Come Creare Codici Segreti e Messaggi Cifrati

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

I codici sono un modo per alterare un messaggio per nasconderne il significato originale. Di solito, richiedono una parola chiave o un libro codice per essere interpretati. I cifrari sono algoritmi applicati a un messaggio che nascondono o criptano le informazioni trasmesse. Questi algoritmi vengono invertiti per tradurre o decifrare il messaggio.[1] Codici e cifrari sono una parte importante della scienza della sicurezza delle comunicazioni (criptoanalisi).[2]

Metodo 1 di 5:
Usare Cifrari e Codici Semplici (per Bambini)
Modifica

  1. 1
    Scrivi le parole al contrario. Si tratta di un metodo di cifratura semplice che impedisce di comprendere un messaggio a prima vista. Una frase come "Incontriamoci fuori" scritta al contrario diventa "irouf icomairtnocni".
    • Questo codice è semplice da risolvere, ma può essere utile se credi che qualcuno cerchi di sbirciare tra i tuoi messaggi.[3]
  2. 2
    Rifletti l'alfabeto a metà per cifrare i messaggi. Scrivi le lettere da A a M su una sola riga di un foglio. Direttamente sotto questa riga, scrivi le lettere da N a Z sempre in una sola riga. Sostituisci tutte le lettere della frase che vuoi scrivere con quelle nella riga opposta.
    • Usando l'alfabeto riflesso, "Ciao" diventa "Pvnb".[4]
  3. 3
    Prova il cifrario pigpen. Disegna una griglia di tris su un foglio. Scrivi le lettere da A a I nella griglia, da sinistra a destra, dall'alto al basso. In questo esempio:
    • La prima riga è formata dalle lettere A, B, C;
    • La seconda da D, E, F;
    • L'ultima da G, H, I.[5]
  4. 4
    Crea una seconda griglia con dei puntini. Disegna accanto alla prima griglia da tris un'altra e riempila con le lettere da J a R, come hai fatto con la prima. Ora metti dei punti in ciascuna casella come descritto:
    • Nella prima riga, iniziando da sinistra, metti un punto nell'angolo in basso a destra (lettera I), in basso al centro (lettera K) e nell'angolo in basso a sinistra (lettera L).
    • Nella seconda riga, partendo da sinistra, metti un punto al centro a destra (lettera M), in basso al centro (lettera N) e al centro a sinistra (lettera O).
    • Nella terza riga, iniziando da sinistra, metti un punto nell'angolo in alto a destra (lettera P), in alto al centro (lettera Q) e nell'angolo in alto a sinistra (lettera R).[6]
  5. 5
    Disegna due X accanto alle griglie. Dovrai riempirle con altre lettere, in modo da completare il tuo cifrario pigpen. Nella seconda X, metti dei punti nelle caselle, vicino ai punti in cui le linee della lettera si incrociano, al centro. Adesso:
    • Nella prima X (senza punti), scrivi S nella casella in alto, T a sinistra, U a destra e V in basso;
    • Nella seconda X, scrivi W in alto, X a sinistra, Y a destra e Z in basso.[7]
  6. 6
    Usa le griglie intorno alle lettere per scrivere con il cifrario pigpen. Le linee delle griglie (inclusi i punti) vengono usate per sostituire le lettere. Usa il cifrario per tradurre i messaggi in codice e viceversa.[8]
  7. 7
    Usa un cifrario con cambio di data. Scegli una data. Puoi usare un giorno dall'importanza particolare per te, come il compleanno o la data della tua laurea, oppure uno che non ti riguarda, come la nascita di Garibaldi. Scrivi la data come sequenza di numeri consecutivi e la userai come chiave.
    • Ad esempio, se decidi di usare la data di nascita di Giuseppe Garibaldi (4/7/1807), scrivila come 2221732;
    • Se hai deciso d'accordo con un amico di usare questo tipo di cifrario, puoi accompagnare il messaggio cifrato con un indizio (come "Garibaldi") per ricavare la chiave numerica.[9]
  8. 8
    Cifra il messaggio con la chiave numerica legata alla data. Scrivilo su un foglio di carta. Sotto di esso, scrivi una sola cifra della chiave per ciascuna lettera del messaggio. Quando arrivi all'ultima cifra della data, ripetila dall'inizio. Ad esempio, usando la data di nascita di Garibaldi (4/7/1807):
    • Messaggio: Ho fame
    • Cifratura:
      H.o.F.a.m.e
      4.7.1.8.0.7
      Sposta le lettere in base alla chiave numerica, ottenendo …
    • Messaggio cifrato: L.V.G.I.M.L[10]
  9. 9
    Usa un linguaggio segreto, come il farfallino. In questo gioco linguistico, le vocali vengono modificate con l'aggiunta di una "f" interposta.
    • Le sostituzioni usate sono a = afa; e = efe; i =ifi; o = ofo; u = ufu;
    • Ad esempio, la parola "ciao" diventa cifiafaofo";
    • Esiste una versione più semplice di questo alfabeto in cui aggiungi solo una f dopo le vocali.
    Advertisement

Metodo 2 di 5:
Usare i Codici
Modifica

  1. 1
    Riconosci le limitazioni dei codici. I libri codice (in inglese codebook) possono essere rubati, persi o distrutti. Le moderne tecniche criptoanalitiche e l'analisi computerizzata sono spesso in grado di risolvere anche i codici più sicuri. Ciononostante, i codici possono condensare lunghi messaggi in una singola parola, quindi sono utilissimi per risparmiare tempo.[11]
    • I codici sono utili per fare pratica nell'identificazione di schemi che si ripetono. Puoi sfruttare questa capacità per codificare, decodificare, cifrare e decifrare i messaggi.
    • Spesso usiamo spontaneamente dei codici con i nostri migliori amici. Le battute che condividiamo solo con loro possono essere considerate una sorta di "codice". Prova a sviluppare un linguaggio in codice insieme a loro.
  2. 2
    Decidi l'obiettivo del tuo codice. In questo modo eviterai di svolgere un lavoro inutile. Se desideri risparmiare tempo, ti bastano solo alcune parole in codice specifiche. Se invece vuoi codificare messaggi complessi, devi sviluppare un libro codice, una specie di dizionario che contiene tutti i termini per la codifica.
    • Scegli espressioni comuni che usi nei messaggi da codificare. Sono le più adatte per essere condensate in una sola parola.
    • Puoi rendere ancora più complesso un codice utilizzando più sistemi in rotazione o in combinazione. Tuttavia, per ogni codice, ti servirà un libro codice.[12]
  3. 3
    Sviluppa il tuo libro codice. Concentra le espressioni che usi più spesso, come "Ti ricevo forte e chiaro" in una parola come "rifo". Stabilisci termini in codice per tutte le parole e le espressioni che andranno a comporre i messaggi codificati.
    • In alcuni casi un codice parziale può essere sufficiente per criptare un messaggio. Ad esempio, se "andare" diventa "ballare il tango", "museo" diventa "ristorante" e vale ancora la parola "rifo" descritta in precedenza:
      • Messaggio: Riguardo a ieri, volevo dire rifo. Ballerò il tango al ristorante come deciso. Passo e chiudo.
      • Significato: Riguardo a ieri, volevo dirti che ho ricevuto forte e chiaro. Andrò al museo come deciso. Passo e chiudo.[13]
  4. 4
    Applica il tuo libro codice ai messaggi. Usa i termini di codifica contenuti nel libro per criptare i messaggi. Potresti accorgerti di risparmiare tempo lasciando i sostantivi (come nomi e pronomi) inalterati. Tuttavia, decidi in base alla situazione.
    • I codici a chiave doppia applicano diversi libri codici per la codifica e la decodifica di un messaggio. Sono molto più difficili da risolvere rispetto a quelli con una sola chiave.
  5. 5
    Se preferisci, usa una chiave per codificare il messaggio. Una frase, un gruppo di parole, delle lettere, dei simboli o una combinazione di questi elementi possono essere usati come chiave per codificare le informazioni.[14] Al destinatario del messaggio servirà la chiave per poterlo decodificare.[15]
    • Ad esempio, se la parola chiave è "SEGRETO", ogni lettera del messaggio viene convertita nel numero di lettere di distanza rispetto a quella corrispondente della chiave. Ad esempio:
      • Messaggio: Ciao
      • Codifica:
        /C/ è a 15 lettere di distanza dalla /S/
        /i/ è a 4 lettere da /E/
        /a/ è a 6 lettere da /G/
        e via dicendo...
      • Messaggio in codice: 15; 4 ; 6 ; 3
  6. 6
    Decodifica i messaggi. Quando ricevi una frase in codice devi usare il libro codice o la parola chiave per tradurlo. In principio non sarà facile, ma quando avrai preso familiarità con il codice, il processo diventerà più intuitivo.[16]
    • Per diventare più bravo nella codifica dei messaggi, invita i tuoi amici a partecipare a un gruppo amatoriale di creazione di codici. Passatevi dei messaggi per migliorare le vostre capacità.
    Advertisement

Metodo 3 di 5:
Apprendere i Codici più Comuni
Modifica

  1. 1
    Usa il codice usato da Maria, la Regina di Scozia. Quando cercava di inviare messaggi in un periodo politicamente travagliato, Maria usava dei simboli per sostituire le lettere dell'alfabeto e le parole più comuni.[17] Ecco alcune caratteristiche del codice di Maria che potrebbero essere utili per la tua cripto-istruzione:
    • Maria usava semplici forme per le lettere più comuni, ad esempio un cerchio per la /A/. Questo le permetteva di risparmiare tempo durante la codifica.
    • Usava simboli comuni per il nuovo linguaggio, ad esempio l'"8" per la lettera "Y". Questa strategia può confondere chi tenta di decodificare il messaggio, perché potrebbe considerare l'8 come un numero e non come un simbolo.
    • Usava simboli unici per parole comuni. Maria scriveva "pray" (prego) e "bearer" (portatore) con simboli particolari, ma si tratta di termini molto più usati allora rispetto a oggi. Ciononostante, utilizzare simboli per le parole e le espressioni di uso più frequente permette di risparmiare tempo e rende il codice più complesso.[18]
  2. 2
    Usa frasi in codice simili agli avvisi militari. Queste frasi condensano molti significati in una sola espressione. Persino molti avvisi militari, come il sistema DEFCON, sono semplicemente codici molto noti che indicano lo stato di allerta dell'esercito.[19] Inventa parole ed espressioni in codice adatte alla vita di tutti i giorni.
    • Ad esempio, invece di dire "Devo correre a casa" quando sei con gli amici, puoi usare la parola in codice "Sbadato".
    • Per far sapere ai tuoi amici che la persona per cui hai una cotta è arrivata, puoi usare la frase in codice "Anche a mio cugino Paolo piace il basket".
  3. 3
    Codifica i messaggi usando un libro come chiave. È piuttosto facile trovare una copia dei libri più famosi. Se hai deciso insieme a degli amici di usare un libro come chiave, quando ricevi un messaggio in codice puoi recarti in biblioteca per decifrarlo.
    • Ad esempio, potreste decidere di usare "Dune" di Frank Herbert, con dei numeri in codice che rappresentano la pagina, la riga e il numero della parola, partendo da sinistra.
      • Messaggio in codice: 224.10.1 ; 187.15.1 ; 163.1.7 ; 309.4.4
      • Messaggio decodificato: Nascondo le mie parole.
    • Libri di edizioni diverse possono utilizzare numerazioni differenti per le pagine. Per assicurarti che venga usato il libro corretto come chiave, includi le informazioni sulla pubblicazione, ad esempio edizione, anno di stampa e così via.[20]
    Advertisement

Metodo 4 di 5:
Decifrare i Cifrari
Modifica

  1. 1
    Stabilisci se un cifrario fa al caso tuo. Un cifrario usa un algoritmo, ovvero un processo di trasformazione che viene applicato a un messaggio in modo coerente. Questo significa che chiunque conosca il cifrario può tradurlo.[21]
    • I cifrari complessi possono mettere in difficoltà anche i criptoanalisti esperti. In alcuni casi i calcoli alla base di un cifrario possono essere una difesa sufficiente per nascondere messaggi che scambi tutti i giorni.
    • Molti crittografi aggiungono una chiave, come la data, per rendere più sicuri i cifrari. La chiave modifica il risultato dell'algoritmo in base al numero del giorno del mese (il primo tutti i risultati sarebbero modificati di una posizione).[22]
  2. 2
    Inventa un algoritmo da applicare al messaggio. Uno dei cifrari più semplici è quello ROT1, più noto con il nome cifrario di Cesare. In questo caso è sufficiente trasformare le lettere del messaggio in quelle che le seguono nell'alfabeto.[23]
    • Messaggio ROT1: Ciao
    • Cifratura ROT1: d ; j ; b ; p
    • Puoi modificare il cifrario di Cesare sostituendo le lettere con altre più distanti nell'alfabeto. Come concetto, ROT1 e ROT13 sono identici.
    • I cifrari possono essere incredibilmente complessi. Alcuni richiedono l'uso di coordinate, orari e altri valori. Alcuni algoritmi possono essere utilizzati solo dai computer.
  3. 3
    Cifra i messaggi. Usa l'algoritmo scelto per cifrare i messaggi. Man mano che impari l'operazione, diventerai più veloce. Aggiungi nuovi elementi all'algoritmo per renderlo più complesso. Ad esempio:
    • Includi una condizione di rotazione al cifrario, ad esempio il giorno della settimana. Assegna un valore a ogni giorno, poi modifica il cifrario di quel valore in base al giorno in cui scrivi il messaggio.
    • Includi un numero di pagina con il messaggio cifrato. Ogni lettera corrispondente di quella pagina servirà come chiave per il messaggio, ad esempio:
      • Primo messaggio decifrato: 0 ; 8 ; 19 ; 9
      • Chiave del libro: Casa
        /C/ è a 0 lettere di distanza da /C/
        /i/ è a 8 lettere di distanza da /a/
        /a/ è a 3 lettere di distanza da /s/
        e via dicendo...
      • Messaggio modificato con la chiave: Ciao[24]
  4. 4
    Decifra i messaggi. Quando sei diventato esperto nella lettura di un cifrario, non dovresti avere difficoltà a interpretare le frasi, o almeno dovrebbe essere più facile. Dato che l'applicazione di questi algoritmi è coerente, la pratica ti aiuterà a notare le tendenze che si ripetono e a sviluppare un buon intuito quando utilizzi questo tipo di sistema di crittografia.
    • Online troverai molti club amatoriali di crittografia. In molti casi la partecipazione è gratuita e vengono offerte guide sulle basi della cifratura moderna.[25]
    Advertisement

Metodo 5 di 5:
Imparare i Cifrari Standard
Modifica

  1. 1
    Padroneggia il codice Morse. A prescindere dal suo nome, il codice Morse è un cifrario. I punti e le linee rappresentano segnali elettrici lunghi e brevi che, a loro volta, rappresentano le lettere dell'alfabeto. Questo alfabeto ha permesso la nascita delle comunicazioni elettriche molti anni fa (telegrafo). Le lettere più comuni in Morse, rappresentate da segnali lunghi ( _ ) e brevi (.), includono:
    • R ; S ; T ; L : ._. ; _.. ; _ ; ._..
    • A ; E ; O : ._ ; . ; _ _ _[26]
  2. 2
    Utilizza i cifrari per trasposizione. Molti personaggi storici famosi, come il geniale Leonardo da Vinci, scrivevano messaggi come se le parole fossero riflesse allo specchio. Questo tipo di cifratura è nota come "scrittura speculare". In principio può essere difficile interpretarla, ma già dopo breve tempo ti verrà naturale.[27]
    • I cifrari per trasposizione di solito considerano i messaggi e la formazione delle lettere dal punto di vista visivo. L'immagine di quello che viene scritto è trasformata per nascondere il significato.[28]
  3. 3
    Converti i messaggi in binario. Il binario è la lingua formata da 0 e 1 utilizzata dai computer. La combinazione di questi numeri può essere cifrata e poi decifrata con una chiave binaria, oppure calcolando il valore rappresentato dagli 0 e dagli 1 per ciascuna lettera scritta.
    • Il nome "Mattia" scritto in binario diventa: 01001101 ; 01000001 ; 01010100 ; 01010100; 01001001; 01000001.[29]
    Advertisement

ConsigliModifica

  • Inventa un metodo per cifrare gli spazi tra le parole oltre alle lettere stesse. Questo rende il tuo codice più sicuro e difficile da risolvere. Ad esempio, puoi usare una lettera invece dello spazio.
Advertisement

AvvertenzeModifica

  • Usare un codice o un cifrario non garantisce la sicurezza del tuo messaggio. Grazie alla criptoanalisi potrebbe essere possibile risolvere il tuo codice, oppure un errore umano come lo smarrimento di un libro codice può dare a qualcuno gli strumenti per violare il tuo sistema di crittografia.
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Comunicazione

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement