Come Coltivare il Basilico in Casa

Il basilico è una pianta aromatica molto utilizzata in cucina. Cresce facilmente all'esterno, e con alcuni accorgimenti puoi coltivarlo facilmente in casa senza tanti problemi: l'importante è che abbia sole e acqua.

Metodo 1 di 4:
Parte 1: Preparazione
Modifica

  1. 1
    Acquista del terriccio grossolano. Il basilico ha bisogno di terriccio che assicuri un buon drenaggio. La terra del giardino o altri terricci densi potrebbero non essere adatti, in quanto potrebbero trattenere l'acqua e far marcire le radici.
  2. 2
    Scegli un vaso che assicuri un buon drenaggio. Può essere di terracotta, plastica, pietra o cemento, l'importante è che abbia i fori di drenaggio sul fondo.
  3. 3
    Sterilizza il vaso. Lascialo a mollo in una soluzione di acqua e sapone delicato. Strofina e sciacqua bene.
  4. 4
    Acquista i semi di basilico. Le piantine di basilico sono fragili e potrebbero danneggiarsi durante il trapianto, per cui molti giardinieri preferiscono iniziare dai semi.
    Advertisement

Metodo 2 di 4:
Parte 2: Semina
Modifica

  1. 1
    Riempi il vaso per 3/4 col terriccio. Non compattare il terriccio, lascialo morbido per non rendere difficile la radicazione del basilico.
  2. 2
    Bagna il terriccio. Non esagerare, ma assicurati di renderlo leggermente umido.
    • Se stai usando un vaso rotondo semina alcuni semi a distanza di 2,5 – 5 cm l'uno dall'altro.
    • Se usi un vaso rettangolare lungo da davanzale, spargi i semi lungo la lunghezza. Una volta che le piantine saranno alte 2,5 – 5 cm le dovrai diradare.
  3. 3
    Copri i semi con circa 5cm di terriccio fine o compost, senza compattarlo.
  4. 4
    Bagna il terriccio con uno spruzzatore. Le piantine dovrebbero spuntare nel giro di una settimana.
  5. 5
    Dirada le piantine quando hanno due serie di foglioline. Distanziale a 15-30cm per avere una buona crescita delle radici. Puoi spezzare le piantine che togli al livello del suolo o le puoi estrarre con le radici. Se non le devi trapiantare è meglio spezzarle, così non disturberai le radici delle piantine che non devi togliere. Se invece vuoi utilizzare tutte le piantine devi ovviamente estrarle con tutte le radici e piantarle altrove.
    • Usa un dito o un bastoncino di legno (come il bastoncino dei gelati o un abbassalingua) per spostare delicatamente il terriccio dalla base della piantina.
    • Fai scivolare il bastoncino sotto le radici o estrai delicatamente con le dita la piantina e le sue radici.
    • Trapiantala in un altro vaso o nello stesso vaso ma a 15-30cm dalle altre.
    Advertisement

Metodo 3 di 4:
Parte 3: Cura Giornaliera
Modifica

  1. 1
    Metti il vaso vicino ad una finestra soleggiata, preferibilmente rivolta a sud. Il basilico ama il pieno sole, almeno sei ore al giorno.
  2. 2
    Puoi usare anche luce artificiale. Se la luce naturale non basta, usa lampade fluorescenti per coltivazione o luci speciali ad alta intensità. Il basilico che non dispone di abbastanza luce naturale dovrebbe ricevere 10 – 12 ore di luce artificiale.
    • Tieni le lampadine fluorescenti comuni a circa 5cm dalla cima delle piante, e le lampadine ad alto rendimento e le fluorescenti compatte a 30cm.
    • Le lampadine ad alta intensità devono stare ad una distanza dalle piante di 60 – 122cm.
  3. 3
    Simula l'ambiente naturale con un ventilatore. Dirigi verso le piante un ventilatore elettrico per circa due ore al giorno, in modo da favorire la circolazione dell'aria attorno alle piante.
  4. 4
    Controlla il pH delle piante una volta al mese. Il livello ottimale è fra 6,0 e 7,5. Mantieni questo pH con un fertilizzante organico. Dal momento che il basilico si usa in cucina, è meglio non utilizzare fertilizzanti non organici.
  5. 5
    Tieni il terriccio umido ma non inzuppato. Infila un dito nel terreno per circa 2,5cm. Se senti che il terreno è asciutto, annaffia leggermente.
  6. 6
    Quando le piantine raggiungono i 15cm togli le cime, in modo da incoraggiare la crescita delle foglie e non avere un basilico lungo e spoglio.
    Advertisement

Metodo 4 di 4:
Parte 4: Raccolto
Modifica

  1. 1
    Taglia foglie singole quando ti servono. Se togli solo alcune foglie non provochi nessun danno alla pianta.
  2. 2
    Taglia i gambi che si trovano sopra coppie di foglie. In questo modo permetti nuova crescita, che farà durare il basilico più a lungo. Se tagli i gambi sotto una coppia di foglie puoi fermare la crescita.
  3. 3
    Taglia gambi dalle piante mature ogni settimana. Un raccolto frequente incoraggia una maggiore crescita delle foglie.
    Advertisement

ConsigliModifica

  • Congela il basilico in più. Lavalo, asciugalo e conservalo in freezer nelle apposite buste.
  • Puoi anche essiccarlo: taglia gli steli e fai dei mazzetti che legherai con uno spago. Appendili all'ingiù e lasciali essiccare in modo naturale in un luogo buio, fresco e secco.

Cose che ti ServirannoModifica

  • Terriccio grossolano
  • Vaso o contenitore
  • Semi di basilico
  • Forbici o forbici da potatura
  • Abbassalingua in legno
  • Illuminazione artificiale
  • Ventilatore elettrico
  • Striscette per la misurazione del pH
  • Fertilizzante organico

Hai trovato utile questo articolo?

No