Come Creare una Compressa Calda

Scritto in collaborazione con: Luba Lee, FNP-BC

Una compressa calda può essere utile per curare un'ampia gamma di disturbi, dall'indolenzimento dei muscoli alla rigidità articolare. Se non vuoi comprarne una già pronta in farmacia, puoi crearla tu stesso in modo semplice, usando materiali comuni ed economici che molto probabilmente hai già a disposizione in casa. Una compressa calda può servire ad alleviare il dolore causato dalle mestruazioni, dai crampi addominali o dagli spasmi muscolari.[1] Prima di trattare un disturbo con il calore, è importante capire in quali casi è meglio usare il caldo e in quali sarebbe invece meglio utilizzare il freddo. Inoltre, devi assicurarti di prendere tutte le precauzioni necessarie per proteggerti da possibili scottature.

Metodo 1 di 3:
Creare una Compressa Calda e Profumata

  1. 1
    Procurati tutto il necessario. Quello che ti serve per creare una semplice compressa calda è una calza in spugna pulita e un po' di riso, fagioli o fiocchi di avena secchi e crudi con cui riempirla. Se vuoi che, oltre a sprigionare calore, la compressa emani anche una piacevole fragranza, puoi aggiungere una piccola quantità di polvere profumata, come menta, cannella o qualunque altro aroma tu preferisca. Puoi anche usare delle erbe aromatiche fresche o essiccate, qualche goccia di olio essenziale o il contenuto di una bustina di tisana.[2][3]
    • Prova a usare la lavanda, la camomilla, la salvia o la menta in modo che l'effetto della compressa sia ancora più rilassante.
  2. 2
    Riempi la calza. Che tu stia usando il riso, i fagioli o i fiocchi di avena, versali nella calza fin quando non è piena per circa ½-¾. Lascia semplicemente abbastanza spazio per annodare l'estremità superiore impedendo la fuoriuscita del contenuto. In alternativa, puoi cucire l'estremità della calza per creare una compressa da scaldare e utilizzare più volte anche in futuro. In questo ultimo caso puoi riempirla quasi completamente.[4]
    • Mano a mano che la riempi, aggiungi anche qualche pizzico di polvere profumata o di erbe per darle un piacevole profumo.
  3. 3
    Sigilla l'apertura della calza. In base all'uso che vuoi farne, puoi scegliere di chiuderla solo temporaneamente o in modo permanente. Nel primo caso, fai un bel nodo stretto per impedire la fuoriuscita del contenuto a breve termine; dopo averla utilizzata come compressa, potrai svuotarla e riusarla nuovamente come calza. Se invece desideri avere a disposizione una compressa che in futuro sia pronta all'uso, cuci l'apertura in modo definitivo.[5]
    • Nota che annodando o cucendo la calza molto vicino al contenuto, otterrai una compressa rigida. Al contrario, sigillandola lontano da quello che contiene, potrai creare una compressa morbida e flessibile. Fai diversi esperimenti per capire come la preferisci prima di chiuderla definitivamente.
    • Lasciando il contenuto parzialmente libero di muoversi, avrai la possibilità di far aderire meglio la compressa al corpo, avvolgendola per esempio intorno al collo o a una spalla per alleviare il dolore.
  4. 4
    Mettila nel microonde. Dopo averla sigillata, scaldala nel forno a microonde per 30 secondi. A questo punto, puoi toccarla per verificarne il grado di calore. Se sei soddisfatto, tirala fuori dal forno e usala immediatamente. Se invece preferisci che sia più calda, scaldala ulteriormente a intervalli di 10 secondi fino a raggiungere l'intensità di calore desiderata.[6]
    • Ricorda che dovrai metterla a contatto con la pelle, quindi se fosse troppo calda potresti rischiare di scottarti anche gravemente.[7] Una temperatura compresa tra i 20 e i 27 °C di solito è l'ideale.[8]
  5. 5
    Crea una barriera tra la compressa e la pelle. Se necessario, puoi avvolgerla in un asciugamano o in una maglietta prima di appoggiarla sul corpo; in questo modo avrai la certezza di non scottarti. Controlla comunque la pelle ogni pochi minuti per essere certo che vada tutto bene.
  6. 6
    Posizionala dove serve. Se il calore è eccessivo, staccala subito dal corpo e lasciala raffreddare leggermente prima di riprovare. Quando raggiunge una temperatura gradevole, tienila in posizione sull'area dolente per una decina di minuti. Trascorsi dieci minuti, toglila e lascia raffreddare la pelle per qualche istante. Quando la pelle sarà di nuovo fresca, potrai decidere se riapplicarla per altri dieci minuti.
    • Se la cute dovesse iniziare ad arrossarsi, infiammarsi, gonfiarsi o se dovessero comparire delle macchie rosse o bianche o delle vesciche, chiama immediatamente il medico. Il calore potrebbe aver danneggiato la pelle anche in modo grave.[9]
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Creare una Compressa Caldo-Umida

  1. 1
    Inumidisci un piccolo asciugamano pulito. Mettilo sotto l'acqua corrente fino a saturarlo completamente: dovrà essere fradicio. A questo punto, infilalo in un sacchetto dotato di chiusura zip. Piegalo in modo ordinato per essere certo che il calore possa distribuirsi uniformemente quando lo metterai nel microonde. Per ora non chiudere il sacchetto.
  2. 2
    Scalda l'asciugamano nel microonde. Metti il sacchetto ancora aperto esattamente al centro del forno a microonde. Fallo andare per 30-60 secondi a una potenza elevata, quindi continua a scaldarlo a intervalli di 10 secondi fino a quando non raggiunge la temperatura desiderata.
  3. 3
    Puoi anche usare il bollitore. Se non hai il forno a microonde o se non ti senti sicuro all'idea di scaldare il sacchetto di plastica, puoi mettere semplicemente a bollire dell'acqua in un bollitore. Metti l'asciugamano in una boule capiente, quindi versaci sopra l'acqua bollente una volta pronta. A questo punto, inseriscilo nel sacchetto usando un paio di pinze da cucina.
    • Se credi che la parte dolente possa beneficiare anche di un po' di umidità, puoi applicare la compressa direttamente sulla pelle, ma devi essere estremamente cauto perché inizialmente potrebbe essere davvero calda. Questo tipo di compressa caldo-umida è utile per alleviare il mal di testa sinusale, ma fai molta attenzione per non rischiare di bruciarti.[10]
  4. 4
    Sii cauto quando maneggi il sacchetto di plastica. Dato che l'asciugamano è saturo di acqua bollente, potresti venire investito dal vapore che fuoriesce dal sacchetto. Fai molta attenzione quando lo estrai dal microonde, per non rischiare di scottarti: il vapore bollente può causare bruciature anche gravi anche quando la pelle non entra a contatto diretto con l'oggetto rovente.[11]
    • Usa un paio di pinze da cucina per maneggiare i materiali che sono troppo caldi per essere toccati.
  5. 5
    Sigilla l'asciugamano all'interno del sacchetto. Quando ritieni che abbia raggiunto la temperatura ideale, è il momento di chiuderlo nel sacchetto per poi scaldarlo nuovamente per evitare che si raffreddi troppo in fretta. Anche in questo caso, sii estremamente cauto per non rischiare di scottarti: come descritto in precedenza, il vapore può causare ustioni molto gravi, quindi è fondamentale prendere tutte le precauzioni necessarie. Copriti le mani con un altro asciugamano o con dei guanti da forno quando è il momento di sigillare il sacchetto.
  6. 6
    Avvolgi il sacchetto di plastica in un asciugamano per il viso pulito. Questo tipo di compressa non può essere applicata direttamente sulla pelle: è indispensabile usare un asciugamano come barriera protettiva. Posiziona il sacchetto al centro di un asciugamano per il viso, quindi piegalo in modo ordinato per avvolgerlo completamente. Devi assicurarti che la compressa calda non possa scivolare fuori accidentalmente. Perché il calore faccia effetto, è meglio avvolgere il lato che andrai ad appoggiare sulla pelle in un singolo strato di tessuto.
  7. 7
    Usa la compressa avvolta nell'asciugamano asciutto. Se ti sembra troppo calda, lasciala raffreddare leggermente prima di appoggiarla sul corpo. Ricorda inoltre di lasciar rinfrescare la pelle ogni 10 minuti e di non utilizzare la compressa per più di 20 minuti.
    • Se la cute dovesse iniziare ad arrossarsi, infiammarsi, gonfiarsi o se dovessero comparire delle macchie rosse o bianche o delle vesciche, chiama immediatamente il medico. Il calore potrebbe aver danneggiato la pelle anche in modo grave.[12]
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Capire Quando Usare una Compressa Calda

  1. 1
    Usa una compressa calda per alleviare i dolori muscolari. Spesso i muscoli indolenziti sono il risultato di un eccesso di acido lattico che si è accumulato nei tessuti muscolari.[13] Quando applichi una compressa calda su un muscolo dolente, il calore attira una maggiore quantità di sangue in quell'area.[14] L'aumento del flusso di sangue consente di eliminare più rapidamente l'acido lattico in eccesso, dando sollievo ai muscoli. In aggiunta, i tessuti ricevono una maggiore quantità di ossigeno, quindi il processo di guarigione di quelli danneggiati accelera. La sensazione di calore ha inoltre la capacità di distrarre il sistema nervoso, quindi la quantità di segnali dolorosi inviati dai nervi al cervello diminuisce.[15]
  2. 2
    Usa una compressa caldo-umida per alleviare gli spasmi muscolari. In caso di spasmi muscolari, la prima cosa da fare è lasciare riposare i muscoli infiammati. Cerca di rilassarti, evitando in particolar modo i movimenti che hanno stressato i muscoli fino al punto di causare gli spasmi. Lascia trascorre 72 ore prima di usare il calore per consentire che l'infiammazione diminuisca. Quando sono passati tre giorni, puoi applicare una compressa caldo-umida sull'area interessata per accelerare il processo di guarigione.[16]
  3. 3
    La rigidità e i dolori articolari traggono beneficio sia dal caldo sia dal freddo. Entrambe le soluzioni possono rivelarsi efficaci per curare i disturbi tipici delle articolazioni, tuttavia alcune persone preferiscono una all'altra. Puoi provare ad alternare i due metodi per scoprire quale si dimostra più utile nel tuo caso.
    • Una compressa fredda può servire a intorpidire la parte, alleviando di conseguenza il dolore, e a ridurre l'infiammazione e il gonfiore articolare visto che causa un restringimento dei vasi sanguigni. Inizialmente una compressa molto fredda potrebbe essere fastidiosa, ma è molto utile per ridurre la sensibilità dei tessuti in caso di dolori acuti.
    • Al contrario, una compressa calda tende a dilatare i vasi sanguigni. Quando il flusso di sangue aumenta, il processo di guarigione accelera. In aggiunta, il calore consente di rilassare i tessuti e i legamenti in caso di rigidità, migliorando il range dei movimenti eseguibili.[17]
    • Per sfruttare i benefici offerti dal calore, puoi anche immergere la parte in acqua calda. Per esempio, potresti nuotare in una piscina riscaldata o semplicemente fare un bagno caldo.
  4. 4
    In certe situazioni è meglio evitare di usare il calore. In caso di gravidanza, diabete, cattiva circolazione o patologie che riguardano il cuore (come l'ipertensione), il calore potrebbe causare effetti indesiderati. Per questo motivo, è sempre meglio chiedere consiglio al medico prima di usare una compressa calda per alleviare i dolori muscolari o articolari.[18]
    • Non si dovrebbe mai applicare una compressa calda direttamente sulla pelle per evitare di scottarsi. Proteggiti appoggiandola su uno strato di vestiti.
  5. 5
    Non usare il calore in caso di dolore acuto.[19] Il più delle volte, il caldo è utile per curare i disturbi di tipo cronico, come affaticamento muscolare, spasmi o dolori articolari persistenti. Diversamente, il freddo è più adatto ad anestetizzare un dolore intenso in caso di infortunio recente, per esempio subito dopo essersi slogati una caviglia. Se ti sei stirato un muscolo, è meglio applicare immediatamente (o entro 48 ore) del ghiaccio per ridurre il gonfiore. Se il dolore dovesse persistere per diversi giorni, potrai usare il calore per accelerare il processo di guarigione.
    Pubblicità

Avvertenze

  • Non lasciare la compressa calda a lungo nella stessa posizione per non rischiare di danneggiare la pelle. Spostala leggermente ogni 2-3 di minuti.
  • Non scaldare la compressa nel microonde per più di un minuto, potrebbe diventare rovente e rischiare di fondere il sacchetto di plastica.
  • Togli subito la compressa se ti sembra che il dolore aumenti anziché diminuire. Si suppone che debba conferire benessere.
  • Mai usare una compressa calda sui bambini o sui neonati.[20]
Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Creare una Compressa Calda e Profumata

  • Calza di spugna pulita
  • Riso, fagioli o fiocchi di avena secchi (crudi) in una quantità sufficiente a riempire metà della calza
  • Polvere profumata o un olio essenziale a tua scelta (opzionale)
  • Forno a microonde
  • Asciugamano

Creare una Compressa Caldo-Umida

  • Asciugamano piccolo
  • Acqua
  • Forno a microonde o bollitore
  • Sacchetto di plastica con chiusura zip
  • Asciugamano per il viso asciutto o federa
  • Pinze da cucina

Informazioni su questo wikiHow

Comitato di Revisione Medica
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Luba Lee, FNP-BC. Luba Lee lavora come Infermiera di Famiglia Iscritta all’Albo in Tennessee. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche alla University of Tennessee nel 2006.
Categorie: Salute

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità