Come Calcolare gli Interessi della Carta di Credito con Excel

Scritto in collaborazione con: Jill Newman, CPA

Il tasso di interesse annuale delle carte di credito è notoriamente elevato. Sebbene la maggior parte dei consumatori preferisca ridurre o perfino eliminare il debito accumulato su di esse, resta comunque una voce piuttosto diffusa nei bilanci familiari. Ecco come calcolare il tasso di interesse di una carta di credito utilizzando Excel, in modo da stimare quanto risparmieresti abbassando o eliminando il debito oppure passando a una carta di credito con un tasso inferiore. In questo articolo, sono descritti anche dei consigli per risparmiare denaro sugli interessi.

Parte 1 di 3:
Raccogliere i Dati e Impostare un Foglio Excel

  1. 1
    Recupera tutti i dettagli dei conti delle carte di credito. Prendi gli ultimi estratti conto; sulla parte superiore o inferiore puoi leggere il saldo attuale, la percentuale minima di pagamento e il tasso di interesse annuale per ciascuna carta.
  2. 2
    Apri il programma Microsoft Excel e quindi una nuova cartella di lavoro. Etichetta le celle da A1 a A5 come segue: nome della carta di credito, saldo iniziale, tasso di interesse, pagamento minimo e valore dell'interesse.[1]
  3. 3
    Inserisci le informazioni rilevandole dagli estratti conto. Usa una colonna per ciascuna carta di credito; questo significa che i dati della prima carta si trovano nella colonna B elencati nelle righe da 1 a 5.[2]
    • Se non riesci a trovare la percentuale di pagamento minima, puoi calcolarla dividendo il valore del pagamento minimo per il saldo finale dell'estratto conto. Devi calcolare la percentuale, perché il valore assoluto espresso in euro cambia ogni mese.
    • Supponi che la carta di credito Visa abbia un saldo iniziale di € 1000, un tasso di interesse annuo del 18% e che la rata minima sia pari al 3% del totale.
    • In questo caso, il valore del pagamento minimo è € 30 che risulta dalla formula "=1000*0,03".
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Calcolare il Tasso di Interesse della Carta di Credito

  1. 1
    Calcola il tasso mensile. In ogni cella della riga 6, nelle cui colonne sono presenti dei dati, inserisci la formula: "=[Lettera]2*[Lettera]3/12" e premi il tasto "Invio". Ad esempio, se stai digitando la formula nella cella B6, devi inserire: "=B2*B3/12" e confermare con "Invio". Copia la formula della cella B6 e incollala in tutte quelle che appartengono alla riga 6, nelle cui colonne sono presenti dei dati delle carte di credito. Modifica la formula in modo che la lettera sia concorde alla colonna.[3]
    • In precedenza hai inserito i dati di tutte le carte di credito nelle colonne C, D, E e via dicendo, in base a quante ne possiedi. La formula copiata esegue automaticamente i calcoli per ciascuna colonna.
    • Il tasso di interesse annuo viene diviso per 12 per ottenere quello mensile. Nell'esempio descritto in precedenza, la formula calcola un interesse mensile di € 15, partendo da un saldo di € 1000 e un tasso annuale del 18%.
  2. 2
    Confronta l'interesse con i pagamenti del capitale. Quando hai inserito i dati e ottenuto i risultati dalle formule, puoi capire quanti interessi stai pagando per ogni carta di credito e l'ammontare del rimborso minimo del capitale. È importante capire quanto dei tuoi pagamenti mensili è destinato a coprire gli interessi e quanto invece a rimborsare il capitale (e quindi a ridurre il debito). Il tuo obiettivo è quello di abbassare il più possibile la quota di capitale mensile, cosa che puoi fare quando il tasso di interesse è più basso.[4]
    • Per saldare i debiti il più rapidamente possibile, trasferisci i conti sulle carte con tassi inferiori o su quelle che offrono un tasso promozionale pari a zero. Continua a leggere l'articolo per sapere come procedere.
  3. 3
    Calcola il totale di tutti gli interessi mensili. Puoi creare la formula utilizzando la funzione "SUM". La sintassi per la formula è "=SUM(B6:E6)", dove E6 è l'ultima cella della riga 6 che contiene un numero. Il valore totale rappresenta la quantità di denaro che sborsi ogni mese per pagare gli interessi di tutte le carte di credito.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Risparmiare sugli Interessi della Carta di Credito

  1. 1
    Individua le carte di credito con il tasso inferiore o che non applicano commissioni. Fai una ricerca online inserendo le parole chiave "carte di credito con tasso di interesse basso" oppure "carte di credito con interesse promozionale a tasso zero”. Una volta che ti è stata concessa una carta di credito di questo tipo, puoi facilmente trasferirvi il saldo passivo da quelle che stai attualmente utilizzando e che applicano un interesse maggiore.[5][6]
    • Se mantieni un rating di buon pagatore onorando i debiti per tempo, ottieni un tasso di interesse inferiore.
    • Se sei un buon cliente, puoi informarti presso la tua banca e chiedere una carta di credito a bassissimo interesse.
  2. 2
    Paga delle rate superiori alla quota minima. Se ogni mese aggiungi € 10 al pagamento minimo, saldi i debiti più in fretta e migliori il tuo rating. Quando hai saldato un conto, aggiungi questa quota aggiuntiva alle rate di un'altra carta ad alto tasso di interesse, in modo da estinguere rapidamente il debito.
    • Ricorda di onorare i pagamenti minimi di tutte le carte di credito per non finire nella black list dei cattivi pagatori, ma allo stesso tempo cerca di aggiungere delle quote in più ai conti con tassi di interesse più alti.
  3. 3
    Approfitta delle offerte a "tasso zero". Se hai un rating alto come buon pagatore, ti capita probabilmente di ricevere delle e-mail con offerte promozionali di carte di credito senza interessi per il primo anno o più. Cerca di estinguere i debiti su queste carte prima che scada il periodo promozionale.
    Pubblicità

Consigli

  • Molte compagnie delle carte di credito calcolano il tasso d'interesse mensile da applicare al conto basandosi sul saldo medio giornaliero. Se il saldo fluttua ampiamente da un mese all'altro e la compagnia usa questo metodo, è molto più difficile calcolare in anticipo il tasso che verrà applicato il mese successivo.
Pubblicità

Avvertenze

  • Il tasso di interesse comunicato dalla compagnia della carta di credito potrebbe essere già stato ricalcolato a livello mensile, dato che in questo modo sembra più basso; ricorda di usare quello annuale per fare i conteggi.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Contabile Pubblico Certificato
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Jill Newman, CPA. Con oltre 20 anni di esperienza nel settore della contabilità, Jill Newman lavora come Contabile Pubblico Certificato nell'Ohio. Ha ricevuto il titolo di Contabile Certificato dall'Accountancy Board of Ohio nel 1994.
Categorie: Office

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità