Come Calcolare gli Ampere

L'Ampere è l'unità di misura della corrente elettrica, cioè del flusso di elettroni in un circuito.[1] Questa informazione può essere molto utile quando desideri collegare un attrezzo o un elettrodomestico alle prese di corrente di casa.[2][3]

Metodo 1 di 3:
Convertire i Watt in Ampere

  1. 1
    Applica la formula di conversione per la corrente continua. Puoi calcolare la corrente elettrica, rappresentata con I e misurata in ampere (A), dividendo la potenza espressa in Watt (W) per il valore della tensione espressa in Volt (V). Questa formula corrisponde all'equazione:
    • I(A) = P(W) / V(V)[4]
      O più semplicemente: Ampere = Watt / Volt
  2. 2
    Considera il fattore di potenza (FP) per i problemi relativi alla corrente alternata. Questo fattore è un valore compreso tra 0 e 1, che rappresenta il rapporto tra la potenza reale che viene usata per compiere un lavoro e quella apparente fornita a un circuito in corrente alternata. Di conseguenza, il fattore di potenza è pari alla potenza reale P, espressa in Watt, divisa per la potenza apparente S, misurata in VoltAmpere (VA):
  3. 3
    Calcola la potenza apparente per trovare il fattore di potenza. Puoi farlo con l'equazione
    S = Vrms x Irms
    in cui S è la potenza apparente in VoltAmpere (VA), Vrms è il valore efficace della tensione in Volt e Irms è il valore efficace della corrente; puoi trovare gli ultimi due termini risolvendo le formule seguenti:
    • Vrms = Vmassima / √2 in Volt (V)
    • Irms = Imassima / √2 in Ampere (A)
  4. 4
    Usa il fattore di potenza per la corrente alternata monofase. La corrente monofase è indicata con I e viene espressa in Ampere (A). Puoi calcolarla dividendo la potenza reale (P) misurata in Watt (W) per il fattore di potenza (FP) moltiplicato per il valore efficace (RMS) della tensione misurata in Volt (V). L'equazione descritta viene rappresentata come:
    • I(A) = P(W) / (FP x Vrms(V))
      O più semplicemente: Ampere = Watt / (FP x Volt)
    Advertisement

Metodo 2 di 3:
Misurare l'Amperaggio in Corrente Continua con un Amperometro

  1. 1
    Assicurati che la corrente sia continua. La corrente di questo tipo è formata da elettroni che scorrono in una sola direzione. Se il circuito è alimentato da una batteria, la corrente è continua.[6]
    • In molte nazioni, inclusa l'Italia, l'elettricità fornita dalla rete elettrica è in corrente alternata.[7] Questa corrente può essere trasformata in continua, ma solo con un trasformatore, un raddrizzatore e un filtro RC.[8]
  2. 2
    Determina le connessioni elettriche. Per rilevare la misura dell'amperaggio del tuo circuito, devi aggiungere l'amperometro. Segui i due terminali della batteria e i relativi cavi di connessione per trovare i collegamenti elettrici.
  3. 3
    Prova il circuito. Se il circuito è aperto o c'è un difetto nella batteria, probabilmente l'amperometro non riuscirà a misurare la corrente. Accendi il circuito per controllare se funziona normalmente.
  4. 4
    Spegni il circuito. Per alcuni schemi semplici, può essere necessario rimuovere del tutto la batteria. Con batterie più potenti corri il rischio di folgorazione, quindi fai attenzione e controlla che il circuito sia spento. Se hai dei dubbi, usa dei guanti di gomma isolati.
  5. 5
    Collega il terminale positivo all'amperometro. Il dispositivo ha due sonde: una rossa e una nera. Quella rossa è il terminale positivo (+) dello strumento di misura, quella nera il negativo (-). Prendi il cavo che parte dal terminale positivo della batteria e collegalo alla sonda positiva dell'amperometro.[9]
    • L'amperometro non interrompe il flusso dell'elettricità e misura la corrente che scorre al suo interno, visualizzando il valore sullo schermo.
  6. 6
    Completa il circuito con la sonda negativa dell'amperometro. Collega il cavo negativo alla rispettiva sonda dello strumento di misurazione e completa il circuito che hai appena interrotto. Inserisci il cavo nella destinazione che aveva precedentemente nel circuito.[10]
  7. 7
    Accendi il circuito. Spesso basta rimettere la batteria; il dispositivo dovrebbe accendersi e l'amperometro dovrebbe indicare la corrente in Ampere (A) o milliAmpere (mA).[11]
    Advertisement

Metodo 3 di 3:
Calcolare l'Amperaggio con la Legge di Ohm

  1. 1
    Comprendi il concetto della legge di Ohm. Questa legge relativa all'elettricità stabilisce una relazione tra la tensione applicata a un conduttore e la corrente che l'attraversa.[12] La legge di Ohm viene rappresentata con le formule V = I x R, R = V/I e I = V/R, con i termini a indicare:
    • V = la differenza di potenziale tra due punti
    • R = la resistenza
    • I = la corrente che scorre attraverso la resistenza[13]
  2. 2
    Determina il voltaggio del circuito. Se è alimentato da una batteria a 9 Volt, hai già un dato dell'equazione. Puoi trovare il voltaggio specifico della batteria che stai usando controllando sulla confezione o con una veloce ricerca su internet.
    • Quasi tutte le batterie cilindriche (da AAA fino a D) forniscono circa 1,5 Volt quando non sono esauste.[14]
  3. 3
    Calcola il valore della resistenza del circuito. La resistenza elettrica è una grandezza fisica che misura la tendenza di un semiconduttore ad opporsi al passaggio di una corrente elettrica quando sottoposto a una tensione elettrica. Questa opposizione dipende dal materiale con cui è realizzato, dalle sue dimensioni e dalla sua temperatura. Viene misurata in Ohm (Ω).[15]
    • Anche i cavi in cui fluisce la corrente hanno una resistenza. Di solito si tratta di valori trascurabili, a meno che non siano di scarsa qualità, danneggiati o molto lunghi.
    • La formula per la resistenza è la seguente: Resistenza = (resistività x lunghezza)/area [16]
  4. 4
    Applica la legge di Ohm. Dato che la tensione della batteria viene applicata a tutto il circuito, per ricavare il valore approssimativo della corrente totale devi dividere la differenza di potenziale totale per ciascun ramo resistivo e poi sommare le correnti ottenute. Se per esempio abbiamo 3 resistenze in parallelo, la corrente totale verrà calcolata nel modo seguente:
    • Itotale= (V/R1) + (V/R2) + (V/R3), in cui V rappresenta il valore della tensione applicata al circuito e R1, R2 e R3 rappresentano il valore della resistenza per ogni resistore espressa in Ohm.[17]
    Advertisement

Avvertenze

  • Quando hai a che fare con l'elettricità, devi procedere con attenzione. Potresti rimanere folgorato o, se lavori con tensioni elevate, scatenare un incendio. È consigliato indossare dei guanti isolanti.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement