Come Creare un Giardino per la Meditazione

Lo scopo di un giardino per la meditazione è quello di creare un rifugio, un posto in cui tutto sia calmante e pacifico, ideale per rilassarsi dallo stress della vita di tutti i giorni e dell'esistenza in generale. Se hai intenzione di realizzare questo spazio, non devi nemmeno essere un esperto di meditazione, perché sarà il giardino stesso a evocare la calma nella sua essenza più pura. Tutto quello che dovrai fare è sentirti rilassato e in pace. Ecco alcuni suggerimenti su come avviare questo progetto.

Passaggi

  1. 1
    Immagina uno spazio pacifico nel quale ti sentiresti bene. Pensa alle caratteristiche che adori di questo giardino in termini di relax e di liberazione dallo stress. Prendi questi ricordi e sentimenti e traducili in idee pratiche di come ti piacerebbe preparare un giardino personale completamente mirato al relax e alla pace. Se dovessi avere qualche idea (per esempio ti piacerebbe uno schema sul blu e sul giallo o avere una panchina di legno), incorpora questi elementi nel progetto che hai in mente. Nel caso in cui condividerai questo spazio con la tua famiglia o con altre persone, cogli anche le loro idee e il loro input. Ma ricorda sempre che questo è il tuo giardino, le idee più importanti per la creazione sono le tue. Non esiste un modo giusto o sbagliato per creare questo spazio. Il vero obiettivo è quello di realizzare un giardino che ti calmi e, allo stesso tempo, ti stimoli, in modo che, quando aprirai gli occhi, ti sentirai ancora più ispirato.
    • Prova a considerarlo come una sorta di “stanza esterna”[1]. Un posto in cui ti recherai per rilassarti, riposare e distenderti. Di conseguenza, dovrà avere caratteristiche comode, confortanti e lontane da occhi indiscreti.
    • Sarebbe meglio immaginare il progetto tenendo a mente determinate condizioni, come il tuo budget. In questo modo, non impazzirai inseguendo sogni costosi e difficilmente realizzabili.
    • Dai un'occhiata a dei libri di giardinaggio e ispirati guardando le foto dei giardini degli altri. Quali elementi ti attirano e ispirano idee pacifiche e serene, da incorporare nel tuo spazio?
  2. 2
    Conduci un lavoro preliminare per sondare il terreno. Sono vari i fattori che devi considerare sin dall'inizio con il fine di creare un giardino fattibile, che rientri nel tuo budget e che soddisfi quello che può essere effettivamente conseguito. Per esempio:
    • Dimensioni del giardino: valuta la grandezza dello spazio in modo da poter lavorare di conseguenza. E, a meno che tu non viva da solo, il giardino verrà usato da altre persone, dunque è una buona idea pianificare come dividerai l'area dedicata alla meditazione e alla serenità dal regolare viavai che contraddistingue il resto dello spazio. Pensa a come realizzerai le diverse suddivisioni. Sarà facile usando vasi di piante disposti in fila, una siepe, palme alte, panchine, un recinto e così via[2].
    • Condizione acustica del giardino: considera se è già tranquillo di suo o se dovresti isolarlo usando un recinto, una siepe, un terrapieno o altre strutture capaci di smorzare il rumore. Il giardino non deve essere grande, ma, se vivi in un quartiere tranquillo e pieno di aree verdi, parti già avvantaggiato. I suoni esterni possono essere un fastidioso ostacolo per concentrarti e meditare.
    • Terreno: valuta se è in pendenza, collinare, pianeggiante, erboso, costituito da terra, ecc. Tutte queste caratteristiche determineranno esigenze e problematiche particolari, che dovrai esaminare per creare uno spazio pacifico e confortevole.
    • Vista: qual è il panorama che riesci a vedere dal tuo giardino? Potresti usarlo come una caratteristica extra del tuo spazio e trovare dei metodi per “incorniciarlo”. La vista potrebbe essere rappresentata dall'orizzonte, da un boschetto o da qualsiasi altra cosa in grado di ispirarti. Se non hai niente del genere, potresti piantare una siepe di bambù per sopperire alla mancanza di una vista, altrimenti dovrai abituarti ai bidoni dell'immondizia, al muro del vicino o a una brutta staccionata.
  3. 3
    Cerca degli esempi di giardini situati in diverse parti del mondo per trovare ispirazione. Potresti prendere ottimi spunti dai giardini tradizionali sparsi sul resto del pianeta. Se da un lato non è necessario seguire un tema, averne uno può instillare un senso di calma grazie all'ordine e alla concentrazione che ispira. Esistono diversi modi per scoprire i giardini di altri Paesi; prendi in prestito libri in biblioteca, dove potrai ammirare le fotografie, cerca immagini online, visita i giardini aperti caratterizzati da determinati aspetti che ti interessano o recati nei giardini botanici o in quelli pubblici ma dedicati a un certo tema per ispirarti. Pensa agli elementi di questi spazi che risvegliano in te sensazioni di pace e di una beata solitudine. Ecco alcuni giardini da osservare:
    • Un giardino giapponese. Potrebbe incorporare vialetti formati da sabbia o da ghiaia, elementi zen, alberi di ciliegio, aceri giapponesi e semplicità geometrica.
    • Un giardino cinese. Potrebbe essere caratterizzato da un laghetto con pesci, alberi sporgenti, piccoli ponti, pagode minuscole, sculture di pietra naturale (non intagliata) e sentieri.
    • Un giardino desertico come quelli del sud-ovest degli USA. Potrebbe contraddistinguersi per la semplicità, i cactus e le altre piante grasse (ottime per un giardino che si trova in un'area in cui l'acqua scarseggia) e gli alberi che regalano ombra.
    • Un giardino inglese tradizionale; a titolo di esempio, pensa a un giardino circondato da muri in una cittadina universitaria come Oxford, Cambridge o Durham.
    • Un giardino australiano con piante native. Potrebbe includere eucalipti e altre piante australiane (cerca quelle che sprigionano aromi capaci di risvegliare i tuoi sensi) e tante aree all'ombra, per proteggerti dal sole che picchia. Gli eucalipti sono ideali per ascoltare il suono della brezza, inoltre emanano un odore gradevole.
    • Un giardino nord-americano. Potrebbe essere ricco di articoli intagliati nel legno, di aceri, di abeti, di betulle e di querce. Inoltre, si caratterizza per i colori delle foglie decidue, tipiche dell'autunno, per le numerose piante, le mangiatoie per gli uccelli e così via.
    • Gli altri tipi di giardini minimalisti includono quelli caratteristici del Medio Oriente, o islamici, ma esistono tante altre variazioni da prendere in considerazione.
  4. 4
    Avvia un piano. Inserisci tutti i tratti positivi del giardino che hai già (per esempio, forse già disponi di un'area piacevole e tranquilla o di un laghetto con pesci intorno al quale costruire il resto dello spazio) e inizia a pensare a quello che vuoi comprare. Su un foglio abbastanza grande, fai uno schizzo del risultato finale, includendo gli elementi che intendi aggiungere. Questo piano può essere aggiornato e cambiato mentre procedi, ma è una buona idea cominciare con un'idea di base e continuare da lì.
    • Conserva il piano in una cartellina o in un raccoglitore. In questo modo, potrai infilarci anche i ritagli di riviste, le foto e le brochure che ti danno idee sui prodotti e sui servizi che ti piacerebbe incorporare nel tuo spazio con il passare del tempo.
  5. 5
    Usa diverse strutture e file di alberi per creare un santuario. Nel corso della storia, sono state utilizzate piccole costruzioni da giardino, come gazebo, logge, pergole, aree delimitate da alberi e atri per creare piccoli paradisi pacifici o per calmare lo sguardo. Aggiungendo queste strutture (animate o inanimate che siano), crei bellezza e funzionalità in un colpo solo:
    • Pianta un boschetto. Non dovresti fare altro che piantare qualche fila di alberi alla fine di un prato rasato, lungo un cammino o in un altro posto che si trova all'interno del giardino, in modo da delimitare il tuo spazio. Un boschetto è un posto carino in cui rilassarti o goderti la vista, e spesso può permetterti di distogliere lo sguardo dalle distrazioni moleste, come quello che succede in casa, i vicini che prendono il sole, le aree caotiche, ecc.
    • I pergolati con piante rampicanti e le pergole sono un mix tra spazio da giardino e spazio interno. Possono offrire un riparo dal sole, dal vento e dalla pioggia, nonché aggiungere un'incredibile profondità e bellezza al giardino.
    • Considera un cortile. Questo ambiente semi-chiuso potrebbe essere ideale per delimitare il tuo santuario in maniera definita e per creare delle barriere per proteggerti dai movimenti e dai suoni esterni. I cortili ti permettono di considerare diversi spazi per la realizzazione del tuo progetto: un giardino sul tetto, un giardino su un viottolo o un giardino compresso in uno spazio ridotto e compreso tra pareti.
    • Aggiungi un gazebo, una loggia o una pagoda chiusa. I posti che proteggono dal sole e dalla pioggia sono ideali in un giardino pensato per meditare. Se c'è troppo rumore, fa caldo, piove o fa freddo, questo spazio chiuso sarà il tuo rifugio. Se disponi già di un gazebo, approfittane e usalo per il progetto. La bellezza di avere una struttura simile a una pagoda o a un gazebo sta nel fatto che puoi riempire lo spazio di mobili morbidi, come tappeti, cuscini piccoli e grandi, ecc. In questo modo, sarà un santuario comodo per stenderti e riposare, in qualsiasi momento dell'anno.
  6. 6
    Pensa alle superfici. Se ti rilasserai in questo giardino, la superficie sulla quale cammini, ti siedi, ti stendi e ti rilassi conta, e non poco. Se il pavimento è troppo caldo, freddo o duro, rovinerà l'esperienza, quindi pianifica con estrema cura questo dettaglio. Ecco alcune superfici da considerare:
    • Superfici soffici ed erbose. Potresti realizzare un prato rasato o usare l'erba che cresce naturalmente, la camomilla, la cosiddetta button grass, ecc.
    • Mattoni. I vecchi e cari mattoni costituiscono una meravigliosa superficie riscaldata dal sole. Con il passare del tempo attraggono però muschio, licheni e così via. Questo potrebbe piacerti o meno, ma sicuramente si tratta di una scelta di carattere e che crea un senso di unione con la natura.
    • Puoi anche lastricare il giardino, ma ricorda che le lastre possono essere imprevedibili se selezionate male. Quelle più vecchie e fatte a mano vanno bene. Quelle di cemento e dai colori tenui possono rappresentare una pessima scelta se hanno un aspetto scadente e si nota che non sono di qualità. Presta molta attenzione nella decisione. Possono essere fantastiche se le utilizzi per creare dei percorsi e per arricchire le altre superfici, senza contare unicamente su di loro.
    • Mosaico. Se hai tempo e denaro per questa soluzione, puoi adattarla per creare una piccola (o grande!) parte del giardino. Scegli design che reputi significativi per te.
    • Le altre possibili superfici includono i ciottoli, il legno, l'ardesia, la ghiaia (molto fine), la sabbia e le lastre caratterizzate da geometrie.
    • La complessità del giardino va definita in base al carattere del realizzatore. Inserire troppi elementi può distrarre qualcuno, metterne troppo pochi non ispirare altri. Un quadro particolarmente intricato può essere un oggetto utile per la concentrazione, assumendo una funzione simile a quella di un mandala.
  7. 7
    Investi in oggetti che faranno aumentare la sensazione di serenità comunicata dal giardino. Esistono numerosi articoli perfetti per questo spazio che ti aiuteranno a creare un giardino davvero adatto alla meditazione e pacifico. Ecco qualche idea:

    • Sculture. Cerca artisti che apprezzi nella tua zona (questo ti permetterà anche di sostenere l'arte locale) e procurati pezzi unici e speciali per il tuo giardino. Potresti anche valutare l'idea di commissionare elementi che hanno un particolare significato per te, come un totem raffigurante un animale o una targa commemorativa dedicata a un tuo caro. E, naturalmente, puoi sempre creare una scultura tutta tua!
    • Acqua. L'acqua è calmante e rilassante, sia quando è fissa sia quando si muove. Potresti inserire ciotole d'acqua, laghetti con pesci, una fontana, una cascata o altri articoli che si basano sull'utilizzo di questo elemento.
    • Pietre. Le pietre tipiche dei giardini giapponesi, le sculture intagliate nella pietra, gli inukshuk e le altre pietre in generale possono dare un'idea di solidità e di fermezza nel tuo giardino pacifico.
    • Piccoli plinti o altari. Possono essere ubicazioni ideali per una candela, un vaso di fiori, un piccolo sacrario, dell'incenso, delle candele o altre offerte spirituali. Tutto dipende da quello che preferisci. Non importa a chi farai le tue offerte, è l'intenzione che conta. In ogni caso, è meglio scegliere qualcosa che possa ispirarti calma.
    • Statue e altre decorazioni. Sono tante le possibilità in questo caso. Puoi scegliere semplicemente quelle che ti comunicano una sensazione di pace. Le immagini o le statue del Buddha e le piccole pagode sono buone idee, ma solo se fanno al caso tuo.
    • Spazi vuoti specifici. Si tratta di piccole aree sorprendentemente pacifiche, e sono posti che non hanno bisogno di essere riempiti.
  8. 8
    Scegli delle piante che ti ispirino. Le piante tipiche di un cottage inglese vanno bene se crei un giardino minimalista, che ne richiede poche, a volte nessuna. Le piante che scegli possono essere di diversi tipi: profumate, completamente verdi, con fiori, tropicali, native, tipiche del deserto, ecc. La cosa più importante è che evochino calma dentro di te. Dunque, se si tratta di piante “esigenti” e che richiedono un sacco di lavoro, ti conviene lasciarle fuori dal giardino dedicato alla meditazione, altrimenti ti sentirai costretto a prendertene cura e a pulire invece di meditare e di riposare!
    • Usa i cinque sensi per capire quali sono le piante più piacevoli per te in un giardino dedicato alla meditazione. Per esempio, se sei una persona che adora toccare le cose, cerca piante dalla texture gradevole, come le orecchie di agnello, dalla consistenza che ricorda quella del velluto. Se ti piace essere stimolato dal punto di vista visivo, potresti apprezzare i fiori dai colori accesi. Altrimenti, se ti piace essere avvolto da fragranze, opta per un'ampia gamma di piante profumate e che fioriscono in diversi momenti dell'anno, con il fine di assicurarti che emanino un bellissimo profumo in ogni stagione. Alcune delle piante che fioriscono al buio hanno fragranze meravigliose e creano atmosfere paradisiache nelle notti illuminate dal chiarore della luna o stellate.
    • Le forme delle piante possono ispirarti. Quando scegli una pianta, valuta la forma, la consistenza, le linee e i colori per capire se ti comunica una sensazione di pace e se ti aiuta a concentrarti mentre mediti (nel caso in cui tu lo voglia fare).
  9. 9
    Usa soluzioni e prodotti ecologici per il giardino. Questo spazio ti permette di diventare un tutt'uno con la natura e la Terra. Non avrebbe senso inquinarlo con sostanze chimiche artificiali come quelle contenute nei pesticidi (insetticidi), nei fungicidi, negli antimicrobici e nei prodotti contro i roditori. Se pratichi una filosofia fondata sulla non-violenza o segui un sistema virtuoso come quello dei precetti buddisti, utilizzare queste tossine può influire negativamente sulla qualità della meditazione e sul tuo benessere. Invece, cerca delle soluzioni eco-friendly per tenere sotto controllo le erbacce e i parassiti che possono comparire nel tuo giardino. Usa anche dei concimi ecologici.
  10. 10
    Continua ad aggiornare e a modificare il giardino dedicato alla meditazione in base alle tue esigenze. Come avviene con la meditazione stessa, che ti aiuta a crescere e a cambiare con il passare del tempo, il giardino non dovrebbe rimanere intrappolato nel tempo. Rinnovare e ristrutturare questo spazio, le tue esigenze e i tuoi desideri comporta una certa evoluzione.
  11. 11
    Quando mediti, seleziona un'area fresca, calma e preferibilmente tranquilla. Usa uno zerbino economico o un vecchio telo da mare per avere un tappeto adatto alla meditazione e poco costoso (in questo modo non ti sporcherai entrando a contatto con l'erba o con la terra quando ti siederai). In seguito, chiudi gli occhi, rilassati, concentrati e lascia fluire il tuo stato meditativo. Non provare a fermare i pensieri nel loro flusso, non devi sforzarti. Devi semplicemente lasciarli scorrere e svanire.
    • Per saperne di più sulla meditazione, clicca qui. Esistono numerosissime varietà di meditazione, adatte a svariate tipologie di persone; alcune servono a calmarsi e a ridurre lo stress, altre a nutrire la salute spirituale o mentale, altre ancora a guardarsi dentro e a contemplare l'esistenza. Poi ci sono dei tipi di meditazione che si mescolano a vere e proprie forme di esercizio fisico, come il Tai Chi, la meditazione effettuata mentre si cammina, lo yoga e via dicendo. Hanno tutti differenze sottili, ma il modo in cui fai tesoro delle tue esperienze dipende da te.
    Pubblicità

Consigli

  • Esistono diversi tipi di rifugi o di barriere, che possono includere paraventi, staccionate, graticci, tronchi, felci, pannelli intrecciati di legno di nocciolo, recinti, un singolo muro posizionato strategicamente, una siepe, una fila di cespugli o di alberi, vasi contenenti piante, panchine, posti a sedere, ecc. Anche uno stagno può aiutare a creare un senso di separazione tra una parte e l'altra del giardino.
  • Se pensi che un articolo ti distragga a causa del rumore che emette, per esempio una fontana o dei campanelli che hai appeso ti infastidiscono, rimuovilo. Tuttavia, non partire dal presupposto che questi elementi non funzioneranno per te. Il loro rumore costante potrebbe essere fonte di concentrazione e di pace per te, e potrebbe aiutarti a dissipare il caos dovuto al traffico e alle attività del quartiere.
Pubblicità

Avvertenze

  • Il bambù è una buona pianta da usare, ma in molti posti viene considerata una specie invasiva che prenderà possesso del giardino e danneggerà le piante native. Fai delle ricerche sulle piante che vuoi utilizzare!
  • L'acqua stagnante può attirare le zanzare, che potrebbero essere pericolose se vivi in un'area soggetta a malattie trasmesse da questi insetti. Per qualche tempo dovresti drenare la fontana o il laghetto artificiale.
  • Si dice che alcuni alberi, piante e fiori attirino serpenti o altri animali che qualcuno considererebbe fastidiosi.
  • Avere dell'acqua stagnante non è mai una buona idea, e lo stesso vale per le fontane-abbeveratoi per uccelli. Richiedono uno svuotamento e una pulizia costanti. Assicurati che l'acqua non si raccolga e non si stagni nei vari vasi e contenitori. Se hai un laghetto con pesci, controllane lo stato e puliscilo. Sicuramente non vuoi che le foglie, i rami caduti e (peggio ancora!) i pesci morti galleggino sull'acqua.
  • Cerca di stabilire un equilibrio tra la creazione del giardino e il relax che ti concederai al suo interno. Non è il caso di pentirti dell'idea perché richiede fin troppo lavoro per la creazione e la manutenzione.
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

  • Spazio per il giardino
  • Materiali per realizzare la superficie
  • Piante
  • Posti a sedere
  • Attrezzature da giardino

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 15 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Riferimenti

  1. Kathryn L Robyn and Dawn Ritchie, The Emotional House: How Redesigning Your Home Can Change Your Life, p. 206, (2005), ISBN 9-781572-244085
  2. Kathryn L Robyn and Dawn Ritchie, The Emotional House: How Redesigning Your Home Can Change Your Life, p. 206, (2005), ISBN 9-781572-244085

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità