Come Combattere la Depressione

La depressione è una condizione clinica, una malattia reale tanto quanto il raffreddore o l'influenza. Il modo per trattarla varia ampiamente da persona a persona, ma ci sono approcci che sembrano funzionare più spesso di altri. Leggi questa guida per scoprirli e prendere in considerazione quelli che potrebbero valere un tentativo.

Metodo 1 di 3:
Salute e Fitness

  1. 1
    Esercizio. L'esercizio fisico libera sostanze chimiche nel cervello che aiutano a migliorare l'umore. E' risaputo che un esercizio fisico intenso e regolare può essere utile ad alleviare e in alcuni casi anche curare, la depressione. La parte migliore dell'esercizio come trattamento antidepressivo è che è gratis. D'altro canto, alcune persone che soffrono di depressione trovano impossibile motivarsi abbastanza per iniziare una routine fisica.
  2. 2
    Controlla la tua dieta. Ci sono ricerche che suggeriscono come le accortezze alimentari possano aiutare le persone affette da depressione, fornendo al corpo gli strumenti chimici per supplire agli sbilanciamenti spesso causati dalla depressione stessa. L'approccio alimentare non funziona per tutti, ma come l'esercizio è relativamente poco costoso e non ha effetti collaterali degni di nota.
    • Mangia cibi ricchi di nutrienti antidepressivi. Alcuni studi hanno dimostrato la correlazione fra folati, vitamina B12, D, selenio, Omega-3 e un basso livello di depressione. Inizia dai cibi ricchi di alcuni se non tutti questi nutrienti, come verdure a foglia scura, legumi (fagioli), noci, carni molto magre, frutta con la buccia e yogurt.
    • Fai il pieno di antiossidanti. Gli antiossidanti aiutano il cervello (e tutto il corpo in genere)a rimanere in forma neutralizzando i radicali liberi, particelle dannose che sono alla base della degenerazione cellulare precoce. Anche se gli antiossidanti non sono strettamente indicati come trattamento per la depressione, aiuteranno comunque le funzioni in genere. Cerca di mangiare cibi ricchi di beta carotene, vitamine C ed E come carote, zucca gialla, succo di agrumi e noci.
    • Mangia carboidrati complessi per rilassarti. I carboidrati sono noti per ridurre lo stress anche se alcuni sono meglio altri. Evita quelli semplici come lo zucchero e i carboidrati raffinati; scegli invece il riso integrale e i legumi.
    • Fai il pieno di proteine. Le proteine contenute nei cibi come il tacchino e il pesce aiutano a fare il pieno di energia, alzando i livelli di attenzione e migliorando il tono dell'umore.
  3. 3
    Prendi il sole. Quando ti esponi al sole,i l tuo corpo produce spontaneamente vitamina D che è nota per combattere la depressione e gli sbalzi d'umore. Ecco perché alcuni medici consigliano a pazienti che vivono in aree dove gli inverni sono lunghi, la lampada: provoca gli stessi effetti della luce solare naturale. Impegnati ad esporti per almeno 15 o 20 minuti, ogni volta che puoi.
    • Se ti esponi al sole per più di qualche minuto prendi le giuste precauzioni, applicando uno schermo solare alla pelle e indossando gli occhiali. La tua pelle produrrà comunque vitamina D anche se ti proteggi.
    • Non devi necessariamente fare qualcosa quando esci. Trovati un panchina e siedi per un po' o fai una passeggiata nei dintorni.
    Advertisement

Metodo 2 di 3:
Terapia e Cure

  1. 1
    Vai da un terapista. E' il primo da consultare per un'opinione professionale. In un certo senso è meno specializzato rispetto a psichiatra e psicologo, ma è comunque laureato e ha competenze e conoscenze necessarie per trattare la depressione e altre malattie mentali attraverso la terapia del dialogo. I terapisti di solito sono meno costosi di psichiatri e psicologi e questo fa di loro un'ottima prima scelta.
    • In quanto paziente, hai diritto ad un terapista che ti faccia sentire a tuo agio. Una pessima esperienza in questo campo potrebbe farti rifiutare la terapia per anni, il che ti escluderebbe dal ricevere un valido aiuto. Ricorda che non tutti i terapisti sono uguali; trovane uno che ti piace e affidatici.
    • I terapisti di solito ti spronano a parlare attraverso domande mirate e ascoltano quello che hai da dire. Può essere snervante all'inizio ma la maggior parte delle persone trovano difficile smettere di sfogarsi una volta cominciato. Il terapista ascolterà idee e frasi significative, sviscerandole per aiutarti a sbloccare eventuali nodi emotivi che possono contribuire alla tua fase depressiva.
    • Gli effetti della terapia sono graduali. Prima di notare quelli permanenti metti in preventivo di fare sedute per almeno un paio di mesi. Non mollare prima del tempo.
  2. 2
    Vai da uno psichiatra o da uno psicologo. La differenza fra i due professionalmente è il dottorato: gli psichiatri ne hanno uno in medicina, gli psicologi hanno una laurea in psicologia. Entrambi sono preparati in modo eccellente e sanno prendersi cura dei pazienti. Gli psicologi si affidano alla psicoterapia e non possono prescrivere farmaci in genere; gli psichiatri possono combinare terapia e farmaci.
    • Qualsiasi professionista tu veda, le sessioni saranno una parte importante del trattamento. Potrai sperimentare metodi meno comuni che il tuo terapista ritiene idonei per te; di nuovo, sentiti libero di discutere con il terapista finché non ti senti a tuo agio.
    • Proprio come tutti quelli per la depressione, i trattamenti tipici proposti da psichiatri e psicologi sortiranno effetti duraturi con il tempo. In casi estremi, questi professionisti possono raccomandare anche trattamenti sperimentali e poco ortodossi. Se hai già provato di tutto e sei all'ultima spiaggia, parla anche di questo .
  3. 3
    Prova gli antidepressivi. Normalmente, vengono prescritti da un medico. Gli psichiatri sono quelli meglio qualificati ma anche il tuo medico di famiglia potrà giudicare il tuo stato mentale e provvedere con una ricetta. Gli antidepressivi comprendono svariati tipi di barbiturici alcuni dei quali hanno effetti sulla chimica del cervello, solitamente visto come la fonte della maggior parte di depressioni cliniche. I tipi più comuni di antidepressivi sono SSRI, SNRI, I-MAO e i TCA.
    • Poiché esistono vari tipi di antidepressivi, il tuo psichiatra potrà volere che ne provi alcuni per capire quale funziona meglio. Alcuni hanno effetti negativi su determinati pazienti perciò è importante rimanere in contatto con il tuo dottore per comunicare qualsiasi cambiamento di umore in negativo. Di solito, cambiare farmaco risolve il problema.
    • Anche agli antidepressivi serve tempo per funzionare per agisre sul cervello in modo lento e graduale. In genere, ci vorranno almeno tre mesi per vedere qualche effetto duraturo.
    Advertisement

Metodo 3 di 3:
Trattamenti Insoliti

  1. 1
    Elettrochoc. Questo tipo di terapia è comunemente visto come un trattamento barbaro e tremendo utilizzato nei film horror e nelle soap opera. La verità è che nonostante il passato infelice, la versione moderna dell'elettrochoc sta tornando di moda come ultima spiaggia per i malati di disordini depressivi acuti. La procedura è del tutto volontaria e lo choc viene somministrato dopo una leggera anestesia in modo che il paziente non sia a disagio.
    • L'elettrochoc non viene utilizzato tranne in casi estremi e ricorrenti di depressione. E' più sicuro rispetto a 60 anni fa, ma ci sono ancora dei rischi possibili, in parte perché gli effetti antidepressivi sul cervello non sono del tutto chiari. Se il tuo medico non te lo menziona, difficilmente concorderà con la tua idea.
    • Il trattamento inizia con un blando anestetico, seguito da svariate scariche al cervello. L'effetto antidepressivo è immediato e assicurato; tuttavia, nella maggior parte dei casi perché diventi permanente, ci vogliono più sessioni. Ciascun trattamento verrà gradualmente intervallato per la durata totale di un anno (a quel punto ne dovresti fare circa una al mese).
    • Gli effetti indesiderati dell'elettrochoc includono perdita temporanea della memoria, confusione e capogiri. Non ci sono prove di effetti a lungo termine, nemmeno di tipo cognitivo. Ecco perché viene considerata un'opzione fattibile per coloro che non riescono a riprendersi.
  2. 2
    Se ti va, puoi provare la fitoterapia. Gli studi non hanno mostrato alcuna correlazione fra sostanze come l'Iperico, rimedio popolare contro la depressione, e un aumento dei casi di miglioramento. Tuttavia, ricerche complete sugli effetti su depressioni leggere o moderate non sono ancora disponibili ma molte persone ci mettono la mano sul fuoco.
    • Sei acquisti complementi naturali per la fitoterapia, accertati che il venditore sia affidabile. I complementi sono controllati dalla FDA e i livelli di purezza e qualità variano ampiamente da produttore a produttore.
    • L'iperico in particolare sembra interagire negativamente con gli antidepressivi. Chiedi al tuo psichiatra prima di assumerlo se stai prendendo altri farmaci.
    Advertisement


Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 32 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Depressione

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement