Come Cucinare il Polpo

A prima vista, il polpo potrebbe sembrare un piatto difficile da preparare. Tuttavia, nonostante le apparenze, cucinare questa prelibatezza si rivela essere piuttosto semplice. Il modo migliore per cucinare il polpo consiste nel cuocere lentamente la carne finché non diventa morbida (dato che la cottura veloce la rende dura e gommosa). Se vuoi cucinare il polpo a casa tua, eccoti alcuni consigli su come prepararlo.

Ingredienti

Polpo Bollito

Ingredienti per 4 persone

  • 1,3 kg di Polpo surgelato (da scongelare e tagliare a pezzi)
  • 6 L d'Acqua
  • 1 Cipolla tagliata a spicchi
  • 1 Carota affettata
  • 1 Porro affettato
  • 2 foglie d'Alloro
  • 30 g di Prezzemolo fresco tritato
  • 30 g di Timo fresco tritato
  • 10 g di Pepe nero in grani

Polpo Grigliato

Ingredienti per 4 persone

  • 1,3 kg di Polpo surgelato (da scongelare e tagliare a pezzi)
  • Sale (a piacere)
  • Pepe macinato (a piacere)
  • 50 ml di Olio d'oliva
  • 1 Limone tagliato a metà
  • 30 g di Prezzemolo fresco tritato

Polpo in Bianco

Ingredienti per 4 persone

  • 1,3 kg di Polpo surgelato (da scongelare e lasciare intero)
  • 250 ml di Aceto di vino bianco
  • 4 L d'Acqua
  • 8 grani di Pepe nero
  • 4 foglie d'Alloro
  • 40 g di Sale

Passaggi

Prima di Iniziare — Preparazione del Polpo

  1. 1
    Scongela il polpo. Il polpo surgelato può essere lasciato a scongelare nel frigorifero per 24 ore.
    • Il polpo surgelato ha un vantaggio rispetto a quello fresco: il processo di congelamento ne ammorbidisce la carne. Se preferisci cucinare il polpo fresco, intenerisci la carne con un batticarne.
    • Prima di iniziare la preparazione, il polpo deve essere completamente scongelato.
  2. 2
    Separa i tentacoli dal corpo. Usa un coltello da cucina per recidere ogni singolo tentacolo alla base.
    • Tieni in considerazione che alcune ricette richiedono che il polpo venga cucinato intero. Leggi attentamente la ricetta prima di accingerti a tagliarlo.
    • Disponi il polpo su una superficie piana, solleva leggermente un tentacolo e recidilo alla base; prosegui nello stesso modo per ogni singolo tentacolo.
    • Se hai delle forbici da cucina, puoi servirtene per tagliare i tentacoli più velocemente.
  3. 3
    Taglia il tronco e la testa. Separa la testa dal tronco e tagliala a metà.
    • La parte del tronco che collega i tentacoli alla testa è dura e ha un gusto sgradevole; puoi quindi scartarla. La testa, invece, va cucinata assieme ai tentacoli.
  4. 4
    Rimuovi il becco e la sacca dell'inchiostro, se necessario. Spesso, col polpo surgelato, questo passaggio può essere saltato, dato che le parti non commestibili vengono rimosse prima del congelamento.
    • Se opti per il polpo fresco, puoi comunque chiedere al pescivendolo di pulirtelo al momento dell'acquisto.
    • Una volta tagliati a metà la testa o il corpo, la sacca dell'inchiostro dovrebbe essere visibile assieme agli intestini. Rimuovere queste parti è alquanto semplice; fallo [1].
    • Il becco potrebbe essere attaccato alla sezione dura del tronco (la parte che hai scartato in precedenza); in questo caso non è necessaria alcuna operazione particolare. Nel caso sia attaccato al corpo, puoi spingerlo fuori stringendo delicatamente il polpo. Quando il becco viene allo scoperto, taglialo e scartalo.
    Pubblicità

Metodo 1 di 3:
Metodo 1: Polpo Bollito

  1. 1
    Riempi d'acqua e aromi una pentola. Usa una pentola capiente e riempila d'acqua all'incirca per due terzi. Aggiungi anche gli aromi e le verdure.
    • Se hai a disposizione delle verdure confezionate, puoi usare quelle. Le verdure e gli aromi servono più che altro ad insaporire la carne.
    • Per questa ricetta consigliamo: cipolla, carota, porro, alloro, prezzemolo, timo e pepe in grani; ma puoi comunque decidere di usare altri ortaggi e aromi che hai a disposizione e che pensi possano andare ugualmente bene.
  2. 2
    Porta ad ebollizione. Scalda il brodo finché non comincia a bollire in maniera vivace. Lascia bollire per 5 minuti circa.
    • Lasciandoli bollire, i sapori e le verdure rilasceranno tutto il loro aroma e otterrai un brodo più saporito.
  3. 3
    Aggiungi il polpo. Versa i tentacoli e la testa tagliata a pezzi nell'acqua. Ciò smorzerà il bollore; ravvivalo alzando la fiamma.
    • Per quanto riguarda questa ricetta, tagliare il polpo a pezzi è molto importante, ma meglio non dividere tentacoli e testa in parti più piccole (più che altro per un fattore estetico).
  4. 4
    Metti il coperchio e cuoci la carne finché non diventa morbida. Dovrebbero volerci dai 20 ai 45 minuti [2].
    • Dopo 5 minuti, usa una forchetta per provare la tenerezza della carne. Non sarà ancora cotta, ma farlo ti darà un'idea di come si presenta a cottura in corso. Ripeti il procedimento dopo 15 minuti per notare la differenza.
    • Quand'è perfettamente cotta, la carne dovrebbe letteralmente affondare nella forchetta mentre la tiri fuori dal brodo.
  5. 5
    Togli il polpo dalla pentola e servilo. Il polpo bollito viene solitamente tagliato a pezzi e servito col riso o in insalata, ma puoi anche mangiarlo senza alcun condimento.
    • Puoi anche filtrare l'acqua di cottura e conservarla per la preparazione di qualche altro piatto a base di pesce.
    Pubblicità

Metodo 2 di 3:
Metodo 2: Polpo Grigliato

  1. 1
    Porta la temperatura del forno a 130°C. Prepara una teglia da forno rivestendola d'alluminio.
    • La griglia da forno andrà posizionata in basso (o verso la metà), in modo che il polpo abbia lo spazio necessario all'interno del forno.
    • La cottura del polpo avverrà per la maggior parte nel forno. Grigliarlo serve più che altro a insaporirlo. Cuocendola esclusivamente sulla griglia, senza precottura al forno, la sua carne resterebbe infatti stopposa.
  2. 2
    Metti il polpo sulla teglia. Aggiungi un pizzico di sale e coprilo con la carta stagnola.
    • Chiudi la stagnola arricciandola delicatamente ai bordi della teglia.
  3. 3
    Cuoci il polpo finché non diventa tenero. Dovrebbero volerci all'incirca 2 ore. Lascialo raffreddare, una volta pronto.
    • Infilzandola con una forchetta o un coltello da frutta, la carne dovrebbe risultare tenerissima.
    • Mentre il polpo si raffredda, rimuovi la pelle in modo da accelerare il processo.
    • A questo punto puoi coprire il polpo e lasciarlo in frigorifero per un paio di giorni. Se si è formato del liquido al termine della cottura, scartalo.
  4. 4
    Scalda la griglia. Irrora la griglia con 15 ml d'olio d'oliva e scaldala a temperatura elevata per 10 minuti.
    • Se hai un barbecue a gas, metti al massimo i bruciatori e scalda la griglia per 10 minuti.
    • Usando un barbecue tradizionale, disponi un sottile strato di carbone sul fondo e lascialo bruciare finché non si forma della cenere bianca sulla superficie.
  5. 5
    Aggiungi l'olio. Dopo aver messo un po' d'olio sulla carne, aggiungi un pizzico di sale e pepe (a piacere).
    • L'olio, oltre a dorare i pezzetti di polpo, li renderà fragranti. Inoltre, farà in modo che sale e pepe aderiscano meglio alla carne.
  6. 6
    Arrostisci il polpo sulla griglia. Metti i pezzi di polpo sulla griglia e lasciali cuocere per 4-5 minuti, o finché non ti sembrano ben abbrustoliti [3].
    • Dopo aver messo i pezzi di polpo sulla griglia, chiudi il barbecue e lasciali cuocere. Dovresti girare la carne una sola volta, a metà cottura.
  7. 7
    Servi il polpo con l'olio d'oliva, il succo di limone ed il prezzemolo. Il polpo grigliato può essere accostato anche ad altre pietanze ma, se lo servi da solo, l'olio, il limone e il prezzemolo fresco lo rendono davvero squisito.
    Pubblicità

Metodo 3 di 3:
Metodo 3: Polpo in Bianco

  1. 1
    Scalda acqua e aceto. Versa assieme in una pentola i due ingredienti e portali a bollore cuocendo a fuoco vivo.
    • Puoi aggiungere gli aromi prima che l'acqua arrivi ad ebollizione, anche se, facendolo dopo, l'acqua comincerà a bollire prima.
  2. 2
    Aggiungi gli aromi. Dividi il limone in due parti e spremine il succo nell'acqua, poi getta le due metà nella pentola. Aggiungi anche il pepe in grani, le foglie d'alloro ed il sale.
    • Abbassa il fuoco e lascia gli aromi in infusione per 10 minuti. Facendo bollire gli aromi otterrai un bagnetto saporito nel quale far cuocere il polpo.
  3. 3
    Sbollenta il polpo. Usa delle pinze da cucina per immergere il polpo intero nell'acqua. Immergilo per tre volte consecutive e tienilo in acqua per 5 secondi ogni volta.
    • Puoi anche usare dei guanti di plastica spessa per immergere il corpo del polpo nell'acqua tenendolo per la testa.
    • Questo metodo di cottura è pensato per un polpo intero. È importante che i tentacoli si arriccino su se stessi durante il procedimento e, nel nostro caso, sarebbe impossibile sbollentare un polpo tagliato a pezzetti.
  4. 4
    Fai bollire il polpo. Metti il polpo nell'acqua e abbassa il fuoco. Fai in modo che l'acqua prenda un leggero bollore e lascia cuocere il polpo per circa 30 minuti, o finché non diventa abbastanza tenero [4].
    • Una volta cotta, la carne dovrà essere talmente morbida da poterla facilmente infilzare con una forchetta.
  5. 5
    Lascia raffreddare il polpo prima di servirlo. Lascia raffreddare il polpo per qualche minuto, fino a poterlo toccare con le dita senza scottarti, e poi… Buon appetito!
    • Puoi anche coprire il polpo e conservarlo in frigorifero per un massimo di 8 ore.
    Pubblicità

Cose che ti Serviranno

Preparazione del Polpo

  • Coltello da cucina ben affilato
  • Forbici da cucina (opzionali)
  • Tagliere

Polpo Bollito

  • Pentola capiente e relativo coperchio
  • Pinze da cucina
  • Forchetta

Polpo Grigliato

  • Teglia da forno
  • Carta Stagnola
  • Coltello da frutta o forchetta
  • Griglia

Polpo in Bianco

  • Pentola capiente
  • Pinze da cucina o guanti di gomma spessa
  • Forchetta

Informazioni su questo wikiHow

wikiHow è una "wiki"; questo significa che molti dei nostri articoli sono il risultato della collaborazione di più autori. Per creare questo articolo, autori volontari hanno collaborato apportando nel tempo delle modifiche per migliorarlo.

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità