Come Coltivare i Fagiolini

I fagiolini sono sensibili ad alcune condizioni, ma in generale, sono una verdura abbastanza semplice da coltivare d'estate e d'autunno. Puoi coltivare varietà a cespuglio o su palo nelle stesse condizioni di base. Qualunque sia la tua scelta, ecco cosa devi fare.

Metodo 1 di 4:
Parte Uno: Preparazione

  1. 1
    Scegli che varietà di fagiolini piantare. Le due varietà di base sono fagiolini a cespuglio e rampicanti. I primi si sviluppano in senso orizzontale, gli altri dovranno arrampicarsi verticalmente su qualcosa.
    • Le varietà a cespuglio consigliate includono la Bush Blue Lake e la Bountiful.
    • Le varietà rampicanti consigliate includono la Fortex e la Kentucky Wonder.
  2. 2
    Scegli un luogo soleggiato per le tue piante. I fagiolini hanno bisogno di molta luce del sole per crescere bene, perciò cerca di scegliere per l'impianto le zone del tuo giardino che ricevono la luce del sole piena.
    • Dal momento che i fagiolini non crescono bene nel terreno molto umido, dovresti evitare le zone ombreggiate, perché l'ombra ha la tendenza a far trattenere l'umidità al terreno per periodi più lunghi.
  3. 3
    Prepara il terreno se necessario. I fagiolini crescono bene nei terreni parzialmente argillosi, perciò se il tuo giardino ha un terreno troppo argilloso o sabbioso, dovresti prepararlo con materiale organico prima di piantare i tuoi fagiolini.
    • Il terreno parzialmente argilloso è scuro e friabile. Testa il terreno stringendolo tra le mani. Il terreno argilloso rimane appallottolato e il terreno sabbioso si sgretola compconcimente. Il terreno parzialmente argilloso dovrebbe mantenere la forma inizialmente, ma disfarsi quando lo toccherai.
    • Se il tuo terreno è troppo argilloso, spargi 5 cm di concime o compost su di esso e usa una vanga o un forcone per rivoltarlo, fino a una profondità di 30 cm. Potresti anche mescolare al terreno segatura o sabbia se è particolarmente pesante.
    • Se il tuo terreno è sabbioso, spargi la stessa quantità di concime o compost nello stesso modo, ma evita di usare segatura.
    • Qualunque sia il tipo del tuo terreno, dovresti assicurarti che la zona sia priva di erbacce, spazzatura, pietre e altri detriti.
  4. 4
    Applica il fertilizzante al terreno prima di piantare i semi. I fagiolini non richiedono una grande quantità di nutrienti, ma una leggera applicazione di un fertilizzante bilanciato può aiutare le tue piante a produrre raccolti migliori.
    • Applica un fertilizzante 10-20-10. Questo tipo di fertilizzante è leggermente più ricco di fosforo che di azoto o potassio, perciò è molto adatto alla produzione di raccolti abbondanti.[1]
    Pubblicità

Metodo 2 di 4:
Parte Due: Impianto

  1. 1
    Semina i semi all'aperto dopo l'ultima gelata di primavera. La temperatura minima del terreno per i fagiolini è 9 °C. Se la temperatura del suolo scende sotto questa soglia, anche solo di notte, i semi potrebbero non germogliare bene.
    • La temperatura del suolo migliore è 13 °C. Idealmente, la temperatura dovrebbe raggiungere i 25 °C quando le piante iniziano a germogliare.
  2. 2
    Prepara un traliccio se necessario. Un traliccio o un altro supporto non sono necessari se stai piantando dei fagiolini a cespuglio, ma se hai scelto una varietà rampicante, non potrai coltivarla in modo efficace o ottenere un buon raccolto senza questi supporti.
    • Il supporto più semplice che puoi usare per i fagiolini è una piccola sezione di rete di 5 x 1,5 m. Ti basterà semplicemente posizionare la rete dietro la zona di impianto prima della semina.[2]
    • Potresti usare anche un tradizionale traliccio a piramide o un palo di metallo o plastica. Posiziona questi supporti subito dietro la zona d'impianto e assicurati che i loro ultimi 10 cm siano interrati.
  3. 3
    Pianta ogni seme a 2,5 - 5 cm di profondità. Ogni seme dovrebbe essere distante 5-10 cm dagli altri e coperto leggermente con del terreno smosso.
    • Se il tuo terreno è un po' sabbioso, pianta i semi più in profondità.
  4. 4
    Applica il pacciame. Un pacciame classico di trucioli di legno è molto adatto ai fagiolini. Il pacciame può impedire che il terreno diventi troppo freddo o troppo caldo, e lo aiuta anche a trattenere l'umidità.
    • Altri pacciami che puoi usare includono paglia e sfalci d'erba.
    • Il pacciame può anche impedire la diffusione delle erbacce.
    • Applica circa 5-7,5 cm di pacciame sopra le piante quando il terreno ha iniziato a scaldarsi.
  5. 5
    Semina altri semi ogni due settimane. Puoi continuare a seminare fagiolini ogni due settimane se vuoi ottenere un raccolto contino che duri tutta l'estate e fino all'autunno.
    • Salta una semina se non sarai presente quando i fagiolini saranno maturi.
    • Nota, però, che il clima troppo caldo potrebbe far cadere le verdure dalla pianta prematuramente. Se vivi in una regione nota per le estati particolarmente calde, potresti dover interrompere la coltivazione durante i mesi più caldi.
  6. 6
    Fermati 10-12 settimane prima della prima gelata di autunno. Per l'ultimo raccolto autunnale di fagiolini, dovresti seminare i semi circa 3 mesi prima dell'arrivo della prima gelata. Questo periodo varierà secondo il clima della tua regione.
    • Se la prima gelata arriverà prima dell'ultimo raccolto, i germogli o i favi potrebbero staccarsi prematuramente dalla pianta. Questo accadrà anche se la gelata avverrà solo di notte e le temperature diurne saranno ancora abbastanza alte.
    Pubblicità

Metodo 3 di 4:
Parte Tre: Cure Quotidiane e a Lungo Termine

  1. 1
    Annaffia regolarmente le tue piante. Annaffia le piante di mattina ed evita di farlo nei giorni nuvolosi o piovosi. Annaffia nei giorni di sole in modo che l'umidità non penetri nelle foglie.
    • Evita di annaffiare troppo i semi prima dell'impianto o subito dopo la semina. Se esposti a troppa umidità, i semi dei fagiolini hanno la tendenza a rompersi.
    • Nella fasi seguenti del ciclo di crescita, troppa acqua o troppo poca può provocare la caduta prematura dei germogli e dei favi.
    • Annaffia la pianta con circa 2,5 cm d'acqua a settimana.
  2. 2
    Applica un fertilizzante bilanciato di tanto in tanto. I fagiolini possono crescere bene con un apporto minimo di nutrienti, e applicare troppo fertilizzante potrebbe in effetti provocare una sovrabbondanza di fogliame e un raccolto di scarsa entità.
    • Come regola generale, dovresti applicare del fertilizzante solo se i livelli di nutrienti del tuo terreno sono particolarmente bassi in una data zona.
    • Se il tuo terreno contiene pochi nutrienti, puoi fertilizzare le piante una volta a settimana con un fertilizzante bilanciato a rilascio rapido.
    • I fagiolini preferiscono un terreno a pH 6,0 - 6,5. Se il tuo terreno è molto acido o basico, potresti dover applicare un fertilizzante formulato per il bilanciamento del pH.
    • Se il tuo terreno è sabbioso, potresti aver bisogno di applicare un fertilizzante ricco di azoto dopo la formazione delle prime piantine e ancora una volta quando le piante iniziano a germogliare.
  3. 3
    Estirpa le erbacce se necessario. Le erbacce possono soffocare i fagiolini, impedendo loro di emergere in superficie e strangolandoli quando lo faranno. Leva le erbacce appena le noti per garantire un abbondante raccolto.
    • Quando estirpi le erbacce, non scavare troppo a fondo. I fagiolini hanno radici superficiali, e se scaverai troppo a fondo nel terreno potresti danneggiarle.
    • Non estirpare le erbacce se le foglie sono bagnate, perché aumenteresti il rischio di malattie.
  4. 4
    Fai attenzioni ai parassiti e alle malattie. Esistono alcuni parassiti e malattie che colpiscono comunemente i fagiolini. Tratta le piante con insetticidi organici e fungicidi se necessario per controllare questi problemi.
    • I fagiolini attirano particolarmente gli afidi, gli acari, le larve delle nottue, i coleotteri messicani dei fagioli e i coleotteri giapponesi, e sono particolarmente deboli contro muffe bianche e virus del mosaico.
    • Liberati delle larve con un insetticida con Bacillus thuringiensis. Liberati degli afidi e degli acari lavando le foglie con l'acqua.
    • L'olio di neem e lo zolfo sono solitamente fungicidi adeguati.
    Pubblicità

Metodo 4 di 4:
Parte Quattro: Raccolto e Conservazione

  1. 1
    Raccogli i fagiolini quando non sono ancora maturi. I baccelli dovrebbero essere duri, e dovresti essere in grado di staccarli dalla pianta senza strappare il gambo.
    • Nota che i semi all'interno non dovrebbero svilupparsi compconcimente. Diventeranno duri se lo facessero.
    • I fagiolini sono solitamente delle dimensioni di una piccola matita quando sono pronti ad essere raccolti.
    • Il raccolto avviene solitamente a 50-60 giorni dalla semina e 15-18 giorni dopo la fioritura.[3]
  2. 2
    Conserva i fagiolini in frigorifero. Tienili in un contenitore sigillato e conservali per 4-7 giorni nel frigorifero.
    • Congela, inscatola o conserva sottaceto i fagiolini per la conversazione a lungo termine.
    Pubblicità

Consigli

  • Non dovresti far germogliare i fagiolini al coperto. Queste piante hanno radici deboli e potrebbero non sopravvivere al trapianto.
  • Ruota le semine ogni anno per ottenere i raccolti migliori. E' consigliato coltivare per tre anni piante non leguminose prima di piantare nuovamente fagiolini. I cereali, come frumento e mais, sono le scelte migliori, ma evita i broccoli e il cavolfiore. In questo modo la qualità del tuo terreno migliorerà e la probabilità di malattie sarà ridotta.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Concime, compost o segatura
  • Fertilizzante bilanciato
  • Pala
  • Traliccio o simile supporto verticale
  • Pacciame
  • Pompa da giardino
  • Insetticidi e pesticidi
  • Contenitore sigillato

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Il Tuo Orto

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità