Come Confortare un Gatto Morente

Quando il tuo amico felino sta morendo, può essere difficile per te affrontare l'idea di perderlo;[1] tuttavia, puoi migliorare questi suoi ultimi momenti di vita offrendogli il massimo comfort possibile. Anziché essere triste per l'inevitabile che sta per verificarsi, approfitta di questi ultimi giorni per instaurare un legame con il gatto e ricordare quanto sia speciale per te.

ModificaParte 1 di 4:
Rendere l'Ambiente Confortevole

  1. 1
    Riduci al minimo i rumori e le attività in prossimità del gatto. Quando si sta avvicinando la sua morte, è di estrema importanza che si trovi a proprio agio nell'ambiente che lo circonda; ha bisogno di calma, tranquillità e di uno spazio in cui non ci siano confusione e attività rumorose. Per esempio, se hai altri animali domestici, dovresti evitare che si avvicinino al micio.[2]
    • Valuta di far riposare il gatto in un'area della casa in cui non ci sono molte attività o rumori.[3]
    • Se trasferirlo in un'altra stanza è un cambiamento eccessivo per lui, dovresti modificare l'ambiente in cui si trova ora, oltre a quelli di tutta la famiglia, per ridurre il livello di attività rumorose o suoni nell'area in cui è presente il gatto.
    • Lascia che sia lui a decidere dove vuole dormire;[4] potrebbe optare per una zona che gli offre la serenità e il silenzio che desidera.
    • Metti della musica delicata e a basso volume per farlo sentire maggiormente a proprio agio; puoi scegliere dei suoni delicati, come il canto degli uccelli o lo scorrere dell'acqua.[5]
    • Il trambusto della vita quotidiana può essere eccessivo per l'animale in questi suoi ultimi giorni di vita e potrebbe anche farlo ammalare o aggravare il suo stato di salute generale.[6]
  2. 2
    Forniscigli altro materiale per la cuccia. In questi ultimi momenti, può essere difficile per il gatto riposare comodamente come ha fatto finora; delle coperte e tessuti in più possono rendere più morbida la cuccia su cui si sdraia e farlo sentire più comodo. Una quantità maggiore di tessuto evita inoltre che si eserciti pressione sulle zone doloranti del corpo, cosa che invece potrebbe accadere quando il gatto rimane sdraiato per molto tempo.[7]
    • Il micio potrebbe anche bagnare la cuccia a causa di problemi di incontinenza o di qualche inabilità fisica che gli impedisce di raggiungere la lettiera;[8] scegli quindi dei tessuti facili da lavare, come asciugamani e coperte.
    • Il materiale in gommapiuma, per quanto confortevole, è difficile da pulire.[9]
    • Controlla regolarmente la cuccia alla ricerca di evidenti macchie di sporcizia (umidità, materiale fecale) e puliscila tutte le volte che si rende necessario.
    • Dell'altro materiale gli permette anche di restare più al caldo; i gatti anziani e morenti possono avere difficoltà a conservare la temperatura del corpo e possono raffreddarsi più facilmente.[10]
  3. 3
    Regola la luce. Cambiarne l'intensità può rendere l'ambiente più confortevole; durante il giorno apri le finestre o togli le tende, in modo da lasciare sufficiente luce naturale diffusa.[11] Quando cala la sera, puoi accendere qualche lampada che emetta luce soffusa.[12]
    • Lascia una lampadina accesa quando è il momento di dormire; il gatto potrebbe sentirsi meglio con un po' di luce delicata invece del buio completo.[13]
    • Recati in un negozio di elettrodomestici per trovare diverse opzioni di luci soffuse adatte per il tuo amico felino.
  4. 4
    Mettigli vicino gli oggetti che gli sono necessari. Quando il gatto si sta avvicinando alla morte, può avere difficoltà ad alzarsi e camminare per la casa. I percorsi che è sempre stato abituato a fare per raggiungere la lettiera o le ciotole di cibo e acqua potrebbero essere troppo impegnativi per lui ora; per minimizzare tale disagio, metti le ciotole e la lettiera in un'area vicina e facile da raggiungere.[14]
    • Anche con gli oggetti vicini, il micio potrebbe comunque essere in difficoltà; puoi valutare di creare una tracolla con un asciugamano o una coperta oppure acquistare un'imbracatura per sorreggerlo quando sta in piedi.[15]
    • Non dimenticare di mettergli a disposizione i suoi giocattoli preferiti.
    Advertisement

ModificaParte 2 di 4:
Nutrirlo

  1. 1
    Dagli del cibo gustoso. Durante la sua infanzia gli hai probabilmente limitato i bocconcini gustosi per abituarlo a un'alimentazione sana; ma ora che si sta avvicinando alla morte, perché non concedergli qualche vizio? Coccolalo dandogli del tonno o versa il liquido che si trova nella scatoletta sopra il cibo.[16]
    • Gli alimenti per cuccioli a base di carne,[17] come il tacchino,[18] rappresentano un altro tipo di cibo gustoso da offrire al tuo micio morente. Dato che le cipolle sono tossiche per i felini domestici, assicurati che questo tipo di cibo non contenga quelle in polvere.[19]
    • Anche i bocconcini della marca Gourmet sono un'altra opzione saporita che puoi proporgli.[20]
    • Indipendentemente dal tipo di alimento che scegli di dargli, assicurati che abbia un sapore intenso e invitante; è probabile che il gatto non abbia molto appetito durante gli ultimi giorni della sua vita,[21] ma offrendogli dei bocconcini molto gustosi puoi incoraggiarlo a mangiare almeno un po' di più.[22]
  2. 2
    Proponigli del cibo facile da mangiare. Quando è morente non solo tende a perdere l'appetito, ma non ha nemmeno più le capacità fisiche di masticare adeguatamente; pertanto, devi fare in modo che i bocconi siano facili da deglutire. Se gli dai del cibo secco, dovresti ammorbidirlo bagnandolo con un po' d'acqua o formarne una purea.[23]
    • Oltre a schiacciarlo come una purea, puoi anche triturarlo in un frullatore.
    • Se stai dando al gatto il cibo per cuccioli, puoi mescolarlo con dell'acqua per renderlo ancora più morbido.[24]
    • Puoi anche valutare di scaldarlo un po' per renderlo più appetibile e facile da mangiare.[25]
    • Rivolgiti al veterinario se non sai con certezza quale di tipo di alimento puoi offrire al gatto o quale desidera mangiare in questa sua ultima fase della vita.
  3. 3
    Offrigli acqua fresca. Ora che sta morendo, potrebbe non voler bere come al solito; inoltre, lo stimolo della sete potrebbe essere un segnale poco chiaro e neppure il gatto potrebbe capire che in realtà è disidratato.[26] Assicurati che rimanga sempre ben idratato per farlo sentire bene.[27]
    • Verifica che l'acqua sia tiepida e non fredda.[28]
    • Se il micio è troppo debole o soffre troppo per riuscire a bere dalla ciotola, devi aiutarlo sorreggendogli delicatamente la testa.[29]
    • Potrebbe anche non voler aprire la bocca per bere; in questo caso, dovresti provvedere tu offrendogli l'acqua con un contagocce.[30] Mentre gli sostieni la testa, metti lo strumento vicino ai denti posteriori, all'interno della guancia; quando apre la bocca, spruzza delicatamente l'acqua verso la gola.
    Advertisement

ModificaParte 3 di 4:
Gestire i Problemi Medici

  1. 1
    Individua i problemi di salute del micio. Può trovarsi davvero alla fine dei suoi giorni, ma questo non significa che non si possano esaminare i suoi problemi di salute. Infatti, se non ti prendi cura delle eventuali malattie, il gatto potrebbe sentirsi anche peggio e il processo di declino potrebbe accelerare.[31] Fissa un appuntamento dal veterinario per discutere ed esaminare i vari disturbi di cui soffre e cosa si può fare per alleviargli il disagio.
    • Se sta soffrendo per una malattia terminale, come un cancro o una malattia renale cronica, sviluppa un piano con il medico per gestire e minimizzare il suo disagio.
  2. 2
    Allevia il suo dolore. A seconda del problema di salute che l'affligge, potrebbe soffrire molto; quando è morente, dovresti fare tutto il possibile per lenirgli tale malessere; il veterinario può raccomandarti qualche antidolorifico utile.[32]
    • Ricorda che in questo stadio della vita gli antidolorifici possono farlo sentire meglio, ma non curano il disturbo.[33]
    • Valuta di usare uno strumento "schiaccia-pastiglie" per dargli i farmaci, se il gatto non è in grado di aprire da solo la bocca.[34] Posiziona il dispositivo come se fosse un contagocce e quando il micio apre la bocca premi l'apparecchio in modo che la pillola cada in gola; per aiutarlo a ingerirla puoi dargli qualche goccia d'acqua usando il contagocce.[35]
  3. 3
    Gestisci i problemi urinari. Il dolore, la malattia o uno stato di debolezza generale possono rendergli molto difficile raggiungere la lettiera in tempo. Se il gatto ha difficoltà a controllare la vescica, il veterinario può prescrivere un farmaco per gestire l'incontinenza.[36]
    • Inoltre, il micio potrebbe anche non riuscire a controllare l'intestino.
    • Controllalo regolarmente per sapere se si è sporcato o bagnato.[37] Puliscigli delicatamente i genitali e la zona anale per prevenire possibili irritazioni cutanee causate dall'incontinenza;[38] lavalo utilizzando un panno morbido e acqua calda.
    • Puoi anche procurargli dei pannolini monouso specifici per gatti; se non li trovi presso il negozio per animali della tua zona, puoi fare una ricerca online o chiedere al veterinario di consigliartene alcuni.
    • All'inizio potrebbe essere difficile e complicato metterglieli, chiedi quindi al veterinario che ti spieghi la maniera più semplice di procedere.
    Advertisement

ModificaParte 4 di 4:
Prepararsi alla sua Morte

  1. 1
    Valuta con il veterinario l'opportunità dell'eutanasia. Anche se stai facendo del tuo meglio per rendere migliori questi ultimi giorni di vita del gatto, devi comunque essere preparato alla realtà che sta morendo. Non è certo facile, ma è qualcosa che devi affrontare; chiedi al medico di aiutarti a gestire e organizzare questo difficile momento.
    • L'eutanasia è la maniera meno dolorosa e meno crudele di far morire un gatto. Per eseguirla, il veterinario gli somministra una dose eccessiva di farmaco anestetico;[39] dopo alcuni secondi entra in uno stato di incoscienza e alla fine smette di respirare.[40]
    • Non devi provare vergogna o sentirti in colpa perché stai prendendo in considerazione questa opzione; molti proprietari di animali domestici soffrono all'idea di far dormire per sempre i loro piccoli amici.
    • Il veterinario può aiutarti a superare queste emozioni e ogni aspetto riguardante la procedura.
  2. 2
    Decidi quando è il momento giusto. Dopo aver parlato con il medico, devi stabilire quando ti sembra il momento opportuno di procedere con l'eutanasia. A tale scopo, può esserti utile osservare dei segnali clinici che ti fanno capire che sta chiaramente soffrendo: si nasconde, dorme di più, sporca fuori dalla lettiera e si allontana dalle persone, evitandone il contatto o all'opposto attaccandosi eccessivamente.[41]
    • Poniti queste domande: "Voglio tenerlo in vita per me stesso o per il suo bene?".[42] In base alla risposta, puoi capire quando è il momento di procedere con l'eutanasia.
    • Se sta soffrendo davvero molto, nonostante tutti i tuoi sforzi per farlo sentire a proprio agio, è arrivato il momento di dirgli addio.
    • Definisci un piano per quando arriva "il momento giusto". Il veterinario può aiutarti a stendere un piano scritto, in modo da capire quando è effettivamente il caso di procedere. Questo può esserti molto utile perché:
      • Vengono utilizzate le conoscenze del veterinario per osservare la progressione della malattia del micio (se presente) che può metterti in allerta circa i sintomi che indicano una sofferenza fisica;
      • Aiuta a evitare discussioni tra familiari, compagni di stanza o altri proprietari del gatto;
      • Può essere difficile prendere grandi decisioni nei momenti in cui le emozioni sono molto intense; pertanto, avere già definito un piano razionale può aiutare a togliere ogni dubbio o difficoltà.
    • Può esserti inoltre di aiuto osservare o tenere un'annotazione scritta di tutte le attività giornaliere del gatto. Quando ti accorgi che i giorni difficili sono maggiori di quelli "belli", è probabilmente arrivato il momento dell'eutanasia.[43]
    • Una volta presa la decisione, chiama prontamente il veterinario per fissare un appuntamento;[44] ritardare il processo non fa altro che renderlo ancora più difficile, oltre a prolungare il disagio dell'animale.
    • Alcuni veterinari si offrono di eseguire l'eutanasia direttamente nella casa del proprietario. Chiedi al tuo se è disponibile per questo servizio; in caso contrario, fissa l'incontro per l'eutanasia quando l'ambulatorio è tranquillo - di solito nelle prime ore del mattino o in tarda serata.[45]
  3. 3
    Definisci un piano per quello che vuoi fare del suo corpo. Come se non fosse già stata abbastanza difficile la decisione dell'eutanasia, ora devi occuparti anche di smaltirne il cadavere. Puoi decidere di seppellirlo presso un cimitero per animali domestici oppure cremarlo.[46] Non sentirti obbligato a scegliere una soluzione o l'altra, opta per quella che ti fa sentire maggiormente a tuo agio.
    • Il veterinario può darti tutte le informazioni in merito a entrambe le opzioni.
    Advertisement

ModificaConsigli

  • Sebbene possa essere difficile pensare alla morte del gatto, concentrati sulle possibilità di renderlo felice e a proprio agio quanto più possibile; mantenere un approccio positivo può aiutarti a soddisfare i suoi desideri e a offrirgli il massimo sollievo di cui ha bisogno.
  • Garantire il comfort durante gli ultimi giorni di vita è un processo conosciuto come "cure palliative". In questa circostanza, puoi considerare la morte del tuo micio come una parte naturale della vita e fare in modo che sia dignitosa.[47]
  • Il tuo piccolo amico morente apprezzerà l'incoraggiamento che riceve dai contatti con le persone; fai in modo di trascorrere con lui del tempo di qualità, anche se non è in grado di giocare come faceva una volta. Afferralo con delicatezza per non creargli dolore o disagio.[48]
  • Dato che ora non è più in grado di farsi la toeletta, puoi aiutarlo pulendogli delicatamente la zona attorno a occhi, orecchie, bocca, genitali e ano.[49] Inumidisci un panno morbido con acqua calda per pulirlo; puoi anche strofinarlo con cautela con una spazzola a setole morbide.[50]
  • Dopo la sua morte, concediti di rattristarti; non devi inoltre avere paura di chiedere aiuto ad amici e familiari per trovare conforto mentre sei in lutto per la perdita del gatto.[51]
  • Il veterinario può consigliarti dei servizi di sostegno per il lutto o delle linee telefoniche speciali per affrontare la morte degli animali domestici, che possono aiutarti a superare questo momento difficile.[52]
  • Ricorda che l'eutanasia è un'opzione. Sebbene sia difficile accettare l'idea di lasciar andare il gatto, se in realtà sta soffrendo molto, non puoi fare nulla per alleviargli tale dolore, oltre al fatto che il gatto è vivo a malapena, l'eutanasia è quindi la maniera più delicata di procedere.

ModificaAvvertenze

  • I gatti nascondono molto bene il dolore[53] e il tuo piccolo amico potrebbe fare davvero del proprio meglio per non mostrare quanto sta male.
  • In base a quanto sta soffrendo, il gatto potrebbe smettere completamente di mangiare e bere, indipendentemente da quanto cerchi di nutrirlo e idratarlo; tieni inoltre presente che l'odore del cibo potrebbe nausearlo.[54]
  • La condizione del micio può aggravarsi più rapidamente di quanto tu possa aspettarti; tieni le informazioni di contatto del veterinario e della clinica veterinaria a portata di mano, nel caso la situazione dovesse precipitare improvvisamente.[55]

Hai trovato utile questo articolo?

No