Come Coltivare le Calendule

Le calendule sono facili da coltivare e sono disponibili in diversi colori, tra cui il bianco, il giallo, l’arancione, il rosso e quelli screziati. I fiori sbocceranno da metà estate fino alla comparsa del gelo. Possono essere utilizzati per gli interni, ma emanano un odore particolare che a volte è troppo forte in casa. Le calendule possono essere di differenti dimensioni, da quelle più piccole alla varietà gigante, che può crescere fino a 120 centimetri di altezza! È possibile selezionare il colore e la dimensione adatti al tuo giardino in fiore. E non trascurare le calendule in vaso, perché le varietà più piccole crescono bene nei contenitori.

Passaggi

  1. 1
    Arricchisci il suolo quando pianti le calendule, perché amano un terreno ricco e ben drenato, anche se tollerano bene anche quelli più poveri. Migliorando la qualità del tuo suolo, si produrranno fiori e piante più ricche, per cui farai meglio ad aggiungere del compost. Aggiungi un fertilizzante adeguato una volta al mese.
  2. 2
    Innaffia le calendule quando è necessario: le piantine dovrebbero crescere bene anche se lasciate incustodite. Il terreno dovrebbe essere umido, ma non bagnato. Innaffiale nei periodi asciutti una o due volte alla settimana.
  3. 3
    Aggiungi del pacciame attorno alle piante per migliorarne l’aspetto e per tenere lontane le erbacce.
  4. 4
    Intorno a metà estate, le piante inizieranno a produrre fiori e continueranno a farlo fino al primo gelo. Non è necessario rimuovere le fioriture secche, tranne che per l'aspetto.
  5. 5
    Proteggile dal gelo. Le calendule sono annuali e sensibili al gelo. Possono sopravvivere alle prime leggere gelate riportando solo qualche piccolo danno. Non sopravvivranno al gelo duro o al congelamento.
    Pubblicità

Consigli

  • Quando i fiori sfioriscono e seccano, staccali appena sopra la prima serie di foglie. Spezzetta i fiori, cospargili dove vuoi che crescano e annaffiali: nasceranno altre calendule.
  • Sapevi che le calendule sono considerate piante amiche? Molti giardinieri le coltivano in mezzo alle loro colture orticole, perché tengono distanti gli insetti, che non amano il loro odore pungente. Da queste piante puoi creare uno spray repellente per insetti. Le lumache, invece, amano strisciare sul loro stelo e masticarne le foglie. Possono distruggere un intero campo di calendule. Puoi vederle sulle piante durante la notte, in condizioni di umidità e alla mattina presto.
  • Semina le calendule all’inizio della stagione e coprile leggermente con la terra. Annaffia solo una volta molto accuratamente: germinano con facilità e crescono rapidamente, iniziando la fioritura a metà estate.
  • I diversi tipi di calendula hanno lievi differenze nelle foglie.
  • Trapianta la calendula in giardino dopo gli ultimi geli. Distanzia le diverse piantine secondo la varietà: quelle piccole richiedono dai 10 ai 15 centimetri e le varietà giganti dai 30 ai 60 centimetri.
  • Le calendule crescono dai semi. Gradiscono sole da pieno a parziale. I semi di calendula possono essere seminati direttamente in giardino o in casa per poi trapiantarli. Si consiglia di piantare le calendule in vasi e contenitori in casa, per poi trapiantarle all'aperto. Questo consente di effettuare la corretta spaziatura senza necessità di sfoltire le piantine.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 13 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Giardinaggio

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità