Come Capire i Comportamenti delle Calopsite

Scritto in collaborazione con: Pippa Elliott, MRCVS

Come qualunque altro animale, anche la calopsite si esprime parecchio con il semplice movimento del corpo. Se le presti attenzione, puoi riuscire a capire quando è arrabbiata con te o quando è felice. L'osservazione di alcuni movimenti particolari ti sarà di grande aiuto.

Parte 1 di 4:
Cercare i Segni di Soddisfazione
Modifica

  1. 1
    Controlla se muove la coda. Anche gli uccelli scodinzolano, proprio come molti altri animali domestici, e questo comportamento di solito indica che sono felici.[1]
  2. 2
    Guarda se cammina verso di te. Se sei nelle vicinanze e la calopsite si avvicina, vuol dire che sta bene con te. Tuttavia, esprime gioia solo se la sua testa è sollevata mentre cammina e non è chinata verso il basso.[2]
  3. 3
    Presta attenzione ai versi. Anche se non si tratta del linguaggio del corpo, a questi uccelli piace vocalizzare quando sono felici. Possono canticchiare o fischiare; a volte fanno anche dei versi simili a cinguettii.[3]
    Advertisement

Parte 2 di 4:
Osservare i Segnali di Aggressività
Modifica

  1. 1
    Presta attenzione alle "occhiatacce" o se le pupille si dilatano. Se ti accorgi che i suoi occhi si dilatano improvvisamente, allora il tuo uccellino potrebbe essere arrabbiato. Interrompi qualunque cosa tu stia facendo quando manda questo segnale di avvertimento.[4]
  2. 2
    Guardale la testa e le piume. Quando è molto arrabbiata, la calopsite china la testa verso il basso. Può anche arruffare le piume e aprire a ventaglio quelle della coda.[5]
    • Se si avvicina a te con questa postura significa che desidera davvero che tu ti allontani.[6]
  3. 3
    Controlla se si mette a testa in giù. Se assume questa posizione e dispiega le ali, ti sta comunicando che vuole difendere il proprio territorio. Se noti questo suo comportamento quando sei vicino alla gabbia, dovresti allontanarti un po'.[7]
  4. 4
    Presta attenzione se scatta per aggredirti. Potrebbe balzare verso di te con l'intenzione di beccarti, o fare un salto nella tua direzione puntando il becco. Dovresti lasciarla da sola per un po' quando cerca di assalirti.[8]
  5. 5
    Ascolta i fischi. Sebbene questi non siano un tipo di linguaggio del corpo vero e proprio, indicano comunque un comportamento aggressivo, come gli attacchi. Se senti che la tua calopsite fischia, potrebbe essere pronta per mordere.[9]
  6. 6
    Fai attenzione se sbatte le ali. Quando fa degli ampi movimenti con le ali e le sbatte in continuazione, in genere è arrabbiata o infastidita. In questo caso lasciala tranquilla per un po' – soprattutto se sei tu la causa della sua irritazione.[10]
    Advertisement

Parte 3 di 4:
Controllare i Comportamenti che Richiedono Attenzione
Modifica

  1. 1
    Verifica se colpisce con il becco. Alcuni esemplari (di solito i maschi) tendono a battere il becco contro degli oggetti, come le superfici o le gabbie. Lo scopo di questo comportamento è quello di attirare l'attenzione, solitamente dell'esemplare o dell'oggetto a cui è destinato il loro interesse amoroso.[11]
    • La calopsite può innamorarsi di oggetti, del suo stesso riflesso, di altri uccelli o anche di te.
    • Può anche iniziare a fischiare o chinarsi verso la persona o l'oggetto di suo interesse.[12]
  2. 2
    Controlla se saltella. Anche in questo caso lo scopo è simile: attirare l'attenzione. Tuttavia, i saltelli sono una fase successiva, quando l'uccello vuole davvero richiamare in maniera decisa l'attenzione su di sé.[13]
  3. 3
    Ascolta se starnazza rumorosamente. A volte, in combinazione con altri comportamenti particolari, la calopsite potrebbe iniziare a strillare forte o urlare; anche questo sostanzialmente è un modo per attirare l'attenzione.[14]
  4. 4
    Nota se muove la testa come un serpente. Presta attenzione se la muove da un lato all'altro in maniera fluida e non a scatti. Di solito si comporta così quando vuole essere notata.[15]
  5. 5
    Prendi nota se solleva una cresta di piume sulla testa. Quando una calopsite vuole attirare un partner, fa in modo che le piume sulla cima della testa si raggomitolino in una cresta. In pratica crea un piccolo riccio.[16]
    • A volte però assume questo comportamento con l'intento di difendere il proprio territorio.
  6. 6
    Osserva le piume della coda e delle ali. Un altro modo per sedurre il compagno è quello di aprire le piume della coda a ventaglio, insieme alla cresta sulla testa e allo spiegamento delle ali. Può anche pavoneggiarsi e fischiare.[17]
    • Anche in questo caso, però, lo stesso comportamento può significare l'intenzione di difendere il territorio.
    Advertisement

Parte 4 di 4:
Osservare i Segni di Malattia
Modifica

  1. 1
    Controlla se ondeggia la coda. Quando il pappagallino è malato a volte manifesta questo atteggiamento. Se lo noti, devi portare la calopsite dal veterinario.[18]
  2. 2
    Verifica se tende a sedersi. Questo è un altro indicatore che l'uccello potrebbe essere malato. Potrebbe accasciarsi sul trespolo o appollaiarsi sul fondo della gabbia.[19]
  3. 3
    Presta attenzione ad altri segni di malattia. Anche se non sono necessariamente dei "comportamenti", possono comunque indicare un malessere. Per esempio, la calopsite potrebbe starnutire, avere un aspetto letargico o perdere la voce. Potrebbe anche mangiare più o meno del solito o bere improvvisamente più acqua. Inoltre, anche le sue feci potrebbero cambiare nell'aspetto (il colore) o nella quantità.[20]
    Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Veterinaria del Royal College of Veterinary Surgeons
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Pippa Elliott, MRCVS. La Dottoressa Elliott è una veterinaria con oltre trenta anni di esperienza. Si è laureata all'Università di Glasgow nel 1987 e ha lavorato come specialista in chirurgia veterinaria per sette anni. In seguito, ha lavorato per più di dieci anni come veterinaria in una clinica per animali.
Categorie: Uccelli

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement