Come Creare un Grafico in un Foglio di Calcolo con Google Docs

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Creare un grafico all'interno di un foglio elettronico della suite di Google Docs è un ottimo modo per presentare visualmente i dati che si desiderano analizzare. Google Fogli è in grado di rendere la creazione di un grafico, basato sui dati presenti nel foglio di lavoro, molto semplice e intuitiva; inoltre, fornisce molte opzioni relative alla personalizzazione in modo che le informazioni risultino ancora più chiare e comprensibili.

Parte 1 di 4:
Creare un Grafico

  1. 1
    Seleziona l'insieme dei dati che desideri rappresentare graficamente.[1] Usa il mouse per evidenziare tutte le celle che contengono le informazioni che dovranno essere incluse nel grafico. Se hai la necessità che il grafico visualizzi le descrizioni dei dati, assicurati di selezionare anche le intestazioni delle colonne e delle righe.
    • Esempio di intestazione di una colonna: se i dati di una determinata colonna devono essere indicati nel grafico con la dicitura "Guadagni giornalieri", quest'ultima dovrà essere inserita come intestazione (cioè dovrà apparire nella prima cella) della relativa colonna.
    • Esempio di intestazione di una riga: se i dati di una determinata riga rappresentano l'elenco dei nomi di città e devono essere indicati nel grafico con la dicitura "Città", quest'ultima dovrà essere inserita come intestazione (cioè dovrà apparire nella prima cella) della relativa riga.
  2. 2
    Apri la finestra "Editor grafici". Per farlo, accedi al menu "Inserisci" posto nella barra dei menu posizionata nella parte superiore della pagina, quindi scegli l'opzione "Grafico...".
  3. 3
    Scegli il tipo di grafico che desideri utilizzare. La finestra apparsa rappresenta l'editor grafici, cioè lo strumento con cui creare e personalizzare il tuo grafico, ed è composta da tre schede principali. All'interno della scheda "Consigli" è possibile scegliere uno fra i sei modelli di grafici predefiniti consigliati per te in base alla natura dei dati. Selezionando ognuna delle opzioni a disposizione verrà visualizzata un'anteprima del grafico finale. Scegli una delle opzioni proposte, oppure accedi alla scheda "Tipi di grafici" per avere maggiore libertà di azione e più possibilità di personalizzazione.
    • In base alle tue necessità e ai tuoi scopi, alcuni grafici risulteranno più efficaci di altri.[2] Ad esempio, se hai la necessità di monitorare come si modificano i dati con il passare del tempo, i grafici migliori da usare sono: grafico a linee, grafico sparkline o grafico animato. Se hai la necessità di visualizzare una o più categorie di dati, prova a usare un grafico a barre o a colonne. Se stai cercando una soluzione che possa combinare entrambi questi concetti, prova a usare un grafico combinato. Posiziona il puntatore del mouse sull'icona di ogni grafico disponibile per visualizzarne il nome.
    • Se dopo aver scelto un grafico specifico non appare la relativa anteprima nella parte destra della finestra, prova a selezionare il pulsante di spunta "Inverti righe/colonne".[3] Se questo passaggio non genera il risultato desiderato, potresti dover selezionare un insieme diverso di dati o provare a scegliere un altro modello di grafico.
    Advertisement

Parte 2 di 4:
Personalizzare un Grafico

  1. 1
    Accedi alla scheda "Personalizzazione" della finestra "Editor grafici". All'interno di questa scheda sono presenti diverse opzioni relative all'aspetto del grafico scelto, che possono essere modificate in base alle proprie esigenze. Ad ogni modifica potrai visualizzare il relativo risultato nel riquadro destro della finestra in cui viene visualizzata una piccola anteprima del grafico finale.
  2. 2
    Assegna un titolo al grafico. Inseriscilo nel campo di testo denominato "Titolo". Scegli il tipo di carattere e il colore del testo più adatti alle tue esigenze personali.
  3. 3
    Personalizza la legenda. Si tratta di uno strumento essenziale in un grafico, il cui scopo consiste nel facilitare l'interpretazione delle informazioni visualizzate grazie all'associazione visiva fra i colori, le forme e i relativi dati. Seleziona il menu a discesa che mostra l'opzione "Destra" per visualizzare l'elenco di tutti i punti in cui è possibile posizionare la legenda del grafico. Anche in questo caso, è possibile modificare la dimensione del carattere e il colore del testo per uniformarlo a quello scelto per il titolo del grafico.
  4. 4
    Modifica il tipo di carattere e lo sfondo. Il successivo riquadro di opzioni permette di modificare il tipo di carattere e il colore dello sfondo dell'intero grafico. Scegli un colore dello sfondo che possa enfatizzare al massimo il tuo lavoro: in questo modo sarai certo che risulterà semplice da leggere e comprendere.
  5. 5
    Seleziona le opzioni che desideri all'interno della sezione "Funzioni". Esse permettono di modificare l'aspetto dei dati all'interno del grafico finale. Seleziona ognuno dei pulsanti di spunta per avere un'anteprima del relativo impatto sulla visualizzazione dei dati.
  6. 6
    Modifica l'aspetto degli assi del grafico. In base al formato di grafico in uso, potresti dover modificare le opzioni relative agli assi. In questa sezione è possibile cambiare il titolo dell'asse verticale, di quello orizzontale e delle relative etichette, agendo sul menu a discesa "Asse". È inoltre possibile modificarne il colore, lo stile e la dimensione.
  7. 7
    Modifica il modo in cui vengono visualizzati gli elementi del grafico (le linee, le barre e i simboli). Per farlo, devi sfruttare le opzioni presenti nella sezione "Serie". Se hai la necessità di modificare il colore e la dimensione dell'elemento grafico (linea, barra, bolle, area ecc.) che caratterizza ogni serie di dati rappresentata nel grafico, puoi farlo agendo sulle opzioni presenti in questa sezione.
    Advertisement

Parte 3 di 4:
Inserire il Grafico

  1. 1
    Per creare fisicamente il grafico scelto, premi il pulsante "Inserisci" presente nella parte inferiore sinistra della finestra "Editor grafici". Il grafico verrà inserito al centro del foglio di lavoro selezionato.
  2. 2
    Sposta il grafico. Se hai la necessità di spostare il grafico in un altro punto del foglio, seleziona un punto vuoto del grafico con un singolo clic del mouse; quindi, tenendo premuto il tasto sinistro del mouse, trascinalo nella posizione finale in cui desideri che venga visualizzato.
  3. 3
    Modifica il grafico. Se il risultato finale è diverso da quello che hai visto nel riquadro dell'anteprima, puoi modificarlo attivando la "Modalità di modifica rapida".[4] Premi il pulsante caratterizzato da una matita posto nell'angolo superiore destro del grafico per attivare la "Modalità di modifica rapida". A questo punto, puoi selezionare l'elemento che desideri modificare per vedere le opzioni a tua disposizione.
    • Se vuoi modificare gli aspetti grafici di base, come ad esempio i colori o la dimensione del testo, puoi farlo direttamente dalla "Modalità di modifica rapida". Clicca l'elemento che desideri modificare per visualizzare l'elenco dei colori, dei font e delle dimensioni disponibili.
    • Se hai la necessità di effettuare delle modifiche più profonde, ad esempio per cambiare l'insieme delle righe e delle colonne di dati che viene mostrato nel grafico, devi obbligatoriamente riaprire la finestra "Editor grafici". Clicca un punto vuoto qualunque all'interno del grafico per selezionarlo, premi il piccolo pulsante a forma di freccia rivolta verso il basso posta nell'area superiore destra del grafico, quindi scegli l'opzione "Modifica avanzata..." dal menu contestuale apparso.[5] Quando hai finito di apportare le modifiche desiderate, premi il pulsante "Aggiorna" posto nella parte inferiore sinistra della finestra "Editor grafici".
    Advertisement

Parte 4 di 4:
Salvare o Condividere il Grafico

  1. 1
    Visualizza le opzioni a disposizione. Clicca un punto vuoto qualunque all'interno del grafico per selezionarlo, quindi premi il piccolo pulsante a forma di freccia rivolta verso il basso posta nell'area superiore destra del grafico. Oltre alle opzioni "Modifica avanzata..." e "Elimina grafico" sono presenti quelle per poter salvare il grafico come immagine o per pubblicarlo.
  2. 2
    Se vuoi utilizzare il grafico all'interno di altri documenti, salvalo come immagine. In questo caso, scegli l'opzione "Salva immagine" del menu contestuale, quindi salvalo in una cartella a cui puoi accedere con facilità.
  3. 3
    Se invece desideri condividerlo online, scegli l'opzione "Pubblica grafico...".[6] Avrai la possibilità di scegliere quale parte del grafico pubblicare e in che formato pubblicarlo (come pagina web, PDF, documento di Excel e molto altro). Dopo aver scelto le opzioni desiderate, premi il pulsante "Pubblica".
    • Seleziona l'icona della piattaforma web predefinita su cui desideri pubblicare il grafico appena creato: Google Plus, Gmail, Facebook o Twitter. Se invece desideri utilizzarlo per altri scopi, copia semplicemente l'URL che trovi nel campo di testo apparso.
    • Per interrompere la pubblicazione del grafico, accedi nuovamente a questa finestra, quindi premi il pulsante "Interrompi pubblicazione". Dopo aver compiuto questa azione, nessuno sarà più in grado di utilizzare il link precedentemente creato.
    Advertisement

Consigli

  • Puoi copiare un grafico presente in un documento di Google selezionando l'opzione "Copia grafico" dal relativo menu a tendina caratterizzato da una freccia rivolta verso il basso. Una volta che hai copiato il grafico, apri il documento di destinazione e seleziona il punto in cui desideri inserirlo. A questo punto, accedi al menu "Modifica", quindi seleziona la voce "Incolla".
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Software

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement