Come Capire se Tuo Figlio Soffre di Disturbi dell'Apprendimento

I disturbi dell’apprendimento nei bambini sono spesso difficili da definire ed identificare. Essi, infatti, vengono diagnosticati e trattati in modo diverso da scuola a scuola. Sebbene siano disponibili diversi esami per stabilire la presenza di difficolta di apprendimento, spesso sono coinvolti anche altri fattori, come quelli emotivi e comportamentali e persino problemi di natura medica. Stabilisci se tuo figlio soffre di un disturbo dell’apprendimento facendogli fare dei test e discutendo dei sintomi con i suoi insegnanti e con il pediatra.

Metodo 1 di 2:
Osservare tuo Figlio per Valutare Eventuali Sintomi di Disturbi dell’Apprendimento

  1. 1
    Parla con gli insegnanti. Molti bambini affetti da disturbi dell’apprendimento mostrano un rendimento incoerente in matematica, lettura e scrittura.
    • Scopri se il rendimento di tuo figlio soddisfa i requisiti del suo livello, o se è a un livello inferiore rispetto ai compagni di classe.
  2. 2
    Nota se tuo figlio riesce ad organizzarsi o se fa fatica a completare i compiti o a gestire il suo tempo.
  3. 3
    Presta attenzione alla sua abilità di ricordare informazioni. Fare fatica potrebbe essere indice di disturbi dell’apprendimento.
    • Chiedi ai più piccoli di recitare l’alfabeto. Una volta memorizzato, il bambino dovrebbe essere in grado di recitarlo sempre perfettamente ogni volta che gli viene richiesto.
    • Testa i bambini più grandicelli sulle addizioni e sulle tabelline. Errori in problemi matematici che un tempo ha risolto correttamente possono indicare difficoltà dell’apprendimento.
  4. 4
    Osserva la reazione di tuo figlio quando commette degli errori.
  5. 5
    Verifica se si scoraggia facilmente, si arrende, piange, ti attacca o se fatica a svolgere incarichi. Anche questo comportamento potrebbe essere causato da difficoltà dell’apprendimento.
  6. 6
    Chiedi a tuo figlio di completare una mansione fisica, come tagliare la carta, fare un disegno, scrivere una storia o arrampicarsi su dei giochi al parco.
    • Nota eventuali difficoltà di coordinazione o riflessi. Questi sintomi, sommati ad altri, possono essere indici del disturbo.
  7. 7
    Studia le relazioni sociali di tuo figlio. Molti bambini affetti da questa condizione faticano a mantenere le amicizie, ad interpretare messaggi non verbali e a gestire i loro impulsi.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
Fare dei Test per Verificare i Disturbi dell’Apprendimento

  1. 1
    Vai dal tuo pediatra. Se hai osservato i sintomi appena esposti, parlane con il tuo medico.
    • Escludi eventuali cause mediche, come problemi alla vista e all’udito.
  2. 2
    Fai fare a tuo figlio un Test del Quoziente Intellettivo (QI). Per stabilire se tuo figlio è affetto dal disturbo, il risultato del test indicherà un quoziente intellettivo nella media o più elevato.
  3. 3
    Chiedi alla scuola di somministrare un test di profitto standard. Questo potrebbe essere un test di lettura, scrittura, matematica o una combinazione delle tre materie.
  4. 4
    Confronta i punteggi del test. Il disturbo dell’apprendimento può essere dimostrato in caso di un punteggio nettamente inferiore rispetto ai risultati standard.
    • Capisci come funziona il confronto. Il test del QI identifica il potenziale di tuo figlio, mentre il test di profitto calcola i risultati effettivi. Ad esempio, se il risultato del test del QI è di 115 punti, mentre quello del test di profitto è solo di 95, si rileva un intervallo di 20 punti fra il potenziale e il profitto effettivo. Un risultato di questo tipo è indice di disturbi dell’apprendimento.
  5. 5
    Parla con il tuo medico circa altri test che potresti fare. Per aiutare il medico ad identificare e a trattare il problema al meglio, ci sono diversi test che puoi fare, ad esempio, valutazioni neurologiche, psicologiche ed emotive.
  6. 6
    Scopri se lo Stato in cui vivi riconosce i disturbi dell’apprendimento. Molti Stati richiedono una differenza di 15 punti fra i due test.
    • Parla con la direzione della scuola o con il comune per scoprire se a tuo figlio spetta ricevere aiuto extra a scuola.
    • Parla con gli insegnanti sul come poter aiutare tuo figlio anche se non è stata individuata nessuna difficoltà di apprendimento. Potrebbero esserci altre motivazioni per le quali tuo figlio non rende al livello previsto.
    Pubblicità

Consigli

  • Sostieni tuo figlio. In caso di reali disturbi dell’apprendimento, accetta la situazione e aiuta anche tuo figlio ad accettarla.
  • Approfitta dell’aiuto dei consulenti scolastici. Possono sostenerti in tutto: dalla somministrazione del test ad aiutarti a ricevere i servizi previsti. Il consulente può diventare l’avvocato migliore per tuo figlio.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità