Come Costruire Arco e Frecce

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

L'arma preferita dagli Indiani d'America e dai cacciatori fino alle armate turche, l'arco, è uno degli strumenti di caccia e di guerra più antichi del pianeta. Sebbene non sia più utilizzato come arma moderna, ma solo a livello sportivo, un arco primitivo può essere ancora utile per cacciare o sopravvivere in situazioni d'emergenza in ambienti selvaggi. In più è un oggetto di sicuro impatto da mostrare agli amici!

Parte 1 di 2:
Costruire l'Arco

  1. 1
    Prendi un pezzo di legno abbastanza lungo per creare l'arco. Ci sono alcune cose da tenere presenti quando scegli il legno per l'arco:
    • Cerca di procurarti un pezzo di legno asciutto (ma non secco o che si rompa), magari in legno di quercia, limone, noce, tasso, acacia o teak per fare qualche esempio, e che sia lungo circa 1.6 metri. Il legno dovrebbe essere privo di nodi, pieghe, sporgenze, e meglio se più spesso nella parte centrale.
    • Deve essere abbastanza flessibile, come il ginepro o il gelso. Puoi utilizzare anche un bastone in bambù, basta che non sia troppo spesso. Il bambù giovane può andare bene perché è resistente e flessibile.
    • Il legno fresco, quello tagliato da un albero o da un cespuglio, si usa solo se è strettamente necessario, ma sarebbe da evitare perché non garantisce la stessa potenza del legno secco.
  2. 2
    Calcola la curvatura naturale del legno. Ogni pezzo di legno, ogni ramo, ha una curvatura naturale, non importa quanto accentuata. Nella costruzione dell'arco questa determina dove andranno le caratteristiche principali. Per trovarla devi solo appoggiare il pezzo di legno a terra, tenendolo fermo nella parte alta con una mano e premendo leggermente con l'altra al centro. In questo modo si girerà con la “pancia” verso di te e il resto rivolto all'esterno.
  3. 3
    Stabilisci un'impugnatura e i flettenti. Sono parti essenziali nel processo di fabbricazione di un arco. Per trovare il punto dell'impugnatura fa dei segni a circa 6 centimetri sopra e sotto il punto centrale dell'arco. La parte racchiusa tra questi punti sarà l'impugnatura, sopra e sotto ci saranno i flettenti.
  4. 4
    Modella l'arco. Tieni la parte inferiore dell'arco sotto il piede e una mano in cima. Con l'altra mano spingi in fuori la pancia rivolta verso di te. In questo modo riuscirai anche a capire in che punto l'arco è flessibile e dove invece non lo è. Usa un coltello o un altro attrezzo per eliminare le parti che non si piegano, solo sulla pancia, fino a che il flettente superiore e inferiore non curvano alla stessa maniera. Controlla frequentemente il lavoro che fai. Quando entrambi i flettenti sono speculari in forma e diametro allora passa alla fase successiva.
    • L'arco deve essere più forte (e più spesso) all'altezza dell'impugnatura.
    • Fai attenzione a tagliare solo dalla pancia. La parte posteriore dell'arco è soggetta a una certa pressione, e anche il minimo danno può provocarne la rottura.
  5. 5
    Taglia delle tacche per inserire la corda. Con un coltello incidi delle tacche partendo da un lato e ritagliale in modo che vadano verso la pancia e verso l'impugnatura. Deve essercene una per lato, a circa 2.5 - 5 cm da ciascuna estremità dell'arco. Ricorda di non tagliare nella parte posteriore e non fare le tacche troppo profonde per non compromettere la tenuta delle estremità. Falle profonde quanto basta per tenere la corda in posizione.
  6. 6
    Scegli una corda. Non deve essere elastica poiché la potenza dell'arco deriva dal legno, non dalla corda. Se sei perso in un territorio selvaggio potrebbe essere difficile trovare qualcosa adatto per fungere da corda e potresti avere bisogno di diversi materiali prima di trovarne uno abbastanza forte. Alcune valide opzioni possono essere:
    • Cuoio
    • Una corda in nylon sottile
    • Canapa
    • Filo da pesca
    • Fili di cotone o seta
    • Spago
  7. 7
    Inserisci la corda. Dovrai fare un anello abbastanza allentato chiuso con un nodo ben stretto su entrambe le estremità della corda e poi infilarla alle estremità dei flettenti dell'arco. La corda deve essere leggermente più corta rispetto all'arco, in modo che restino entrambi tesi.
  8. 8
    Metti il tiller. Appendi l'arco a un ramo o qualcosa di simile per l'impugnatura, in modo da poterlo tirare verso il basso dalla corda. Tira piano, controllando che i flettenti si pieghino allo stesso modo ed eliminando quanto più legno possibile. Tira in basso fino ad avere coperto la distanza che c'è tra la tua mano e la mascella (come riferimento prendi il braccio proteso all'infuori).[1]
    Pubblicità

Parte 2 di 2:
Costruire le Frecce

  1. 1
     Scegli dei bastoncini con cui fare le frecce.[2] Le frecce vanno fatte con i rami più dritti che trovi, devono essere di legno secco e asciutto e ogni freccia deve essere lunga circa la metà dell'arco o lunga tanto quanto riesci a tirare indietro la corda. Non serve avere delle frecce che non permettono di tendere l'arco al massimo del suo potenziale. Prendi in considerazione questi materiali:
    • Il legno fresco va bene a patto che si secchi un po' in modo naturale, se si mette vicino a un fuoco la linfa potrebbe incendiarsi.
    • Alcune piante resistenti sono le astaracee (come il girasole o il cardo) che si trovano nei prati.
  2. 2
    Modella le frecce. Avrai bisogno di intagliare il legno lungo tutta la circonferenza della freccia. Puoi raddrizzarla scaldandola su delle braci facendo attenzione a non bruciarla, e tenendola dritta mentre il legno si raffredda. Intaglia la parte posteriore di ogni freccia per creare lo spazio dove verrà agganciata la corda. Questa parte si chiama cocca.
  3. 3
    Affila la punta della freccia. La punta di freccia più semplice è semplicemente il legno intagliato e appuntito e poi indurito col calore (fai sempre attenzione a non bruciare tutto).
  4. 4
    Costruisci la punta della freccia, se possibile (facoltativo). Puoi farla in metallo, pietra, vetro oppure osso. Usa un martello o un sasso per rompere il materiale e farne pezzi appuntiti. Poi potrai fissarlo alla punta della freccia intagliandolo e legando il tutto con una corda o qualche materiale simile.
  5. 5
    Costruisci gli impennaggi (facoltativo). Gli impennaggi servono a stabilizzare e migliorare il volo della freccia, ma non sono necessari per un utilizzo come arma da campo. Trova delle piume e incollale in qualche modo alla parte posteriore della freccia. Puoi anche aprire la parte posteriore della freccia, far scivolare dentro la piuma e poi richiuderla con del tessuto (magari ottenuto dai tuoi vestiti). In questo modo potrai usare praticamente qualsiasi cosa.[3]
    • Gli impennaggi funzionano più o meno come il timone di una barca o di un aereo, guidano la freccia con estrema precisione.
    • Hanno anche una funzione tipo aliante perché migliorano la gittata della freccia.
    • Sono però difficili da perfezionare. Se l'arma che stai costruendo ha come scopo la sopravvivenza allora non sono una priorità.
    Pubblicità

Consigli

  • Se il legno fresco è la tua unica opzione, allora cerca del pino. È il più facile da tagliare e pulire.
  • Se vuoi usare l'arco per pescare lega una corda alla freccia: in questo modo appena catturato un pesce potrai sollevarlo molto più facilmente.
  • Puoi intagliare una tacca di un centimetro nel legno e alta due dove alloggiare la freccia una volta che tiri l'arco (per tenere la freccia e impedire che oscilli).
  • Non asciugare col fuoco (a parte la corda). Danneggerai l'arco.
  • Puoi aumentare la potenza facendo due archi uguali e poi legandoli insieme con una corda in modo che formino una “X” guardandoli di lato. Dovrebbero essere legati solo per le punte. Fissa la corda a solo uno degli archi. Questa è una specie di balestra primitiva.
Pubblicità

Avvertenze

  • Meglio portare con te una corda per l'arco, è difficile da realizzare.
  • Arco e frecce descritti qui sono intesi per essere temporanei e non avranno vita lunga. Più usi l'arco e più facilmente si romperà. Cambialo ogni 3-5 mesi.
  • Se tiri assieme ad altre persone aspetta che tutti abbiano finito prima di andare a raccogliere le frecce.
  • Arco e frecce costituiscono un'arma letale. Fai molta attenzione quando li usi e non puntarli mai a qualcosa che non vorresti uccidere.
  • Arco e frecce non sono però semplici da utilizzare. Nel caso ti trovassi a dover cacciare per sopravvivere allora faresti meglio a costruire trappole o armi di più facile utilizzo.
  • Tieni arco e frecce fuori dalla portata dei bambini.
  • Fai molta attenzione quando utilizzi strumenti affilati.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Un bastone di legno, lungo circa 180 cm. Legni di comune utilizzo sono il melo, tasso e quercia. Deve essere il più dritto possibile e con un diametro di circa 5 centimetri.
  • Corda non elastica: spago, nylon, filo per suture, budello eccetera.
  • Attrezzi per intagliare il legno: un'ascia, un coltello, pialle, lime, carta vetrata.
  • Rami dritti per fare le frecce: lunghi circa 80 centimetri.
  • Piume (opzionale).
  • Materiale per le punte di freccia: selce, metallo, plastica, ecc. (opzionale).
  • Lana d'acciaio (opzionale).

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Fai da Te
Sommario dell'Articolo

Per costruire arco e frecce, inizia trovando un pezzo di legno lungo, stretto e leggermente flessibile. Poi, intaglia il legno con un coltello in modo che sia incurvato come un arco e pratica delle tacche in cui inserire la corda. Taglia quindi un pezzo di spago, di filo di nylon o di lenza da pesca e legalo alle tacche, in modo che la corda e l'arco siano tesi. Infine, raccogli dei rametti e intaglia le punte per creare delle frecce da usare con il tuo arco.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità