Come Creare un Personaggio di Dungeons and Dragons

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

Dungeons and Dragons, noto anche come D&D, è un gioco di ruolo da tavolo. Tu e i tuoi amici creerete personaggi unici e fantastici con cui vivere avventure indimenticabili. Tuttavia, prima di giocare, devi pensare alle qualità di base del tuo personaggio, come sesso, razza e classe. A quel punto potrai calcolare i punteggi delle caratteristiche, come forza e saggezza, in modo da determinare le doti naturali dell'eroe. In seguito, dovrai scegliere le sue abilità e i talenti, oltre alle armi e all'armatura con cui equipaggiarlo. Completa la creazione del personaggio sviluppando la personalità dell'eroe, scegli quindi il suo allineamento e sarai pronto a giocare.

Parte 1 di 4:
Stabilire le Basi

  1. 1
    Decidi che versione di D&D utilizzare. Nel corso degli anni, le regole sono cambiate per varie ragioni, ad esempio per bilanciare le modalità di gioco, per aggiungere contenuti e perfezionare delle meccaniche. Questo ha portato alla creazione di varie versioni di D&D, alcune considerate superiori alle altre.
    • Tutto il tuo gruppo di gioco dovrebbe fare riferimento allo stesso regolamento per la creazione dei personaggi e lo sviluppo della campagna.
    • I calcoli utilizzati negli esempi seguenti si basano su Pathfinder, una versione di D&D approfondita e disponibile gratuitamente online, compatibile con la versione ufficiale 3.5 di D&D. Per altre edizioni i calcoli saranno diversi.
    • Le regole di base di D&D Quinta Edizione sono state pubblicate nel 2014, seguite dopo breve tempo dallo Starter Set, un'avventura, il Manuale del Giocatore e altri volumi.[1]
    • Su internet è possibile trovare molto materiale per le varie versioni di D&D. Cerca i libri più importanti scrivendo "Regolamento Pathfinder".[2]
  2. 2
    Stampa la scheda del personaggio, se desideri. All'interno di questo modulo puoi inserire in modo ordinato tutte le informazioni necessarie alla creazione del personaggio. Tuttavia, puoi sempre decidere di scrivere le stesse informazioni a mano su un foglio bianco oppure digitarle al computer.
    • Su internet puoi trovare schede del personaggio gratuite. Cerca "scheda del personaggio dungeons and dragons" e stampa quella che preferisci.[3]
    • Sul sito web di Wizards of the Coast puoi trovare le schede ufficiali nella sezione dedicata a D&D. Usale come ispirazione o per verificare che nei tuoi moduli personalizzati non manchi nulla.[4]
    • La scheda del personaggio in versione digitale può aiutarti ad avere sempre a portata di mano le informazioni che ti servono sui dispositivi mobili, come telefoni e tablet.
  3. 3
    Scegli il sesso e la razza. Il tuo personaggio sarà maschio o femmina. Una volta fatta questa scelta, devi pensare a quale razza appartiene. Nel mondo di D&D esistono sette razze di base, anche se molti DM consentono di usarne altre. Ognuna di esse offre caratteristiche e abilità uniche, oltre a punti di forza e di debolezza. Le sette razze di base sono:[5]
    • Nani. Bassi, tozzi, resistenti e forti. Sono molto legati alla terra e spesso vivono nelle montagne o nel sottosuolo. Modificatori alle statistiche: +2 Costituzione, +2 Saggezza, –2 Carisma.
    • Elfi. Alti, longevi, appaiono freddi e distaccati, ma sono molto legati alla natura. Gli elfi vivono in armonia con il mondo naturale che li circonda. Modificatori alle statistiche: +2 Destrezza, +2 Intelligenza, –2 Costituzione.
    • Gnomi. Misteriosi, bizzarri e alla ricerca di avventura. Gli gnomi sono la razza comune più piccola. Modificatori alle statistiche: +2 Costituzione, +2 Carisma, –2 Forza.
    • Mezzelfi. Solitari ma cordiali, sono longevi e posseggono movenze aggraziate. I mezzelfi non sono molto numerosi e hanno la tendenza a vagabondare, perché non hanno una vera patria. Modificatori alle statistiche: +2 a un punteggio di caratteristica.
    • Mezzorchi. Independenti, forti e malvisti. I mezzorchi sono considerati mostri dalla gente comune, sono alti e muscolosi. Modificatori alle statistiche: +2 a un punteggio di caratteristica.
    • Halfling. Ottimisti, allegri, curiosi e di bassa statura. In media sono alti poco meno di un metro, sono agili ma non hanno una grande forza. Modificatori alle statistiche: +2 Destrezza, +2 Carisma, –2 Forza.
    • Umani. Capaci di adattarsi a tutte le situazioni, ambiziosi ed equilibrati. Gli umani sono la razza dominante, con grande varietà di culture e caratteristiche fisiche. Modificatori alle statistiche: +2 a un punteggio di caratteristica.[6]
  4. 4
    Scegli una classe. La classe di un personaggio è simile a una professione. Se stai creando un eroe di primo livello, avrai un livello nella classe scelta. Completando le avventure, riceverai punti esperienza (PE), che utilizzerai per salire di livello, guadagnare abilità e poteri. Esistono 11 classi di base:
    • Barbaro. Forte e non civilizzato. È considerato un guerriero feroce.
    • Bardo. Carismatico e ingegnoso. I bardi utilizzano le loro abilità e incantesimi per aiutare gli alleati e colpire i nemici.
    • Chierico. Un devoto credente di una divinità. I chierici guariscono le ferite, resuscitano i morti e indirizzano l'ira del loro dio.
    • Druido. È un tutt'uno con la natura. I druidi lanciano incantesimi, interagiscono con gli animali e mutano forma.
    • Guerriero. Coraggioso e deciso. I guerrieri sono abilissimi nell'uso delle armi e delle armature.
    • Monaco. Maestro delle arti marziali. I monaci addestrano mente e corpo all'attacco e alla difesa.
    • Paladino. Difensore del bene e della giustizia. I paladini sono cavalieri devoti a una divinità.
    • Ranger. Esperto degli animali e della natura. I ranger inseguono e danno la caccia ai nemici.
    • Ladro. Assassino furtivo. I ladri sono criminali astuti e vedette abili.
    • Stregone. Nato con il dono della magia. Gli stregoni sono in grado di controllare energie antiche e insolite.
    • Mago. Ha dedicato tutta la vita allo studio della magia. Anni di studi consentono ai maghi di utilizzare poteri magici incredibili.[7]
  5. 5
    Dai un nome al tuo personaggio. Puoi scegliere un nome che rappresenti la tua classe, ad esempio Jafar per un mago malvagio. Nel D&D classico, le varie razze hanno nomi che riflettono la cultura e la lingua della loro etnia. Su internet puoi trovare molti esempi e generatori di nomi cercando una razza specifica, ad esempio "generatore nomi gnomi" o "lista nomi nani".[8]
    • Usa un generatore di nomi per farti un'idea dei nomi più comuni per la tua razza, poi inventane uno tu stesso. Usa più volte il generatore fino a trovare quello che ti piace.
    • Prendi in prestito nomi dai tuoi videogiochi, libri e fumetti preferiti. Se preferisci puoi usare quello di un personaggio storico.
    Pubblicità

Parte 2 di 4:
Calcolare i Punteggi di Abilità

  1. 1
    Individua gli attributi principali del tuo personaggio. Tutti i personaggi hanno sei caratteristiche di base, rappresentate da un punteggio. I punteggi più alti prevedono dei bonus, mentre quelli bassi delle penalità. 10 è considerata la media. Le sei caratteristiche sono:
    • Forza (For). La misura della forza fisica. È importante per i personaggi che combattono corpo a corpo, come guerrieri, monaci e paladini. La forza determina anche il peso che puoi trasportare.
    • Destrezza (Des). La misura dell'agilità, dell'equilibrio e dei riflessi. È importante per i ladri, per i personaggi che indossano armature leggere o medie e per chi attacca a distanza (con archi e fionde, ad esempio).
    • Costituzione (Cos). La misura di salute e tempra. Aumenta i punti ferita del personaggio che, quando arrivano a zero, portano alla perdita di coscienza o al decesso.
    • Intelligenza (Int). La misura della conoscenza. Importante per i maghi e le classi che devono apprendere informazioni o avere capacità logiche, come i paladini.
    • Saggezza (Sag). La misura del buonsenso. Contribuisce alla consapevolezza e alla forza di volontà. Importante per chierici, druidi e ranger.
    • Carisma (Car). La misura del fascino. Un alto punteggio in questa caratteristica rende il personaggio più gradevole, più bello e dalle migliori capacità di comando. È importante per bardi, paladini e stregoni.[9]
  2. 2
    Tira i dadi per stabilire il punteggio delle caratteristiche. Per farlo ti servono quattro dadi a sei facce (4d6) o uno strumento online. Ti basta cercare su internet "simulatore dadi" per trovarne uno. Tira tutti e quattro i dadi. Somma i tre punteggi più alti e segna il risultato. Ripeti i tiri fino ad avere sei punteggi.[10]
  3. 3
    Assegna i sei numeri alle sei caratteristiche principali. Puoi farlo come preferisci, ma di solito devi utilizzare i punteggi più alti per gli attributi più utili per la tua classe. Ricorda di aggiungere il modificatore razziale al totale.
    • Per fare un esempio di bonus razziale: dopo aver tirato i punteggi di caratteristica, se il tuo personaggio è umano, puoi aggiungere 2 punti a uno degli attributi.
    • Usa meno dadi se desideri aumentare la difficoltà del gioco. La versione da 3d6 è spesso definita "classica", mentre quella da soli 2d6 "eroica".[11]
  4. 4
    In alternativa, puoi usare il sistema di "Acquisto dei punti". In questo caso hai la possibilità di aumentare i punteggi di caratteristica come preferisci. Partono tutti da 10 e ogni punto costa più del precedente.
    • Per migliorare le caratteristiche hai a disposizione un certo ammontare di punti, di solito 10 per un basso livello di potere, 15 standard, 20 per alto potere e 25 per personaggi epici.[12]
    • Di seguito troverai una tabella del costo delle caratteristiche, con i valori negativi che permettono di acquisire punti bonus, a condizione di scendere sotto la media:
    • Punteggio caratteristica / Costo in punti
    • 8 / -2
    • 9 / -1
    • 10 / 0
    • 11 / 1
    • 12 / 2
    • 13 / 3
    • 14 / 5
    • E così via…[13]
  5. 5
    Genera su internet dei punteggi di caratteristica casuali. Cerca "generatore punteggi caratteristica" e troverai molti strumenti che puoi utilizzare. Esistono anche dei calcolatori pensati per il sistema di acquisto con i punti.
    • Molti calcolatori e generatori online considerano già i bonus razziali.[14]
  6. 6
    Segna il modificatore di ciascuna caratteristica. Si tratta del bonus o della penalità che i punteggi assegnano al personaggio. Ad esempio, un punteggio di 10 è medio, quindi non si applicano né bonus né malus (+0).
    • I modificatori sono aggiunti o sottratti a tutte le attività che richiedono l'uso di una delle caratteristiche principali.
    • In alcuni casi i modificatori garantiscono anche incantesimi extra al giorno. Di seguito troverai un esempio di calcolo del modificatore in base al punteggio di caratteristica:
    • Punteggio / Modificatore
    • 6 – 7 / -2
    • 8 – 9 / -1
    • 10 – 11 / +0
    • 12 – 13 / +1
    • 14 – 15 / +2
    • 16 – 17 / +3[15]
    Pubblicità

Parte 3 di 4:
Scegliere Abilità, Talenti, Armi e Armature

  1. 1
    Scegli le abilità del tuo personaggio. Puoi trovare la lista completa delle abilità sulla scheda del personaggio; alcuni esempi sono Acrobazia, Scalare, Conoscenze (Storia), Linguaggi, Muoversi Silenziosamente e altro ancora. Guadagnerai punti abilità salendo di livello grazie ai PE.
    • Ad ogni livello, il tuo personaggio guadagna dei punti abilità che puoi spendere nelle singole capacità, come Raggirare, Rapidità di mano o Nuotare.
    • I personaggi ricevono un bonus automatico di +3 alle abilità di classe in cui hanno speso almeno un punto. Queste abilità preferite dovrebbero essere elencate nella descrizione della classe.
    • I gradi in un'abilità non possono superare il numero dei dadi vita del tuo personaggio (il numero di dadi lanciati per determinare i tuoi punti ferita).[16]
  2. 2
    Elenca i talenti del tuo personaggio. I talenti sono capacità non legate alla razza, alla classe o alle abilità. Alcuni esempi includono riflessi fulminei, la bravura nel combattere con armi taglienti oppure il talento naturale nel creare oggetti. Alcuni talenti hanno dei prerequisiti, come un punteggio di abilità minimo o un certo livello. Molti sono pensati per migliorare alcune abilità di classe o limitare le debolezze. Ecco le categorie principali dei talenti:[17]
    • Talenti di combattimento. Consentono al tuo personaggio di compiere imprese in battaglia, come Assalto furioso, Maestria Arcana nelle armature, Tiro Preciso, Incalzare, Maestria del Duello e Parata Migliorata.[18]
    • Talenti sui critici. Queste capacità possono essere usate solo quando il tuo personaggio mette a segno un colpo critico, di solito quando ottiene un venti naturale su un dado a 20 facce.[19]
    • Talenti di creazione oggetto. Consentono al tuo personaggio di creare certi tipi di oggetti magici, come pergamene, pozioni e bacchette. Di solito i materiali devono essere acquistati a parte.[20]
    • Talenti di metamagia. Influenzano l'effetto degli incantesimi o il modo in cui sono lanciati. Alcuni esempi sono Incantesimi Rimbalzanti, Incantesimi Concussivi, Incantesimi Persistenti e Incantesimi Tossici.[21]
  3. 3
    Tira per le monete d'oro di partenza. Di solito le monete d'oro (MO), la valuta principale del mondo di D&D, vengono assegnate ai giocatori per il completamento delle missioni e quando sconfiggono i nemici. Tuttavia, ogni personaggio inizia con una quantità predeterminata. Calcola il numero di monete d'oro di partenza con le formule seguenti:
    • Barbaro, 3d6 x 10 MO
    • Bardo, 3d6 x 10 MO
    • Chierico, 4d6 x 10 MO
    • Druido, 2d6 x 10 MO
    • Guerriero, 5d6 x 10 MO
    • Monaco, 1d6 x 10 MO
    • Paladino, 5d6 x 10 MO
    • Ranger, 5d6 x 10 MO
    • Ladro, 4d6 x 10 MO
    • Stregone, 2d6 x 10 MO
    • Mago, 2d6 x 10 MO[22]
  4. 4
    Scegli l'equipaggiamento del tuo personaggio. Usa le monete d'oro per acquistare armi, armature, oggetti (pozioni, torce) ed equipaggiamento (tende, corde). Su internet puoi trovare l'elenco di tutti gli oggetti disponibili. In alcune ambientazioni, potresti avere accesso solo ad armi e armature semplici finché non riuscirai a trovare un negozio in grado di venderti prodotti migliori.
    • I personaggi che si trovano sempre al centro dell'azione, come guerrieri e paladini, hanno bisogno di armature pesanti, ad esempio un'armatura di piastre e di uno scudo, oltre a un'arma, come una spada o una mazza.
    • I personaggi che sfruttano l'agilità, come gli gnomi, i ladri e i ranger sono più adatti alle armature leggere, come quelle di maglia o di cuoio imbottito e preferiscono attaccare a distanza o di nascosto con archi, fionde e pugnali.
    • I personaggi più gracili, come maghi e bardi, sono in grado di indossare solo armature molto leggere o tuniche. Hanno poca scelta anche tra le armi e devono limitarsi a quelle più leggere, come bacchette, bastoni, archi e fruste.[23]
  5. 5
    Calcola la classe armatura (CA) e i bonus di combattimento. I bonus delle armi e delle armature sono elencati insieme alle loro informazioni. In alcuni casi, ad esempio per le armature o le armi molto pesanti, possono essere previste anche delle penalità. Un'alta classe armatura rende il personaggio più difficile da colpire, mentre i bonus in attacco aiutano a ferire più facilmente gli avversari.
    • Usa i calcoli seguenti per determinare classe armatura e bonus di attacco:
      • CA = 10 + bonus armatura + bonus scudo + modificatore di Destrezza + altri modificatori (razziali o di classe ad esempio)
      • Bonus di attacco corpo a corpo = bonus di attacco base + modificatore di Forza + modificatore taglia
      • Bonus di attacco a distanza = bonus di attacco base + modificatore di Destrezza + modificatore taglia + penalità per la distanza (se presente)
    • I modificatori di taglia sono calcolati con il criterio seguente: Colossale (-8), Mastodontica (-4), Enorme (-2), Grande (-1), Media (+0), Piccola (+1), Minuscola (+2), Minuta (+4), Piccolissima (+8). I personaggi più piccoli di solito sono più agili, mentre quelli grossi sono più forti.[24]
    Pubblicità

Parte 4 di 4:
Completare la Creazione del Personaggio

  1. 1
    Descrivi il tuo personaggio. Puoi farlo con un disegno o con un paragrafo di testo. Includi le caratteristiche fisiche di base, come età, peso, altezza, colore della pelle e altro. Pensa alla sua personalità, che influenzerà le decisioni che prenderà durante il gioco.
    • Scrivi la storia del tuo personaggio. Come ha passato l'infanzia? Questo ti aiuterà a considerarlo come un'entità separata da te e quindi a interpretare meglio il suo ruolo.
    • Obiettivi, paure e desideri possono dare più profondità al tuo personaggio. Considera questi dettagli durante il gioco, soprattutto quando interagisci con gli altri giocatori e ipersonaggi non giocanti (PNG).[25]
  2. 2
    Determina l'allineamento del personaggio. Si tratta di una valutazione dell'attitudine morale. Esistono nove allineamenti di base che coprono un ampio intervallo di personalità, filosofie e credenze. L'allineamento è composto da una caratteristica legata all'ordine (Legale, Neutrale, Caotico) e una morale (Buono, Neutrale, Malvagio), ad esempio legale neutrale, legale malvagio, neutrale buono e caotico buono.
    • I personaggi buoni sono spinti a proteggere gli innocenti e la vita. Si sacrificano per gli altri e si preoccupano della dignità delle altre creature senzienti.
    • I personaggi malvagi non hanno rispetto per la vita degli altri. Feriscono, opprimono e commettono crimini, di solito per divertimento o guadagno personale.
    • I personaggi neutrali moralmente evitano di uccidere, ma di solito non si sentono obbligati a sacrificarsi o proteggere gli altri.
    • I personaggi legali rispettano l'ordine, la verità, l'autorità e la tradizione. Spesso sono di mentalità chiusa, troppo rigidi e presuntuosi.
    • I personaggi caotici prendono decisioni in base alla loro coscienza. Disprezzano l'autorità e amano la libertà, anche se possono essere irresponsabili e avventati.
    • I neutrali in merito all'ordine sono spesso onesti, ma vulnerabili alle tentazioni. Non sentono né la spinta a obbedire agli ordini né quella a ribellarsi.[26]
  3. 3
    Gioca il tuo personaggio in una campagna. Unisciti ad altri giocatori in una campagna guidata da un dungeon master. Puoi trovare fonti e campagne d'esempio su internet, ma per creare un mondo tutto tuo ti bastano i libri delle regole di base.
    • Se sei alla tua prima esperienza di D&D, sappi che il dungeon master è il coordinatore della partita. Descrive l'ambientazione, controlla tutti i personaggi non giocanti e inventa le avventure che i giocatori devono affrontare.[27]
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Giochi di Ruolo

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità