Come Cucinare il Riso Integrale in una Risottiera

Se il riso fa sempre parte della tua alimentazione settimanale, potresti voler smettere di usare padelle e tegami e investire in una buona risottiera. Questo affidabile elettrodomestico permette di aggirare le difficoltà che si incontrano quando cuoci il riso nella maniera tradizionale; tutto quello che devi fare è dosare il cereale, aggiungere un po' d'acqua e lasciare che l'utensile si occupi del resto. Tuttavia, quando devi cuocere il riso integrale, le proporzioni fra acqua e riso sono molto importanti. La chiave per ottenere dei chicchi gonfi, teneri e squisiti è quella di usare una quantità leggermente maggiore di liquido.

IngredientiModifica

Per 1-2 porzioni

  • 400 g di riso integrale (risciacquato)
  • 750 ml di acqua
  • Pizzico di sale (facoltativo)

Parte 1 di 3:
Dosare e Risciacquare il Riso
Modifica

  1. 1
    Misura la quantità di riso che vuoi cucinare. Il metodo più semplice consiste nell'usare una tazza piena da usare come riferimento per le porzioni. Per esempio, sono sufficienti due o tre tazze (400-600 g) per due persone che condividono un pasto abbondante, mentre se devi cucinare per più persone puoi arrivare anche a sei o otto tazze (1,2-1,6 kg). Lavorando con dosi uniformi puoi stimare in maniera più semplice e precisa la quantità d'acqua necessaria per un riso perfetto.[1]
    • Utilizzare una tazza asciutta come riferimento per ottenere le porzioni ti aiuterà a evitare il problema di stimare "a occhio".
    • Per ottenere i migliori risultati, prepara solamente la quantità che vuoi mangiare; il riso riscaldato non è molto buono.
  2. 2
    Risciacqualo sotto l'acqua fredda. Versa il riso in un colino o in un setaccio, mettilo sotto il rubinetto e muovi il contenitore in cerchio per esporre tutto il cereale al flusso d'acqua. In questo modo, elimini gran parte dell'amido ed eviti che i chicchi diventino appiccicosi durante la cottura; continua in questa maniera finché l'acqua non diventa trasparente.[2]
    • Potresti notare che il liquido che esce dal colino è lattiginoso; si tratta di un fenomeno del tutto normale.
    • Scuoti il setaccio per eliminare quanta più umidità possibile prima di cuocere il riso.
  3. 3
    Trasferiscilo nella risottiera. Mettilo sul fondo dell'elettrodomestico e diffondilo in uno strato uniforme; se ne devi cuocere tanto in una sola volta, accertati che sia ben distribuito.[3]
    • Non versare una dose maggiore di quella che la risottiera può gestire in una volta sola; se devi cucinarne parecchio, procedi in lotti.
    Advertisement

Parte 2 di 3:
Cuocere il Riso
Modifica

  1. 1
    Versa la quantità giusta di acqua. Quando prepari il riso integrale vale la pena incrementare la dose d'acqua del 50%; pertanto, se in genere usi una tazza d'acqua per una di riso (250 ml di acqua per 200 g di riso) dovresti passare a una tazza e mezza di liquido per compensare la consistenza diversa del cereale integrale, che è più duro e deve cuocere più a lungo.[4]
    • Diversamente da quelli raffinati, i chicchi di riso integrale sono ancora ricoperti da uno strato di crusca fibrosa; questo significa che assorbono l'acqua con maggiore difficoltà e devono cuocere più a lungo alla temperatura ideale.[5]
    • La dose d'acqua è direttamente proporzionale al tempo di cottura; quando tutto il liquido è evaporato, la temperatura interna della risottiera aumenta innescandone lo spegnimento.[6]
    • Sebbene non sia strettamente necessario, mettere il riso in ammollo per 20-30 minuti prima di cuocerlo contribuisce a un buon risultato; se opti per questo metodo, usa una parte d'acqua per una di riso.[7]
  2. 2
    Accendi la risottiera. Accertati che sia collegata alla presa di corrente e pronta per essere utilizzata. Premi il tasto di accensione e rilassati; l'elettrodomestico si occupa automaticamente di fare il resto![8]
    • La maggior parte dei modelli ha solamente un paio di impostazioni: "cottura" e "riscaldamento".
    • Se hai una macchina più complessa, ricorda di programmarla correttamente prima di cuocere il riso; leggi il manuale delle istruzioni per conoscere le impostazioni consigliate.[9]
  3. 3
    Lascia che la pietanza riposi per 10-15 minuti. Una volta cotta, concedile il tempo di assumere la giusta consistenza. Evitando di scoprire i chicchi per qualche minuto permetti loro di assorbire il vapore residuo e di raffreddarsi a una temperatura gestibile per il palato; lascia il coperchio sulla risottiera mentre il cereale riposa.[10]
    • Il riso integrale poco cotto è in genere croccante e poco appetibile.
    • Non trascurare questo passaggio. Potresti essere tentato di "affondare" subito i denti nel riso quando hai fame, ma vale la pena aspettare per ottenere un sapore pieno e una migliore consistenza.[11]
  4. 4
    Ravviva il riso prima di servirlo. Mescolalo dalle pareti della risottiera verso il centro utilizzando un cucchiaio di legno o una spatola di gomma. Usa il bordo dell'utensile per spezzare i grumi più grossi che incontri; a questo punto, hai un piatto di riso integrale cucinato alla perfezione, vellutato e pronto da abbinare a verdure miste, pesce alla piastra o pietanze saltate in padella.[12]
    • Non usare mai posate di metallo per mescolare o raccogliere il riso, altrimenti potresti graffiare irreversibilmente le pareti dell'elettrodomestico.[13]
    • Per questa operazione si rivela utile uno shamoji, un cucchiaio giapponese specifico per il riso, soprattutto se cucini spesso tale pietanza. Le versioni moderne di tale utensile tradizionale sono realizzate in plastica morbida e sono studiate appositamente per mescolare e servire il riso.[14]
    Advertisement

Parte 3 di 3:
Pulire la Risottiera
Modifica

  1. 1
    Togli il coperchio. In questo modo, riduci la temperatura interna e hai un buon punto di partenza quando arriva il momento di pulire l'elettrodomestico. Mentre il calore continua a dissiparsi, asciuga i residui appiccicosi che si trovano sulle pareti interne; potrai raschiarli via successivamente con poco sforzo.[15]
    • Non toccare la risottiera mentre è ancora molto calda; aspetta che si sia raffreddata completamente prima di cercare di pulirla.[16]
    • Lo strumento dovrebbe essere freddo al termine del pasto.
  2. 2
    Raschia via le particelle secche di riso. Fai scorrere il bordo di una spatola (o usa semplicemente le dita) sulle pareti della risottiera per staccare le incrostazioni e butta ogni residuo nella spazzatura o nel tritarifiuti. Cerca di staccarne la maggiore quantità possibile a mano, potrai togliere le ultime tracce in seguito strofinando le superfici.[17]
    • L'interno della risottiera è in genere dotato di rivestimento antiaderente che ne facilita la pulizia.
    • Non utilizzare strumenti affilati o spugne abrasive; sono indubbiamente efficaci, ma danneggiano l'elettrodomestico.
  3. 3
    Strofina la parte interna con un panno bagnato. Inumidisci un telo con acqua calda per sciogliere le incrostazioni d'amido; così facendo, dovresti rimuovere qualsiasi particella allentata o pellicola residua. Aspetta poi che le superfici si asciughino all'aria, metti il coperchio e riponi la risottiera fino al prossimo utilizzo.[18]
    • Se devi usare un metodo più aggressivo per lo sporco ostinato, strofina la risottiera con una spazzola per piatti o il lato verde di una spugna.[19]
    • Per questioni di sicurezza, stacca la spina dalla presa di corrente prima di usare l'acqua.
  4. 4
    Finito.
    Advertisement

ConsigliModifica

  • Una risottiera standard può costare circa 50 euro, ma permette di risparmiare un sacco di tempo e frustrazione quando devi cucinare perfettamente il riso integrale per la prima volta.
  • Cerca dei modelli dotati di funzione specifica per il riso integrale.
  • Per ottenere dei chicchi più teneri e morbidi, aggiungi un pizzico di sale marino o integrale prima della cottura.
  • Lascia il coperchio sulla risottiera durante il pasto, per evitare che la pietanza avanzata si asciughi.
  • Pulisci accuratamente l'elettrodomestico sia all'interno sia all'esterno ogni pochi utilizzi.

AvvertenzeModifica

  • Se non esegui un risciacquo accurato del riso, il piatto potrebbe assumere una consistenza gommosa perché i chicchi si incollano fra loro.
  • Mangiare del riso lasciato esposto a temperatura ambiente o riscaldato più volte può causare una grave intossicazione alimentare.[20]

Cose che ti ServirannoModifica

  • Risottiera
  • Colino
  • Tazza graduata asciutta
  • Cucchiaio di legno
  • Spatola di gomma
  • Panno o spugna umidi

Hai trovato utile questo articolo?

No