Come Costruire un Riparo di Emergenza nelle Aree Boschive

Ti sei perso nel bosco, il cielo si sta facendo scuro, comincia a far freddo. È una buona idea costruire qualcosa dove passare la notte al caldo e al riparo. Un rifugio d'emergenza è quello che ci vuole. Ecco alcuni consigli che possono aiutarti.

Passaggi

  1. 1
    Ricorda che nelle aree naturali e selvagge c'è sempre qualcosa con cui costruire un riparo, e non è affatto difficile farlo.
  2. 2
    Se è già notte, non muoverti da dove sei. È più facile perdersi nel buio, inoltre allontanarsi dalla zona che conosci può essere ancora più spaventoso.
  3. 3
    Trova un punto nel terreno privo di grosse rocce e radici. Puoi anche costruire un riparo dentro un fosso, terrebbe lontano il vento, ma se inizia a piovere potresti rimpiangere di non aver preferito l'aria all'acqua. E' anche pericoloso, se sei in una zona soggetta ad allagamenti. Meglio evitare i fossi.
  4. 4
    Trova un albero, un macigno, la facciata di una roccia, o altri oggetti larghi abbastanza per fungere da base al tuo rifugio. Questo deve essere abbastanza alto per potersi accovacciare dietro e abbastanza grande per contenere tutto il corpo mentre dormi. br>
  5. 5
    Inizia a raccogliere legna. Sarà il tuo più importante strumento di sopravvivenza. La userai per fare il fuoco, costruire il rifugio e magari fare trappole per tenere lontano gli animali. Prendi tutta la legna che puoi. br>
  6. 6
    Scegli i pezzi di legno più grandi che hai trovato e appoggiali contro il ramo. Appoggia i rami più piccoli diagonalmente su quelli più grossi, evitando di lasciare spazi vuoti (tieni presente che se ve ne sono alcuni non è un problema), usa abbastanza rami da non lasciare buchi, o sarà difficile appoggiarci le fronde. Non dimenticare di lasciare uno spazio grande abbastanza per entrare e uscire dal riparo.
  7. 7
    Costruisci un riparo a prova di vento ed acqua. Ci sono due modi per farlo. Se sei nella neve, ammucchiane un po' intorno al riparo. Se non c'è neve, copri il rifugio con del fogliame. Inizia con uno strato di foglie secche e poi ricoprilo con foglie umide e infangate, se ce ne sono. Questo isolerà il riparo e lo terrà insieme. Metti dei rametti sopra le foglie perché non volino via quando arriva la brezza. br>
  8. 8
    Usa la creatività. Quasi tutto ciò che hai con te e che troverai potrà essere usato per costruire un riparo d'emergenza. Una rete potrebbe diventare un'amaca (utile se fa caldo), mentre una corda può avere mille usi. br>
    Pubblicità

Consigli

  • Se trovi un grosso albero sradicato, usalo come riparo dal vento e dalla pioggia. Se accendi un fuoco, però, assicurati che le radici dell'albero siano fuori portata dalle fiamme e dalle scintille.
  • Una capanna a tre muri è il modo più facile per costruire un riparo d'emergenza. Metti un ramo che possa fungere da trave orizzontale, tra due alberi distanti l'uno dall'altro circa 2 metri. Appoggia alcuni rametti diagonalmente alla trave, infilandoli lievemente nel terreno per tenerli fermi. Prendi dei rami freschi e infilali verso il basso nei rametti, partendo dall'alto. I muri non sono essenziali, ma tieni sempre un fuoco da campo vicino al rifugio.
  • Se sei nella giungla, il riparo deve assolutamente essere in alto. Gli insetti vicino al suolo possono morsicarti e rischieresti di prendere delle malattie mortali. Usa una tenda zanzariera e se non ce l'hai, cerca una pianta che sia repellente agli insetti e copriti con quella. Spalmati del fango sul corpo, per evitare scottature della pelle.
  • Se ce n'è il tempo, accendi il fuoco prima che arrivi la notte.
  • Se il cielo è sereno e stellato, non avrai bisogno di costruire un riparo per la prima notte.
Pubblicità

Avvertenze

  • Non accendere il fuoco troppo vicino al rifugio, perché le scintille potrebbero incendiare i rametti.
  • Non allontanarti troppo dal tuo rifugio e aspetta che i soccorsi ti trovino. Conserva energia rimanendo nello stesso posto.
  • Fai attenzione alle schegge di legno. Sono fastidiose e anche dolorose, certamente qualcosa che renderebbe la situazione ancora più difficile.
  • Stai sempre a distanza di sicurezza dal fuoco. La distanza minima è 2 metri.
Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 48 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Altro

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità