Come Combattere l'Aumento di Peso Causato dall'Utilizzo di un Metodo Contraccettivo

Scritto in collaborazione con: Claudia Carberry, RD, MS

Prendere peso è un effetto collaterale piuttosto comune (e fastidioso) scatenato da alcuni metodi contraccettivi. Se ti sei accorta di avere messo su dei chili di troppo dopo avere iniziato un nuovo trattamento, è bene intervenire per rimediare al problema. Puoi provare a fare regolarmente attività fisica e a seguire un'alimentazione equilibrata per combattere la ritenzione idrica. Inoltre, puoi rivolgerti al tuo ginecologo per descrivergli i sintomi che hai osservato ed eventualmente passare a un altro metodo contraccettivo che comporti meno effetti collaterali dal punto di vista ormonale.

Metodo 1 di 3:
Modificare l'Alimentazione

  1. 1
    Segui un'alimentazione bilanciata. Quando una donna comincia a usare un metodo contraccettivo, l'aumento di peso è principalmente dovuto alla ritenzione idrica. Questo succede soprattutto durante il periodo iniziale, in quanto il corpo ha bisogno di tempo per abituarsi al nuovo farmaco. Seguire una dieta equilibrata aiuta a perdere i liquidi in eccesso e a condurre uno stile di vita più sano in generale [1].
    • Per seguire un'alimentazione sana, ogni giorno combina verdura, frutta, cereali, proteine e latticini a basso contenuto di grassi [2].
  2. 2
    Mangia cibi ricchi di fibre e proteine magre. Un'alimentazione ricca di fibre e proteine magre aiuta a perdere peso o a ottimizzare un programma di dimagrimento. Questo tipo di alimentazione consente anche di abbassare la pressione e giova all'apparato cardiovascolare [3]. Cerca di assumere 160 g di proteine e 20-30 g di fibre al giorno [4].
    • Ecco alcuni dei cibi più ricchi di fibre: lamponi, pere, mele, cereali integrali e broccoli [5].
    • I cibi ricchi di proteine magre includono salmone e petto di pollo.
  3. 3
    Evita i cibi pieni di sodio. Il sodio può peggiorare la ritenzione idrica e l'accumulo di liquidi, portando dunque a mettere su peso. Oltre a bere tanta acqua per espellere le tossine, evita i cibi particolarmente ricchi di sodio, come [6]:
    • Frutta secca salata;
    • Cibi in scatola;
    • Carne affumicata o salata (per esempio pancetta o prosciutto crudo);
    • Affettati;
    • Salsa di soia;
    • Cibi da fast food, come le patate fritte.
  4. 4
    Aumenta il consumo di acqua. Sebbene sembri controproducente, uno dei metodi più efficaci in assoluto per smaltire i liquidi in eccesso è mantenersi ben idratati. Bere tanta acqua aiuta a combattere la ritenzione idrica, in quanto mantiene un corretto equilibrio idrico [7].
    • Le donne dovrebbero bere almeno 2-3 l di acqua al giorno.
    • Evita le bevande disidratanti, come l'alcol.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Perdere Peso Cambiando Stile di Vita

  1. 1
    Cerca di dormire almeno 7 ore a notte. Un adeguato riposo è uno dei fattori più importanti in assoluto per prendersi cura del corpo, senza contare che aiuta anche a perdere peso! Riposare bene permette di bruciare più calorie, smaltire più grassi e ridurre gli spuntini notturni [8].
    • Dormire a sufficienza ha molti altri vantaggi, fra cui maggiore attenzione e concentrazione, incremento dell'energia e migliori capacità decisionali.
  2. 2
    Mangia lentamente. Il cervello ha bisogno di circa 20 minuti per ricevere i primi segnali di sazietà dallo stomaco. Di conseguenza, in realtà sei sazia molto prima che il cervello sia in grado di comunicarlo. Se mangi piano, questo ti aiuterà a evitare di abbuffarti e consentirà al cervello di avere più tempo per trasmettere il tuo livello di sazietà al resto del corpo [9].
    • Se hai difficoltà a mangiare piano, prova a masticare il cibo con maggiore cura. Mastica ciascun boccone per diverse volte prima di ingerirlo. Inizialmente può esserti utile contare durante la masticazione affinché il corpo adotti questa nuova abitudine.
    • Evita di mangiare quando sei distratta: se non presti attenzione a quello che ingerisci, corri maggiormente il rischio di abbuffarti.
  3. 3
    Allenati quasi tutti i giorni per almeno 30 minuti. L'attività fisica aiuta a smaltire i liquidi in eccesso perché stimola la sudorazione, inducendo così l'organismo a espellere acqua. Inoltre, una parte dell'acqua verrà trasferita all'interno dei muscoli, evitando che rimanga al di fuori delle cellule. L'esercizio cardiovascolare e la pesistica sono i metodi di allenamento più efficaci in assoluto per perdere peso. Prova a fare dunque allenamenti cardiovascolari e di forza a giorni alterni [10].
    • Cerca di fare un allenamento cardiovascolare moderato-intenso per almeno 30 minuti 3 volte alla settimana. Puoi per esempio correre, andare in bicicletta, fare canottaggio e nuotare.
    • Fai pesistica 3 volte alla settimana per 30 minuti. Puoi per esempio eseguire squat con peso, stacchi da terra e leg press.
    • Se attualmente non fai attività fisica, impegnati ad allenarti una volta alla settimana e aumenta gradualmente le sedute di allenamento.
  4. 4
    Pesati tutti i giorni o ogni volta che puoi. Un uso frequente della bilancia consente di osservare le oscillazioni del peso e individuare comportamenti potenzialmente problematici. Le persone che si pesano spesso sono maggiormente in sintonia con i cambiamenti che interessano il proprio corpo e sono più predisposte ad adottare misure preventive [11].
    • Pesati allo stesso orario tutti i giorni (preferibilmente non appena ti svegli) per farti un'idea più precisa.
    • È normale che il peso subisca delle fluttuazioni giorno dopo giorno, specialmente quando hai le mestruazioni.
  5. 5
    Tieni un diario dedicato alla dieta, all'attività fisica e al peso. Per fare un resoconto dettagliato al tuo ginecologo, dovresti tenere un diario che ti permetta di registrare tutti i sintomi che osservi e tutti i dati rilevanti. Annota quello che mangi ogni giorno, il tuo peso, la frequenza e la durata degli allenamenti [12].
    • Puoi anche usare un'applicazione, come FitnessPal, per tenere traccia della tua alimentazione e dei tuoi allenamenti.
    • Esistono inoltre diverse applicazioni di monitoraggio online che permettono di inserire informazioni in merito a ciclo mestruale e sintomi associati.
    • Sono tutti strumenti utili a cui fare riferimento durante una visita medica.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Parlare con un Medico

  1. 1
    Quando inizi a usare un nuovo metodo contraccettivo o apporti delle modifiche, tieni sotto controllo i cambiamenti che interessano il corpo. Ogni volta che cominci a seguire un trattamento medico, dovresti sempre stare attenta per osservare gli eventuali cambiamenti a cui assiste il corpo. Esamina le reazioni psicofisiche che possono manifestarsi a causa di un nuovo medicinale, in quanto i metodi contraccettivi causano molto spesso effetti collaterali di natura psichica e fisica. Prendere nota di tali cambiamenti aiuta a prepararsi in vista di una visita ginecologica [13].
    • Cerca di osservare eventuali sbalzi d'umore, ansia, dolori fisici, cambiamenti che interessano il tuo aspetto fisico in generale, aumento di peso e altri sintomi.
  2. 2
    Chiedi al tuo ginecologo di suggerirti dei metodi contraccettivi che contengano meno estrogeni. L'aumento di peso è talvolta dovuto agli elevati livelli di estrogeni che caratterizzano molti metodi contraccettivi. Se dovessi mettere su dei chili di troppo durante l'assunzione di un farmaco anticoncezionale, potresti considerare un'altra opzione o abbassare il dosaggio degli estrogeni [14].
    • Esistono diverse pillole contraccettive che presentano un basso dosaggio di estrogeni.
  3. 3
    Chiedi al tuo ginecologo di consigliarti delle opzioni che non facciano ingrassare. Potresti anche considerare la spirale intrauterina o un altro tipo di impianto. Questi metodi non contengono affatto estrogeni e gli effetti vengono localizzati nella zona dell'apparato riproduttivo, piuttosto che essere distribuiti nell'intero organismo per mezzo della circolazione sanguigna [15].
    • Sebbene le iniezioni di medrossiprogesterone non contengano estrogeni, l'aumento di peso è un effetto collaterale piuttosto comune scatenato da questo metodo contraccettivo.
  4. 4
    Chiedi al tuo medico se è il caso di sottoporti a un test di sensibilità insulinica. Alcuni metodi anticoncezionali incidono sulla sensibilità all'insulina. Di conseguenza, le calorie ricavate dalla digestione dei carboidrati non possono essere trasformate in energia. Chiedi al tuo medico se è possibile verificare i valori dell'insulina durante una visita generale (o fissa un appuntamento qualora fossi preoccupata) [16].
    • Se non vengono adottate tutte le precauzioni del caso, nel tempo la sensibilità all'insulina può trasformarsi in diabete. Assicurati di seguire un'alimentazione sana e di tenere sotto controllo i valori dell'insulina per evitare che succeda.
  5. 5
    Se continui a mettere su peso, rivolgiti al tuo ginecologo per discuterne. Se dopo avere iniziato a usare un nuovo metodo contraccettivo continui ad avere problemi di peso nonostante i tuoi sforzi, fissa un appuntamento con il tuo ginecologo per spiegargli la situazione. Dovrai descrivergli i sintomi che accusi, elencare le misure che hai già adottato da sola ed esaminare possibili soluzioni [17].
    • Assicurati di dirgli che hai osservato un aumento di peso.
    • Se hai preso appunti sulla tua alimentazione, sulle calorie ingerite o sui cambiamenti associati al peso, portali con te affinché il medico possa darci un'occhiata.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Dietista Registrata
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Claudia Carberry, RD, MS. Claudia Carberry lavora come Dietista Ambulatoriale presso la University of Arkansas for Medical Sciences. Ha conseguito un Master in Alimentazione presso la University of Tennessee Knoxville nel 2010.
Categorie: Salute Donna

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità