Come Capire l'Ego Maschile

Scritto in collaborazione con: Trudi Griffin, LPC

L'espressione "ego maschile" è molto usata nelle conversazioni, spesso senza una definizione chiara. Per capire come l'ego maschile dà forma ai pensieri e ai comportamenti degli uomini, è importante imparare com'è costruito dalla società. In altre parole, quello che consideriamo "ego maschile" è la somma di pregiudizi e stereotipi sulla virilità e la mascolinità, che hanno significato sociale e sono stati, in gran parte, interiorizzati inconsciamente da quasi tutti gli uomini.

Parte 1 di 3:
Capire la Relazione tra un Uomo e la Società

  1. 1
    Impara a capire cos'è l'"ego maschile". Sulla base del lavoro degli psicologi e degli psicoterapeuti della fine del diciannovesimo e dell'inizio del ventesimo secolo, l'ego può essere definito come il sé. Dopo tutto, "ego" significa "io" in latino.[1] L'ego è la parte della mente che fa da "mediatore" tra le forze e le spinte del superego (la nostra coscienza e il nostro sé ideale) e i nostri id (la parte responsabile della soddisfazione delle esigenze di base). L'ego opera nella realtà, e fa da mediatore tra le nostre necessità e il modo per soddisfarle nell'ambiente. L'ego mantiene le relazioni con gli altri, riconciliando gli istinti dell'id e del superego con il mondo esterno. Molti psicologi hanno preso spunto per le proprie teorie sull'ego dalla spiegazione data da Sigmund Freud.[2]
    • In altre parole, l'ego maschile non è solo un riflesso del sé individuale, ma anche una definizione culturale di virilità e di idee su come gli uomini dovrebbero agire e pensare. Le identità degli uomini sono, perciò, forgiate dalle influenze sociali. Gli esseri umani sono animali sociali, dopo tutto![3]
  2. 2
    Impara che i ruoli di genere sono costrutti della società. Per capire l'ego maschile, è necessario sapere come i ruoli di genere sessuale si sviluppano e agiscono nella società. I ruoli di genere influenzano pensieri e comportamenti delle persone. Si tratta di serie di credenze e azioni che si sviluppano all'interno di specifici contesti culturali e sono associati con un particolare sesso biologico (maschio o femmina). I ruoli aiutano a differenziare i sessi, così che gli uomini siano visti in modo diverso dalle donne. Ricoprendo questi ruoli specifici, alcune persone funzionano meglio all'interno del loro particolare contesto sociale, mentre altre possono avere difficoltà.[4]
    • Per capire l'ego maschile, devi capire come la società influenza le loro aspettative di sé. È importante, perché molti uomini hanno sviluppato dei metodi per affrontare queste pretese sociali. In molti casi, gli uomini non si accorgono neppure di come la società li influenza. Quasi tutti, ad esempio, non sanno perché sono diventati tifosi di calcio o perché pensano che il blu, il verde e il grigio siano colori da maschi mentre il rosa e il viola sono colori da femmine.
  3. 3
    Impara le caratteristiche di base dell'ego maschile create dalla società. L'ego maschile è guidato da attenzione, azione e riconoscimento. Gli uomini sono considerati entità più attive che si dedicano a cose importanti (come leader politici, soldati, scienziati, ecc.) e che meritano l'attenzione degli altri. In questa visione dell'ego maschile, gli uomini sono spinti da forza fisica, libido sessuale e biologia evolutiva, come concorrenti per le attenzioni femminili, a essere competitivi, a ricercare grandezza e potere e a evitare di mostrare emozioni e debolezze.[5][6]
    • In quasi tutte le comunità americane, ad esempio, il ruolo dell'uomo è tipicamente compreso e descritto con termini attivi. Gli uomini sono coraggiosi, forti, competitivi, indipendenti e stabili (in contrasto, le donne sono passive, emotive, deboli e più orientate alla sfera sociale). Per fare un altro esempio, in molte comunità occidentali ci si aspetta che gli uomini evitino di mostrare emozioni. Ricordi il vecchio detto "gli uomini non piangono"? Dovrebbero, invece, essere macho e forti quando affrontano le sfide personali, come perdite, lutto e tristezza.[7][8]
  4. 4
    Considera che non tutti gli uomini si sentono a proprio agio nel rispetto di queste norme standard sui generi sessuali. Molti uomini non si sentono a loro agio nel dover ricoprire un certo tipo di ruolo. Immagina, ad esempio, un uomo non attratto dalle donne, anche se l'eterosessualità è vista dalla società come la norma. Oppure gli uomini che amano pedicure e trattamenti per il viso, attività considerate femminili.
    • È importante capire cosa pensa ogni singolo uomo in merito a queste aspettative sociali, che stabiliscono come gli uomini dovrebbero essere, e notare il modo in cui vi reagisce.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Gestire l'Ego Maschile

  1. 1
    Considera come le aspettative sociali influenzano la gestione delle emozioni di un uomo. Tutti gli uomini e le donne hanno emozioni, anche se le mostrano in modi diversi. Gli uomini che non mostrano le proprie emozioni, le provano comunque, ma a causa del condizionamento sociale hanno imparato a non farle vedere.[9]
    • Questo può significare che l'uomo che hai al tuo fianco potrebbe rimanere stoico anche dopo la scomparsa di una persona cara.
    • Dato che l'ira è un'emozione più accettabile da mostrare per gli uomini, nelle situazioni in cui si sentono tristi, potrebbero invece reagire arrabbiandosi.[10]
    • Se il tuo compagno ha una reazione che ti confonde, considerare il suo condizionamento sociale ti aiuterà a capire la sua reazione. Ha delle emozioni, ma è stato educato a non mostrarle, perché è considerato un segno di debolezza.
  2. 2
    Impara a riconoscere la repressione emotiva. Agli uomini è spesso insegnato di reprimere le emozioni, ma non sempre si tratta del modo più produttivo per affrontarle. Reprimere le emozioni può creare una frattura tra esse e i pensieri; questo significa che gli uomini potrebbero non sapere neppure quello che provano. È importante per gli uomini lavorare sull'espressione delle emozioni, perché la repressione può portare effetti negativi, fisici e psicologici.[11]
    • A causa della repressione delle emozioni, il tuo compagno potrebbe non essere in grado di discutere dei propri sentimenti. Se è disposto a lavorare su questo aspetto con te, considera che servirà tempo e impegno.
    • Ricorda che la repressione emotiva non è un tratto unicamente maschile. Anche le donne reprimono le emozioni e devono lavorare per imparare a esprimerle in modo produttivo. Solo perché le donne sono considerate più brave a esprimere le emozioni, non è sempre questo il caso. Le persone non nascono già con i mezzi per esprimere le emozioni in modo significativo ed efficiente; si tratta di un'abilità che deve essere appresa.[12]
  3. 3
    Non seguire ciecamente gli stereotipi obsoleti sugli uomini e sulla virilità. Contrariamente al vecchio detto, non è vero che gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere. Gli uomini e le donne sono molto più simili di quanto alle persone piaccia ammettere. In effetti, molti scienziati, al giorno d'oggi, preferiscono discutere dei generi in termini di un ampio continuum di possibilità, contrariamente a una rigida distinzione tra due opzioni.[13]
    • È importante evitare di avere pregiudizi sugli uomini e di prevedere che il loro comportamento sia conforme al ruolo tipicamente atteso dalla società. Non presumere, ad esempio, che ami gli sport, che ami la birra e odi i film romantici, perché questi sono solo stereotipi sugli uomini. Impara, invece, a conoscere l'uomo della tua vita a livello individuale, piuttosto che avvicinarti a lui secondo la tua visione generale degli uomini. Dopo tutto, è solo un essere umano come te, che ha pensieri, sentimenti e convinzioni personali.
  4. 4
    Sii comprensiva. Cerca di capire i motivi che spingono il tuo compagno a fare qualcosa che ti turba o che ti sorprende. Anche le donne spesso sentono la pressione a conformarsi ai ruoli prestabiliti dalla società. Invece di fargli una colpa per questo atteggiamento, mostra compassione e comprensione. In alcuni casi, gli uomini non vogliono sottostare all'ego maschile, ma lo fanno a causa del condizionamento sociale.
    • Se, ad esempio, un uomo interviene in una conversazione per dire che gli sport professionistici femminili sono una perdita di tempo, non attribuire il commento all'ego maschile. Cerca di capire che vive in un mondo in cui gli sport femminili realmente NON hanno lo stesso valore di quelli maschili. Per molti versi, questo atteggiamento non è sorprendente; agli uomini e alle donne è stato detto dalla società che gli sport professionistici maschili hanno più importanza di quelli femminili. Il problema non è questo singolo uomo, ma l'intera società e il suo modo di considerare uomini, donne e ruoli sessuali.[14]
    • L'empatia può essere un passaggio importante sul percorso della trasformazione. Quando capirai che il comportamento dell'uomo è influenzato dalle aspettative e dalle leggi sociali, potrai aprire la conversazione e mettere in dubbio questo processo. Potresti, ad esempio, parlare del perché non diamo alle atlete femminili lo stesso valore che diamo agli atleti maschili negli sport principali. Che tipo d'influenze sociali ci hanno portato a pensare che gli sport femminili non abbiano la stessa importanza, come copertura dei media, stipendi, ecc.?
    • Puoi mostrare empatia anche controllando le tue reazioni istintive nel momento in cui il tuo ragazzo, padre o amico maschio non rispettano gli stereotipi di genere. Se, ad esempio, un uomo dice che ama molto andare a vedere gli spettacoli di danza classica, il tuo istinto sarebbe di considerare questo pensiero femminile e poco virile. Controlla invece questa reazione e cerca di non dare ancora più validità all'ego maschile.
  5. 5
    Impara a capire il suo senso dell'umorismo. Degli studi hanno scoperto che uomini e donne usano l'umorismo per complicare le proprie identità sessuali, e sperimentare con i confini di genere.[15] L'aspetto più interessante, però, è come l'umorismo serva anche per mantenere il ruolo di genere nella società. Mentre alcuni uomini possono preferire le battute che rinforzano i tradizionali stereotipi sui sessi, come considerare le donne inferiori a loro, altri potrebbero invece mettere in dubbio questi stereotipi, prendendosi gioco del modo in cui gli uomini si considerano superiori. Il modo in cui un uomo scherza sulla propria virilità, e sugli stereotipi convenzionali che si applicano a uomini e donne, può farti capire molto sulla sua personalità e la sua disponibilità a rispettare questi stereotipi, molti dei quali sono obsoleti, secondo le recenti ricerche scientifiche.[16]
    • Se un uomo fa molte battute sessiste che denigrano le donne e dipingono gli uomini come superiori, sarà molto difficile rompere il suo ego maschile. Il primo passo dovrebbe essere una discussione sincera su come queste battute non siano divertenti e sui motivi che lo spingono a farle. La speranza è che capisca che le battute non sono divertenti e che le faccia solo perché tutti le fanno. Rendere un uomo consapevole dei propri comportamenti, e attirare l'attenzione sulle cose che fa per motivi inconsci, può aiutarlo a essere più responsabile di ciò che dice e fa.
  6. 6
    Rendi il rapporto più intimo e vicino. Più sarai vicina a un uomo, più riuscirai a separare il suo vero io dalle aspettative sociali che lo premono. Ricorda, però, che può servire tempo, perché quasi tutti gli uomini non sono disposti ad aprirsi dal primo momento. Come per tutte le relazioni, per creare intimità serve tempo, che si tratti di un interesse romantico o di un'amicizia. Man mano, però, che la relazione progredisce e inizi a calarti negli argomenti più profondi sugli interessi e sulla visione del mondo, l'uomo potrebbe iniziare a ignorare i limiti imposti dal suo ruolo.
    • Parla con lui e impara a conoscerlo. Condividi dettagli privati del passato, storie che facciano capire chi sei, parla della tua infanzia e di cosa ti ha reso la persona che sei oggi. Chiedi all'uomo di fare lo stesso; potresti essere sorpresa dalla sua onestà e di come, nel tempo, gli strati macho dell'ego maschile si diradino e rivelino il suo vero io. Magari ti confesserà che ha pianto quando ha visto "Le pagine della nostra vita" o che odia tutti gli sport, tratti generalmente non considerati virili.
    • In altre parole, quando avrà più fiducia in te e si aprirà, potrebbe essere più sincero su come egli non rispetta del tutto il ruolo di genere che gli è imposto dalla società. Questo ti permetterà di comunicare con lui in modo più intimo e sincero.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Capire Te Stesso Come Uomo

  1. 1
    Impara a conoscere il concetto di stress da ruolo di genere. Si tratta dello stress e dell'ansia relativi a un ruolo di genere, che si presentano quando tale ruolo non è ricoperto in modo sufficiente o appropriato. Ne esistono tre tipi principali:[17]
    • Stress da discrepanza: quando una persona non rispetta le norme tipiche di genere. Un uomo, ad esempio, potrebbe provare questo stress quando è depresso e decide di cercare aiuto. Questo crea una discrepanza con la nozione che "gli uomini dovrebbero resistere".
    • Stress da trauma: quando una persona è vittima di un evento traumatico durante il processo in cui la società gli assegna il genere appropriato. Un uomo, ad esempio, potrebbe sentirsi depresso a causa della sua relazione con un padre virile che era molto duro e gli ha insegnato che i "ragazzi non piangono".
    • Stress da disfunzione: quando una persona ricopre un ruolo di genere pericoloso o che provoca sofferenza. Quando, ad esempio, un uomo che soffre di depressione non cerca aiuto sulla base dell'idea che gli uomini devono farcela da soli, la sua depressione probabilmente continuerà e potrebbe peggiorare.
  2. 2
    Impara che lo stress da ruolo di genere può influenzare la vita degli uomini. Come uomo, potresti sentire una forte pressione a conformarti agli ideali di virilità. I film, la televisione, le riviste e persino le persone che ti circondano ti danno segnali su come dovresti agire e su come dovrebbe essere un uomo. Cosa accade, però, quando il tuo senso di te non si allinea con queste aspettative? Che impatto ha questa apparente incapacità di essere all'altezza sul tuo senso di te? Le aspettative sociali sugli uomini possono essere dannose e creare problemi di autostima e di immagine di sé.[18] In alcuni casi, gli effetti possono essere ancora più gravi. Alcuni uomini provano ad affrontare questo stress con attività malsane, come abuso di sostanze, evasione dalla realtà e violenza.[19]
    • I disturbi alimentari, ad esempio, sono sempre più diffusi tra gli uomini a causa delle pressioni sociali che li spingono ad avere corpi in forma, atletici e tonici. Gli uomini che non hanno questa corporatura "perfetta" non riescono ad apprezzarsi e di conseguenza puniscono i propri corpi.[20]
    • Farcela da soli è tipicamente una parte dell'ego maschile, perciò gli uomini spesso non ottengono l'aiuto di cui hanno bisogno.[21]
  3. 3
    Affronta le aspettative sociali. Dato che le aspettative sociali sugli uomini sono così alte, tutti devono trovare un modo per gestire questa pressione. Quasi tutti adottano uno dei tre modi seguenti:[22]
    • Modificano la propria persona per soddisfare le aspettative sociali. Cambiare la propria identità non è facile, e in molti casi gli uomini lo fanno per capire i benefici che possono trarre dal rispetto di queste aspettative. Per gli uomini, i benefici sono numerosi, inclusi accettazione da parte degli altri uomini, aumento dell'autostima e miglioramento dello stato sociale.
    • Rifiutano le aspettative sociali. In questo caso, gli uomini che non rispettano le pressioni della società possono soffrire conseguenze negative, come il rifiuto da parte degli altri uomini, uno stato sociale più basso e ridotte possibilità sociali e romantiche. Per questo motivo, molti uomini non scelgono questa opzione e trovano più semplice rispettare le norme di genere tradizionali e poi affrontare la discrepanza (non sempre in modo sano).
    • Modificano le aspettative sociali. Anche se si tratta dell'opzione ideale, che potrebbe generare una differenza positiva nella società, si tratta anche della più difficile. Le norme di genere sono radicate in profondità nella società, e cercare di modificarle non è semplice. In passato, però, sono stati fatti dei passi avanti, come la più diffusa accettazione dell'omosessualità e della transessualità.
  4. 4
    Parti dai punti di forza. In generale, gli uomini hanno poche opzioni per esprimere il proprio genere sessuale. Sono confinati in uno stereotipo e le opzioni elencate in precedenza possono non sembrare incoraggianti per molti uomini. Una cosa, però, che gli uomini possono fare per affrontare le aspettative sociali è partire dai punti di forza dello stereotipo. Alcune delle qualità dell'ego maschile che possono dare problemi possono anche essere trasformate in risorse e punti di forza.
    • In una situazione di crisi o di emergenza, ad esempio, e in alcuni ambienti di lavoro, le capacità di "mantenere la calma" e "non perdere la testa" hanno grande valore. Queste abilità sono utili per alcune occupazioni, come il medico o l'imprenditore. Si tratta di abilità preziose, che ci aiutano a prenderci cura e sostenere amici, parenti e membri della comunità.[23]
    • La sfida più grande, in questo caso, è dare il giusto valore alle abilità e alle nozioni che fanno parte dell'ego maschile, senza che diventino il tuo unico modo di operare. Se, ad esempio, può essere utile per gli uomini mantenere la calma e non lasciarsi dominare dalle emozioni, in alcune situazioni è importante lasciarle trasparire e affrontarle. Perciò, prova ad adottare alcuni dei tratti migliori del ruolo maschile senza seguirli in modo cieco o senza una critica personale.[24]
  5. 5
    Definisci la tua identità di uomo. Ricorda che hai la possibilità di scegliere la tua identità di genere. TU hai il controllo. Magari desideri seguire alcuni aspetti dell'idea di virilità costruita dalla società e rifiutarne altri; magari continuerai ad amare gli sport e a indossare i pantaloni, ma deciderai anche di fare il "casalingo" (una posizione generalmente assunta dalla donna).
    • Cresci e sei intrecciato nella società in cui vivi. Quando riuscirai a capire quanta parte dei tuoi comportamenti sono influenzati dalla società, non dovrai ripartire da zero – in effetti, è impossibile farlo, perché le idee sui ruoli di genere permeano tutti gli aspetti della società!
    • Detto questo, essere più consapevole di come il genere sia un costrutto sociale può aiutarti a prendere coscienza dei tuoi pensieri e dei tuoi comportamenti. Puoi integrare gli aspetti dell'ego maschile che possono migliorarti (come essere un leader o una persona ambiziosa) e rifiutare quelli che sono dannosi per il tuo benessere e quello degli altri, come il bisogno di dominare il prossimo o vedere le emozioni come una debolezza.
  6. 6
    Parla con uno psicologo. Se ti capita di avere la sensazione che lo stress dovuto alla differenza tra lo standard imposto dalla società e la tua personalità sia troppo, e ciò inizia a esercitare un effetto negativo sul tuo benessere mentale, dovresti affidarti a uno psicologo. Un professionista può aiutarti a superare i problemi che ti infastidiscono e a vivere una vita più felice.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Counselor Professionale Registrata
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Trudi Griffin, LPC. Trudi Griffin lavora come Counselor Professionale Registrata nel Wisconsin. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Counseling Psicologico Clinico alla Marquette University nel 2011.
Categorie: Salute

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità