Come Conservare i Peperoncini

Se hai coltivato i peperoncini o hai approfittato di un’offerta speciale al supermercato, vale la pena conservarli per averli a disposizione tutto l’anno. Scegli se essiccarli, metterli sott'aceto, in olio oppure se congelarli. Ogni tecnica ti darà un risultato con differenti consistenze, ma il sapore e la “forza” resteranno intatti.

Metodo 1 di 4:
Essiccazione
Modifica

  1. 1
    Lava e asciuga i peperoncini. Usa l’acqua corrente fredda per questa operazione e stai attento a eliminare ogni residuo di terriccio. Togli ogni bacca danneggiata o ammaccata poiché non si conserverebbe per molto tempo. Asciugali tamponando prima di procedere.
    • Sarebbe opportuno indossare dei guanti per proteggere le mani dalla capsaicina, il composto chimico che rende piccanti i peperoncini e che potrebbe bruciare la pelle.
    • Stai molto attento a non toccarti gli occhi né il naso dopo avere maneggiato le bacche.
  2. 2
    Disponi i peperoncini su una griglia. Puoi usarne una di qualunque tipo, l’importante è che garantisca la circolazione dell’aria anche sotto i frutti. Se possibile evita le teglie da forno o i vassoi ”pieni”, dato che il lato dei peperoncini che resta appoggiato ha più difficoltà a essiccare.
    • Metti la griglia in una stanza assolata e ben ventilata. La finestra della cucina è il punto più adatto.
    • Aspetta che si disidratino per 3 o più giorni, dopodiché conservali in un contenitore ermetico.
  3. 3
    Prova a infilare e appendere i peperoncini. È un modo per essiccarli in modo decorativo. Una volta secchi, puoi lasciarli appesi e usarli quando vuoi. Ecco come procedere:
    • Infila un ago con un lungo pezzo di spago resistente o di filo da pesca. Infilza ogni peperoncino nello stelo attraversandolo completamente. Procedi in questo modo con tutti i peperoncini a disposizione.
    • Appendi la “collana” in una zona assolata della tua casa.
    • In circa 3-7 giorni saranno secchi e pronti da usare.
  4. 4
    Essiccali velocemente in forno. Questa è un’ottima tecnica se hai fretta e non puoi aspettare che le bacche si secchino in modo naturale. Invece di lasciarle intere, tagliale a metà così si asciugheranno in modo uniforme e in poco tempo. Procedi in questo modo:
    • Taglia a metà i peperoncini puliti per il senso della lunghezza.
    • Appoggiali su una teglia avendo l’accortezza di disporli con la parte dei semi rivolta verso l’alto.
    • ”Cuoci” i peperoncini al forno per diverse ore alla temperatura di 50 °C.
    • Se ne hai uno, puoi usare l'essiccatore.
    Advertisement

Metodo 2 di 4:
Sott’aceto
Modifica

  1. 1
    Lava e affetta i peperoncini. Anche se non è del tutto indispensabile, puoi tagliarli in quattro parti o a fette. Se preferisci conservarli interi, usa un coltello per praticare una piccola incisione, così manterranno la loro forma naturale. In base a quanto desideri che la tua conserva sia piccante, puoi valutare se lasciare o togliere i semi.
  2. 2
    Metti i peperoncini in un barattolo sterilizzato. Scegline uno pulito e riempilo fino a 2-3 cm dal bordo con le bacche. Assicurati che il contenitore abbia un coperchio ermetico. Sarebbe meglio in plastica, così non arrugginisce in frigorifero.
    • Se desideri aromatizzare la conserva, aggiungi 3 cucchiai di sale e 15 grani di pepe prima di versare la soluzione di aceto. In questo modo i peperoncini avranno un aroma molto simile ai jalapeños sottaceto che vengono serviti nei ristoranti.
    • Puoi valutare di inserire altre spezie ed erbe aromatiche, come le foglie di alloro.
  3. 3
    Scalda dell’aceto bianco finché arriva al bollore. Ti serviranno circa 500 ml o comunque a sufficienza per coprire interamente i peperoncini. Quando è bollente, versa l’aceto nei barattoli sopra le bacche. Fermati a circa 2-3 cm dal bordo superiore.
    • Se desideri peperoncini dal retrogusto dolce, sciogli 5-6 cucchiaini di zucchero nell’aceto.
    • Aspetta che il contenuto del barattolo si raffreddi per un paio di minuti.
  4. 4
    Conserva in frigo. Più il composto riposa, più pungente sarà il sapore. Goditi i tuoi sottaceti come contorno o nei panini. L’aceto piccante è un ottimo condimento per le insalate.
    Advertisement

Metodo 3 di 4:
Congelamento
Modifica

  1. 1
    Lava i peperoncini. Elimina tutti quelli danneggiati perché non si conserveranno anche se surgelati.
  2. 2
    Congela intere le bacche piccole. Se hai dei peperoncini piccoli puoi decidere di lasciarli integri e metterli così come sono nel sacchetto per il congelatore. Usa una cannuccia per aspirare l’eccesso di aria nel sacchetto, sigillalo ed etichettalo prima di riporlo in freezer.
    • Cerca di impacchettare al meglio i sacchetti in modo da lasciare la minor quantità di aria possibile all’interno: l’aria fa marcire i peperoncini più in fretta.
    • Riponi i sacchetti in freezer e conservali per diversi mesi. Quando decidi di usarli, semplicemente toglili dal freezer e lasciali scongelare, oppure sbollentali per qualche secondo.
  3. 3
    Surgela le bacche più grandi dopo averle tagliate in striscioline. Puoi decidere di affettare o tagliare a pezzetti i peperoncini di dimensioni maggiori, così sarà più semplice aggiungerli alle tue ricette. Tagliali per il senso della lunghezza e rimuovi i semi.
    • Disponi i peperoncini su una teglia da forno e congelali per circa un’ora.
    • Metti i pezzi in un sacchetto per congelatore e fai uscire l’aria in eccesso.
    • Conservali in freezer per diversi mesi.
    Advertisement

Metodo 4 di 4:
In Olio di Oliva
Modifica

  1. 1
    Lava e affetta i peperoncini. Per prepararli alla conservazione sott'olio, la maggior parte delle persone li riduce in striscioline. Tuttavia i peperoncini più piccoli possono essere lasciati interi. Conserva tanti semi in base a quanto desideri che la tua conserva sia piccante. Disponi i peperoncini su una teglia da forno in un unico strato.
  2. 2
    Cuoci al grill i pezzi di peperoncino. La cottura è in grado di conservarli e allo stesso tempo di esaltarne il sapore. Puoi arrostirli al grill o su un fornello a gas.
    • Preriscalda il grill o prepara la griglia.
    • Arrostisci le fette finché saranno leggermente bruciacchiate. Se usi il grill saranno sufficienti pochi minuti. Durante la cottura girale per cuocerle in modo uniforme su tutti i lati.
  3. 3
    Conserva i peperoncini in olio di oliva. Mettili in un barattolo o in una bottiglia di vetro puliti. Puoi anche usare un contenitore decorato. Versa l’olio sopra i peperoncini fino a ricoprirli completamente e conserva il barattolo in un luogo fresco e buio.
    Advertisement

ConsigliModifica

  • Rimetti immediatamente il sacchetto di peperoncini congelati in freezer dopo averlo usato. Se li lasci fuori diventeranno mollicci.
  • Se non hai a disposizione un contenitore di plastica usare un sacchetto trasparente.
  • Assicurati che l’intero contenuto sia immerso nell’aceto, se decidi di usare questo metodo.


Hai trovato utile questo articolo?

No