Come Costruire un Vialetto in Ghiaia

Un vialetto in ghiaia è un elemento che abbellisce la casa senza essere eccessivamente costoso. Inoltre ha una durata maggiore rispetto a quelli asfaltati ed è più rispettoso dell'ambiente. La neve e la pioggia vengono assorbiti dal terreno sottostante la ghiaia evitando il ristagno dell'acqua e minimizzando il rischio di allagamento. Il vialetto di ghiaia ti consente anche di evitare che la vettura resti parcheggiata nel fango e separa la zona di parcheggio dal resto del giardino.

Parte 1 di 4:
Progettare il Vialetto

  1. 1
    Decidi dove costruire il vialetto. Misura il tuo giardino e decidi dove dovrebbe essere la stradina. Puoi anche scegliere se definire un'area di parcheggio oppure progettare un vialetto circolare. Ricorda che una strada più grande sarà anche più costosa.
    • Fai attenzione a qualsiasi problema di drenaggio nell'area in cui il vialetto verrà realizzato. È importante posizionarlo in maniera che l'acqua fluisca di lato e non si raccolga invece al centro.
  2. 2
    Scegli se creare anche un bordo o un confine al vialetto. Ad alcune persone piace delimitare la stradina di accesso con del legno o mattoni decorativi, ma non si tratta di un elemento indispensabile.
  3. 3
    Traccia il nuovo vialetto. Devi segnare la zona dove creerai la stradina prima di iniziare i lavori.
    • Metti dei bastoni o dei pali nel terreno ogni 2,5-3 metri per tutta la lunghezza di un lato del vialetto.
    • Infila una seconda serie di paletti almeno a 3-3,5 metri dalla prima, così da definire anche la larghezza della strada di accesso. Se il vialetto prevede delle curve, considera una larghezza di almeno 4,2 m.
  4. 4
    Misura l'area che occuperà il vialetto. Devi conoscerne la lunghezza e la larghezza per l'intero percorso. Se sono presenti delle curve, puoi provvedere a misurare delle sezioni e poi sommarle fra loro invece di tentare di calcolare l'area totale in una sola volta.
  5. 5
    Valuta di stendere almeno 2-3 strati di ghiaia. Per una stradina davvero stabile, gli esperti consigliano almeno 3 strati separati di ghiaia dalla consistenza diversa. Questo dettaglio ti costerà di più sia in termini di lavoro che denaro, quindi devi decidere con un certo anticipo il tipo di vialetto che desideri.
  6. 6
    Determina quanto lavoro puoi svolgere da solo realisticamente. Distribuire la ghiaia senza alcun aiuto richiede molto tempo e un impegno fisico intenso. Se fisicamente non sei in grado di svolgere lavori pesanti e ripetitivi (come rastrellare la ghiaia), allora dovresti incaricare qualcuno che ti aiuti.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Procurarsi i Materiali

  1. 1
    Calcola quanta ghiaia ti serve. Per provvedere a questo, moltiplica lunghezza, larghezza e profondità del vialetto (espresse in metri) e otterrai i metri cubi di ghiaia di cui hai bisogno.
    • La profondità è una misura variabile, ma dovrebbe essere come minimo di 10-15 cm. Per passare dai centimetri ai metri, dividi il valore per 100 (per esempio 15 cm sono 0,15 m).
    • Se decidi di stendere 2-3 strati, allora sappi che ciascuno di essi dovrà essere spesso almeno 10-15 cm, quindi devi tenerne conto separatamente.
  2. 2
    Ordina la ghiaia e programma le fasi successive. Telefona a una cava o a un grossista di materiali edili e comunica i quantitativi di cui hai bisogno, quale grana e quale tipo di ghiaia preferisci.
    • Chiedi se è disponibile un sito web dove puoi scegliere le dimensioni, il colore e la forma dei sassi.
    • Se hai progettato un vialetto a più strati, programma ogni consegna separatamente, meglio ancora se distanziate di un paio di giorni, così puoi stendere ciascuno strato e aspettare che si stabilizzi prima di procedere con il tipo di ghiaia successivo.
  3. 3
    Trova gli strumenti manuali di cui hai bisogno. Sicuramente ti serviranno una pala, un rastrello di metallo rigido, dei guanti spessi da giardinaggio e, possibilmente, una carriola. Se non possiedi questi attrezzi, fatteli prestare da un amico, comprali o noleggiali in un negozio di attrezzatura edile.
  4. 4
    Noleggia gli attrezzi grandi di cui hai bisogno. In teoria avresti bisogno di un compattatore meccanico per pressare il terreno e i sassi. Si tratta di una macchina molto costosa da acquistare in vista di un solo progetto, quindi cerca di noleggiarla in un negozio di materiale edile o presso una compagnia specializzata.
  5. 5
    Incarica qualcuno che abbia un trattore o un escavatore. Un'alternativa per procurarti gli attrezzi è quella di affidarti a qualcuno che possegga una macchina escavatrice. Un professionista potrà fare il lavoro molto più in fretta di quanto saresti in grado di fare tu a mano.
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Preparare la Zona del Vialetto

  1. 1
    Scava la superficie del terreno per eliminare l'erba. Usa una pala o affida l'incarico a qualcuno che abbia un'escavatrice, rimuovi gli strati di terra che contengono l'erba e che sono compresi fra i paletti con cui hai delimitato la zona del vialetto.
    • Puoi usare un dissodatore per smuovere il terreno e rendere più semplice lo scavo.
    • La quantità di terra che devi togliere dipende da quanti strati di ghiaia prevedi di stendere. Calcola una profondità di circa 10-15 cm per ogni strato di pietre.
  2. 2
    Livella la superficie del vialetto. Non deve essere perfetta, dato che verrà ricoperta di ghiaia, ma è opportuno che sia livellata; ogni zona troppo profonda rispetto alle altre può causare ristagno d'acqua con conseguenti pozze di fango che dovrai riempire con altra ghiaia in futuro.
  3. 3
    Compatta il suolo. In questa fase è indispensabile una macchina compattatrice, qualcuno che guidi una ruspa sul tracciato del vialetto oppure che percorra più volte la superficie con un veicolo pesante (come un grosso furgone).
  4. 4
    Posa una barriera contro le erbacce. Se vuoi evitare che l'erba spunti attraverso la ghiaia del vialetto, devi posare un ostacolo sotto i sassi.
    • Questa barriera non è altro che un tessuto specifico per giardinaggio che consente all'acqua di filtrare nel terreno ma non permette all'erba di crescere. Puoi trovarla nei negozi di giardinaggio ben forniti o nei centri per il “fai-da-te”.
    • Si tratta di materiale venduto in grandi rotoli che puoi appoggiare a una estremità del vialetto e srotolare lungo tutto il suo tracciato.
    • La maggior parte delle barriere è larga 1,2 m, quindi potrebbero essere necessari più rotoli. Accertati di comprarne in quantità sufficiente (o superiore) per coprire tutta l'area del vialetto.
  5. 5
    Posiziona il bordo. Se hai deciso di posare dei mattoni o del legname decorativo per delimitare il vialetto, allora devi farlo prima che ti venga consegnata la ghiaia, in modo che il bordo venga bloccato dagli strati di sassi. Se però non vuoi metterlo, salta questo passaggio.
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Posare e Stendere la Ghiaia

  1. 1
    Chiedi al fornitore di ghiaia se può aiutarti a stenderla. Alcuni camion sono in grado solo di scaricare la ghiaia in un grande mucchio, ma altri possono “dosarla” in piccole quantità lungo il tracciato del vialetto. Tutto ciò potrebbe risparmiarti un sacco di lavoro.
  2. 2
    Stendi la ghiaia. Usa una carriola per distribuire i sassi per tutta la lunghezza del vialetto. Successivamente, usa una pala e un rastrello in metallo rigido per stenderli lungo tutta la sua larghezza.
  3. 3
    Pressa la ghiaia con un compattatore meccanico. In alternativa, puoi guidare lungo la stradina con un veicolo pesante, come un grosso furgone.
  4. 4
    Ripeti l'intero processo appena descritto per ogni strato di ghiaia. Se hai deciso di usare un monostrato, passa alla fase successiva.
  5. 5
    Livella la zona. Il vialetto dovrebbe essere leggermente sopraelevato al centro e più basso ai bordi, per facilitare il deflusso dell'acqua piovana.
    • Puoi realizzare questa pendenza rastrellando i sassi dai bordi verso il centro, impilandoli leggermente. Puoi anche aggiungere dell'altra ghiaia in mezzo alla stradina e poi farla ricadere delicatamente verso i lati poca per volta.
    • Non esagerare con questa operazione, il tuo vialetto di ingresso non deve sembrare una piramide! La pendenza ideale è piuttosto bassa, fra il 2% e il 5%.
  6. 6
    Pulisci il tuo nuovo vialetto. Assicurati di “completare” il progetto con la pulizia. Elimina i paletti e lo spago che delimitavano il percorso della stradina. Metti via o restituisci tutti gli strumenti che hai noleggiato o chiesto in prestito e ricordati di pagare o ringraziare tutte le persone che ti hanno aiutato nei lavori.
  7. 7
    Fai manutenzione. Quando è necessario, rastrella la ghiaia che si è spostata. Inoltre, ogni 2-3 anni, valuta di aggiungere dei nuovi sassi nei punti dove si è rarefatta, cosa del tutto inevitabile con il passare del tempo.
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Casa & Giardino | Fai da Te

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità