Come Convincere i Tuoi Genitori affinché ti concedano di Tingerti i Capelli

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Una semplice tinta alla fine viene lavata via dai capelli. Non c'è problema, giusto? Non proprio: convincere i tuoi genitori a lasciarti colorare i capelli può essere molto difficile, se loro desiderano che tu mantenga un bell'aspetto naturale. Potresti riuscirci esponendo gli argomenti a tuo favore, scendendo a compromessi e facendo tutte le ricerche del caso prima di intavolare la discussione.

Parte 1 di 3:
Fare delle Ricerche

  1. 1
    Raccogli informazioni sulle tinte per capelli. Decidi quale colore e quale prodotto utilizzare. Cerca delle recensioni per assicurarti che la marca che hai scelto sia di buona qualità.
    • Alcune tinte sono prodotte dalle stesse marche che commerciano shampoo, balsami e lacche. Scegline una della marca preferita dai tuoi genitori.
    • I prodotti per proteggere la pelle e le mani dalle macchie non sono sempre venduti insieme al colore. Controlla sulla confezione.
  2. 2
    Informati sui rischi legati alla colorazione dei capelli. Le tinte contengono acqua ossigenata, che danneggia i capelli. È piuttosto improbabile che un solo trattamento rovini la tua capigliatura, ma considera comunque i rischi.[1]
    • La probabilità che tu sia allergica al colore è bassa, ma vale comunque la pena di fare un test su una piccola zona di pelle, prima di applicare il prodotto su tutta la testa. Versa una goccia di tinta sul polso o sulla caviglia e attendi 24 ore per assicurarti che non compaia alcuna reazione allergica.
  3. 3
    Assicurati che il colore scelto rientri tra quelli ammessi dal codice di condotta della tua scuola o del tuo ufficio. Non rischiare di finire nei guai. Se la tua scuola non consente chiome di colori insoliti, i tuoi genitori probabilmente si opporranno alla tua idea.
    • Rispetta i limiti di età. Se sulla confezione è indicato "Non consigliato per le persone sotto i 16 anni", non utilizzare quel prodotto se ne hai 13. Potresti provocarti gravi danni ai follicoli.
    Pubblicità

Parte 2 di 3:
Trovare Buone Motivazioni per Tingerti i Capelli

  1. 1
    Proponi la questione con tatto. Comincia discutendo l'argomento della colorazione dei capelli. A cena, chiedi ai tuoi genitori: "Che cosa pensate della colorazione dei capelli?". Poi spiega che rifletti da lungo tempo su questa possibilità e che vorresti provare a tingerti i capelli. Descrivi esattamente che cosa vorresti fare. Evita di dire "Tutte le mie amiche lo fanno" e frasi simili; i tuoi genitori reagirebbero subito con una risposta del tipo: "Se tutte le tue amiche si buttassero da un ponte?".[2]
    • Utilizza affermazioni in prima persona, che suonano meno accusatorie e pretenziose. Ad esempio, potresti dire "Sto diventando più grande e vorrei sperimentare un nuovo look tingendomi i capelli", piuttosto di "Dovreste farmi tingere i capelli perché ormai sono grande".
  2. 2
    Spiega che non si tratta di un cambiamento permanente. Il prodotto svanirà poco a poco, ogni volta che ti laverai i capelli. Puoi dire: "Ho trovato una tinta temporanea che potrebbe permettermi di sperimentare una nuova acconciatura senza fare alcun cambiamento drastico". Allevierai le preoccupazioni dei tuoi genitori, perché, anche se non dovessero apprezzare il risultato del colore, sapranno che si tratta di una situazione passeggera. [3]
    • Non dovresti mentire ai tuoi genitori, perciò assicurati di trovare una tinta non permanente prima di parlare con loro.
  3. 3
    Offriti di pagare per la tinta e per tutti gli altri prodotti necessari alla colorazione. Se dirai di essere disposta a pagare tutto di tasca tua, dimostrerai il tuo impegno e la tua maturità. Inoltre, risparmiare una spesa ai tuoi genitori non può che far bene alla tua causa. Ad esempio, puoi dire: "Ho riflettuto molto e sono disposta a pagare di tasca mia il colore e tutti i prodotti necessari".
  4. 4
    Spiega ai tuoi genitori che sei pronta al peggio. Se non vogliono farti tingere i capelli perché temono che il colore possa rovinarli, rispondi che preferisci imparare la lezione e pagarne le conseguenze piuttosto che non fare nulla. Puoi dire: "Ho fatto delle ricerche su che cosa bisogna fare se la tinta non ha l'aspetto desiderato" e "So che per ridurre i danni ai miei capelli dovrò prendermene cura dopo averli tinti". Spiega ai tuoi genitori che affronterai tutte le conseguenze della tua scelta.
    • Potrebbe esserti utile spiegare ai tuoi genitori che capisci che cosa può andare storto, ad esempio che il colore può non apparire come desideravi e che i tuoi capelli possono subire dei danni. Informati su tutte le possibili conseguenze negative prima di parlare con loro e studia le eventuali soluzioni.
  5. 5
    Spiega ai tuoi genitori perché vuoi tingerti i capelli. Non limitarti a dire loro che desideri farlo, ma descrivi nei dettagli il tuo pensiero. Alcune persone amano colorarsi i capelli perché così hanno la possibilità di controllare meglio il proprio aspetto, altre vogliono cambiare look per sentirsi più sicure di sé. Scopri qual è la ragione che motiva il tuo desiderio e illustrala ai tuoi genitori.[4]
    • Un esempio di una motivazione accettabile per tingersi i capelli è il desiderio di voler provare questa esperienza adesso, quando sei giovane e non hai molte responsabilità. In questo modo, in futuro potrai decidere con più consapevolezza.
    Pubblicità

Parte 3 di 3:
Scendere a Compromessi

  1. 1
    Fai sapere ai tuoi genitori che se la procedura andasse male, saresti disposta a ritingere i capelli del tuo colore naturale. Spesso, riceverai un sì se andrai incontro alle esigenze dei tuoi genitori. Ad esempio, inserisci questa "clausola" nel vostro accordo: se la tinta avesse un brutto aspetto, saresti disposta a tornare al tuo colore naturale. Puoi dire: "Sono pronta a tornare al mio colore naturale se la tinta non mi piace o se non mi sta bene".[5]
  2. 2
    Suggerisci che sia un professionista a eseguire la tinta. Se i tuoi genitori hanno paura che tu, o un'amica a cui hai chiesto aiuto, possiate commettere degli errori durante l'applicazione del colore, questa soluzione potrebbe risolvere il problema. Puoi dire: "Se siete preoccupati che io possa sbagliare il trattamento, posso sempre farlo eseguire da un professionista. In quel caso non avreste nulla da temere sulla qualità del risultato".[6]
    • L'unico lato negativo di questo compromesso è che il trattamento costerà molto di più.
  3. 3
    Permetti ai tuoi genitori di scegliere il colore insieme a te. Trovate un accordo sul nuovo colore per i tuoi capelli. In questo modo, avrete tutti il controllo sulla situazione. Potresti dire: "Proverò prima un colore più vicino al mio tono naturale, se ciò vi mette più a vostro agio".[7]
    • Se non riesci a convincere i tuoi genitori a lasciarti tingere i capelli del colore che desideri, chiedi se puoi tingerli dello stesso colore che hanno al momento. Quando vedranno che la procedura non ti ha rovinato i capelli, non potranno opporsi a un colore diverso.
  4. 4
    Chiedi se puoi tingere solo una parte dei tuoi capelli. Invece di colorare tutta la tua capigliatura, chiedi l'autorizzazione a farti dei colpi di sole, delle meches o uno shatush. Puoi dire: "Magari invece di tingere tutti i capelli, potrei colorare solo le punte. In questo modo la differenza non sarà così evidente e avrei sempre la possibilità di tagliare le punte se il mio aspetto non fosse quello voluto". Il viola può essere visibile anche sotto il tuo colore naturale. Se hai i capelli lunghi, poi raggiungere il compromesso di colorare solo le punte; se qualcosa andasse storto o se ai tuoi genitori non piacesse il risultato, potresti sempre tagliarle.
  5. 5
    Chiedi se puoi farti applicare delle extension colorate al posto della tinta. Se i tuoi genitori sono irremovibili riguardo alla colorazione dei capelli, suggerisci l'idea di acquistare e colorare delle extension a clip, per valutare il tuo aspetto con il nuovo colore. Si tratta di una soluzione temporanea molto facile da cambiare, se non piacerà a te o ai tuoi genitori.
    Pubblicità

Consigli

  • Comportati da adulta quando parli con i tuoi genitori e loro potrebbero trattarti come tale, concedendoti il permesso. Non lamentarti e non alzare la voce.
  • Se dicono di no, rispondi che capisci la loro posizione e che te ne farai una ragione. In quel modo, dimostrerai la tua maturità. Dopo qualche tempo potrebbero decidere di tornare sui loro passi, se riproverai a chiedere il loro permesso dopo qualche settimana.
  • Affronta il problema con maturità. Non lamentarti, non supplicare e non parlare a sproposito. Prepara in anticipo il discorso nella tua testa. Se ricevi un no, riproponi la questione in futuro, quando sarai ancora più preparata.
  • Non aspettarti che i tuoi genitori ti dicano di sì. Spiega che possono riflettere quanto vogliono e farti sapere quando avranno deciso (se non ti sembrano propensi a darti l'autorizzazione a colorarti i capelli); penseranno che tu sia matura e che abbia una mentalità aperta.
Pubblicità

Avvertenze

  • Segui sempre le indicazioni stampate dal produttore sulla confezione. Chi ha preparato la tinta può offrirti i consigli migliori su come usarla.
  • Informati bene. Esistono regole non scritte e conseguenze note in merito alla colorazione dei capelli: i capelli neri diventano arancioni con della semplice acqua ossigenata, alcune tonalità di castano o biondo cenere possono far diventare verdi i capelli biondi, ecc. Se hai dei dubbi, chiedi consiglio a un professionista.
  • Assicurati di farti aiutare da un adulto o da un'amica più esperti di te.
  • Se i tuoi genitori non ti concedono il permesso di tingerti i capelli, non uscire per farlo di nascosto! Li faresti solamente arrabbiare e non ti farebbero più alcuna concessione finché non sarai adulta. Sii paziente e aspetta il loro consenso.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Gioventù

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità