Come Comportarsi in Tribunale

Scritto in collaborazione con: Clinton M. Sandvick, JD, PhD

Quando devi presentarti in tribunale, è molto importante seguire le diverse regole di etichetta che ti permetteranno di comportarti nel modo corretto nell'aula di udienza. Rivolgiti a tutti in modo gentile e resta sempre calmo e compassato. Sarà il giudice che presiederà il tuo caso ad avere il controllo completo della corte e a prendere decisioni che potrebbero ripercuotersi sulla tua vita; per questo motivo sarà estremamente importante essere educato, rispettoso e sincero. Il linguaggio del corpo e il modo in cui ti presenti saranno tanto importanti quanto quello che dici. Ricorda che il giudice e gli ufficiali giudiziari rappresentano la legge e devi comportarti di conseguenza.

Metodo 1 di 3:
Prepararsi ad Andare in Tribunale
Modifica

  1. 1
    Vestiti in modo appropriato. È meglio adottare uno stile tradizionale. [1]
    • Vestirsi in modo professionale e classico è un segno di rispetto per il giudice e la corte;
    • Comportarsi in modo rispettoso è molto importante per fare una buona impressione;
    • Gli uomini dovrebbero indossare un completo o dei pantaloni e una camicia eleganti;
    • Le donne dovrebbero indossare un abito classico, un tailleur o dei pantaloni e una camicia eleganti;
    • Infradito, tacchi troppo alti e scarpe da ginnastica non sono adatti a un processo;
    • Evita di indossare colori troppo brillanti o di vestirti esclusivamente di nero;
    • Per quanto riguarda i gioielli, indossa solo lo stretto indispensabile — per esempio la fede nuziale o un orologio. Non indossare bracciali pesanti, orecchini o collane.
    • Evita qualsiasi tipo di vestito troppo provocante o con scritte e immagini esplicite;
    • Copri eventuali tatuaggi visibili;
    • Prima di entrare in tribunale, sarà necessario togliere occhiali da sole e cappello, se li porti.
  2. 2
    Fai conoscere le regole del tribunale anche ai tuoi amici. Se qualche tuo amico o familiare sarà presente al processo, devono sapere come comportarsi. [2]
    • Tutti gli ospiti del tribunale dovrebbero arrivare in orario per l'udienza;
    • All'interno del tribunale è proibito usare il cellulare;
    • Gli ospiti non dovrebbero mangiare, bere o masticare gomme nell'aula del tribunale;
    • Nella maggior parte delle aule è permesso l'accesso ai bambini, ma a condizione che stiano tranquilli e portino rispetto al processo. I bimbi che disturbano l'udienza potrebbero essere fatti uscire.
    • Le conversazioni, di qualsiasi tipo, dovrebbero svolgersi al di fuori dell'aula.
  3. 3
    Informati sull'ora in cui si terrà l'udienza e arriva in anticipo. È consigliabile arrivare presto e aspettare all'esterno dell'aula di essere chiamato. [3]
    • Contatta il tribunale in anticipo se non sai a che ora devi presentarti.
    • Organizzati in modo da riservarti del tempo in più per trovare parcheggio o per prendere i mezzi pubblici.
    • Una volta arrivato al tribunale, chiedi al personale dove puoi aspettare.
  4. 4
    Sii pronto ai controlli della security. La maggior parte dei tribunali dispone di un posto di controllo all'ingresso. [4]
    • Potresti dover superare un metal detector. Assicurati di togliere tutti gli oggetti metallici che hai addosso.
    • Non portare con te delle armi. Sono ovviamente vietate.
    • Evita di portare con te droghe e tabacco. Le sostanze stupefacenti sono illegali e non dovrebbero mai essere portate in tribunale.
  5. 5
    Tratta tutte le persone che incontri con rispetto ed educazione. Ricorda di guardare negli occhi la gente che ti parla. [5]
    • Ricorda di ringraziare sempre chi ti dà indicazioni o ti offre un qualsiasi servizio.
    • Non si sa mai chi potresti incontrare al di fuori di un'aula di tribunale. La persona in fila con te alla security o che incontri in ascensore potrebbe essere un giudice, un avvocato o un membro della giuria popolare.
    • Mantieni un aspetto pulito e ordinato per tutto il tempo in cui ti troverai in tribunale. Non togliere la cravatta o la giacca.
    • Bevi, mangia e fuma unicamente nelle aree riservate.
    Advertisement

Metodo 2 di 3:
Comportamento in Tribunale
Modifica

  1. 1
    Ascolta tutte le istruzioni che ti verranno impartite dagli ufficiali giudiziari. I membri dello staff ti spiegheranno dove aspettare il tuo turno e dove sederti durante l'udienza. [6]
    • Chiedi allo staff del tribunale o agli ufficiali giudiziari come è meglio chiamare il giudice. Alcuni potrebbero preferire essere chiamati "signor giudice" o con un altro titolo.
    • Arriva in anticipo e chiedi al personale del tribunale dove puoi sederti;
    • Ascolta tutti i consigli che ti daranno gli ufficiali giudiziari o il personale del tribunale.
  2. 2
    Aspetta con calma durante l'udienza che arrivi il tuo turno di parlare. Non metterti a chiacchierare e non distrarti. [7]
    • Stai seduto tenendo la schiena ben diritta e presta attenzione al procedimento;
    • Se non stai attento, non potrai capire quello che succede;
    • Non masticare gomme, bere o mangiare nel corso dell'udienza;
    • Spegni il cellulare nel corso del procedimento. Nella maggior parte dei tribunali è vietato utilizzarli.
    • È estremamente importante ascoltare in silenzio durante il procedimento, dato che la maggior parte delle udienze vengono registrate elettronicamente.
  3. 3
    Stai attento al tuo linguaggio del corpo durante l'udienza. Non vorrai certo sembrare irrispettoso. [8]
    • Non alzare gli occhi al cielo e non accigliarti in risposta a quello che dicono gli altri nel corso dell'udienza.
    • Non muovere mani e piedi nel corso del procedimento. Resisti al bisogno di agitarti sulla sedia.
    • Mantieni la tua concentrazione sul procedimento. Guarda negli occhi la gente che parla, in modo da mostrare a tutti che stai ascoltando.
    Advertisement

Metodo 3 di 3:
Rivolgersi alla Corte
Modifica

  1. 1
    Non parlare a meno che non ti venga chiesto. Interrompere chi sta parlando è una pessima condotta da tenere in tribunale. [9]
    • Il giudice non tollererà che chi parla in aula venga interrotto;
    • Il giudice potrebbe farti uscire dall'aula se dovessi rappresentare una fonte di distrazione.
    • Eventuali interruzioni nel procedimento potrebbero causare confusione non necessaria nel corso dell'udienza.
    • Ricorda che anche il tuo linguaggio corporeo potrebbe essere una fonte di distrazione per gli altri, quindi rimani composto e tranquillo durante l'udienza.
  2. 2
    Quando sarà il tuo turno di parlare, alzati. È la procedura standard in un'aula di tribunale. [10]
    • Quando parli a un giudice o alla corte dovresti sempre stare in piedi, a meno che non ti venga detto di fare diversamente.
    • Durante un interrogatorio potresti doverti sedere al banco dei testimoni.
    • Quando ti rivolgi a un giudice, parla forte, chiaro e con un tono di voce educato.
    • Una volta finito di parlare, ringrazia brevemente il giudice per l'attenzione.
  3. 3
    Rivolgiti al giudice in modo appropriato. Il giudice rappresenta il tribunale e la legge e va sempre rispettato. [11]
    • Alcuni giudici potrebbero preferire essere chiamati con un titolo speciale.
    • Prima che l'udienza cominci, chiedi all'ufficiale giudiziario o al personale del tribunale il modo in cui il giudice preferisce essere chiamato.
    • Se hai dei dubbi, rivolgiti al giudice chiamandolo "signor giudice", a meno che non ti venga detto di fare diversamente.
  4. 4
    Rispondi alle domande in modo chiaro e con attenzione. Replica sempre a tutte le domande in modo sincero e nel miglior modo possibile. Dare falsa testimonianza è un reato e potresti incorrere in una denuncia, se venissi scoperto. [12]
    • Non c'è motivo per rispondere di fretta alle domande. Prenditi pure una pausa e pensa per qualche secondo prima di rispondere.
    • Se non capisci una domanda, chiedi chiarimenti.
    • Rispondi alle domande con voce chiara e forte.
    • Mantieni un contatto visivo con il giudice o con i membri della corte, quando ti parlano. In questo modo dimostrerai loro che stai prestando attenzione.
    • Non rispondere alle domande se non ti senti pronto. Alcuni avvocati potrebbero fare pressione per farti rispondere velocemente, ma non dare una risposta a meno che tu non sia sicuro di aver capito bene la domanda.
    • Fare domande rapide può confondere la persona interessata e spingerla a dare risposte imprecise.
  5. 5
    Parla in tono rispettoso, utilizzando parole educate e mantenendo sempre una forte consapevolezza del tuo linguaggio corporeo. È molto importante dimostrare continuamente il tuo rispetto. [13]
    • Non usare troppa comunicazione non verbale durante le domande. Non gesticolare, come per esempio agitare le mani o indicare qualcuno nel corso del procedimento.
    • Non criticare nessuno dei presenti, anche se ti trovi in un momento di forte emotività. Evita soprattutto di muovere critiche nei confronti del giudice e del personale del tribunale.
    • Non usare un linguaggio offensivo o parolacce in un'aula di tribunale.
    • Mantieni sempre un linguaggio corporeo neutrale.
  6. 6
    Resta calmo e composto per tutta la durata dell'udienza. Arrabbiarti ti farebbe soltanto apparire avventato e inaffidabile agli occhi della corte. [14]
    • Se capisci che ti stai arrabbiando, puoi sempre chiedere al giudice di fare una piccola pausa. Usa l'interruzione per riassumere la tua compostezza.
    • La maggior parte dei giudici preferirà di certo che tu ti prenda qualche minuto per ricomporti, piuttosto che tu sia causa di disturbo in aula.
    • Il giudice potrebbe farti arrestare per oltraggio alla corte, se dovessi interrompere l'udienza, urlare, usare un linguaggio aggressivo verbale o corporeo o compiere altre azioni irrispettose.
    • Se dovessi dare sfogo alla rabbia di fronte alla corte, la tua reputazione finirebbe per esserne intaccata. La corte sarà meno disposta a deliberare in tuo favore se non ti comporterai in modo rispettoso.
    Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Ex Avvocato Civilista
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Clinton M. Sandvick, JD, PhD. Clinton M. Sandvick ha lavorato come avvocato civilista in California per più di 7 anni. Ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza presso la University of Wisconsin-Madison nel 1998 e ha realizzato un Dottorato di Ricerca in Storia Americana presso la University of Oregon nel 2013.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement