Come Controllare la Risoluzione del tuo Schermo

La risoluzione video è data dall'insieme di pixel che uno schermo è in grado di visualizzare. La risoluzione è generalmente indicata dal prodotto dei pixel che compongono l'asse orizzontale e verticale, ovvero la larghezza e l'altezza dello schermo (ad esempio 1152 x 768). Maggiore sarà il numero di pixel totale, più nitidi appariranno il testo e le immagini. Gli attuali schermi piatti digitali presentano la più alta densità di pixel di sempre. Impostare una risoluzione per il monitor corretta può aiutare notevolmente i tuoi occhi mentre lavori al computer.

Passaggi

Prima di Iniziare

  1. 1
    Impara la terminologia comune. Esistono alcuni termini che possono aiutarti nel processo di configurazione della risoluzione dello schermo:
    • Pixel: il più piccolo elemento luminoso di cui è composto uno schermo, cambia colore in base a ciò che viene visualizzato. Durante l'utilizzo del computer, tutti i pixel che compongono il pannello del monitor lavorano all'unisono per visualizzare correttamente le immagini a video.
    • Risoluzione: la "dimensione" assunta dall'area di visualizzazione del computer, misurata in pixel. Una risoluzione pari a "1366 x 768 px" significa ad esempio che lo schermo del computer visualizza un'area composta da 1366 pixel orizzontali e 768 verticali. Maggiore sarà la risoluzione, più piccoli e definiti appariranno gli oggetti visualizzati.
    • Risoluzione nativa: corrisponde al numero fisico di pixel di cui è composto lo schermo o il monitor del computer. Normalmente è la risoluzione massima visualizzabile dal dispositivo. Selezionando tale risoluzione otterrai la qualità video più elevata disponibile.
    • Aspect ratio (formato dell'immagine): oggigiorno gli schermi "widescreen" vengono utilizzati come standard sia per le TV sia per i monitor per computer, l'aspect ratio ha smesso quindi di essere un grosso problema. I vecchi monitor a tubo catodico e i primi schermi piatti adottavano un formato dell'immagine 4:3. Oggi praticamente tutti i monitor utilizzano un formato 16:9. I monitor più moderni adottano un formato dell'immagine 16:10 con effetto "cinematic" e stanno anch'essi divenendo sempre più popolari.
  2. 2
    Individua la risoluzione nativa del tuo monitor. Tale dato ti aiuterà a ottenere rapidamente la qualità video migliore disponibile. In Windows 7, 8, e nella maggior parte delle versioni di OS X, la risoluzione consigliata viene indicata chiaramente. Di seguito trovi le risoluzioni video più usate per i monitor in commercio:
    • I monitor widescreen per desktop, normalmente, hanno una risoluzione nativa di 1920 x 1080. Stanno divenendo molto popolari anche le risoluzioni 2560 x 1440 e 3440 x 1440. I vecchi monitor piatti che utilizzano il formato 4:3 dovrebbero adottare una risoluzione di 1280 x 1024.
    • Gli schermi dei laptop, normalmente, utilizzano una risoluzione di 1366 x 768, sebbene sia molto comune vedere risoluzioni pari a 1280 x 800, 1600 x 900 e 1920 x 1080.
    • I MacBook Pro 13 pollici (prodotti dal 2012 in poi) utilizzano una risoluzione di 2560 x 1600. I MacBook Pro dotati di schermo Retina raggiungono una risoluzione di 2880 x 1800.
    • I monitor desktop "4K" utilizzano una risoluzione pari a 3840 x 2160. Gli iMac 5K raggiungono invece una risoluzione video di 5120 x 2880 pixel.
    Pubblicità

Metodo 1 di 2:
Windows

  1. 1
    Clicca su un punto vuoto del desktop con il tasto destro del mouse. È il procedimento più rapido per accedere alle impostazioni dello schermo.[1]
  2. 2
    Dal menu contestuale apparso, scegli l'opzione "Risoluzione dello schermo" (Windows 7 e 8), "Personalizza" (Windows Vista) o "Proprietà" (Windows XP). Verrà visualizzata la finestra di dialogo relativa alle impostazioni dello schermo.
    • Windows Vista: seleziona la voce "Impostazioni schermo" dal menu "Personalizzazione".
    • Windows XP: seleziona la scheda "Impostazioni" della finestra "Proprietà".
  3. 3
    Seleziona il monitor attivo (se necessario). Se disponi di più di un monitor collegato al computer, seleziona quello di cui desideri modificare o controllare la risoluzione. Per farlo premi il pulsante Identifica per visualizzare il numero identificativo associato a ognuno dei monitor, dopodiché scegli quello corretto in base alle tue necessità.
    • Se possiedi un solo monitor, puoi saltare questo passaggio.
  4. 4
    Annota la risoluzione attualmente impostata. La risoluzione adottata è visualizzata dal menu a discesa o dal cursore "Risoluzione".
  5. 5
    Verifica che la risoluzione attuale corrisponda a quella indicata con la dicitura "(scelta consigliata)". La risoluzione consigliata corrisponde alla risoluzione nativa dello schermo o del monitor del computer. Selezionala per ottenere la migliore qualità video.
    • Windows Vista e Windows XP non mostrano la risoluzione consigliata. Dovrai dunque fare riferimento al manuale di istruzioni del monitor o del laptop.
  6. 6
    Modifica la risoluzione utilizzando il relativo cursore. In Windows 7 e 8, seleziona il menu a discesa "Risoluzione" per visualizzare il cursore con cui apportare le modifiche alla risoluzione adottata. Scegliere una risoluzione video diversa da quella consigliata significa visualizzare immagini sproporzionate e poco nitide.
    • Utilizzare risoluzioni inferiori aumenta le dimensioni degli oggetti visualizzati a video.
    • Se non conosci la risoluzione nativa dello schermo del tuo computer, imposta la risoluzione massima disponibile perché le immagini siano nitide e ben proporzionate.
  7. 7
    Al termine delle modifiche, premi il pulsante Applica. Lo schermo potrebbe subire un leggero sfarfallio prima di spegnersi, dopodiché si riavvierà mostrando la nuova risoluzione. Potrai decidere se rendere effettive le nuove modifiche o ripristinare le impostazioni precedenti. Se non dovessi premere il pulsante "Mantieni le modifiche", dopo 15 secondi verranno automaticamente ripristinate le impostazioni precedenti.
    • Se desideri mantenere le nuove impostazioni premi il pulsante Mantieni le modifiche.
    • Se a modifiche eseguite lo schermo dovesse rimanere nero, attendi 15 secondi perché avvenga il ripristino automatico della configurazione precedente.
    Pubblicità

Metodo 2 di 2:
OS X

  1. 1
    Accedi al menu "Apple", dopodiché scegli l'opzione "Preferenze di Sistema". Per impostazione predefinita, il sistema operativo OS X seleziona la risoluzione nativa dello schermo, consentendoti di visualizzare le immagini con la massima qualità video disponibile. Nel caso un programma richieda l'utilizzo di una risoluzione video specifica o in presenza della necessità di modificare le dimensioni di un oggetto visualizzato a video, sarà comunque sempre possibile cambiare la risoluzione.
  2. 2
    Scegli l'opzione "Monitor", dopodiché seleziona la scheda "Monitor". Se stai utilizzando più di uno schermo, puoi scegliere di quale modificarne la risoluzione.
  3. 3
    Scegli l'opzione "Ridimensionata" per modificare la risoluzione video. Per impostazione predefinita è selezionata l'opzione "Ideale per monitor". Tale opzione adotta la risoluzione nativa del monitor in uso. Scegli l'opzione "Ridimensionata" se desideri impostare manualmente una risoluzione differente.
  4. 4
    Scegli la risoluzione video desiderata. Le opzioni etichettate come "Bassa risoluzione" genereranno immagini poco nitide e di scarsa qualità; mentre quelle etichettate come "esteso" visualizzeranno immagini e oggetti con dimensioni sproporzionate rispetto al normale.[2]
    • Relativamente allo schermo in uso, potresti poter selezionare risoluzioni superiori a quella nativa. Vedrai così gli oggetti più piccoli, aumentando però notevolmente il carico di lavoro del computer, con un drastico calo della velocità di elaborazione.
    • Le nuove modifiche apportate alla risoluzione video vengono applicate immediatamente.
  5. 5
    Se a modifiche eseguite lo schermo dovesse rimanere nero, attendi 15 secondi perché avvenga il ripristino automatico della configurazione precedente. Per ripristinare manualmente la risoluzione precedente premi il tasto Esc.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 19 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Sistemi Operativi

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità