pochi pezzi di pollo, un cucchiaino (5 g) di sale dovrebbe bastare. Invece per un pentolone pieno di liquido, è meglio usare circa un cucchiaio (15 g) di sale. Oltre al sale, puoi aggiungere anche una miscela di spezie per rendere il pollo ancora più gustoso. Le quantità indicate sono adatte per insaporire circa un chilo e mezzo di carne:
    • 1-2 peperoncini secchi;
    • 1 cucchiaino (3 g) di pepe in grani;
    • Un pezzetto di zenzero fresco (2-3 cm);
    • 1 cucchiaino (2 g) di cumino;
    • 1 cucchiaino (2 g) di paprika.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Lessare il Pollo

  1. 1
    Lascia bollire un pollo intero per 80-90 minuti. Metti il coperchio sulla pentola e scalda il liquido a fiamma vivace. Quando bolle e da sotto il coperchio inizia a fuoriuscire il vapore, riduci la fiamma e scopri la pentola. Regola il calore in modo che il liquido bolla dolcemente. Cuoci il pollo finché, al centro, la carne non ha raggiunto la temperatura di 74 °C. Utilizza un termometro per carni per misurarla.[5]
    • Inserisci la punta del termometro nel punto delle cosce in cui la carne è più spessa per ottenere una lettura della temperatura accurata. Assicurati che la punta del termometro non tocchi le ossa, altrimenti otterrai una lettura falsata.
  2. 2
    Cuoci il petto di pollo per 15-30 minuti. Metti il coperchio sulla pentola e scalda il liquido a fiamma alta. Quando il vapore inizia a fuoriuscire da sotto il coperchio, scopri la pentola e regola la fiamma a un livello medio-alto. Se il petto di pollo è disossato e senza pelle, cuocilo per 15-20 minuti. Se invece sono presenti sia le ossa sia la pelle, lascialo bollire per circa 30 minuti.[6]
    • La carne deve raggiungere la temperatura di 74 °C; misurala con un termometro da cucina a lettura istantanea.

    Suggerimento: puoi velocizzare la cottura del petto di pollo, tagliandolo a pezzi grandi circa 5 cm dopo averlo disossato e privato della pelle. Dopodiché mettilo in pentola e sommergilo con il liquido selezionato. In questo caso dovrebbero bastare circa 10 minuti di cottura.

  3. 3
    Fai bollire le cosce di pollo per 30-40 minuti. Metti il coperchio sulla pentola e porta il liquido a ebollizione a fiamma alta. Quando bolle, scopri la pentola e riduci la fiamma. Da questo punto in avanti il liquido deve bollire dolcemente. Dato che le cosce racchiudono ossa e muscoli, devono bollire per 30-40 minuti.[7]
    • Puoi inserire la punta di un termometro a lettura istantanea in uno dei punti in cui la carne è più spessa per verificare se ha raggiunto la temperatura di 74 °C. Assicurati che la punta del termometro non entri a contatto con le ossa, altrimenti otterrai una lettura falsata.
  4. 4
    Cuoci le sovracosce di pollo per 30-45 minuti. Metti il coperchio sulla pentola e porta il liquido a ebollizione a fiamma alta. Quando il liquido bolle, scopri la pentola e regola la fiamma a un livello medio-alto. Se le sovracosce sono intere, lasciale cuocere per 40-45 minuti. Se sono state disossate, 30 minuti di cottura dovrebbero bastare.[8]
    • Puoi verificare che la carne sia cotta assicurandoti che inizi a staccarsi dalle ossa o che abbia raggiunto i 74 °C usando un termometro a lettura istantanea.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Servire e Conservare il Pollo

  1. 1
    Rimuovi il pollo dalla pentola una volta cotto e servilo caldo. Usa un mestolo forato o le pinze per rimuoverlo con cautela dal liquido bollente. Se lo hai cotto intero, solleva il pollo con l'aiuto di una paletta e di un forchettone da carne. Trasferisci il volatile intero o a pezzi sul tagliere o in un piatto da portata e servilo subito per mangiarlo ben caldo.[9]
    • Probabilmente le erbe aromatiche e le verdure saranno diventate troppo molli per essere servite, quindi è meglio gettarle via.

    Suggerimento: se vuoi conservare il liquido di cottura, metti un colino su una zuppiera e versalo lentamente per filtrarlo dalle parti solide. Potrai utilizzarlo in tutte le ricette che includono il brodo di pollo tra gli ingredienti. Conservalo in frigorifero all'interno di un contenitore a chiusura ermetica e usalo entro 4-5 giorni.

  2. 2
    Usa due forchette se vuoi sfilacciare il pollo. La carne di pollo sfilacciata è ottima per esempio per le torte salate, i panini o i tacos. Prendi due forchette e tira la carne in due direzioni opposte per sfilacciarla.[10]
    • Per risparmiare tempo se il pollo è tanto ed è disossato, sminuzzalo usando il robot da cucina. Monta l'accessorio che serve per impastare (anziché una lama) e usa la velocità minima. In questo modo la carne risulterà sminuzzata anziché frullata.
  3. 3
    Taglia il pollo a pezzi o a fette di grandezza uniforme. Se intendi usarlo per preparare la fajita messicana o se vuoi coprirlo con una salsa, taglialo a piccoli pezzi usando un coltello affilato. In alternativa puoi affettarlo o farlo a cubetti.
  4. 4
    Conserva il pollo in frigorifero e mangialo entro 3-4 giorni. Mettilo intero o a pezzi dentro un contenitore a chiusura ermetica e conservalo in frigorifero finché non sei pronto per riscaldarlo o per usarlo freddo. Gli avanzi di pollo sono perfetti per arricchire un'insalata trasformandola in un pasto completo.[11]
    Pubblicità

Consigli

  • Puoi bollire il pollo congelato, ma devi calcolare il 50% di tempo in più per la cottura.[12]
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Pentola
  • Mestolo forato
  • Pinze da cucina
  • Termometro per carni a lettura istantanea
  • Tagliere da cucina e coltello
  • Paletta e forchettone da carne (se il pollo è intero)

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Carne
Sommario dell'Articolo

Per bollire il pollo, immergilo completamente in una grande pentola riempita d'acqua fredda. Aggiungi un cucchiaino di sale all'acqua, accendi il fornello a fuoco medio e copri la pentola con il coperchio. Fai bollire il pollo per 20 minuti se è disossato, per 30-40 minuti se ha ancora l'osso. Se stai cucinando un pollo intero, fallo bollire per un'ora.

In altre lingue

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità