Come Cucire la Seta

Scritto in collaborazione con: Lo Staff di wikiHow

La seta è un tessuto sontuoso e sensuale, apprezzato da chiunque nel corso dei secoli. Prodotta dai bozzoli dei bachi da seta, è anche la fibra naturale più forte.[1] La sua consistenza liscia e scivolosa comporta alcune difficoltà che richiedono una particolare attenzione quando bisogna cucirla. Vi sono, tuttavia, semplici tecniche per rendere la seta più facile da gestire durante tutte le fasi di un lavoro di cucito a mano.

Parte 1 di 5:
Prelavaggio della Seta

  1. 1
    Lava a mano il tessuto. La seta tende a restringersi, modificando le dimensioni e l'aspetto del modello che intendi cucire. Grazie al prelavaggio diminuirai la possibilità che il tessuto si restringa quando lo laverai una volta completato il lavoro. Normalmente, la seta si ritira del 5-10% circa e, in alcuni casi, quando la trama è più larga, fino al 15%.[2]
    • Utilizza un detergente delicato, come Woolite, in acqua tiepida, lavando la seta nel lavandino o in una bacinella. In alternativa, usa uno shampoo delicato.
    • Puoi anche lavare in lavatrice alcuni tessuti in seta. Utilizza il ciclo delicato e un detergente non aggressivo.[3]
    • Alcuni tipi in seta, come la seta dupioni, possono essere lavati solo a secco.[4]
  2. 2
    Lava separatamente i colori forti. Se hai un pezzo di seta dalle tinte brillanti o intense, è meglio lavarlo separatamente. I colori utilizzati su questi tessuti tendono a scaricare e, di certo, non vorrai che si sbiadiscano. Trova il tempo per lavare gli scampoli separatamente per evitare che non si stingano, macchiandosi l'un l'altro.[5]
    • Procedendo al prelavaggio dei tessuti dai colori forti, ti assicurerai anche che non si stingano quando li lavi una volta terminato il lavoro di cucito.
  3. 3
    Lava il tessuto in acqua e aceto bianco. L'aceto ti aiuterà a eliminare i residui di sapone dal tessuto. Mescola in una bacinella o nel lavandino 60 ml di aceto bianco per ogni litro d'acqua. Muovi la seta per rimuovere il detersivo. Butta l'acqua e lascia il tessuto nel lavandino.
  4. 4
    Risciacqua nuovamente il tessuto nell'acqua. Procedi a un secondo risciacquo, questa volta senza aceto. La semplice acqua riuscirà a togliere qualsiasi traccia di aceto e ne eliminerà l'odore.
  5. 5
    Non strizzare la seta. Quando avrai terminato di lavare a mano il tessuto, non attorcigliarlo né strizzarlo per eliminare l'acqua in eccesso. Piuttosto, sistemalo su un asciugamano e poi aggiungine un altro sopra.
    • Puoi eliminare la restante umidità passando il ferro da stiro sull'asciugamano a temperatura media.[6]
  6. 6
    Asciuga il tessuto. Esistono diversi metodi per asciugare la seta, che variano in base alle preferenze. Prova ad asciugare parzialmente il tessuto nell'asciugatrice. Toglilo quando è ancora umido e stendilo affinché si asciughi completamente.
    • In alternativa, puoi asciugare la seta tra due asciugamani o stenderla su un filo subito dopo averla lavata.
    Pubblicità

Parte 2 di 5:
Raccogliere l'Occorrente per Cucire

  1. 1
    Scegli un paio di forbici affilate. Poiché la seta è scivolosa, usa forbici molto affilate in modo che i tagli lungo il tessuto siano netti.[7]
    • Potrebbe essere utile adoperare un paio di forbici da sarta e a zig-zag. Queste ultime creano piccoli triangoli lungo l'orlo dei tessuti, evitando le sfilacciature tipiche della seta.
  2. 2
    Scegli un ago piccolo per la macchina da cucire. Con un ago sottile e appuntito praticherai fori più piccoli nel tessuto. Dal momento che la seta tende a mostrare i buchi delle cuciture molto facilmente, scegli un ago di piccole dimensioni quando devi incominciare il tuo lavoro di cucito.
    • Un ago Microtex n. 60/8 o universale è l'ideale.[8]
    • Tieni a portata di mano qualche ago di ricambio mentre cuci. Non sarebbe una cattiva idea sostituirlo ogni tanto, in modo da cucire sempre con un ago perfettamente appuntito. Le fibre della seta sono molto resistenti e rischiano di smussarlo facilmente.
    • Se cuci a mano, scegline uno molto sottile e appuntito.
  3. 3
    Scegli un filo di cotone o poliestere di buona qualità. Il filo va abbinato al tessuto. Quelli in policotone o poliestere al 100% sono ottime scelte. Sebbene alcune persone preferiscano cucire la seta con il filo di seta, non è molto forte e può sfilarsi facilmente.[9]
  4. 4
    Scegli un piede piatto per la macchina da cucire. Il piede della macchina da cucire serve per schiacciare il tessuto mentre l'ago si muove su e giù. È consigliato l'uso di un piedino piatto, in quanto non si impiglia nella seta mentre la stoffa passa nella macchina.
    • In alternativa, scegli un piede che impedisca alla seta di scivolare.[10]
  5. 5
    Pulisci e spolvera la macchina da cucire. Ogni volta che cuci, sarebbe opportuno lavorare con una macchina pulita e priva di polvere, ma questa norma è importante soprattutto quando hai a che fare con tessuti delicati, come la seta. Pertanto, spolvera per bene la macchina rimuovendo eventuali residui. A tale scopo, puoi utilizzare una bomboletta d'aria compressa da spruzzare nelle fessure e nelle aperture dell'apparecchio.
    Pubblicità

Parte 3 di 5:
Tagliare la Seta

  1. 1
    Lavati le mani prima di toccare la seta. Quando sei pronto per lavorare il tessuto, lavati le mani con acqua e sapone, dopodiché asciugale per bene. In questo modo, eliminerai eventuali residui o tracce di grasso che potrebbero macchiare la stoffa.
    • Questa operazione è importante soprattutto se cuci a mano.
  2. 2
    Inserisci uno strato di mussola o carta velina sotto il pezzo di stoffa. La carta velina, la mussola o persino la carta da imballaggio possono impedire alla seta di scivolare quando la tagli con le forbici.
    • La carta velina è utile soprattutto perché puoi continuare a usarla per tenere ferma la seta, anche quando usi gli spilli e la cuci.
  3. 3
    Applica uno spray stabilizzatore per tessuti. Puoi anche utilizzare uno spray stabilizzatore per tessuti, formulato per irrigidire leggermente il tessuto affinché quest'ultimo sia più facile da gestire durante la fase del taglio. Lo trovi nelle mercerie e su Internet.
  4. 4
    Utilizza spilli per seta e pesi per cartamodelli. Gli spilli per seta sono ultra sottili e lasciano fori molto piccoli su questo tipo di tessuto. Sono utili per far aderire il cartamodello alla stoffa, senza lasciare tracce visibili. I pesi per cartamodelli vengono utilizzati per tenere fermo il tessuto sul piano di lavoro in modo che non si sposti mentre viene tagliato. Puoi anche mantenere la stoffa utilizzando oggetti pesanti, come le conserve in scatola.[11]
  5. 5
    Taglia le parti del cartamodello una per una. Quando si lavora con altri tipi di stoffe, solitamente è possibile ritagliare due parti del modello sovrapponendo il tessuto. Tuttavia, con la seta è meglio ritagliare separatamente ogni parte del cartamodello. È troppo scivolosa e, tagliando due strati di tessuto contemporaneamente, rischi di sbagliare il taglio del modello.[12]
    • Per le zone del cartamodello da doppiare lungo una piega, ridisegna il pezzo come se fosse piegato. In questo modo, non sarà necessario tagliare due strati di tessuto in una sola volta.
    Pubblicità

Parte 4 di 5:
Preparare il Tessuto da Cucire

  1. 1
    Utilizza gli spilli per seta. Gli spilli per seta sono ultra sottili e lasciano fori molto piccoli su questo tipo di tessuto. Sono utili per far aderire il cartamodello alla stoffa, senza lasciare tracce visibili.[13]
    • In alternativa, adopera le graffette o le pinze fermacarte per tenere fermo il tessuto.
  2. 2
    Posiziona gli spilli lungi i margini delle cuciture. I margini delle cuciture sono le porzioni di stoffa lungo i bordi che risulteranno nascoste quando il lavoro sarà terminato. Dal momento che la seta mostra molto facilmente i fori delle cuciture, inserisci gli spilli lungo i margini delle cuciture per evitare che i fori siano troppo visibili. Normalmente, la larghezza dei margini è di 1,5 cm.[14] Typical sewing allowances are ½ inch or 5/8 inch in width.
  3. 3
    Stira le cuciture usando il ferro a temperatura bassa e un panno filtrante. Stira la seta affinché le impunture siano più visibili quando cuci. Questa operazione ti aiuterà anche a cucire nei punti giusti. Fai in modo che il ferro da stiro non sia troppo caldo e usa un panno filtrante sulla stoffa per evitare che quest'ultima sia a diretto contatto con il ferro.
    • Molti ferri da stiro hanno il programma per la seta, che puoi utilizzare per questo scopo.
  4. 4
    Taglia gli orli sfilacciati. La seta tende a sfilacciarsi facilmente e, in seguito al prelavaggio, potrebbe sfrangiarsi in misura maggiore rispetto a un pezzo di tessuto nuovo. Taglia gli orli per rimuovere i fili in eccesso e renderli uniformi. Elimina i fili che pendono.
    Pubblicità

Parte 5 di 5:
Cucire la Seta

  1. 1
    Imbastisci a mano la stoffa. L'imbastitura è una tecnica che ti consente di unire due pezzi di stoffa usando punti lunghi e lenti al fine di facilitare le cuciture. Dal momento che la seta è un tessuto piuttosto scivoloso, può essere utile imbastirla a mano con punti che assumano l'aspetto di una linea tratteggiata.
    • Puoi trovare diversi tutorial su Internet per imparare a imbastire.
  2. 2
    Posiziona un pezzo di carta velina sotto la seta. Se il tessuto scivola eccessivamente mentre cuci, prova a mettere un pezzo di carta velina sotto la zona da cucire. L'ago penetrerà entrambi gli strati, cucendoli insieme.
    • Quando hai finito di cucire, puoi strappare la carta velina.
  3. 3
    Applica uno spray stabilizzatore per tessuti. Puoi anche utilizzare uno spray stabilizzatore per tessuti formulato per irrigidire leggermente il tessuto affinché quest'ultimo sia più facile da gestire durante la fase del taglio. Lo trovi nelle mercerie e su Internet.
  4. 4
    Prova la cucitura su un avanzo di stoffa. Verifica se le impostazioni della macchina da cucire sono adatte alla seta, facendo una prova di cucito su uno scampolo di seta. Aggiusta la tensione e il livello del filo prima di cucire il modello che desideri.[15]
    • Cerca di realizzare 3-5 punti ogni centimetro, anche se la quantità dei punti può variare a seconda del lavoro.[16]
  5. 5
    Tendi il filo del rocchetto e della bobina. Quando posizioni la stoffa nella macchina da cucire, spiega e tira il filo del rocchetto e della bobina di fronte a te. In questo modo, eviterai che si impigli accidentalmente nel piede della macchina, causando buchi o impunture troppo tese durante la fase di cucitura.
  6. 6
    Accomoda manualmente l'ago nel tessuto. Ruota il volantino fino a inserire l'ago nel tessuto. Questa manovra ti assicurerà che la macchina parta molto lentamente e che il tessuto non si arricci e non resti impigliato nel piede.[17]
  7. 7
    Tieni dritta la stoffa. Accompagna delicatamente il tessuto in modo che resti dritto quando passa nella macchina. Fai attenzione a non tenderlo, però, in quanto potrebbe arricciarsi una volta terminato il lavoro.
  8. 8
    Effettua qualche punto, dopodiché cuci a punto indietro. Inizia a fare l'impuntura e poi assicurala dando qualche punto indietro. In questo modo, la cucitura non cederà. Fallo con molta delicatezza, in modo che all'inizio la seta non scivoli né si arricci accidentalmente.
  9. 9
    Cuci a ritmo lento e costante. La seta tende a incresparsi e raccogliersi, perciò procedi lentamente quando cuci. Segui un ritmo costante affinché le impunture siano uguali e regolari.
  10. 10
    Controlla frequentemente come stai procedendo. Rallenta o fai una pausa per assicurarti che il tessuto passi correttamente nella macchina. Osserva le cuciture per vedere se sono piatte e lisce.
  11. 11
    Fai attenzione se devi scucire qualche punto. Scucire la seta è un'operazione pericolosa, in quanto c'è il rischio di lasciare buchi nel tessuto che potrebbero essere visibili persino quando il lavoro è terminato. Decidi se è necessario scucire. In questo caso, procedi con estrema delicatezza e lentamente.
    • Per rendere meno visibili i buchi delle cuciture, strofinali con l'unghia dal lato rovescio della stoffa. Inumidisci il tessuto spruzzando un po' d'acqua e poi passa il ferro a temperatura media o bassa.[18]
  12. 12
    Finisci di cucire. La seta si sfilaccia molto facilmente e può compromettere la qualità del lavoro se gli orli si sfrangiano fino ad arrivare alle cuciture. Termina le cuciture con un sopraggitto o una cucitura inglese (o francese).
    • Per il sopraggitto avrai bisogno di una tagliacuci. È il metodo più efficace, perché cuce l'orlo del tessuto e lo sigilla all'interno della zona dove hai realizzato il sopraggitto.
    • Puoi anche utilizzare altri metodi per rifinire, come lo zigzag, lo sbieco e il punto sopraffilo.[19][20]
    Pubblicità

Informazioni su questo wikiHow

Scritto in collaborazione con:
Redazione di wikiHow
Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro team di editor e ricercatori esperti che ne hanno approvato accuratezza ed esaustività.
Categorie: Cucito
In altre lingue

Hai trovato utile questo articolo?

No
Pubblicità