Come Coltivare in Casa l’Aglio in un Vaso

Coltivare l’aglio è un buon progetto, sia per un principiante che per un giardiniere esperto. Interrare un intero bulbo di aglio fa nascere un’intera pianta. Puoi piantare diversi tipi di aglio, come l’aglio di Caraglio, quello piacentino bianco, il rosso di Nubia, e l’aglio di Vessalico. Puoi piantarlo in ambienti chiusi e in contenitori, dove può essere coltivato in quasi tutte le stagioni. Coltivarlo in casa riduce anche il rischio di malattie ed infestazioni di insetti. L'aglio, per crescere sano e saporito, richiede cure specifiche e i materiali giusti. Questo articolo ti spiega come coltivarlo in casa in un vaso.

Passaggi

  1. 1
    Scegli un vaso che sia di almeno 20 cm di profondità e con dei fori per il drenaggio. Se vuoi piantare più di 1 bulbo, il contenitore deve essere abbastanza grande per ospitarli a 10 cm di distanza uno dall’altro e a 10 cm dai lati esterni.
  2. 2
    Indossa i guanti da giardinaggio.
  3. 3
    Mescola il terriccio con la sabbia da giardinaggio. Il terriccio dovrebbe essere in rapporto di 3 a 1 con la sabbia.
  4. 4
    Riempi il contenitore con la terra che hai preparato, lasciando 2,5 cm di spazio dal bordo superiore.
  5. 5
    Prendi dei normali bulbi di aglio. Mettili con l'estremità piatta rivolta verso il basso, e l'estremità appuntita rivolta verso l'alto.
  6. 6
    Spingi il bulbo ad una profondità di 10-15 cm nel terreno. L’estremità superiore dovrebbe rimanere interrata per 2,5 cm.
  7. 7
    Metti i bulbi ad una distanza di 10 cm uno dall’altro.
  8. 8
    Posiziona il vaso in modo che riceva ogni giorno circa 8 ore di luce solare diretta. Un ottimo posto dove metterlo è il davanzale della finestra della cucina.
  9. 9
    Metti il contenitore con l’aglio in un lavandino, nella vasca da bagno o in un altro luogo che permetta all'acqua di defluire. Innaffia il terreno spruzzandolo uniformemente e fai sgocciolare l’acqua attraverso i fori sul fondo del vaso.
  10. 10
    Innaffia abbastanza spesso per mantenere il terreno umido, ma non troppo bagnato. Questo dipenderà molto dalla luce del sole e dal calore della tua casa. Più è calda la casa, e più spesso dovrai bagnare.
  11. 11
    Controlla l'aglio quando inizia a germogliare con delle foglie verdi simili all’erba cipollina.
  12. 12
    Taglia via i fiori quando cominciano a spuntare. In questo modo tutta l’energia della pianta si concentra nella crescita del bulbo e lo fa diventare più grande.
  13. 13
    Raccogli l’aglio 8-10 mesi dopo, quando le foglie cominciano a seccarsi e a diventare marroni.
  14. 14
    Appendi l'aglio raccolto in un luogo fresco e asciutto, come un garage. Si dovrebbe asciugare circa in una settimana.
  15. 15
    Mangia o cucina il tuo aglio essiccato.
    Pubblicità

Consigli

  • E’ consigliato procurarti i bulbi in un negozio di giardinaggio, dal momento che quelli che si trovano nei supermercati sono trattati chimicamente per prevenire la germinazione e non crescono bene.
  • Se il contenitore è grande e vuoi mettere più di 1 fila di aglio, assicurati che i bulbi vengano piantati ad almeno 45 cm uno dall'altro.
Pubblicità

Avvertenze

  • Coltivare l’aglio in ambienti chiusi può rilasciare forti odori che possono sopraffare altri profumi nella tua casa.
  • Non esitare a raccogliere l’aglio quando le foglie muoiono e cominciano a cadere. Gli spicchi potrebbero diventare malformati.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Terreno
  • Guanti da giardinaggio
  • Spicchi d'aglio
  • Acqua
  • Vaso
  • Terriccio
  • Sabbia da giardinaggio

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Erbe & Spezie

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità