Come Creare un Personaggio

Quando scrivi un'opera di fantasia, che si tratti di un romanzo, una sceneggiatura o un racconto, una delle sfide più impegnative e importanti che devi affrontare è creare personaggi interessanti che portino avanti la trama ed entrino in contatto con i lettori. Ci sono molti fattori da considerare quando crei un personaggio e tanti modi per farli risaltare.

Parte 1 di 3:
Creare un Personaggio

  1. 1
    Parti dalle basi. I personaggi principali devono essere definiti in qualche misura appena sono introdotti nella storia. Se il tuo lettore non riesce a formarsi un'immagine mentale di quella persona, perderà rapidamente interesse. Prima di iniziare a scrivere, stila un elenco dei tratti fisici di base e delle circostanze che riguardano il personaggio.
    • Definisci i tratti fisici del personaggio che ti interesserebbero da lettore: il sesso, l'età, l'etnia e la corporatura.
    • Determina che tipo di vita ha. È povero? Ha dei figli? Dove vive? Qual è il suo lavoro? Anche se non esprimi esplicitamente questi tratti nella storia, ti saranno utili per sviluppare meglio il personaggio.
  2. 2
    Inventa delle stranezze per il tuo personaggio. Si tratta di uno dei metodi migliori per creare figure realistiche per il lettore e farle risaltare. Se ci pensi, probabilmente tutte le persone che conosci hanno idiosincrasie o abitudini insolite; per sembrare reali, anche i tuoi personaggi devono averle.[1]
    • Le stranezze del tuo personaggio non devono essere un elemento centrale della storia, ma non dovrebbero trovarsi in forte contraddizione rispetto alla sua personalità, né distrarre dalla trama principale.
    • Puoi usare l'immaginazione per creare delle idiosincrasie per il tuo personaggio o (ancora meglio) puoi trarre ispirazione dalle persone che conosci.
  3. 3
    Rendi unico il tuo personaggio. Perché sia interessante per il lettore, deve essere originale. Per cominciare, chi legge deve riuscire a distinguere facilmente il protagonista dagli altri personaggi della storia. Ancora più importante, i lettori non sono interessati alle figure banali senza tratti che spiccano.[2]
    • Identifica il tuo personaggio come individuo ponendo i tratti principali della sua personalità in contrasto con l'ambiente circostante o le altre persone della storia. Se l'eroe del tuo libro è gentile e compassionevole, ma vive in una società in cui quasi tutti sono egoisti e crudeli, salterà subito all'occhio del lettore.
    • I tratti conflittuali aiutano a creare un personaggio unico e che evita i cliché più banali. Per esempio, il tuo protagonista potrebbe essere allo stesso tempo gentile e irascibile. Purché le sue caratteristiche siano credibili, il lettore sarà intrigato da questi elementi inaspettati.
    • L'unicità del tuo personaggio dovrebbe essere al servizio della storia. Non renderlo così strano e imprevedibile da non poter affrontare in modo credibile gli eventi della narrazione.
  4. 4
    Trova dei difetti al tuo personaggio. I personaggi realistici sono spesso quelli più accattivanti e le persone reali non sono perfette. Per permettere al lettore di immedesimarsi nel protagonista, assicurati che abbia delle imperfezioni. Per esempio, potrebbe essere estroverso ma insicuro riguardo al proprio aspetto.[3]
    • I difetti del tuo personaggio possono essere minori o insignificanti, ma se decidi di trovargli un'imperfezione significativa, essa dovrebbe diventare parte del suo viaggio. Per esempio, se fosse schizofrenico, non dovresti ignorare questa sua caratteristica all'interno della storia, ma dovresti darle un certo peso.
    • I piccoli difetti inventati per rendere un personaggio più credibile devono essere realistici. La stessa persona non può avere un dottorato di ricerca e un quoziente intellettivo di 70.
  5. 5
    Sviluppa obiettivi o desideri per il tuo personaggio. I personaggi migliori hanno desideri e necessità che li rendono protagonisti credibili. Il desiderio crea conflitto, perché qualunque ambizione radicata e intensa va realisticamente incontro a ostacoli o difficoltà. Si tratta dell'elemento alla base di moltissime storie: la battaglia del personaggio principale.[4]
    • Invece di descrivere in modo esplicito le ambizioni del personaggio, lascia che emergano naturalmente nel corso della storia. Per il lettore è molto più coinvolgente venire a sapere attraverso gli eventi che il protagonista non desidera altro che ritrovare suo fratello perduto piuttosto che venire direttamente a conoscenza di questo fatto.
    • Ricorda che il personaggio non deve necessariamente sapere già con certezza quello che vuole o di cui ha bisogno. Se una parte delle sfide che deve affrontare il protagonista è scoprire cose nuove su se stesso nel corso della storia, hai creato un personaggio e una trama interessanti.
  6. 6
    Rendi il tuo personaggio vulnerabile. Anche questo passaggio serve a creare una figura con cui il lettore si può identificare. Molti degli eroi più amati della letteratura e della cinematografia sono quelli che hanno superato difficoltà e traumi per raggiungere il successo. I punti deboli del tuo personaggio rendono la sua perseveranza ancora più impressionante ed emozionante per il lettore.[5]
    • Come esempio, forse il tuo personaggio ha paura di nuotare dopo aver rischiato di annegare da piccolo e nella tua storia deve buttarsi in acqua per salvare proprio figlio da un'alluvione. In uno scenario simile, la fobia del protagonista aumenta molto la tensione del momento (e il valore di un possibile successo).
    • Alcune storie sono centrate interamente sul punto debole di un personaggio. Che si tratti di una caratteristica principale o secondaria della personalità del protagonista dipende da te e dalla tua visione per lo sviluppo della storia.
  7. 7
    Crea una rappresentazione memorabile del tuo personaggio. Le storie scritte devono superare la sfida di creare figure facili da ricordare persino senza l'ausilio delle immagini. Se stai scrivendo un romanzo (in particolare se hai intenzione di creare una saga), il personaggio principale deve restare nella mente del lettore perché superi la prova del tempo.[6]
    • Usa dei "tag" per identificare i personaggi principali. Può trattarsi di caratteristiche fisiche che spiccano (come la cicatrice a forma di fulmine di Harry Potter o i suoi occhiali tondi) o del modo di parlare (come la voce stridula e serpentina di Voldemort). Questi particolari aiutano il lettore a ricordare e immaginare i tuoi personaggi.
    • Se la storia comprende una serie di personaggi, la necessità di distinguerli e renderli memorabile è ancora più importante, altrimenti il lettore potrebbe rimanere confuso.
  8. 8
    Dai profondità al tuo personaggio. Una figura che può essere riassunta nelle prime pagine di un racconto è noiosa. Cattura l'attenzione del lettore creando un protagonista che ha molte più sfumature di quelle apparenti. Puoi farlo rispondendo alle domande seguenti per ciascuno dei personaggi principali della tua storia:[7]
    • Stabilisci lo scopo della vita del personaggio. Quali sono i motivi per cui si comporta in un certo modo?
    • Definisci i metodi del personaggio. Come reagisce alle situazioni pericolose, spaventose o stressanti?
    • Forma il modo di pensare del personaggio. Come valuta le situazioni, come giudica le persone e la sua vita?
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Abbinare i Personaggi alla Storia

  1. 1
    Fai in modo che i personaggi siano al servizio della storia. Nella maggior parte dei casi, non dovrebbero essere espedienti per riempire le pagine, ma soddisfare sempre le esigenze drammatiche della narrazione. Questo vale particolarmente per i protagonisti, che si trovano al centro della storia. Per creare un buon personaggio, assicurati che i tratti del suo carattere ti permettano di sviluppare la trama come desideri.[8]
    • Per esempio, se vuoi raccontare la storia di un guerriero che salva una città da un tiranno, non dovrebbe essere vecchio, debilitato e debole, se il tuo intento non è di dimostrare come anche un eroe così improbabile possa avere successo.
    • Ti è utile delineare la trama della storia prima di decidere i personaggi; in questo modo, eviterai di creare dettagli contradditori tra i due elementi. Puoi fare un'eccezione a questa regola se hai l'ispirazione per un personaggio prima di sapere che storia vuoi raccontare.
  2. 2
    Dai forma al tuo personaggio sulla base delle sue esperienze. Una figura che resta impassibile alle cose che gli accadono non è credibile. Ad esempio, un bambino normale che viene risucchiato in un mondo di gang violente dovrebbe essere fortemente influenzato da quello che vede. Crea personaggi realistici e credibili sviluppando le loro personalità in conseguenza degli eventi che lo coinvolgono.[9]
    • Puoi decidere tu quanto approfondire le esperienze passate del personaggio. Considera che più gli eventi sono significativi, più il loro impatto sarà complesso.
  3. 3
    Definisci il personaggio usando le azioni. Per raccontare bene una storia è importante non dire tutto. Spesso otterrai un impatto maggiore sul lettore rivelando informazioni sulla personalità del protagonista mettendolo in una situazione che le fa trasparire piuttosto che limitandoti a descriverle. Chi legge sarà più intrigato da un personaggio se capirà dei dettagli su di lui senza che vengano detti esplicitamente.[10]
    • Il segreto per usare questa strategia con successo è descrivere in modo deliberato come il personaggio affronta una certa situazione. Il comportamento di una persona in occasione di un incendio in casa rivela molto sul suo carattere.
    • Non serve scrivere sequenze d'azione in stile "Die Hard" per ottenere questo risultato. Se il tuo personaggio è il protagonista di una storia emotivamente drammatica, puoi comunque creare scene ricche di azione per comunicare elementi della sua personalità (ad esempio una stanza di ospedale dove la madre dell'eroe sta morendo).
  4. 4
    Considera il percorso del personaggio. Lo sviluppo dei personaggi è un elemento importantissimo per creare un'opera di fantasia avvincente. Il modo migliore per assicurarti che il lettore possa seguire (e ritenere credibile) il viaggio del protagonista (metaforico o reale) è fare particolare attenzione alla sequenza degli eventi nella storia. Non fargli compiere azioni incompatibili con la sua personalità o con le sue abilità senza dei passaggi logici che portino a quei comportamenti.[11]
    • Puoi far sviluppare un personaggio in modo inaspettato, purché sia logico. Ai lettori piacciono le sorprese, ma non vogliono essere presi in giro!
    • È importante che il tuo personaggio impari dai propri errori e capisca come non ricadere due volte nella stessa situazione. Se continuasse a fare sempre la stessa cosa, la storia diventerebbe rapidamente noiosa.
  5. 5
    Impara a conoscere il tuo personaggio. Niente rovina il flusso di una storia più di un elemento incoerente nella trama o nel background di un personaggio. Per evitare di commettere questo errore comune per gli autori, crea un documento (scritto o digitale) che contiene tutte le informazioni importanti sul cast della tua trama. Questo ti aiuterà a non scrivere affermazioni nel capitolo 11 che sono in diretto contrasto con quanto avevi detto nel capitolo 1.[12]
    • Per mantenere la coerenza, fai riferimento al tuo database di informazioni sui personaggi ogni volta che parli di un avvenimento significativo nel passato di uno di loro o delle sue convinzioni.
    • Questo consiglio è particolarmente utile se hai intenzione di scrivere una saga di storie correlate con lo stesso protagonista o romanzi molto lunghi che presentano tanti personaggi.
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Ideare Personaggi per Ruoli Specifici

  1. 1
    Attribuisci ai protagonisti qualità ammirevoli. I personaggi principali della tua storia dovrebbero essere presentati in modo che piacciano al lettore (per esempio, perché hanno nobiltà o forza d'animo).[13] Nella maggior parte dei casi, saranno anche le figure più dettagliate della tua opera (inclusi descrizione fisica, background e personalità).
    • I protagonisti non devono essere perfetti e possono persino avere difetti evidenti o essere deboli (in questo caso sono definiti "antieroi"). Il tuo obiettivo è non creare un eroe che sia odiato dai lettori, o rischierai di alienarli (a nessuno interessa seguire le avventure di un personaggio detestabile).
    • In alcune situazioni puoi decidere di omettere dei dettagli sul protagonista fino a un certo punto della narrazione. Infatti, i personaggi più interessanti non possono essere riassunti in un solo paragrafo. Assicurati solamente di non descrivere meglio una figura secondaria rispetto al protagonista.
  2. 2
    Metti in evidenza i tratti desiderabili dei protagonisti di una storia d'amore. Non in tutte le storie il personaggio principale ha a che fare con qualcuno per cui prova dei sentimenti, ma se nella tua capita, devi spiegare al lettore perché si tratta di una persona attraente. Puoi farlo in molti modi diversi, ma il lettore deve capire quali sono gli elementi che il protagonista apprezza (o come si sente quando pensa all'altra persona).[14]
    • Come il protagonista, anche il personaggio che ama dovrebbe piacere al lettore e merita il giusto spazio e attenzioni.
    • I dettagli che riveli sulla persona che interessa al protagonista dovrebbero dipendere in parte dalla relazione che hanno i due. Per esempio, se si tratta della moglie dell'eroe, ha senso parlarne in modo più approfondito rispetto a un estraneo incontrato su un treno.
  3. 3
    Crea un'aura di mistero intorno ai cattivi. Perché siano davvero spaventosi o odiosi, devono avere origini, motivazioni e nature incerte. Sono l'imprevedibilità e la mancanza di qualità positive i tratti dei cattivi migliori; per creare questi elementi è necessario che il lettore non entri troppo a fondo nella loro mente.[15][16]
    • Molte ottime storie contengono colpi di scena negli ultimi capitoli che rivelano qualche informazione importante sul passato o sulla personalità del cattivo (immagina Darth Fener in Guerre Stellari o il Professor Piton in Harry Potter). Si tratta di una buona ragione per tenere nascosti alcuni dettagli sui cattivi fino al momento opportuno.
    • Usa le immagini per rappresentare il cattivo nel modo in cui il lettore lo deve percepire. Puoi farlo descrivendo le sue caratteristiche fisiche, il modo di fare, di parlare, gli ambienti in cui si trova di solito e in molte altre maniere. Presenta al lettore la visione che hai in mente con creatività!
  4. 4
    Non rivelare troppi dettagli sui personaggi secondari. Queste figure possono essere importanti per la storia, ma lo spazio dedicato alle loro descrizioni deve essere proporzionato al loro ruolo. Per esempio, non parlare per due pagine della storia di un personaggio che non verrà mai più citato. Al contrario, la "spalla" del protagonista potrebbe diventare il secondo personaggio più importante.[17]
    • Come per quasi tutte le regole della scrittura creativa, anche in questo caso ci sono delle eccezioni. Per esempio, magari un personaggio che il protagonista non conosce avrà un ruolo importante nel momento culminante della storia; non è un errore, purché la trama sia credibile e coerente.
    • È importante assicurarti che tutti i personaggi secondari abbiano uno scopo nella storia; altrimenti sarebbero solo uno spreco di righe. Il lettore non vuole perdere tempo per distinguere 40 personaggi che potrebbero non avere impatto sulla trama.
    Advertisement

Consigli

  • Guarda molti film e programmi televisivi famosi oltre a leggere romanzi acclamati dalla critica, studiando come gli autori hanno descritto e sviluppato i personaggi.
  • I piccoli dettagli nei personaggi sono spesso apprezzati dai lettori, come un nome che rivela un certo tratto della personalità.
  • Quando pensi al nome di un personaggio, assicurati che sia coerente con le convenzioni del luogo (se la storia è ambientata in un mondo di tua creazione).
  • Ricorda che sei legato dagli archetipi classici dei personaggi descritti in questo articolo. La scrittura è una forma d'arte creativa, quindi sentiti libero di sperimentare con i tuoi personaggi.
Advertisement

Avvertenze

  • Assicurati di non plagiare altri autori quando scrivi o crei personaggi, neppure per sbaglio!
Advertisement

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, 30 persone, alcune in forma anonima, hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.
Categorie: Scrittura

Hai trovato utile questo articolo?

No
Advertisement